il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Articolo 18

Articolo 18

(13 Marzo 2012) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

La controriforma del lavoro Monti Fornero

(99 notizie dal 22 Novembre 2011 al 18 Dicembre 2017 - pagina 4 di 5)

Fornero, la cecchina

Ha silurato il sito web della DPL di Modena

La chiusura del sito della Direzione Provinciale del Lavoro di Modena è una vergogna, paragonabile, a nostro avviso, ai sistemi di coloro che bruciavano libri pensando di distruggere le idee, vergogna che deve essere immediatamete cancellata per il rispetto dei 18 milioni di visitatori del sito di questi ultimi anni, per non ricadere nei metodi di gestione dell’informazione pre-bellici. Facciamo...

(9 Aprile 2012)

Sandro Giacomelli Davide Banti Marcello Pantani Federico Giusti Confederazione cobas Pisa

La "riforma" del mercato del lavoro

Il nuovo testo della riforma del mercato del lavoro è colpevolmente deludente in ogni suo aspetto; chi si aspettava un documento innovativo e moderno come la professorina Fornero dichiarava, non solo è rimasto deluso ma se lo deve leggere con estrema attenzione, meglio se lo fa con un addetto ai lavori, prima di prendere nota sui riferimenti storici riportati, dopo un – cancella,...

(8 Aprile 2012)

Sandro Giacomelli Cobas Lavoro Privato Pisa

Art. 18: vergognoso accordo raggiunto sulla testa degli operai

Facciamolo saltare con la lotta e l’unità dal basso

Il governo Monti-Napolitano e i segretari dei partiti borghesi che lo sorreggono (PDL, PD e “terzo polo”) hanno raggiunto un accordo politico per varare e approvare il disegno di legge sulla “riforma del lavoro”. Questo accordo “blindato” non modifica nella sostanza il contenuto della manovra, ma ne ribadisce il contenuto antioperaio. La regola più importante,...

(8 Aprile 2012)

Piattaforma Comunista

Un accordo da respingere

La Segreteria nazionale della Fiom-Cgil esprime un giudizio negativo sul disegno di legge del Governo in materia di mercato del lavoro poiché il provvedimento non riduce la precarietà, non rende universali per tutte le forme di lavoro e per tutte le imprese gli ammortizzatori sociali e il sostegno al reddito. Inoltre, il ddl svuota di valore l'articolo 18, in quanto il risarcimento economico...

(7 Aprile 2012)

Segreteria nazionale Fiom

Liberalizzazione

"La riforma del mercato del lavoro in una prospettiva di crescita" - così recita il titolo - risulta divisa in 3 parti: tipologie contrattuali (precarietà), ammortizzatori sociali, disciplina sulla flessibilità in uscita art.18. L'unicità del provvedimento raggiunge come risultato la liberalizzazione del mercato del lavoro attraverso un doppio passaggio di intervento, diretto,...

(7 Aprile 2012)

viap

Articolo 18: Nessuno firmi l’accettazione di questo bidone. Sciopero subito!

Giù le mani dall’articolo 18. Nessuno firmi l’accettazione di questo bidone. Sciopero subito! Coordinamento lavoratrici e lavoratori autoconvocat* - contro la crisi lavoratoriautoconvocati@gmail.com Ecco venuto allo scoperto il “Pacco” del Governo che vede la luce e verrà votato in Parlamento. Con la controriforma della Fornero sostenuta da PD-PDL-TERZO POLO...

(6 Aprile 2012)

Comunisti Uniti

Sulla controriforma del lavoro il nostro giudizio e' assolutamente negativo. la cgil, senza bussola, cede al pd

Nazionale – giovedì, 05 aprile 2012 Il giudizio dell’Unione Sindacale di Base sulla “controriforma del lavoro” presentata in Parlamento rimane estremamente negativo e tale valutazione non è assolutamente mitigata dalle modifiche apportate all'ultimo momento. Nel complesso si tratta di un provvedimento che, costruito sulle macerie già prodotte dai precedenti...

