il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Salvate la Sanità

Salvate la Sanità

(28 Novembre 2012) Enzo Apicella
Secondo Monti il sistema sanitario nazionale è a rischio se non si trovano nuove risorse

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

Sanità pubblica: rottamare per privatizzare

(474 notizie dal 8 Gennaio 2002 al 4 Luglio 2020 - pagina 9 di 24)

La 'marea bianca' torna ad inondare le strade di Madrid

La “marea bianca” è tornata ad inondare le strade di Madrid nella giornata di ieri per esprimere il proprio rifiuto ai piani del Governo che prevedono la privatizzazione di sei ospedali e 27 centri di salute nella regione della capitale spagnola. Migliaia di persone hanno quindi ancora una volta percorso le strade della città per rivendicare una sanità pubblica gratuita...

(23 Settembre 2013)

InfoAut

"Sanità, le Regioni stanno per esplodere. Privatizzazione in agguato"

Intervista ad Eleonora Artesio, consigliera del Prc nel Consiglio regionale del Piemonte. Le regioni pretendono due miliardi dal governo altrimenti, sostengono, la sanità pubblica naufragherà con parecchio clamore. Il governo, che si appresta a mettere mano alla legge di stabilità, potrebbe sfruttare l’occasione per cominciare un discorso più concreto sulla privatizzazione....

(19 Settembre 2013)

fabio sebastiani - www.liberazione.it

Gavinana (Fi): abitanti rivogliono i presidi sanitari chiusi dalla Regione

Gli abitanti del quartiere rivogliono i presidi sanitari che la regione Toscana tramite la ASL 10 con la complicità del comune di Firenze hanno tolto!!! La chiusura del presidio fisioterapico di piazza Elia Dalla Costa e il conseguente accorpamento del servizio in via Gabriele D'Annunzio e in altre zone fuori dal quartiere ha fatto si che molte persone, la maggior parte anziane e disabili,...

(15 Settembre 2013)

Redazione Contropiano

La nostra SALUTE ...in appalto

COBAS Sanità riattiva lo stato lo stato di agitazione sindacale, considerate le posizioni assunte recentemente dall’Azienda! Dopo aver svolto, con esito positivo, un primo tentativo di conciliazione lunedì 29 luglio 2013 presso la Prefettura di Venezia, questa Organizzazione è stata successivamente ricevuta con una delegazione di lavoratori, lo scorso 12 agosto 2013, presso...

(11 Settembre 2013)

COBAS Sanità Venezia

È forse iniziato un dialogo fra le parti …??
Con la speranza che non rimanga un ..“DIALOGO fra SORDI”

Ieri 12 agosto è stata ricevuta una delegazione di lavoratori dei COBAS Sanità di Venezia, presso la sede dell’Asl 12 Veneziana, dal Direttore Amministrativo Dott. F. Perina e da altri Dirigenti, com’era stato programmato in sede prefettizia lo scorso 29 luglio, per discutere le problematiche dei lavoratori del Comparto, a partire dalle DRAMMATCHE situazioni degli organici. COBAS...

(14 Agosto 2013)

COBAS Sanità Venezia

Brevi riflessioni Sulla Sanità Calabrese

Lamezia Terme – martedì, 06 agosto 2013 Sanità italiana: Calabria, Campania, Lazio, Molise, Abruzzo, Puglia, Sicilia e Piemonte non hanno livelli di assistenza adeguati. Il dato, arriva dalla classifica stilata dal ministero della Salute sul rispetto degli adempimenti necessari per assicurare i livelli essenziali di assistenza (Lea). In regola le altre otto regioni italiane (la...

(6 Agosto 2013)

Confederazione Regionale USB Calabria

NON FACCIAMOCI STROZZARE DA UN'ASSURDA E DISUMANA ORGANIZZAZIONE del LAVORO!!!

