il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Imperialismo e guerra)

Ucraina: un paese conteso

Giochi di potenza, derive reazionarie e necessità di un'alternativa di classe

(90 notizie dal 8 Dicembre 2013 al 24 Gennaio 2019 - pagina 3 di 5)

DICOTOMIA E TERZO ESCLUSO

dal blog: http://sinistrainparlamento.blogspot.it Accantonando le inutili ricerche di responsabilità; le inutili accuse alle Compagnie titolari delle licenze di volo, in merito l’utilizzo di rotte e corridoi sconsigliati dai supervisori dei traffici aerei; le inutili analisi sociologiche sulla ingordigia capitalistica disposta a sacrificare vite umane pur di ridurre i costi di gestione...

(19 Luglio 2014)

Vincenzo Facciolo

Roma, 17 luglio: presidio alla Rai, con l'Ucraina antifascista

GIOVEDÌ 17 LUGLIO dalle 11,00 alle 13,00 sotto la sede RAI di Piazza Mazzini. CONTRO IL SILENZIO COMPLICE DEI MEDIA Fin dall’inizio della protesta di Euro-Maidan, ormai più di 6 mesi fa, l’apparato mediatico dell’occidente è andato caratterizzandosi, in modo massivo ed inequivocabile, attraverso un sostegno, senza se, ma dubbi o ripensamenti di sorta, a quelle...

(15 Luglio 2014)

COMITATO PER IL DONBASS ANTINAZISTA

Ucraina: contro la guerra nel cuore dell’Europa voluta dall’imperialismo USA e UE, a fianco dell’Ucraina antifascista!

La nazione ucraina sta attraversando una situazione molto pericolosa per il futuro del paese. Deploriamo profondamente le sofferenze subite dal popolo ucraino in una sanguinosa guerra civile fomentata dagli Stati Uniti e dall’Unione Europea. Siamo indignati per il fatto che l’attuale governo in Ucraina abbia schierato contro il proprio popolo l’esercito regolare e bande armate illegali...

(1 Luglio 2014)

COMITATO ANTIFASCISTA E PER LA MEMORIA STORICA - PARMA

PER UN DONBASS ANTINAZISTA

Volantino distribuito al corteo contro l'UE svoltosi a Roma il 28 giugno 2014 Da mesi ormai, assistiamo impotenti alla intollerabile strumentalizzazione delle notizie provenienti dall’Ucraina, operata, in maniera massiccia e sistematica, dall’apparato massmediatico dell’occidente. Tv e giornali, proni dinnanzi agli interessi di quelle multinazionali che hanno sponsorizzato il colpo...

(30 Giugno 2014)

Comitato per il Donbass Antinazista

Dietro gli accordi di associazione tra Ue e Ucraina, Georgia e Moldavia

Europa- Italia -Ucraina. L’abolizione dei dazi e altre misure di «liberalizzazione», previste dagli accordi, metteranno queste economie – soprattutto quella ucraina, la più importante – nelle mani delle multinazionali non solo europee, ma statunitensi Deve essere chiaro dove vuole andare l’Unione euro­pea, ha chie­sto Mat­teo Renzi. Sfon­dando...

(28 Giugno 2014)

Manlio Dinucci, Tommaso Di Francesco - il manifesto

Il gioco delle potenze nell’Ucraina insanguinata

Il finanziere George Soros, al Salone del Libro di Torino, ha presentato il suo libro "Salviamo l'Europa". Quando vuole salvare qualche paese, c’è da preoccuparsi seriamente. Nel 1992, in pochi giorni, fece crollare la sterlina e la lira: vendette più di 10 miliardi di dollari in sterline e la Banca d' Inghilterra fu costretta ad uscire dal Sistema Monetario Europeo: Soros guadagnò...

(9 Giugno 2014)

Michele Basso

Ucraina: esito scontato alle presidenziali, futuro incerto.

