il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Per i tre operai della Fiat

Per i tre operai della Fiat

(25 Agosto 2010) Enzo Apicella
Melfi. La Fiat licenzia tre operai, il giudice del lavoro li reintegra, la Fiat li invita a rimanere a casa!

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Licenziamenti politici)

Capitale e lavoro (cronaca sud)

Licenziamenti politici

(110 notizie dal 14 Marzo 2003 al 6 Luglio 2017 - pagina 1 di 6)

SOLIDARIETA’ AD ANTONELLO REPETTO

Cagliari - giovedì, 06 luglio 2017 L’AIAS, sembra proseguire nella sua folle corsa, come una locomotiva priva di conduttore, sulla lnea che s’è data: Una linea di condotta padronale fatta di licenziamenti, ricatti nei confronti del potere politico, pazienti, dipendenti. Dopo la macelleria sociale attuata nel 2013 con ben più di cento li-cenziamenti, continua a pagare...

(6 Luglio 2017)

USB Sardegna

La multinazionale francese Teleperfomance licenzia il dirigente USB Domenico Portulano.

Il 30 dicembre scorso Teleperformance ha inviato una lettera di licenziamento a Domenico Portulano dirigente sindacale dell’USB di Taranto e RSU della sede tarantina della multinazionale francese. Alla base una contestazione disciplinare in merito a delle obiezioni sollevate dal nostro dirigente sindacale durante una visita medica aziendale a cui è stato sottoposto senza preavviso....

(4 Gennaio 2016)

USB

Sviluppare la solidarietà con i 5 operai FIAT licenziati!

Circa un mese fa, durante l’assemblea nazionale della “Coalizione sociale”, è stata presentata e approvata per alzata di mano una mozione di solidarietà con i cinque operai (Mimmo Mignano, Antonio Montella, Marco Cusano, Massimo Napolitano e Roberto Fabbricatore) licenziati dalla Fiat a seguito di un’azione di protesta sindacale. Licenziamenti confermati dal tribunale...

(11 Luglio 2015)

Piattaforma Comunista – per il Partito Comunista del Proletariato d’Italia

SENTENZA - Il giudice del lavoro dichiara illegittimo il licenziamento di L.M. e ordina il reintegro

La FLMU/CUB coglie positivamente la sentenza del giudice del lavoro, dott.ssa Laura Romeo che ha reintegrato in servizio Leonardo Miraglia, licenziato ingiustamente nel febbraio 2011 dalla Palumbo S.p.A. con motivi pretestuosi. In particolare il giudice ha dichiarato l’illegittimità del licenziamento notificato dalla cantieri navali Palumbo S.p.A. a Leonardo Miraglia e ha ordinato la...

(27 Dicembre 2014)

L'ufficio stampa FLMU-CUB Federazione Lavoratori Metalmeccanici Uniti Federazione Provinciale di Messina

Reintegro immediato al lavoro di Gianni Leone

LIBERI DI AGIRE, LIBERI DI PENSARE

Il licenziamento di Giovanni Leone lavoratore dela SIM metalmeccanica di Priolo ricordano i tempi bui degli anni '60. E' dura repressione, atteggiamento antisindacale , spegnere la voce di un rappresentante eletto rsu - rls , scomodo per l'azienda . Dopo tre mesi dalla sua iscrizione alla Ns. Organizzazione dei Cobas di Siracusa, ha ricevuto provvedimenti disciplinari , anticamera per il suo succesivo...

(8 Luglio 2014)

Confederazione dei Comitati di base Cobas Siracusa

Ilva: intervista a Francesco Rizzo, delegato Usb

Come sta andando con la vostra protesta? A Taranto c’è ormai una situazione paradossale. Tutti sanno di quello che sta attraversando l’Ilva, dei “fiduciari”, dell’inquinamento folle, del clima di terrore verso i lavoratori e dei licenziamenti politici, ma le istituzioni non intervengono. Rispetto alla nostra lotta è come se fosse arrivato un ordine dall’alto...

