il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Il ricatto

Il ricatto

(20 Giugno 2010) Enzo Apicella
A Pomigliano la Fiat convoca, con scarso successo, una manifestazione a favore dell'accordo

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

Capitale e lavoro (cronaca sud)

Crisi e lotte alla Fiat

(204 notizie dal 17 Maggio 2002 al 15 Gennaio 2020 - pagina 6 di 11)

Termini Imprese: raggiunto l’accordo di mobilità

Fiom: nemmeno il governo è riuscito a far retrocedere la Fiat

26/11/2011 – [MP] Sul sito della Fiom-Sicilia il titolo, neutro, “Raggiunto l'accordo di mobilità”, rimanda ad un articolo Adnkronos sul risultato del lungo vertice al ministero dello Sviluppo economico per trovare un’intesa sulla sorte dei lavoratori dopo la chiusura, due giorni fa, dello stabilimento Fiat di Termini Imerese. "Abbiamo raggiunto l'intesa tra Fiat e le...

(27 Novembre 2011)

Radio Città Aperta - Roma

Fiat Termini Imerese. Cancelli chiusi

Ultimo atto in Sicilia. Da oggi cancelli chiusi alla Fiat di Termini Imerese, al via un lungo periodo di cassaintegrazione per i circa 1500 operai, fino al 31 dicembre, giorno in cui la Fiat cesserà ufficialmente le attività. Ieri per le tute blu è stato l’ultimo giorno di lavoro, mentre si tenta ancora di proseguire la trattativa con un incontro fissato per mercoledì...

(25 Novembre 2011)

Alessandra Valentini DirittiDistorti

Fiat: montagne che partoriscono topolini

Dopo 3 anni e mezzo di precarietà, sottosalario e “cassa” (con una inquietante e mai smentita prospettiva di anni di cigs e tagli occupazionali in Fiat Pomigliano, Nola ed indotto) oggi è solo una manciata di operai ad essere assunta in newco (133 stamattina, altri 35 nei prossimi giorni): lavoratori che hanno accettato per “stato di necessità” e loro...

(22 Novembre 2011)

Slai cobas Fiat Alfa Romeo e terziarizzate

Studenti e studentesse napoletani al fianco dei lavoratori dell'IRISBUS

Il giorno 11 ottobre 2011 gli studenti e le studentesse delle università di Napoli si sono riuniti in assemblea per organizzare la partecipazione alla manifestazione internazionale di sabato 15 ottobre a Roma e percorsi di lotta unitari in vista dell’autunno. L’incontro ha visto, oltre a quella di studenti medi ed universitari, la partecipazione attiva dei lavoratori dell’IRISBUS,...

(12 Ottobre 2011)

Lear di Caivano/referendum: lavoratori sconfessano accordo e normativa sui contratti in deroga

VINCE LO SLAI COBAS: STAMANE I LAVORATORI HANNO BOCCIATO L’ACCORDO- QUADRO SIGLATO LO SCORSO 21 OTTOBRE TRA FIOM-FIM-UILM-FISMIC E LEAR CORPORATION, MULTINAZIONALE DELL’INDOTTO DELL’AUTO ED AZIENDA LEADER DEL SETTORE CON 92.000 DIPENDENTI E 35 STABILMENTI NEL MONDO DI CUI 6 IN ITALIA IL VOTO OPERAIO DI STAMANE E’ RESO ANCOR PIU’ IMPORTANTE SIA DAL FATTO CHE SI TRATTA...

(10 Ottobre 2011)

SLAI Cobas Lear Corporation Caivano – coordinamento provinciale

Slai cobas napoli: Marchionne e’ uno sfasciacarrozze che campa di rendita sui vecchi modelli !

Rispetto ai dati-vendita europei del 2010, in giugno/luglio 2010 il mercato dell’auto è calato rispettivamente dell’ 8,1% e dell’1,9% mentre in agosto la domanda è risalita del +7,8%. Ma in tutto questo il negativo Fiat è andato ben oltre: nel bimestre di giugno e luglio scorsi la perdita è stata del 9,9% mentre in agosto (nonostante la risalita delle...

