il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Capitale e ambiente    (Visualizza la Mappa del sito )

Disseto idrogeo logico

Disseto idrogeo logico

(5 Novembre 2011) Enzo Apicella
Alluvione a Genova. Almeno 7 i morti

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Il saccheggio del territorio)

Il saccheggio del territorio

(816 notizie dal 7 Dicembre 2001 al 5 Ottobre 2021 - pagina 17 di 41)

Il Delta del Niger irrompe nell'assemblea degli azionisti Eni

«In Nigeria abbiamo buone leggi per la protezione ambientale, ma le multinazionali le ignorano. Sono venuto in Italia per denunciare questi soprusi». Così dice al manifesto Godwin Uyi Ojo, direttore dell'organizzazione Environmental Rights Action/Friends Of The Earth (Era), attiva nel Delta del Niger: il «Delta dei veleni», come titola uno studio pubblicato dalla Campagna...

(8 Maggio 2012)

GERALDINA COLOTTI - Il Manifesto

La mega-diga del quimbo in colombia: devastazione made in italy

Il fiume Magdalena non è l’arteria idrica più lunga della Colombia, ma per le sue rilevanza strategica e portata è sicuramente il più importante. Lungo i suoi 1500 chilometri , di cui quasi due terzi sono navigabili, vivono decine di migliaia di famiglie la cui sussistenza economica dipende, direttamente o indirettamente, da questo gigante blu. Tra le 18 regioni...

(1 Maggio 2012)

Associazione nazionale Nuova Colombia

Lancio della Campagna "Stop ENEL - Per un nuovo modello energetico"

Assemblea internazionale verso la costituzione di una rete delle comunità danneggiate dall' ENEL 29 aprile 2012, ore 10-18 CSOA Ex Snia Viscosa, Via prenestina 173, Roma Lancio della Campagna 30 aprile 2012, ore 13.30-17.30 Di fronte sede ENEL, Viale Regina Margherita 125, Roma Come primo appuntamento si incontreremo a Roma il 29 aprile in un’assemblea internazionale presso il CSOA...

(28 Aprile 2012)

Associazione A Sud

India: delegati del popolo delle foreste a convegno

Fra le tante iniziative prese in India in difesa dei beni comuni, segnaliamo la IV conferenza nazionale del "Forum of Forest peopole and forest workers" che si terrà dal 22 al 26 maggio 2012 con la partecipazione di delegati da più di 50 regioni forestali. Il movimento sul diritto alle foreste si trova in una fase critica: si tratta di decidere il destino del "popolo delle foreste",...

(23 Aprile 2012)

www.womenews.net

Taranto: nuova emergenza ambientale per la citta' martoriata

Marina D’Ecclesiis Ci risiamo, la città martoriata, Taranto, che vanta l’impianto siderurgico piu’ grande d’Europa, si ritrova a combattere contro una nuova emergenza. Questa volta non sono i veleni dell’Ilva o quelli emessi dai tre inceneritori che si trovano in prossimità della città, ma si tratta dello sversamento di circa 20 tonnellate di carburante...

(16 Aprile 2012)

Radio Città Aperta - Roma

Abruzzo alza la testa, la VIA è la Lotta

“Un intero popolo che si ribella al pizzo è un popolo Libero” scrissero le ragazze e i ragazzi di AddioPizzo in uno degli striscioni a Palermo in occasione dell’anniversario dell’assassinio di Libero Grassi nel 2004. E martedì scorso un intero popolo si è ribellato ad un destino che sembrava segnato e se n’è liberato, riuscendo in un’impresa...

(13 Aprile 2012)

Alessio Di Florio

Greenpeace: «Mediterraneo a rischio per le trivellazioni»

13 Aprile 2012 Tutto in ordine, niente in ordine. Le prime notizie, ieri pomeriggio, sullo sversamento di 10 tonnellate di carburante nel golfo di Taranto hanno fatto tremare a tutti le vene dei polsi. Poi l'allarme è in parte rientrato: l'assenza di una falla nel mercantile panamense - per fortuna - e soccorsi immediati hanno evitato il peggio. Tuttavia l'incidente di ieri accende i riflettori...

