il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

Ucraina: un paese conteso

Giochi di potenza, derive reazionarie e necessità di un'alternativa di classe

(179 notizie dal 8 Dicembre 2013 al 7 Febbraio 2023 - pagina 5 di 9)

Ucraina : ognun per sé
CAPITALISMO PER TUTTI!

TUTTE LE GUERRE CONTRO DI NOI.
NOI CONTRO TUTTE LE GUERRE.

Il corso storico di ogni formazione economico-sociale ha dimostrato che le idee, e le ideologie, coprono, o nascondono, o travisano, gli affari. Essendo le idee, e la loro massificazione in ideologie, quelle del potere, la loro diffusione molecolare produce un senso comune a formare una crosta di fallace apparenza universalmente condivisa. La realtà è tutt'altra cosa, da ricercare,...

(15 Febbraio 2022)

PINO FERROVIERE

NO ALLA GUERRA IN UCRAINA, NO ALL’ESPANSIONISMO DELLA NATO

MOBILITIAMOCI PER UNA SOLUZIONE DI PACE

Sabato 19 e domenica 20 iniziative in tutta Italia L’ulteriore tentativo di allargamento della NATO fino ai confini della Russia è alla base dell’escalation guerrafondaia in Ucraina. Gli Stati Uniti e l’Unione Europea hanno sponsorizzato le forze etno-nazionaliste che hanno riabilitato come eroi nazionali i collaborazionisti col nazismo come Bandera e portato avanti politiche...

(15 Febbraio 2022)

RELAZIONI PERICOLOSE

Le relazioni internazionali si basano, oggi come sempre, sui rapporti di forza tra potenze, e su ideologie tendenti a modularle nelle pubbliche opinioni. Questo periodo storico post-Yalta si caratterizza per la ricerca di un nuovo equilibrio pluripolare espressione del "mondo nuovo" caratterizzato dall'irruzione sul mercato mondiale, e sulla scena politica e militare, della Cina. Fase di transizione...

(11 Febbraio 2022)

PINO FERROVIERE

Ucraina: il ricatto del dottor Stranamore

Capita, in questi temi grami, di dover dare ragione perfino a Draghi e – orrore - a Salvini, che in merito alla pericolosissima crisi ucraina hanno preso posizione in modo non del tutto ligio ai desideri del padrone d’oltreoceano. Il primo in una telefonata con Putin e il secondo con un suo intervento. Bello sforzo, si potrebbe obiettare: a qualunque essere ragionevole risulta evidente...

(10 Febbraio 2022)

Fabio Marcelli - altrenotizie

Uniamoci nel No alla NATO nell'est Europa

In questi giorni stanno circolando varie prese di posizione sulla crisi ucraina ed altre usciranno presto, Qualcuno per fortuna sostiene anche che dovremmo tornare a chiedere la pace in strada e non solo dai PC. Per il momento i vari appelli contro il rischio di guerra rappresentano singole aree politico-culturali, più o meno grandi e più o meno omogenee, ma non un movimento nazionale...

(3 Febbraio 2022)

Marco Palombo

Ucraina: no alla guerra di propaganda, all’invio di armi, alle sanzioni USA-NATO-UE contro la Russia

Mezzi corazzati italiani in Lettonia, nel Baltico, dove l’Italia ha mandato truppe come parte del contingente multinazionale “Enhanced Forward Presence” della NATO, istituito nel 2016 – In riferimento agli ultimi avvenimenti, il ministro della Difesa Guerini ha dichiarato: “L’Italia farà la sua parte. Deterrenza, sostenendo il dialogo”… Ucraina:...

(29 Gennaio 2022)

Tendenza internazionalista rivoluzionaria

Ucraina: una guerra annunciata?

Ormai da settimane la stampa italiana dei cosiddetti giornaloni ci bombarda con notizie relative a un presunto piano d’attacco russo in Ucraina. Il fatto che una tale eventualità sia stata nettamente smentita, da ultimo dallo stesso ministro ucraino della difesa, Oleksii Reznikov, il quale ha dichiarato testualmente che “non esiste al momento alcuna minaccia reale di attacco russo”,...