(28 Settembre 2011)

SLAI Cobas - coordinamento provinciale di Napoli

Fiat. Le tute blu di Termini Imerese a Roma, vogliamo risposte. Fiom, mobilitazione generale

«Noi pensiamo che bisogna arrivare ad un momento generale di mobilitazione e per questo la proporremo nell'assemblea nazionale dei delegati Fiom l'8 ottobre a Melfi». Lo ha annunciato Maurizio Landini, segretario nazionale della Fiom Cgil durante il presidio dei lavoratori di Termini Imerese in Piazza Montecitorio. «Ci auguriamo -ha continuato- che questa possa avvenire con il coinvolgimento...

(27 Settembre 2011)

Alessandra Valentini DirittiDistorti

Fiat. Operai Termini Imerese protestano davanti a Regione

Dopo l'assemblea di ieri davanti ai cancelli della fabbrica, prosegue la mobilitazione dei lavoratori. In queste ore circa 400 operai della Fiat e delle ditte dell'indotto di Termini Imerese stanno manifestando davanti Palazzo d'Orleans, sede della Presidenza della Regione siciliana. La piazza è off limits, il traffico è stato deviato dalle forze dell'ordine che presidiano l'ingresso...

(20 Settembre 2011)

DirittiDistorti

La battaglia della fiat di termini imerese bilancio e prospettiva di una lotta.

La lotta dei lavoratori della Fiat di Termini Imerese merita il sostegno di tutto il movimento operaio. La Fiat sta procedendo all'annunciata chiusura della fabbrica. 1800 operai, incluse le tre aziende dell'indotto, stanno per essere buttati su una strada. Il progetto di acquisto del faccendiere molisano Di Risio- già coinvolto nel mancato rilevamento di Fiat Irisbus di Avellino- è...

(18 Settembre 2011)

Partito Comunista dei Lavoratori

A fianco degli operai della irisbus e della loro lotta

La decisione della Fiat di chiudere la Irisbus è socialmente criminale: nei confronti dei lavoratori e del territorio irpino. Il Partito Comunista dei lavoratori esprime pieno sostegno agli operai della Irisbus e alla loro lotta. Com'era prevedibile il negoziato con la Fiat e col governo è finito in un vicolo cieco. La Fiat vuole chiudere Irisbus dentro un piano più generale...

(15 Settembre 2011)

Partito Comunista dei Lavoratori

Irisbus chiude. A casa oltre 1000 operai

Irisbus chiude. Tutti a casa i 700 operai, cui si aggiungono i circa 300 dell’indotto. Questa è l’ultima notizia, dopo promesse e rassicurazioni, dopo le parole di Marchionne che si dice soddisfatto di tutto quello che gli è stato concesso, è giunta la notizia che il gruppo dell’imprenditore Di Risio non è interessato all’offerta e rinuncia al progetto...

(14 Settembre 2011)

DirittiDistorti

Gli operai della irisbus occupano la fabbrica il pcl davanti ai cancelli

I 700 operai Irisbus hanno votato in Assemblea la occupazione della fabbrica. L'appello alla “virtù della prudenza” lanciato da De Mita è fallito. La trattativa intrapresa il 30/31 Agosto a Roma in presenza del Ministro Romani è finita su un binario morto. Il ministro aveva proposto alle parti uno stallo di due mesi, lasciando in realtà alla Fiat le mani libere...

(2 Settembre 2011)

Partito Comunista dei Lavoratori

Scontro ferrando-de mita davanti agli operai della fiat-irisbus di avellino

La Fiat IRISBUS di Avellino- con 700 dipendenti- è l'unica fabbrica in Italia che produce autobus. La Fiat vuole cedere lo stabilimento ad un'azienda molisana, che non garantirebbe la continuità del lavoro e dell'occupazione. I lavoratori hanno immediatamente reagito all'annuncio aziendale iniziando una lotta a oltranza con il presidio permanente, giorno e notte, dei cancelli della fabbrica....

(14 Agosto 2011)

Partito Comunista dei Lavoratori

Fiat Pomigliano. Operaio tenta suicidio dopo ulteriore lettera Cig

«Il tragico e disperato gesto del lavoratore della Fiat di Pomigliano d'Arco, che ha tentato di togliersi la vita a seguito della notizia della ulteriore proroga, dopo già tre anni, della Cig, è l'ennesimo sintomo della gravità della crisi che attraversa la nostra Regione, del clima di disperazione che tocca quanti si vedono privati delle loro certezze economiche, lavorative,...