29 maggio 2014 In questo weekend elettorale per eccellenza (elezioni europee, presidenziali in Ucraina (25 maggio) e Egitto (26 e 27 maggio), due elementi accomuna Ucraina ed Egitto: l’esito scontato (Al Sissi per l’Egitto, il re del cioccolato Poroshenko per l’Ucraina) e la probabile bassa affluenza alle urne. Un ipocrita rito democraticistico queste elezioni, che semplicemente...

(30 Maggio 2014)

combat-coc.org

Fermiamo la strage in Ucraina, basta complicità coi golpisti

Grandi città assediate, edifici e convogli bombardati in maniera indiscriminata da elicotteri e caccia da combattimento, civili falciati dai cecchini, soldati sostituiti dalle bande di neonazisti e tagliagole di Pravyi Sektor. Da alcuni giorni ormai milioni di abitanti delle repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk sono sottoposti a continui e sanguinosi attacchi da parte delle forze fedeli...

(28 Maggio 2014)

Redazione Rete dei Comunisti

La crisi ucraina, le forze in campo e i giochi degli imperialismi

I rispettivi fronti interni e imperialistici che si scontrano su e per le vie della gestione del gas siberiano e per la superiorità geopolitica del centro Europa, hanno prodotto una preoccupante situazione di crisi che potrebbe ulteriormente degenerare da un momento all'altro. L'Ucraina è solo uno dei terreni di scontro. Il proletariato di Kiev e quello europeo le vittime predestinate. Dietro...

(28 Maggio 2014)

Partito Comunista Internazionalista (Battaglia comunista)

Ucraina: vieti nazionalismi per coprire un conflitto fra Imperi

L’Ucraina, per la sua strategica posizione di frontiera tra Europa e Russia, è stata da secoli preda ambita delle entità statali più forti che la circondano, determinate ad assicurarsene il controllo. Pur godendo di terre fertili, e oggi di importanti risorse minerarie e di una struttura industriale di rispetto, anche se in parte antiquata, si trova schiacciata dalla dipendenza...

(27 Maggio 2014)

PARTITO COMUNISTA INTERNAZIONALE

Ucraina, solo i lavoratori possono scongiurare la guerra

Il massacro della Casa dei sindacati di Odessa dove oltre quaranta militanti “filo-russi” sono stati arsi vivi e lasciati morire dalle milizie “filo-ukraine” è il tragico esempio di ciò a cui porta una guerra ormai guerreggiata in nome di un’idea di identità nazionale che già altrove (vedi la ex Iugoslavia) ha prodotto solo odio, lutti, distruzioni...

(16 Maggio 2014)

Fabrizio Burattini - anticapitalista.org

Ucraina: contro UE, USA, NATO a fianco di chi lotta contro il fascismo e l’imperialismo

A seguito del golpe UE-NATO effettuato in Ucraina, settori di popolazione, lavoratori, sindacalisti, comunisti e militanti di sinistra in varie regioni prevalentemente dell'est, hanno ingaggiato una battaglia contro l'auto-proclamato governo di Kiev, formato dai nazisti eredi di Bandera (già collaborazionista dei nazisti tedeschi durante la 2 Guerra mondiale), oligarchi ed elementi vicini agli...

(15 Maggio 2014)

Comitato Comunista "Fosco Dinucci", Firenze

Martedì a Roma in piazza con l’Ucraina antifascista

Così come non sembra più essere possibile manifestare sotto i palazzi del potere nazionali – Camera, Senato, Palazzo Chigi – anche sotto alla sede italiana dell’Unione Europea la Questura di Roma insiste nel non voler concedere la possibilità di esprimere la propria solidarietà con le popolazioni ucraine assediate e assalite dalle truppe di Kiev e dalle...

(12 Maggio 2014)

Contropiano

2014, L’Unione Europea complice del nazismo in Ucraina. Con l’Ucraina antifascista. No Pasaran!

