il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Caporalato?

Caporalato?

(12 Gennaio 2011) Enzo Apicella
Referendum sul ricatto Marchionne a Mirafiori

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

Capitale e lavoro (cronaca sud)

Crisi e lotte alla Fiat

(204 notizie dal 17 Maggio 2002 al 15 Gennaio 2020 - pagina 9 di 11)

Fiat. Respingiamo il diktat su Pomigliano.

Lunedì 14 convocato il Comitato centrale Fiom

Di fronte al rifiuto della Fiat ad apportare qualsiasi modifica al testo da lei presentato lo scorso 8 giugno, la Fiom ha confermato la propria indisponibilità ad aderire a un documento che contiene deroghe al Contratto nazionale e alle leggi in materia di tutela della salute e sicurezza dei lavoratori e la messa in discussione di diritti individuali, compreso il diritto di sciopero. La Fiat,...

(14 Giugno 2010)

Fiom-Cgil

Pomigliano come Alitalia

Dopo il comunicato della segreteria del PD di disponibilità alle brutali ingiunzioni della Fiat ai lavoratori di Pomigliano speravo che la CGIL non vi si adeguasse ed intervenisse a difesa della posizione Fiom. Non è stato così e si sta ripetendo la situazione che portò al traumatico accordo per l'Alitalia. Allora la CGIL finì con l'apporre la sua firma accanto a...

(14 Giugno 2010)

Pietro Ancona

Pomigliano non si tocca! 25 Giugno sciopero gruppo Fiat, intera giornata

Manifestazione a Pomigliano, ore 11 vecchia stazione. Contro il” diktat Marchionne” che pretende di cancellare i diritti costituzionale di sciopero e conflitto sindacale.

Eccolo smascherato il piano Marchionne “ prendere o chiudere Pomigliano”, su cui si incentrano le mire dell’intero padronato e del governo tesi a liquidare la resistenza dei lavoratori tutti ! Compleanni da morto : per l’Alfa che festeggia i 100 anni con Pomigliano che smette di produrla ; per lo Statuto dei Lavoratori che compie 40 anni ,con il governo Berlusconi che vuole...

(14 Giugno 2010)

Cobas Lavoro Privato – Confederazione Cobas

Pomigliano. Trattativa Fiat

Lo Slai Cobas diffida Fiat-Fim-Fiom-Uilm dalla sottoscrizione di accordi in pejus derogativi dei diritti individuali dei lavoratori (protetti da superiori normative contrattuali, legali e costituzionali) e preannuncia l’impugnativa di eventuali intese sindacali fuorilegge, a firme congiunte o separate che siano, per la Fiat Pomigliano Intima l’immediata elezione delle rsu/rls decadute...

(12 Giugno 2010)

Slai cobas - coordinamento provinciale di Napoli

Perché vivere come schiavi?

Accetterebbe il piano Marchionne senza se e senza ma? “Da mamma che deve crescere i figli direi: firmate. Da persona con un po’ di dignità rispondo: perché vivere come schiavi? Tanto vale farci lavorare a frustate.” Così una lavoratrice della Fiat di Pomigliano risponde alla domanda di un giornalista (1) spiegando, con la concretezza tipica di chi usa le parole...

(11 Giugno 2010)

Mario Gangarossa

La Fiat vuol distruggere il contratto nazionale

Una stampa e un palazzo compiacenti hanno cancellato la sostanza delle posizioni della Fiat per Pomigliano d’Arco. L’azienda non ha aperto nessun tavolo di trattativa, ma ha consegnato ai sindacati un documento che è un drammatico diktat che scardina alla radice il contratto nazionale e i diritti dei lavoratori. (...) I 18 turni sono il meno, anche se pesantissimi nelle loro modalità,...

