il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Imperialismo e guerra)

Ucraina: un paese conteso

Giochi di potenza, derive reazionarie e necessità di un'alternativa di classe

(153 notizie dal 8 Dicembre 2013 al 19 Maggio 2022 - pagina 2 di 8)

Piani di guerra e lotta per la pace

Le contraddizioni interimperialiste - acuitesi in tre decenni di corsa a est della NATO, con decine di guerre di rapina - si sono convertite in guerra per la spartizione del mondo e delle sfere di influenza. Gli stati belligeranti per ora sono Russia e Ucraina, mentre cresce la febbre bellica nel continente che è stato al centro di due conflitti mondiali. Era possibile evitare lo scontro?...

(23 Marzo 2022)

Da “Scintilla”, n. 122 – marzo 2022

lettera all'ambasciatore russo in Italia

Clicca qui per leggere la lettera inviata all’ambasciatore Russo in Italia, con l'annessa, chiara presa di posizione del collettivo comunista e dei lavoratori autonomi del Veneto Orientale.

(22 Marzo 2022)

Trasmesso da Fortis Alberto

CONTRO LA GUERRA IMPERIALISTA
OPPOSIZIONE DI CLASSE INTERNAZIONALISTA

Editoriale del n. 111 di Alternativa di Classe Il 24 Febbraio scorso forze militari russe hanno passato il confine, penetrando in Ucraina, per quella che V. Putin ha definito “un'operazione militare speciale”. L'intervento diretto della potenza nucleare segue un periodo di “guerra a bassa intensità”, combattuta dai secessionisti del Donbass, filo-russi, e le truppe del...

(20 Marzo 2022)

Alternativa di Classe

L’Europa va alla guerra: dalla “green economy” al business della morte

L’aggressione russa all’Ucraina, qualunque sia il suo esito sul campo, ha dato l’impulso a un terremoto riarmista in Europa, con epicentro in Germania, che sconvolgerà l’assetto del continente e mondiale molto più di quanto possa fare l’avanzata dei carri armati russi su Kiev. La Germania del socialdemocratico Scholz, mentre si toglie la foglia di fico...

(19 Marzo 2022)

Tendenza internazionalista rivoluzionaria

Roma. I comunisti parteciperanno alla manifestazione per la pace che si terrà il 19 marzo a Piazza Don Bosco

Alle 15.00 appuntamento per la piena riuscita di questo appuntamento di lotta

Il segretario della Federazione Metropolitana di Roma, Virgilio Seu fa “appello pressante ai compagni e alle compagne di Roma e provincia per la partecipazione e, quindi per la piena riuscita di questo appuntamento di lotta per la pace. E’ una giornata di impegno da realizzare col corteo da Piazza Don Bosco a Piazza dei Consoli, a Cinecittà. Nel cuore del quartiere popolare. Diamo...

(15 Marzo 2022)

Trasmesso da Maurizio Aversa

REPORT DELL'ASSEMBLEA NAZIONALE DI DOMENICA 13 MARZO

Per la costruzione di un opposizione internazionalista alla guerra in Ucraina e al militarismo, fuori e contro ogni schieramento imperialista. Nella mattinata di domenica più di 150 tra lavoratori, militanti sindacali, politici e attivisti hanno risposto all'appello lanciato dal SI Cobas prendendo parte all'assemblea nazionale (su zoom) contro la guerra in Ucraina e più in generale contro...

(15 Marzo 2022)

SI Cobas nazionale

Guerra in Ucraina. Discutiamone insieme

A Roma il 18 marzo presso l'Esc Atelier di San Lorenzo (Via dei Volsci 159) Cos’è la guerra nel mondo al tempo della globalizzazione e del multipolarismo? Quali potrebbero essere gli effetti a lungo tempo della rottura operata da Putin? Cosa significa combattere contro la guerra in Ucraina e in Europa? Cosa vuol dire disertare la militarizzazione della ragione pubblica? Chi deve pagare...

(12 Marzo 2022)

Esc Atelier

TESSERAMENTO PD (Partito della Guerra) 2022-23

Per leggere la presa di posizione del Collettivo Comunista Broz -Veneto Orientale clicca qui

(11 Marzo 2022)

Trasmesso da Fortis Alberto

Domenica 13 marzo, ore 10 – una iniziativa internazionalista contro la guerra in Ucraina

Dopo la guerra NATO-Italia alla Jugoslavia del 1999, una nuova guerra è scoppiata in Europa: la guerra della Russia all’Ucraina. E come quella per distruggere la Jugoslavia, sta portando e porterà con sé violenza, lutti, devastazione, povertà, emigrazione forzata, distruzione dei legami affettivi, che ogni guerra porta con sé – con un carico di dolore...

(11 Marzo 2022)

SI Cobas nazionale

Sainikhesh, foreign fighter indiano

Uno su settantadue milioni è media infinitesimale, bisognerà vedere se le percentuali aumenteranno in funzione di quanto proseguiranno guerra e resistenza. Alcune testate indiane hanno messo in risalto la vicenda dello studente d’ingegneria Sainikhesh Ravichandran originario dello Stato meridionale Tamil Nadu che conta appunto 72 milioni di abitanti. Sainikhesh studia ingegneria...