(11 Settembre 2013)

Fabio Sebastiani, liberazione.it

ILVA: SABATINI (USB), RACCAPRICCIANTE IL SILENZIO DI FIM FIOM UILM

Dal tetto dell’ILVA arriva un grido sui veri problemi di questo Paese

Roma – martedì, 10 settembre 2013 “È raccapricciante il silenzio di FIM FIOM UILM su quanto sta avvenendo all’Ilva di Taranto, dove operai minacciano di buttarsi già dal tetto e sindacalisti vengono licenziati per aver svolto la loro funzione in difesa dei diritti dei lavoratori”, afferma Paolo Sabatini, dell’Esecutivo nazionale USB. “Come...

(10 Settembre 2013)

USB Unione Sindacale di Base

Ilva, Usb ancora sul tetto a Taranto contro i licenziamenti politici

Continua il sit in sui tetti dell’Ilva e lo sciopero ad oltranza indetto dall’Usb per protestare contro il recente licenziamento del collega Marco Zanframundo, operaio del reparto Mof (Movimento ferroviario), a cui l'azienda ha contestato il mancato rispetto delle norme di sicurezza, e contro il licenziamento di 50 lavoratori della ditta Mr, avvenuto dopo l'incidente del 28 febbraio scorso...

(10 Settembre 2013)

fabrizio salvatori - controlacrisi

Sciopero all'Ilva di Taranto, lavoratori sul tetto

E' iniziato questa mattina l'annunciato sciopero dei lavoratori Usb e Cobas dell'Ilva di Taranto contro il licenziamento di Marco Zanframundo, delegato sindacale, e di altri dipendenti assunti tramite una ditta appaltatrice. Fin dall'alba decine di lavoratori hanno bloccato con un presidio l'accesso allo stabilimento tramite la portineria A per poi spostarsi verso la direzione dell'Ilva, che nel...

(9 Settembre 2013)

Infoaut

Fiat Termoli. A operai Fiom taglio di 250 euro su stipendio

Ai lavoratori della Fiat di Termoli iscritti alla Fiom, non sono state pagate alcune voci salariali relative alla contrattazione di secondo livello per un totale di 250 euro. La denuncia arriva dal segretario regionale della Fiom-Cgil, Giuseppe Tarantino che annuncia azioni legali contro lo stabilimento. «Nella settimana scorsa, a ridosso dell'accredito della busta paga, ai lavoratori Fiat...

(3 Giugno 2012)

DirittiDistorti

Melfi. La Fiat non Fa rientrare a lavoro i tre operai

La Fiat, dopo la pronuncia della Corte d'Appello che reintegra i tre operai di Melfi, si ripete con le stesse modalità e lo stesso telegramma del 2010: La Fiat «non intende avvalersi delle prestazioni lavorative» dei tre operai di Melfi reintegrati, così il telegramma della vergogna. Una azienda, una delle più grandi, non intende adeguarsi alle decisioni della Corte...

(25 Febbraio 2012)

Alessandra Valentini DirittiDistorti

Fiat melfi. corte appello reintegra i tre operai

Giovanni, Antonio e Marco possono tornare al lavoro. La Corte di appello di Potenza, accogliendo il ricorso della Fiom, ha ordinato alla Fiat di reintegrare nello stabilimento di Melfi (Potenza) i tre operai (due dei quali delegati proprio della Fiom) licenziamenti nell'estate del 2010 con l'accusa di aver bloccato un carrello durante uno sciopero interno. Un mese dopo il licenziamento dei tre operai,...

(24 Febbraio 2012)

DirittiDistorti

La giustizia della fiat e quella degli operai

L'accoglimento del ricorso della Fiat a favore del licenziamento di tre operai della Fiom a Melfi, è un fatto gravissimo. E' la copertura giudiziaria di un licenziamento politico. “I tre operai hanno l'unica colpa di essere iscritti alla Fiom” gridavano ieri davanti al tribunale di Melfi numerosi lavoratori durante un presidio di solidarietà. Hanno ragione. I lavoratori...