(9 Giugno 2010)

Giorgio Cremaschi

Fiat: troppe le analogie con la vertenza Alitalia

Non basta limitare il danno. Bisogna cambiare musica e suonatori

“CGIL, CISL, UIL, UGL e FIAT stanno trattando, si fa per dire, per le sorti di Pomigliano e per fare ciò si richiedono condizioni di lavoro che riportano indietro le fabbriche Fiat di qualche decennio”, dichiara Fabrizio Tomaselli dell’Esecutivo Nazionale dell’Unione Sindacale di Base. “Nel paniere di Marchionne c'è di tutto: dall'orario di lavoro alla monetizzazione...

(9 Giugno 2010)

Unione Sindacale di Base

Pomigliano: "la trattativa"

Bisogna avere una gran bella faccia di bronzo, qualità che non manca certo ai giornalisti, per definire “trattativa” quella tra la FIAT e gli operai di Pomigliano, dove Marchionne dice: o mi date la flessibilità che chiedo o vado a produrre fuori dall’Italia. Siamo in questa situazione di aperta dittatura grazie a questa famigerata globalizzazione che ha annullato ogni...

(7 Giugno 2010)

Paolo De Gregorio

"Fabbrica Italia". Le trame di Marchionne e FIAT

Con il ricatto di produrre auto all’estero la Fiat pensa di trasformare gli operai italiani come gli albanesi. Ecco cosa vuole la Fiat, da subito per lo stabilimento di Pomigliano, e poi per tutti gli altri: - Nessun pagamento per i primi 3 giorni di malattia, - Riduzione delle pause del 25% (da 40 a 30 minuti), - Riforma della pianta organica (mettere in produzione sulle linee collaudatori,...

(21 Maggio 2010)

FLMUniti-CUB

Fiat Alfa Romeo Pomigliano: gli operai bocciano il piano Marchionne

SU MOZIONE SLAI COBAS GLI OPERAI FISCHIANO FIOM-FIM-UILM E BOCCIANO ALL’UNANIMITA’ IL PIANO MARCHIONNE NELLE ASSEMBLEE SINDACALI DI FABBRICA E RITIRANO INOLTRE IL MANDATO A TRATTARE AI SINDACATI CONFEDERALI Nell’affollata assemblea sindacale del 2° turno dei reparti montaggio delle vetture Alfa 159 e 147, svoltasi in data odierna dalle ore 15.00 alle 16.30 e convocata dai sindacati...

(21 Maggio 2010)

Slai cobas Fiat Alfa Romeo e terziarizzate

Termini Imerese. Siamo tutti sullo stesso tetto

Mentre è iniziato in mattinata l’incontro a Palermo tra i sindacati, il Prefetto e i rappresentanti della Delivery Email, i tredici operai dell’azienda hanno trascorso la sesta notte sul tetto del capannone dello stabilimento. Sono lì a difendere, o cercare di difendere, il loro posto di lavoro. Infatti dal 1 febbraio i dipendenti della Delivery Email, ditta dell’indotto...

(25 Gennaio 2010)

Alessandra Valentini (DirittiDistorti)

Si farà lo sciopero generale in Sicilia?

"Il problema è strutturale, l'unico modo per risolverlo sarebbe spostare la Sicilia e metterla vicino a Piemonte o Lombardia", ha detto Marchionne. Con questa arrogante dichiarazione l'enfant prodige dell'industria automobilistica mondiale, vezzeggiato nelle due sponde dell'atlantico per le sue superumane capacità manageriali di eccezionale imprenditore e finanziere insieme, l'uomo...

(23 Dicembre 2009)

Pietro Ancona

Fiat. A Termini Imerese il parroco si incatena con gli operai

Mentre è stato fissato per il 14 dicembre lo sciopero generale contro il piano di dismissione che prevede la chiusura dello stabilimento di Termini Imerese, oggi anche il parroco, Francesco Anfuso, si è unito alla protesta degli operai, incatenandosi cancelli del duomo di Termini Imerese, insieme agli operai dell'indotto Fiat che da ieri, giovedì 3 dicembre, hanno avviato questa...