(9 Marzo 2022)

Enrico Campofreda

SULLA GUERRA IN TERRA UCRAINA

(Guerra fra stati, sfida armata russa all’imperialismo occidentale, incipiente guerra civile globale)

La data di giovedì 24 febbraio, inizio di quella che Putin ha definito ”operazione militare speciale” in terra ucraina per procedere alla sua “smilitarizzazione e denazistificazione”, segna un momento di rottura di portata storica. L’iniziativa armata dello Stato russo dentro il suo spazio vitale ucraino ha dato uno strappo violento all’intero assetto e sistema...

(9 Marzo 2022)

Nucleo Comunista Internazionalista

IL BANCO DI PROVA DELLA GUERRA

Nell’arco di pochi giorni, la situazione di tensione intorno all’Ucraina è precipitata. La Storia in Europa ha ricominciato a correre. Non ancora al galoppo né tantomeno al passo di carica, ma ha indubbiamente accelerato. Interpretazioni politiche, visioni del mondo, impianti ideologici sedimentatisi per decenni nel quadro delle aree di storico sviluppo capitalistico, nelle...

(8 Marzo 2022)

Prospettiva Marxista

Sull’utilità (o la futilità) degli appelli internazionalisti contro la guerra in Ucraina

Gli appelli alla diserzione, al disfattismo, al sabotaggio della guerra su entrambi i fronti, lanciati in questi giorni da più parti, sono certamente l’unica posizione sostenibile, da un punto di vista di classe. Sono dunque encomiabili e condivisibili – e certo molto più degni dell'antimperialismo a senso unico di coloro che si sentono ogni volta in dovere di sostenere l'imperialismo...

(7 Marzo 2022)

F. B.

UNITA' DELLA CLASSE
CONTRO OGNI IMPERIALISMO

Alle guerre in corso in Siria, in Afghanistan, in Yemen, in Sudan, in Libia, in Etiopia, in Mali e altrove, si aggiunge ora quella in Ucraina. In realtà, sono almeno otto (8) anni che vi si trascina una “guerra a bassa intensità”, formalmente dovuta a “dispute territoriali” fra la Russia e la stessa Ucraina. Con l'avvio della invasione da parte della Russia, i...

(7 Marzo 2022)

ALTERNATIVA DI CLASSE IL PANE E LE ROSE – Collettivo Redazionale di Roma

Russia-Ucraina
Al capitalismo è neccessaria la guerra

Eserciti degli Stati e “Resistenza popolare” contro la classe operaia

- La guerra è una inevitabile necessità economica del capitalismo. Forze incontenibili costringono tutti gli Stati a una politica di aggressione per poter sopravvivere alla loro crisi generale, causata dalla smisurata sovrapproduzione di merci, che nessuno vuole e di cui nessuno ha bisogno. - La guerra non è quindi il prodotto della malvagità o follia di alcuni capi. Nemmeno...

(7 Marzo 2022)

Partito Comunista Internazionale

Tesi sul significato e le conseguenze della guerra imperialista in Ucraina

Pubblichiamo il seguente testo senza aspettare il prossimo numero della nostra rivista. Tuttavia, non è né un volantino per un intervento immediato, né un comunicato, sebbene possa anche servire come tale. In effetti, la gravità della situazione, la guerra in Europa e gli sconvolgimenti che sta provocando a tutti i livelli, ci impone di stabilire il più rapidamente...

(6 Marzo 2022)

Venezia – una manifestazione contro la guerra, con luci e ombre

Mercoledì 2 marzo si è tenuta a Venezia una manifestazione partecipata da 1.500 dimostranti, per metà studenti medi/universitari, per metà 50/60enni e oltre, con una forte presenza di donne. Benché chiamata dal coordinamento studenti medi (area “disobbedienti”), la componente prevalente era senz’altro quella pacifista e cattolica. Nonostante l’adesione...

(5 Marzo 2022)

Comitato permanente contro le guerre e il razzismo – Marghera

Grido di rabbia contro la guerra

Vaffanculo allo zar e allo zio Tom, vaffanculo al nazismo in Ucraina e al fascismo in Russia, vaffanculo alla Nato e alla UE, vaffanculo al capitalismo che genera guerre e sfruttamento, vaffanculo alla propaganda di regime e anche al governo italiano, imbottito di guerrafondai e interventisti mascherati da pacifisti, che inviano armi agli alleati. Vaffanculo a tutti gli imperialismi, cominciando da...

(4 Marzo 2022)

Pasquale Aiello

No alla guerra in Ucraina, no ai guerrafondai di tutte le risme!

La tensione in Ucraina, che da molti mesi è all’ordine del giorno in Europa, è diventata allarmante con l'intervento militare che la Russia ha lanciato in questo paese dall'aria, dalla terra e dal mare dopo aver riconosciuto le due “repubbliche popolari" autoproclamate nell'Ucraina orientale. La tensione è iniziata quando la Russia ha annesso la Crimea e sostenuto...

(2 Marzo 2022)

Comitato di Coordinamento della Conferenza Internazionale di Partiti e Organizzazioni Marxisti-Leninisti

Sei parole per riportare subito la pace

Perché i pacifisti non le pronunciano?

In tutte le piazze, i pacifisti hanno gridato “Stop War”, “Stop Putin”, ma di rado le sei parole che potrebbero davvero riportare subito la pace, “Stop all’espansione NATO all’Est!”, causa del conflitto. Sono parole che la NATO non vuole sentire. Ma con questo suo rifiuto, ci sta portando in guerra. Il popolo della pace ha dato una bella risposta sabato...

(2 Marzo 2022)

Patrick Boylan -Peacelink

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 |    >>

155606