il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

Ultime dall'Irak

Ultime dall'Irak

(28 Ottobre 2010) Enzo Apicella
Irak. Condannato a morte anche Tareq Aziz

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Iraq occupato)

Iraq occupato

immagini dell'invasione imperialista

(254 notizie dal 6 Ottobre 2002 al 14 Febbraio 2019 - pagina 13 di 13)

Di nuovo a Bagdad /2

26 luglio 2003

Questa mattina siamo stati all’ospedale ALWYA specializzato in ginecologia-maternita, per vedere gli interventi realizzati dal ‘ponte per’. Sono stati installati depuratori d’acqua, raffreddatori di acqua, e sono stati distrubuiti prodotti di igiene, ossigeno ed accessori dell’impianto idrico. Durante il giro nell’ospedale abbiamo notato che le donne sono sempre...

(7 Agosto 2003)

Sabrina e Simona delegazione "Un ponte per……."

Di nuovo a Baghdad

25 luglio 2003

Siamo arrivati a Baghdad giovedì 24 luglio in tarda mattinata dopo aver attraversato il confine giordano con due jeep impiegandoci circa 10 ore per raggiungere la capitale. 4 donne e 4 uomini compongono la delegazione dell’ong italiana ‘un ponte per….’ Presente in IRAQ ormai da 13 anni. 6 di noi eravamo già stati in Baghdad nel mese di febbraio 2003 in occasione...

(7 Agosto 2003)

Sabrina e Simona delegazione "Un ponte per….."

L'attacco dei carabinieri italiani all'ufficio del nostro partito a Nasiryia

comunicato del Partito Comunista Operaio d'Iraq

I fatti: Il 16 luglio una banda terrorista islamica appartenente a Baqir Al-sadr e denominata Al-hawza Al-elmyia ha attaccato l'ufficio del Partito Comunista Operaio d'Iraq a Nasiryia. Lo scontro è stato inevitabile, e i terroristi sono stati respinti. Durante il fine settimana, mentre la sede del Partito era chiusa, hanno sfondato la porta, sono entrati, hanno appiccato fuoco ai mobili, ai...

(25 Luglio 2003)

Partito Comunista Operaio d'Iraq

Solidarietà al PCOI/WCPIraq

Decine di militanti del Partito Comunista Operaio dell'Iraq arrestati dai carabinieri italiani a Nassirya

Le compagne e i compagni del Laboratorio Marxista intendono rivolgere la propria solidarietà ai compagni del Partito Comunista dell'Iraq per l'attacco che avete subito ieri a Nassirya presso la vostra sede. Intendiamo altresì sottolineare il preciso ruolo repressivo svolto dai carabinieri italiani nell'arrestare arbitrariamente decine di vostri militanti. Non dubitavamo minimamente...

(25 Luglio 2003)

Le compagne e i compagni del Laboratorio Marxista

Via i soldati italiani, ritorno alla legalità in Iraq

In queste ore la Camera dei deputati sta discutendo il Decreto legge per interventi urgenti a favore della popolazione irachena, nonché a proroga della partecipazione italiana a operazioni militari. Il Tavolo di solidarietà con le popolazioni dell’Iraq e il Comitato Fermiamo denunciano la poca chiarezza del decreto, che prevede l’approvazione in blocco di decisioni che hanno...

(23 Luglio 2003)

Tavolo di solidarietà con le popolazioni dell’Iraq Comitato Fermiamo la guerra

IRAQ: Da settembre a Baghdad osservatorio internazionale sull’occupazione militare

Comunicato stampa di "Un ponte per..."

"Occupation Watch", un osservatorio internazionale sull’occupazione militare sarà attivo, a partire da settembre, a Baghdad per denunciare le violazioni dei diritti umani da parte delle forze occupanti, monitorare la ricostruzione, l’utilizzo del petrolio, il comportamento delle aziende straniere, il processo democratico in Iraq. Lo hanno annunciato nella capitale irachena un gruppo...

(11 Luglio 2003)

Un ponte per...

L'uranio impoverito resterà in Iraq per generazioni

al Jazeera intervista il prof. Rocke, ex dirigente del progetto sull'uranio impoverito al Pentagono
Dicembre 2002.

Presentatore (Ahmed Mansour): Nonostante le ricerche di un gran numero di scienziati ed esperti sui danni enormi causati dall'uranio impoverito e il loro uso da parte degli USA durante la guerra del Golfo nel 1991, nei Balcani e in Afghanistan nel 1994, 1995, 1999 e 2001, l'uso che gli USA fanno dell'uranio impoverito non si limita alla distruzione totale degli obiettivi, ma si estende alla distruzione...

(8 Luglio 2003)

al Jazeera

Petizione popolare per la non partecipazione italiana all'occupazione militare dell'Iraq

Il Tavolo di solidarietà con le popolazioni dell'Iraq ha promosso una petizione popolare indirizzata al Presidente della Camera dei Deputati ai sensi dell'art. 109 del Regolamento della Camera. La petizione richiede al Parlamento Italiano che: - sia revocata la partecipazione italiana, in qualsiasi forma, alla "Coalition Provisional Authority" - sia richiamato in Italia il contingente militare...

(8 Luglio 2003)

Lettera dall'Irak di un marine italoamericano

dalla rubrica "Politicamente scorretto" di Arcipelago

Dear mom, finalmente, siamo in Iraq. Siamo qui per liberare questi poveri selvaggi dal dittatore Saddam; il sergente O'Malley ci ha detto che per colpa di Saddam the children iraqeni not possono bere Coca Cola and mangiare da Mc Donald's. Anzi, qui are not Mc Donald's. Really, qui non c'è proprio niente. Only sabbia, tanta sabbia. Il sergente O'Malley ci ha detto che Saddam is così perfido...

(24 Aprile 2003)

Cyrano

Iraq: aiuti umanitari e affari

Dichiarazione di Fabio Alberti, presidente del "Tavolo di solidarietà con le popolazioni dell’Iraq"

"Che l’Italia, dopo aver sostenuto la distruzione dell’Iraq, sostenga un intervento umanitario è il minimo che si possa pretendere. Si tratterebbe di un risarcimento per il danno arrecato. Ma un minimo di buon gusto avrebbe voluto che ci si astenesse dall’inviare altri militari che si aggiungeranno alle già numerose truppe di occupazione e che si demandasse alle Nazioni...

(17 Aprile 2003)

Fabio Alberti

Iraq: no ad un intervento militare mascherato da aiuto umanitario

Dichiarazione di voto contrario di Elettra Daiana (Rifondazione comunista)

Signor Presidente, il ministro Frattini con la sua relazione ha cercato di rubare il mestiere alle organizzazioni umanitarie; ha cercato di far credere all'opinione pubblica del nostro paese che gli Stati Uniti e i paesi volenterosi loro alleati - i cosiddetti willing State - hanno a cuore salute, sicurezza, diritti del popolo iracheno sconquassato dalla guerra. Il ministro vuol mandare un contingente...

(15 Aprile 2003)

ELETTRA DEIANA

BAGHDAD

tre articoli di Fulvio Grimaldi

Quello che pubblichiamo di seguito è un reportage in tre parti effettuato in Irak nella seconda metà di settembre 2002 da Fulvio Grimaldi, inviato sul posto dal quotidiano "Liberazione". Non ci sembra di avere letto queste righe sul quotidiano del PRC; le proponiamo comunque ai nostri naviganti.  arcipelago BAGHDAD   L’unica manifestazione collettiva di giubilo che io...

(6 Ottobre 2002)

<<    | ... | 11 | 12 | 13 |    >>

131314