(3 Agosto 2011)

Alessandra Valentini DirittiDistorti

Suicidi in fiat: non si puo’ continuare a vivere per anni sul ciglio del burrone dei licenziamenti

L’INTERO QUADRO POLITICO-ISTITUZIONALE CHE, DA SINISTRA A DESTRA, HA COPERTO LE INSANE POLITICHE DELLA FIAT E’ CORRESPONSABILE DÌ QUESTI MORTI INSIEME ALLE CENTRALI CONFEDERALI Dopo aver lucrato negli anni scorsi finanziamenti pubblici multimiliardari, lo speculatore Marchionne chiude e ridimensiona le fabbriche Italiane e delocalizza la produzione all’estero per fare profitti...

(3 Agosto 2011)

Slai cobas fiat Alfa Romeo e terziarizzate

Fiat. Pomigliano un anno dopo

È trascorso un anno esatto dal referendum di Pomigliano, quando vinsero i sì al piano di Marchionne, nonostante il no della Fiom, nonostante la rinuncia dolorosa a diritti e tutele. Dopo un anno rimane incerto il futuro e difficile il presente per gli operai dello stabilimento Giambattista Vico di Pomigliano d'Arco (Napoli). Incertezze sulla produzione della nuova Panda, mentre «forti...

(22 Giugno 2011)

Alessandra Valentini DirittiDistorti

Fiat Pomigliano, azienda chiede cassintegrazione per cessazione attività

CON UNA COMUNICAZIONE FORMALIZZATA AI SINDACATI LA FIAT PREANNUNCIA LA CESSAZIONE DI ATTIVITA’ A POMIGLIANO ED AVVIA IL < PIANO DI DISIMPEGNO IN ITALIA DALLE ATTIVITA’ PRODUTTIVE ED ORGANIZZATIVE FUNZIONALI ALLA FABBRICAZIONE VEICOLISTICA > : A RISCHIO I LIVELLI OCCUPAZIONALI A POMIGLIANO (3.600 IN G. B. VICO) E NEL GRUPPO LA PREOCCUPANTE ELUSIVITA’ DEL PIANO INDUSTRIALE, AD OLTRE...

(17 Giugno 2011)

Slai cobas fiat Alfa Romeo e terziarizzate

Rappresentanti di lista: no al terrorismo psicologico

Hanno fatto, hanno detto da giorni che.......; giravano voci assurde nelle officine, ed ecco che questa mattina la direzione FTP Termoli ha chiamato a se i "discepoli" e gli ha raccontato la filastrocca....... Altro che reality show, dopo Pomigliano, la Sevel, ecc... a Termoli, al termine dell'ultimo giorno prima delle votazioni alle amministrative, alla rsu viene comunicato che i lavoratori che...

(14 Maggio 2011)

LA RSU ANDREA DI PAOLO - S.I. COBAS TERMOLI

Continuiamo a Scioperare alla Sevel contro i Sabati e le Domeniche di Straordinario

MARCHIONNE NON E’ IL PADRONE DELLA NOSTRA VITA!

I sindacati di comodo Fim-Uilm-Fismic ...., i compari della Fiat, con i diktat su Pomigliano e Mirafiori hanno gia' accordato a Marchionne la SCHIAVIZZAZIONE della classe operaia: nelle peggiori condizioni e sotto il ricatto della perdita del lavoro la RESISTENZA OPERAIA s’e'; fatta sentire forte con i NO, gli Scioperi, lo stato di Agitazione Permanente! Ora questi “Lestofanti”...

(28 Aprile 2011)

Cobas del Lavoro Privato

Fiat Alfa Romeo Pomigliano. Apertura condizionata di Marchionne a Landini

Ma solo in trecento partecipano alla assemblea convocata dalla Fiom.

E’ dall’accordo separato di Pomigliano dello scorso anno che la Fiat non concedeva le assemblee retribuite alla Fiom in tutte le fabbriche del gruppo. Con la svolta di stamattina e la concessione dell’ assemblea retribuita alla Fiom, Marchionne ha fatto l’ apertura condizionata al sindacato di Landini sull’ asse dell’ incontro di ieri tra Marcegaglia e la Camusso...

(16 Aprile 2011)

Slai Cobas Fiat Alfa Romeo Pomigliano e terziarizzate

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | ...    >>

545540