(13 Aprile 2012)

CINZIA GUBBINI - Il Manifesto

Vasto - la vittoria della cittadinanza

L’esito negativo della V.I.A. (Valutazione di impatto ambientale) della commissione regionale di ieri 10 aprile ’12 in Abruzzo sull’impianto di rigenerazione dell’acido cloritico “Recogen”nella Riserva naturale di Punta Aderci , così come l’impianto previsto dalla Forrest Oil sul lago di Bomba non è casuale ; essa è la logica risultante...

(11 Aprile 2012)

Confederazione Cobas Abruzzo

Cambogia: il festino della deforestazione

Un tempo era una foresta incontaminata, abitata da tigri, elefanti, orsi e gibboni. Ora la biodiversità del Botum Sakor National Park, in Cambogia sud-occidentale, sta rapidamente scomparendo per fare spazio a una specie molto più florida: il giocatore d'azzardo cinese. "Qui una volta era tutta foresta - e indica un paesaggio ormai spoglio di alberi. E' Chut Wutty, direttore del gruppo...

(11 Aprile 2012)

www.asud.net

Dai monti della Grecia: la miniera non si farà, vinceremo!

Compendio da articoli pubblicati su: Blog di Pro-e-vla (Iniziativa contro le nocività) di Megali Panagia; Antigold Greece; Respenza. Il 26 Marzo – il giorno dopo la grande manifestazione in Calcidica, a Megali Panagia (uno dei paesi nell’area destinata alla riapertura di minere di oro e rame) – la forestale ordina l’immediata smobilitazione della ditta dalla montagna....

(7 Aprile 2012)

A cura di Rossella Moretti

Giornata storica per VASTO e per l'ambiente

Centrali a biomasse la protesta scende nelle piazze (Vasto 31.3.12)

Dal " Centro", il quotidiano più letto dagli abbruzzesi. VASTO. Rappresentanti politici e di partito a fianco dei Comitati cittadini e delle associazioni per dire no alle centrali a biomasse e agli altri impianti ad alto impatto ambientale in arrivo a Punta Penna, a 180 metri dalla riserva di Punta Aderci. La manifestazione, organizzata dalla Confederazione Cobas guidata da Domenico Ranieri,...

(3 Aprile 2012)

Confederazione Cobas

Calcidica - Grecia del nord: l’acqua inquinata non si pulisce con tutto l’oro del mondo

LA LOTTA CONTRO L’ESTRAZIONE DELL’ORO E’ LOTTA PER LA TERRA E PER LA LIBERTA’

Compendio da articoli pubblicati su: Blog di Pro-e-vla (Iniziativa contro le nocività) di Megali Panagia; Antigold Greece; Respenza. 28/03/2012 La parata degli studenti e delle forze armate che si svolge ogni 25 Marzo in memoria della liberazione dallo stato ottomano è stata caratterizzata in quasi tutta la Grecia da scontri e lanci di lacrimogeni. Vi sono stati 299 perquisizioni e 40...

(29 Marzo 2012)

A cura di Rossella Moretti

nessuna nuova gestione, quadraro vecchie maniere.

Dalla NEWSLETTER del NIDO DI VESPE, numero 49 – 27 marzo 2012 Via via che il centro della metropoli si espande, molti quartieri di estrazione storicamente proletaria si svuotano della popolazione originaria, che viene espulsa verso le estreme periferie. Quartieri come Testaccio e Trastevere prima, San Lorenzo e Pigneto poi, sono stati trasformati in pittoresche zone di commercio a cielo aperto,...

(28 Marzo 2012)

Comitato di Lotta Quadraro

Pup Da Vinci, si va verso la riapertura del cantiere e i cittadini protestano

Si avvicina il momento della verità per il Pup Da Vinci ed i suoi 77 box privati previsti sotto lo storico viale, e per i quali sarebbe necessario sacrificare 28 olmi ultracinquantenari, piantati apposta mezzo secolo fa per garantire stabilità ad un terreno scadente. Attesi per dopo Pasqua l’approvazione delle modifiche al progetto presentate dal costruttore ed il conseguente avvio...