(5 Aprile 2012)

USB Unione Sindacale di Base

Respingere l'accordo truffa contro l'articolo 18.

L'accordo Monti- Bersani- Casini- Alfano sul mercato del lavoro cancella l'attuale articolo 18. Nel caso di un licenziamento illegittimo con motivazione economica, l'attuale diritto al reintegro è rimpiazzato dal potere del giudice: che PUO' disporre il reintegro SOLO se la motivazione economica del licenziamento- comunque senza giusta causa- è “manifestamente insussistente”....

(5 Aprile 2012)

MARCO FERRANDO Partito Comunista dei Lavoratori

Art.18. Prime reazioni alla Legge-truffa

Cremaschi “Ci saranno licenziamenti ingiusti”. L'Usb ”I lavoratori alle prese con una mannaia, saranno disincentivati dal fare ricorso contro il licenziamento”. La Cgil riunisce la segreteria “per un giudizio più approfondito”. “Ci può essere un licenziamento ingiusto e il lavoratore resta fuori lo stesso, magari con l'indennizzo, ma fuori. Ci...

(5 Aprile 2012)

Stefano Porcari - Contropiano

Nessun compromesso sull'articolo 18

Le “soluzioni” sull'articolo 18, su cui si stanno esercitando Bersani, Alfano, Casini, sono inaccettabili per gli operai. Hanno come unico scopo quello di mascherare la sostanza della proposta Fornero, per renderla più digeribile al PD. Ma il problema non è salvare Bersani, è salvare l'articolo 18. Nella migliore delle ipotesi ventilate,i lavoratori illegittimamente...

(4 Aprile 2012)

Partito Comunista dei Lavoratori

L'articolo 18 non si tocca!

Oggi il Financial Times preannunciava l’impossibilità del Governo Monti di mantenere gli standard imposti dalla BCE, il significato è chiaro: si fa avanti lo spettro di di una manovra correttiva, con nuove tasse e ulteriori tagli che ci avvicinerà ancora di più alla Grecia; la Spagna viaggia con una disoccupazione al 24%, a Gela questa mattina una donna di 80 anni...

(4 Aprile 2012)

Confederazione Cobas Pisa

STATO DI AGITAZIONE PROCLAMATO ALL'AZIENDA COMUNALE FARMACAP DI ROMA, CONTRO MODIFICHE IN PEJUS ARTICOLO 18 STATUTO DEI LAVORATORI E SU PIATTAFORMA AZIENDALE

Comunicato sindacale – avviso al personale stato di agitazione – per affissione art. 25 L. 300/70 e L. 146/90 Roma, 30 Marzo 2012 Al Gabinetto del Sindaco di Roma Capitale - c.a. Dott. Basile 06 67103590 e Dott.ssa Bottiglieri 06 67105556 Al Commissario straordinario per Azienda Spec. Comunale Farmacap Avv. Franco Paparella fax 06 57303370 ...

(1 Aprile 2012)

Per la Rsa - Rls Usi Ait interna Vincenzo Salvitti, Per la segreteria provinciale intercategoriale Unione Sindacale Italiana – fedele ai principi dell’Ait Giuseppe Martelli

Art.18: prove di riforma, autista licenziato per motivi economici

E' successo ad un dipendente di Autolinee Toscana. L'azienda ha motivato il suo licenziamento con i tagli del Governo al trasporto locale. "Ma una cosa del genere non si era mai vista", tuonano i sindacati che sono pronti allo sciopero regionale di rassegna.it Sembrerebbe un'applicazione ante litteram del nuovo articolo 18, nella versione prospettata dal Governo. La compagnia di trasporti Autolinee...

(30 Marzo 2012)

Comunisti Uniti

I licenziamenti nella Pubblica amministrazione saranno chiamati mobilità

L’art 18 (o meglio la sua cancellazione) vale anche per il pubblico impiego ma a scanso di equivoci, al di là delle precisazioni del Ministro Patroni Griffi, sarebbe bastato leggersi l’art 33 del decreto legislativo 165\2001 che prevede la possibilità delle Pubbliche amministrazioni di rilevare eccedenze negli organici attraverso una semplice informazione (non contrattazione,...