(4 Dicembre 2009)

DirittiDistorti

Fiat. Appello alla mobilitazione ed alla lotta organizzata

Dopo le bellicose dichiarazioni di Marchionne, con cui il management della Fiat, annuncia pesanti tagli a carico dei lavoratori dell’intero gruppo la mobilitazione operaia è costretta a confrontarsi con una situazione irta di difficoltà. L’intransigenza padronale trova facile gioco nell’azione collaborazionista di Cisl e Uil e nella palese ambiguità della Cgil....

(28 Novembre 2009)

Slai/Cobas coordinamento provinciale Napoli Federazione Campana dell’RdB

A fianco degli operai di Termini Imerese

Esprimiamo la nostra piena solidarietà ai lavoratori dello stabilimento Fiat di Termini Imerese in lotta. Nel silenzio generale delle forze politiche della destra e della sinistra borghese sta proseguendo l’offensiva lanciata dalla famiglia Agnelli per mettere la parola fine all’attività lavorativa di migliaia di operai, gettando sul lastrico i lavoratori e le loro famiglie....

(16 Luglio 2009)

Piattaforma Comunista Lavoratori e studenti per il comunismo - Palermo

Appello per un 1° Maggio a Pomigliano contro la precarietà ed a sostegno della lotta in Fiat

1° Maggio dell’autorganizzazione. Corteo a Pomigliano d’arco ore 10 concentramento piazzale “ex vesuviana”

Il primo Maggio è prossimo, in tutto il mondo sarà l’occasione per ribadire le ragioni di quanti lottano per una società senza sfruttamento, morti sul lavoro e rivendicare diritti sociali per tutti, un differente modello di sviluppo rispettoso della salute, dell’ambiente e dei beni comuni. In Italia sarà anche la prima mobilitazione contro il nuovo governo Berlusconi...

(27 Aprile 2008)

FLMUniti CUB Segreteria Provinciale di Napoli

Un po’ di chiarezza sul futuro di Pomigliano

Il giorno 15 giugno si è svolto presso l’unione degli industriali di Napoli, un’incontro fra la Fiat e le O.S.. La Fiat ha evidenziato la scarsa qualità del prodotto e accentuato la difficoltà di Fim Fiom e Uilm nel controllare i lavoratori visto l’alta conflittualità degli ultimi tempi. La rivelazione sconcertante, è stata la decisione Fiat di...

(25 Giugno 2007)

FLMUniti CUB segreteria provinciale Napoli

Fiat di Termoli: no agli straordinari!

Solo i lavoratori possono decidere!

Oggi 27 settembre 2006 tutte le RSU sono state convocate dal datore di lavoro per far finta di discutere di una nuova richiesta di straordinari obbligatori da fare ogni sabato mattina e volontari di pomeriggio, oltre le 32 ore già previste da contratto. Questa richiesta di modifica dell'orario di lavoro dovrebbe interessare per ora solo i mesi di ottobre e novembre. Come sempre l'incontro...

(30 Settembre 2006)

Coord.nto Prov. Campobasso-Termoli SLAI COBAS

La Fiat a chi vi lavora!

Contro licenziamenti e peggioramento delle condizioni di lavoro.
Contro la politica antioperaia di tutti i governi del padronato.

Il capitale finanziario sta cercando una via d’uscita alla crisi di competitività che investe il capitalismo italiano, sperando che l’Unione gli tolga le castagne dal fuoco rinnovando nuovamente il patto concertativo accantonato nella stagione Berlusconi-D’Amato. E la ciurma prodiana non si tira indietro, anzi è nata apposta per adempiere al gravoso compito. Il programma...

(29 Settembre 2006)

Movimento per il partito Comunista dei Lavoratori Sezione provinciale di Napoli

Basta con il sindacalismo del padrone

Hanno fatto di tutto per tenerli fuori, nonostante la realtà dei fatti fosse platealmente contro l’azienda. Un’assemblea sindacale dove i sindacalisti firmatari dell’ultimo pessimo contratto volevano "convincere" gli operai che quel contratto, invece, era buono. Una provocazione, ma la farsa della "democrazia" lo imponeva. Questa volta gli operai si sono stufati di essere...

(18 Giugno 2006)

Associazione per la Liberazione degli Operai

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | ...    >>

545533