(16 Luglio 2011)

Partito Comunista dei Lavoratori

Melfi. Il giudice dà ragione alla Fiat. Landini, la partita è ancora aperta

Il giudice del lavoro, Amerigo Palma, ha accolto il ricorso presentato dalla Fiat contro il reintegro di tre operai (due dei quali delegati Fiom) dello stabilimento di Melfi (Potenza). Nell'estate del 2010, Giovanni Barozzino, Antonio Lamorte e Marco Pignatelli erano stati licenziati, con la contestazione da parte dell'azienda di aver sabotato la produzione durante uno sciopero interno, ed erano poi...

(15 Luglio 2011)

Alessandra Valentini DirittiDistorti

Fiat Melfi. Domani ultima udienza per i licenziati

E’ prevista per domai 14 luglio l’ultima udienza presso il Tribunale di Melfi per il licenziamento da parte della Fiat di tre lavoratori: Marco Pignatelli, Antonio Lamorte e Giovanni Barozzino. I tre lavoratori sono stati licenziati a maggio del 2010, colpevoli – secondo l’azienda – di aver bloccato un carrello durante una manifestazione. A loro sostegno la Fiom presentò...

(13 Luglio 2011)

DirittiDistorti

Melfi. Nuova udienza per ricorso Fiat su reintegro operai. Intanto nuovi blocchi alla produzione

Continuano ad andare in Tribunale a seguire le udienze, ma in fabbrica non possono ancora entrare. Stiamo parlando dei tre operai della Fiat di Melfi, Giovanni Barozzino, Antonio Lamorte e Marco Pignatelli, che erano stati licenziati dall’azienda perché accusati di aver bloccato la produzione ed impedito ai colleghi di lavorare durante uno sciopero. Non l’aveva vista così...

(16 Marzo 2011)

Valentina Valentini DirittiDistorti

Lavoro. Ancora la storia di un delegato alla sicurezza licenziato

Pubblichiamo la lettera di un lavoratore e lettore di DirittiDistorti licenziato perché ha fatto il proprio dovere di Rsu e Rls, segnalando, prima all’azienda e poi agli organi competenti, ciò che non andava in materia di sicurezza sul posto di lavoro. Da qui inizia la sua odissea, il licenziamento è stato impugnato dal lavoratore e a maggio avrà inizio il processo....

(19 Febbraio 2011)

Labella Vincenzo Domenico

Fiat. Operai Melfi, il giudice si riserva di decidere su richiesta Fiom

Ancora una udienza in tribunale per i tre operai Fiat-Sata di Melfi, licenziati e reintegrati al posto di lavoro ma in realtà mai tornati alle loro mansioni per decisione dell’azienda, che ha intentato ricorso contro il provvedimento di reintegro. Ieri il giudice del lavoro del Tribunale di Melfi (Potenza), Amerigo Palma, nella terza udienza per il ricorso presentato dalla Fiat, contro...

(19 Gennaio 2011)

DirittiDistorti

Fiat. Capozzi torna al lavoro. Airaudo (Fiom): atto di civiltà, ora azienda dimostri stesso rispetto per lavoratori Melfi

Lunedì 25 Ottobre 2010 10:25 Dopo il pronunciamento del giudice, torna al proprio posto lavoro, tra i suoi compagni, Pino Capozzi, licenziato dalla Fiat di Mirafiori per aver inoltrato dalla mail aziendale una lettera di solidarietà dei lavoratori polacchi ai lavoratori di Pomigliano. Lo scorso 13 ottobre il Tribunale del Lavoro si era pronunciato per il reintegro di Capozzi, dichiarando...

(25 Ottobre 2010)

Alessandra Valentini

Solidarietà operaia contro la Fiat

Sosteniamo l'operaio fiat licenziato Rosario Monda

Se a Melfi la Fiat tiene fuori la fabbrica gli operai licenziati, pagando loro il salario, a Pomigliano per Rosario Monda avviene anche peggio: malgrado una sentenza di reintegro la Fiat non lo riassume ma non lo paga neanche. Rosario Monda, operaio FIAT di Pomigliano. Padre di un bambino di sette mesi. Licenziato nel 2006 dalla FIAT, insieme ad altri sette operai per aver contestato, secondo l’azienda,...

(30 Settembre 2010)

Associazione per la Liberazione degli Operai Sez. di Napoli

<<   | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 |    >>

248599