(29 Marzo 2012)

cobas pubblico impiego toscana

Lavoro sicuro e dignitoso per tutti unica risposta alla crisi

"L'Italia è una Repubblica (af)fondata sul lavoro". Pubblichiamo di seguito un comunicato degli ex lavoratori ThyssenKrupp sulla situazione politica, la riforma del lavoro e il tema della sicurezza.

Il Governo Monti, incarnazione di uno dei governi “tecnici” più autoritari e antipopolari visto negli ultimi anni, esecutore delle misure “lacrime e sangue” imposte da gruppi finanziari, banche e speculatori, continua con la linea dura lanciando l’ennesima offensiva contro i lavoratori con il tentativo di introdurre, tra le misure contenute nelle riforme del mercato...

(26 Marzo 2012)

Ex lavoratori ThyssenKrupp Torino

C'E' POCO DA RIDERE

Ecco come preparano l'imbroglio. Fermiamoli subito!

La foto di Cernobbio vale più di mille articoli esplicativi. Intorno a un tavolo colmo di cibi, siedono Monti, la segretaria della Cgil Camusso, i segretari dei partiti borghesi che sostengono il governo, Bersani, Alfano, e pochi altri. Si fanno fotografare tutti sorridenti. La segretaria della Cgil addirittura sghignazza a bocca spalancata. La cosa dovrebbe sembrare strana. La Cgil ha...

(25 Marzo 2012)

Francesco Ricci - PdAC

Senza compromessi, sino in fondo, per l'alternativa operaia

La posta in gioco dello scontro sociale apertosi sull'articolo 18 è semplicemente enorme. Il movimento di lotta di questi giorni ha mosso le acque della politica italiana, aprendo ovunque contraddizioni nuove. E alimentando una nuova fiera di ipocrisie. L'IPOCRISIA DEL GOVERNO In primo luogo da parte del governo. Il ministro Fornero, nel mentre simula ( improbabili) sentimenti “umanitari”,...

(24 Marzo 2012)

MARCO FERRANDO Partito Comunista dei Lavoratori

Articolo 18, la ciliegina sulla torta dello sfascio della pubblica amministrazione

Nazionale – sabato, 24 marzo 2012 Continuando a praticare lo sport nazionale dell’attacco “a prescindere” al pubblico impiego, la stampa italiana non perde occasione per accanirsi contro la pubblica amministrazione e contro i dipendenti pubblici, oggi colpevoli di non essere ancora definitivamente identificati come destinatari degli effetti nefasti della modifica dell’art.18...

(24 Marzo 2012)

USB Unione Sindacale di Base - Pubblico Impiego

Salvare l'art.18 per salvare l'unità dei lavoratori, il presente ed il futuro delle lotte

Alla battaglia dei metalmeccanici, che sta continuando anche in questi giorni in diverse aree industriali del paese si stanno aggiungendo, in alcuni territori significativi, altre categorie. Questo rimane il punto di riferimento dirimente: scioperi, assemblee in sciopero, blocchi e manifestazioni, con uscite dai luoghi di lavoro sono esempi di autonoma espressione dei lavoratori. A prescindere ed...

(24 Marzo 2012)

Commissione Sindacale Federazione dei Comunisti Anarchici

Il governo delle banche e degli affari vuole regalare ai padroni la liberta’ di licenziare.

E’ necessario fermarlo e affossare questo “accordo sul lavoro”.

Come i precedenti governi politici, il governo dei “tecnici” conosce una sola risposta alla crisi provocata dalle banche, dagli speculatori di borsa e dalle politiche economiche liberiste: cancellare i diritti e le tutele dei lavoratori dipendenti. Dopo la fine della contrattazione nazionale e l’abrogazione della democrazia dentro le fabbriche; dopo la sciagurata manovra sulle pensioni...

(23 Marzo 2012)

Per la CUB Piemonte Stefano Capello

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 |    >>

56710