Martedì 13 maggio, dalle 17,30, in via IV Novembre (Roma) Presidio antifascista e internazionalista sotto la sede dell'Unione Europea in contemporanea con l'incontro tra la Commissione Europea e il governo golpista di Kiev Così come l’imperialismo Usa, anche quello europeo non esita a sostenere i nazisti pur di avere a disposizione uno strumento da usare contro chi si oppone...

(8 Maggio 2014)

Appello per un'iniziativa di mobilitazione per l'Ucraina.

La situazione ucraina sta vedendo in questi giorni e in queste ore una precipitazione drammatica, le cui minacce si riflettono sull'intero scenario continentale. Il governo liberalfascista ucraino, prodotto diretto della rivolta reazionaria di Maidan, sta scatenando un'azione armata contro la lotta delle popolazioni russofone dell'Est del Paese per i propri diritti nazionali. I governi "democratici"...

(7 Maggio 2014)

Partito Comunista dei Lavoratori - sez. Vito Bisceglie di Roma

Lista Nato alle europee

Men­tre nella cam­pa­gna elet­to­rale ferve il dibat­tito tra soste­ni­tori e oppo­si­tori dell’Unione euro­pea, pochi si accor­gono che il futuro dell’Europa dipende più da Washing­ton che da Bru­xel­les. L’amministrazione Obama ha già varato il suo pro­gramma per l’Europa, le cui linee sono espo­ste...

(6 Maggio 2014)

Manlio Dinucci, Il Manifesto

In Ucraina Unione Europea e USA sostengono le destre. Fermiamo le stragi naziste!

E' inaccettabile l'indifferenza e l'ipocrisia che hanno accolto la strage compiuta dalle bande di Settore Destro ad Odessa, dove 40 persone – per lo più militanti del Partito Comunista e delle organizzazioni dei lavoratori - sono state bruciate vive nella Casa dei Sindacati assaltata a colpi di arma da fuoco e di molotov dai paramilitari di estrema destra. La strage di Odessa dimostra...

(5 Maggio 2014)

Rete dei Comunisti

LA SITUAZIONE IN UCRAINA: DARE UN SENSO AL CONTROSEMESTRE EUROPEO PONENDO AL PRIMO POSTO IL TEMA DELLA PACE

dal blog http://sinistrainparlamento.blogspot.it Riportiamo di seguito notizie riguardanti la guerra in Ucraina, facendole precedere da una chiara posizione politica. Nell'agenda del controsemestre europeo che si sta organizzando è necessario e urgente (come si diceva una volta) mettere al primo posto dell'agenda, la questione della pace. E' evidente come si tratti di uno scontro tra i due...

(4 Maggio 2014)

Redazione Perchè La Sinistra

Pdci e Cnj: Presidio con l'Ucraina Antifascista a Bologna

Oggi pomeriggio il Partito dei Comunisti Italiani e il Coordinamento Nazionale Jugoslavia hanno fatto un presidio con volantinaggio in Piazza Maggiore per sostenere l'Ucraina che resiste alla violenza barbara della giunta golpista di Kiev. Ieri infatti sono state bruciate vive 40 persone a Odessa, nel più completo silenzio dell'occidente. Nessun mezzo di informazione ha riportato correttamente...

(3 Maggio 2014)

Partito dei Comunisti Italiani Federazione di Bologna, Coordinamento Nazionale Jugoslavia

Odessa, strage alla sede dei sindacati: 38 civili morti nel rogo. Alcuni finiti a colpi di bastone

L'orrenda strage alla sede dei sindacati a Odessa, dove hanno perso la vita 38 civili, è per responsabilità delle forze di Kiev. E' questa la verità che sta venendo fuori dopo che per tutta la serata di ieri i media occidentali l'avevano attribuita ai filorussi. All'origine della tragedia c'è un'incendio che ha letteralmente arse vive una trentina di persone mentre altre...

(3 Maggio 2014)

fabrizio salvatori - controlacrisi.org

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 |    >>

112592