CARENZE di ORGANICO e TURNI di lavoro

Cobas Sanità, dopo aver proclamato lo stato di agitazione di tutto il personale del comparto dell’Asl 12 Veneziana, è stata convocata dal Prefetto di Venezia LUNEDI’ prossimo 29 luglio alle ore 16.30 per un tentativo di conciliazione con l’Azienda, ai sensi della legge 146/’90. Nell’incontro verranno discussi i problemi relativi alle situazioni lavorative,...

(28 Luglio 2013)

COBAS Sanità Venezia

Si ferma la sanità. Medici, tecnici e infermieri contro precarietà e blocco del contratto

Circa 500mila visite specialistiche e 30mila interventi programmati. Sono le prestazioni che rischiano di saltare oggi per la protesta di medici, veterinari e operatori della sanità pubblica che hanno proclamato 4 ore di sciopero all’inizio di ogni turno. In mattinata è previsto anche un sit-in al ministero dell’Economia, contro la mancanza di risorse e il blocco del contratto,...

(22 Luglio 2013)

fabrizio salvatori - controlacrisi

Nel paese dove si spendono 14 Miliardi per gli F35 la sanità non è più un diritto

19/07/2013 Nelle stesse ore in cui il Senato dava il via libera all’acquisto dei caccia F35, l’Istat da una parte e Cittadinanzattiva dall’altra presentavano i rispettivi rapporti annuali dagli esemplificativi titoli: “la povertà in Italia” e “meno sanità per tutti”. Una coincidenza temporale dal sapore di un pugno nello stomaco. Ma anche...

(19 Luglio 2013)

USB

I veri sprechi della sanità: le convenzioni "allegre"

Basta metterci un occhio e lo scandalo della "sanità in convenzione" - cliniche private pagate dal "pubblico" per fare il lavoro al posto della sanità pubblica - salta subito fuori. L'inchiesta di Bergamo. La Guardia di Finanza di Bergamo ha scoperto una truffa in danno della Regione Lombardia ad opera di una clinica dentale accreditata al Servizio Sanitario Regionale. Per ottenere indebitamente...

(18 Luglio 2013)

Redazione Contropiano

Interrogazione al ministro della salute del movimento 5 stelle su richiesta degli on. MICILLO-DI MAIO.

L'interrogazione a risposta scritta su Atti Indirizzo e Controllo della Camera dei Deputati concernente il CAV. MICILLO e LUIGI DI MAIO. — Al Ministro della salute. — Per sapere – premesso che: l'azienda ospedaliera di rilievo nazionale «Antonio Cardarelli» rappresenta un punto di riferimento non solo per il Sud Italia ma per l'intera penisola; dal 1927 fino al 1990...

(15 Luglio 2013)

www.cobas.it

Sanità, da lunedì parte la mobilitazione negli ospedali: il 22 sciopero generale

Lunedi' primo assaggio dello sciopero nazionale della sanita' indetto per il prossimo 22 luglio da diciotto sigle sindacali. La protesta coinvolge oltre 115 mila medici e veterinari insieme ai 20 mila dirigenti sanitari, amministrativi, tecnici e professionali. Lunedi' sono previste per tutta la giornata assemblee in ospedali e luoghi di lavoro nei principali capoluoghi di provincia. I motivi dello...

(14 Luglio 2013)

fabrizio salvatori - controlacrisi

Madrid: tribunale sospende privatizzazione ospedali

Il Tribunale Superiore di Giustizia di Madrid ha bloccato ieri, in maniera cautelare, la privatizzazione di sei ospedali intrapresa dall'amministrazione regionale, in attesa di un pronunciamento definitivo nel merito, la prossima settimana. Il Tribunale ha accolto il ricorso amministrativo contro la privatizzazione presentato dal Partito socialista, in cui si chiedeva la sospensione cautelare dell’aggiudicazione...

(11 Luglio 2013)

Redazione Contropiano

Lazio. Mercoledi sciopero della sanità. Anche il No Debito in piazza

L'agenda sociale deve diventare l'agenda politica per il nuovo governo della Regione Lazio. A cominciare dallo stop ai tagli nella sanità. Ma le priorità ormai riguardano anche il lavoro, la casa e il reddito. Mercoledi a Roma in piazza ci sarà la composizione sociale del conflitto metropolitano. Mercoledi 10 luglio nel Lazio e a Roma sarà sciopero nel settore della sanità....