(27 Gennaio 2022)

Fabio Marcelli - altrenotizie

Marino/BiblioPop. In rete il riassunto video dell’iniziativa sul Donbass

Svoltasi in due tempi a causa della pioggia

Alberto Fazolo è un militante internazionalista. Ha partecipato alle campagne nazionali e internazionali in sostegno ai popoli dell'ex-Ucraina. Economista, esperto di Terzo Settore e giornalista, ha trascorso due anni della sua vita in Donbass svolgendo attività politica e umanitaria. Sabato 13 giugno è stato ospite dell’Associazione Acab, del Circolo di Italia Cuba di...

(18 Giugno 2020)

Trasmesso da Maurizio Aversa

Marino. Sabato 13 incontro pubblico a sostegno del Donbass

Dopo i successi dei primi due appuntamenti pubblici esterni, nel parco Maura Carrozza adiacente a BiblioPop, Acab, Italia Cuba e PCI hanno organizzato la presentazione del libro di Alberto Fazolo e Nemo

Sin dall’inizio del conflitto, alla lotta prendono parte un numero significativo di volontari stranieri, che danno vita alle proprie formazioni all’interno della Milizia Popolare. Tra queste (e probabilmente la più nota), il gruppo “InterUnit” della Brigata “Prizrak”, in cui hanno prestato servizio soldati provenienti da ogni parte del mondo: protagonisti...

(11 Giugno 2020)

Trasmesso da Maurizio Aversa

Viterbo, 9 febbraio: "In Donbass non si passa" al Cosmonauta

Presso lo Spazio Arci "Il Cosmonauta" in Via dei Giardini 11 Patria Socialista, Sezione Celestino Avico della Tuscia, presenta IN DONBASS NON SI PASSA La Resistenza antifascista alle porte dell’Europa di Alberto FAZOLO e NEMO (Roma, Red star press, 2018) Reportage dal fronte di lotta e di guerriglia che si è sviluppato negli ultimi anni nel Dombass, Est Ucraina, suscitando un moto di...

(24 Gennaio 2019)

Patria Socialista Tuscia e Il Cosmonauta

MARE D’AZOV: CRESCE IL MATERIALE INCENDIARIO
VERSO UN NUOVO CONFLITTO MONDIALE

Gli ultimi avvenimenti tra Russia e Ucraina sono una conferma di quanto da tempo vanno sostenendo gli attivisti contro la guerra ed il crescente militarismo, e cioè che siamo di fronte ad una pericolosa crescita delle tensioni tra potenze ed al concreto rischio che incidenti come questi possano sprofondare l’intero globo nel baratro di un conflitto mondiale. I fatti accaduti sono noti:...

(5 Dicembre 2018)

RETE CONTRO LA GUERRA E IL MILITARISMO - CAMPANIA

Monterotondo, 15 settembre: presentazione del libro "In Donbass non si passa"

Nel 2014 Stati Uniti e Unione Europea sostengono un colpo di stato in Ucraina che porta al potere una junta composta da partiti ed elementi ultranazionalisti. Lo stesso anno, la Crimea, con un controverso referendum si separa dall’Ucraina per tornare in seno alla compagine Russa dalla quale originariamente proveniva. Intanto le popolazioni del Donbass, in prevalenza russofone, non riconoscono...

(13 Settembre 2018)

Casa del Popolo Monterotondo

La morte di Zakharchenko non piegherà il popolo del Donbass

Drammatica notizia, in un bar del centro di Donetsk, un'esplosione ha ucciso Alexandr Zakharchenko, leader della Repubblica Popolare di Donetsk. Un vile attentato per indebolire la lotta nel nuovo stato popolare indipendente, nato dalla scissione dell' Ukraina nazista , il 12 maggio 2014. http://www.lastampa.it/…/esplosione-a-donetsk-u…/pagina.html La politica imperialista non ha confini,...