(26 Marzo 2012)

Alessandro Testa - www.paesesera.it

GRECIA DEL NORD – PENISOLA CALCIDICA
LA LOTTA CONTRO L’ESTRAZIONE DELL’ORO E’ LOTTA PER LA TERRA E PER LA LIBERTA’

Da un compendio di articoli pubblicati su blog e e giornali greci e da un comunicato uscito su indymedia Atene. Il 20 Marzo la società Ellenikos Xrisos, appartenente alla più conosciuta società canadese Eldorado Gold, ha messo in atto il tentativo di iniziare i lavori preliminari all’estrazione mineraria nella zona di Skouries, sul monte Kakkavos, situata in Calcidica, tra...

(25 Marzo 2012)

A cura di Rossella Moretti

Le ruspe di Alemanno

Demolizione Ex Ente Comunale di TBM accompagnata dalla propaganda

Dopo l'evento alla Facoltà di Lettere dell' Università di Tor Vergata nel 2010 seguito poi con l'incontro al centro sociale di Tor Bella Monaca: nella mattinata del 21 marzo con l'occasione della già prevista demolizione del Ex Ente Comunale di Consumo da anni in fuori uso, il Sindaco Gianni Alemanno ritorna noto quartiere di Tor Bella Monaca utilizzando una moderna ruspa come...

(22 Marzo 2012)

Comitato No Master Plan TBM

Capitalismo a cielo aperto

da www.rebelion.org/noticia.php?id=146529&titular=capitalismo-a-cielo-abierto- Gustavo Duch Guillot * - La Jornada 18/03/2012 Si sentono i primi ruggiti. Gli uccelli partono in voli urgenti senza una rotta preordinata. I mammiferi corrono in cerchio fortemente disorientati. Le talpe e le arvicole si interrano più profondamente possibile, e si portano le mani a certi occhi pieni di...

(22 Marzo 2012)

Traduzione dallo spagnolo per www.resistenze.org a cura del Centro di Cultura e Documentazione Popolare

No pedemontana. No grandi opere. No tangenziali militari

Manifestazione contro la pedemontana sabato 17 marzo ore 14.30 piazza san paolo  alte ceccato.

I lavoratori si  mobilitano non solo per le proprie condizioni di lavoro  ma anche sui beni comuni e sul sociale. La Pedemontana è un'altra delle famose grandi opere di cui è costellato il nostro paese; tav, ponte sullo stretto, expo di Milano, f35 e Dal Molin per le spese militari, ecc Grandi opere che comportano la distruzione del territorio e che fanno sicuramente felici...

(15 Marzo 2012)

UNIONE SINDACALE DI BASE

Un ’altra vasto e’ possibile !

La prevista costruzione di una centrale “a biomasse” a Vasto da 17. MW , a ridosso di una località di pregevolissimo valore ambientale, nel mezzo di attività di piccola imprenditoria, sono uno schiaffo non solo per gli abitanti della cittadina adriatica. La centrale costituisce un classico esempio di investimento puramente speculativo, che genera deserto economico attorno...

(15 Marzo 2012)

Coordinamento Vastese contro le centrali a biomasse Forum Italiano dei Movimenti per l'Acqua Epicentro solidale Cobas Confederazione dei Comitati di base

Ponte egitto-arabia saudita, ambientalisti in allarme

I due paesi progettano un ponte lungo 50 km tra il Sinai e la costa saudita. Un'immensa opera edilizia che mira a rilanciare il turismo nell'area ma che provochera' danni ambientali irreparabili.

ANNA CLEMENTI Roma, 12 marzo 2012, Nena News (nella foto, progetto del ponte, dal sito Green Prophet.com) - Venti minuti per passare dall'Africa all'Asia. Un ponte di cinquanta chilometri, su acqua e terra, per collegare le coste egiziane del Golfo di Aqaba alla regione di Tabuk in Arabia Saudita. Non si tratta di fantascienza ma di un progetto che dovrebbe essere realizzato entro l'anno prossimo....

(12 Marzo 2012)

Nena News

<<    | ... | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | ...    >>

799109