(9 Luglio 2013)

Federico Rucco - Contropiano

LA USB CAMPANIA INCONTRA IL MINISTRO DELLA SANITA'

IL MINISTRO DELLA SANITÀ, IN OCCASIONE DELLA SUA VISITA A NAPOLI, INCONTRA E SI INTRATTIENE, CON UNA DELEGAZIONE DI DIECI PERSONE IN RAPPRESENTANZA DELLE REALTÀ TERRITORIALI PRESENTI AL PRESIDIO PROMOSSO DALLA USB

Napoli –sabato, 29 giugno 2013 Il ministro della Sanità, in occasione della sua visita a Napoli, incontra e si intrattiene, unitamente al Presidente della Regione, per circa un ora, prima del previsto incontro con operatori e dirigenti della Sanità, con una delegazione di dieci persone in rappresentanza delle realtà territoriali presenti al partecipatissimo presidio promosso...

(29 Giugno 2013)

Unione Sindacale di Base Federazione Regionale della Campania

NO alla CHIUSURA del PUNTO NASCITE dell’Ospedale VILLA SALUS!

COBAS Sanità considera GRAVISSIMA la decisione di dismettere il PUNTO NASCITE di Villa Salus di Mestre, con tanto di compiacenti dichiarazioni del sindacato confederale, che si è affrettato a sottolineare la positività sulle garanzie occupazionali di 13 ostetriche, a differenza di quanto è stato invece lasciato accadere nei confronti del personale del Policlinico San Marco. Questo...

(29 Giugno 2013)

COBAS Sanità Venezia

La Marea bianca scende in piazza in difesa della sanità pubblica.

Dal quotidiano online Publico Madrid, Cuenca, Albacete, Murcia, La Rioja, Saragozza, Gran Canaria e Tenerife, tra le altre, hanno manifestato questa domenica contro la privatizzazione del sistema sanitario. Migliaia di cittadini di diverse città come Madrid, Cuenca, Saragozza, Gran Canaria, Albacete, Murcia, La Rioja e Tenerife sono scesi in piazza nel pomeriggio di oggi in difesa della sanità...

(24 Giugno 2013)

Traduzione a cura di Leonardo Donghi

…e “NON CHIAMATELI TAGLI”?!

Continuano a tagliarci posti letto, promettendoci in cambio fantascientifici servizi di territorio: Hub, Spoke, Ospedali di Comunità, Unità riabilitative e Hospice. Il nuovo DG dell’Asl 12 Veneziana Dal Ben promuove progetti di riorganizzazione dei Pronto Soccorso che - allungando ulteriormente i tempi d’attesa per l’utenza ed aggravando di fatto il carico di lavoro...

(23 Giugno 2013)

COBAS Sanità Venezia

A PALOMBARA CHIUDE LA SEDE DEL 118 E ARRIVA L’AMBULANZA PRIVATA

Roma –martedì, 28 maggio 2013 Ancora una volta si chiude una postazione dell’ARES 118, con il personale dislocato in altre postazioni e/o mandato in ferie d’ufficio, mentre la copertura sanitaria dell’area interessata viene affidata ad una società privata di ambulanze. È accaduto ieri sera alla postazione di Palombara, dove il personale si è visto...

(28 Maggio 2013)

USB Unione Sindacale di Base

Sanità, "Il SSN tra tre anni non ci sarà più a causa dei ticket troppo alti". La denuncia di FederAnziani

Entro tre anni non ci sara’ piu’ il Servizio Sanitario Nazionale pubblico. La previsione è di FederAnziani, la federazione delle associazioni della terza eta’ che, attraverso il suo Centro studi di economia sanitaria, mette in evidenza il rischio di una migrazione della domanda sanitaria dal pubblico al privato: i cittadini per ”esigenze economiche” preferiscono...

(19 Maggio 2013)

Fabrizio Salvatori - controlacrisi.org

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | ...    >>

568464