(2 Settembre 2018)

C.C.BROZ

Alberto Fazolo, Nemo, "In Donbass non si passa, La Resistenza antifascista alle porte dell’Europa"

Roma, Red star press, 2018, pp. 250, € 18.00

Nel quarto anniversario del rogo della Casa dei sindacati di Odessa, nel ricordo delle vittime Nel febbraio 2014, in uno dei sui ultimi numeri analogici, “Patria indipendente”, il mensile dell’Anpi, metteva in copertina un‘immagine di Alba dorata in Grecia, titolando Neofascisti e neonazisti contro l’Europa, mentre la controcopertina ritraeva gli scontri di Euromaidan,...

(3 Maggio 2018)

Silvio Antonini

Capranica (Vt), 28 aprile: In Donbass non si passa

sabato 28 aprile 2018, ore 18.00 Spazio Arci Claudio Zilleri via della Viccinella, 4, Capranica (Vt) Nell’ambito della XIV ed. di Resist Patria Socialista, Sezione Celestino Avico della Tuscia, in collaborazione con Arci Capranica Claudio Zilleri Presenta IN DONBASS NON SI PASSA La Resistenza antifascista alle porte dell’Europa di Alberto FAZOLO e NEMO (Roma, Red star press, 2018) Reportage...

(21 Aprile 2018)

Patria Socialista, Sezione Celestino Avico della Tuscia, in collaborazione con Arci Capranica Claudio Zilleri

Usb Viterbo: Incontro con la Carovana Antifascista di ritorno dal Donbass

Si terrà martedì 23 maggio l’incontro con la Carovana Antifascista che da pochi giorni è tornata dal Donbass, nell’Ucraina Orientale. Eleonora Forenza, europarlamentare di Altra Europa, Giorgio Cremaschi, ex segretario Fiom, e Andrea Ferroni, portavoce dei Giovani Comunisti si erano recati nella regione, per portare solidarietà alla popolazione in lotta con...

(20 Maggio 2017)

Usb Viterbo

I proletari della “Nuova Russia” fra guerra e sfruttamento di classe

Le separatiste Repubbliche Popolari di Lugansk (RPL) e di Donetsk (RPD) sono due entità politiche, assimilabili a Stati de facto, nate nel 2014 dal conflitto armato che da circa due anni sta lacerando l’Ucraina orientale. Il conflitto, sviluppatesi a seguito del moto nazional-populista di Euromaidan del 2013, e che, a giudicare dalle frequenti scaramucce e dagli scambi di tiri di obice...

(24 Febbraio 2017)

Partito Comunista Internazionale

L’IMPERIALISMO USA E LA NATO NELLA CRISI MONDIALE. IL CASO UCRAINA

Tempi bui si addensano sull’Europa. A Kiev, Ucraina, i neonazisti sono ufficialmente al Governo del Paese con il benestare delle Potenze europee e della NATO. In tutta Europa, dalla Norvegia, passando per la Svezia, la Germania, l’Austria, la Grecia e la stessa Italia le formazioni che si richiamano, più o meno apertamente, al nazismo stanno assumendo proporzioni di massa, apparentemente...

(5 Novembre 2016)

Federazione provinciale Pci Messina

Contro la cittadinanza onoraria al golpista Poroshenko

Verona, 11 marzo: presidio dalle 15.30 alle 18.30 in Piazza Bra La giunta comunale di Verona ha approvato la proposta del sindaco Flavio Tosi di conferire la cittadinanza onoraria al capo della giunta golpista ucraina Poroshenko quale segno di riconoscenza per il recupero dei quadri di Castelvecchio. Il Comitato veronese di solidarietà con l’Ucraina antifascista chiede l’immediata...

(6 Giugno 2016)

Il Comitato veronese di solidarietà con l’Ucraina antifascista

Crisi ucraina senza freni

di Hedelberto López Blanch (*) Da quando Petro Poroshenko, due anni fa, ha preso il potere dopo le manifestazioni delle forze di destra, appoggiate dai paesi occidentali, in piazza Maidan, la crisi e la corruzione non hanno smesso di colpire l’economia e il popolo ucraino. Prima di quegli eventi e durante la permanenza all’interno dell’estinta Unione Sovietica fino al 1991,...

(3 Marzo 2016)

Traduzione di Daniela Trollio - Centro di Iniziativa Proletaria “G.Tagarelli”

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 |    >>

204820