il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Capitale e ambiente    (Visualizza la Mappa del sito )

Dio

Dio

(15 Gennaio 2010) Enzo Apicella
Un terremoto devasta Haiti

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale, ambiente e salute)

Nessuna catastrofe è "naturale"

(307 notizie dal 1 Gennaio 2005 al 1 Gennaio 2020 - pagina 15 di 16)

Terremoto: vigile del fuoco muore durante soccorsi

Rdb-Cub VVF: siamo con meno di 15.000 Unita’ e lavoriamo da 40 ore senza soste. Indispensabile un vero sistema di Protezione Civile

“Oggi i Vigili del Fuoco si trovano a lavorare con meno di 15.000 unità ed il 30% di risorse in meno rispetto a due anni fa. Questo personale lavora nelle zone terremotate da 40 ore senza soste ed inoltre non è stato sottoposto a visite mediche per l’idoneità al soccorso, con il risultato che oggi un collega è morto durante le operazioni”, denuncia Antonio...

(8 Aprile 2009)

Rappresentanze Sindacali di Base Pubblico Impiego - Confederazione Unitaria di Base

Terremoto: sanita’ mobilitata ma piani di rientro e precariato compromettono risposta assistenziale

Il triste evento che ha colpito le popolazioni abruzzesi continua a mobilitare migliaia di operatori sanitari che, direttamente nei luoghi disastrati ed indirettamente negli ospedali della regione e delle altre città d’Italia, sono impegnati da oltre 24 ore nei soccorsi e nelle procedure assistenziali specifiche. Quanti non hanno raggiunto i luoghi interessati dal terremoto sono costretti...

(8 Aprile 2009)

Rappresentanze Sindacali di Base Pubblico Impiego - Confederazione Unitaria di Base

Terremoto, terremoti...

il terremoto verrà sfruttato cinicamente da tutti: dal governo per bloccare le giuste richieste che salgono da ogni angolo del Paese, dall'opposizione che finalmente potrà esternare la sua insana voglia collaborazionista, dal Sindacato che metterà la sordina alle rivendicazioni della gente confluita al Circo Massimo, sarà l'argomento con il quale sarà schiacciata...

(8 Aprile 2009)

Pietro Ancona http://medioevosociale-pietro.blogspot.com/

Procurato allarme

Prevedere e prevenire terremoti e altre sciagure in un’Italia contro la scienza

Il paese che cade giù a pezzi anche senza bisogno di un terremoto (a volte basta un acquazzone come a Sarno), è quello nel quale si dà all’untore o si denuncia per “procurato allarme” uno scienziato che aveva previsto con precisione il terremoto in Abruzzo non in un futuro ipotetico ma qui e ora. Forse dovranno dargli il premio Nobel a Giampaolo Giuliani, che...

(7 Aprile 2009)

Gennaro Carotenuto www.gennarocarotenuto.it

Nemmeno quando sono annunciate le emergenze c'è prevenzione!

Sono notevoli giorni che esperti e studiosi annunciano possibili sismi nel centro del paese, anche i Vigili del Fuoco sono stati in queste settimane interessati da richieste o telefonate ai centralini delle sale operative di notizie in merito alle attività sismiche del territorio. Tutti hanno fatto orecchie da mercante nessuno si è preoccupato di attivare procedure di pre-allerta sulle...

(7 Aprile 2009)

Per il Coordinamento Nazionale RdB CUB VV.F. Antonio Jiritano

Brevi riflessioni sulla tragedia,evitabile, Abruzzese

Questo mese di Aprile verrà ricordato per il terremoto che ha distrutto la vita di molte persone, procurato numerose vittime, feriti, e traumi psicologici che il tempo difficilmente riuscirà a far dimenticare... Si è detto di tutto in questi giorni, dalla previdibilità dei terremoti al modo in cui sono state gestite le operazioni dei soccorsi, da parte delle Protezione...

(7 Aprile 2009)

Marco Barone http://baronemarco.blogspot.com/

In Abruzzo è il momento della solidarietà, ma anche di una prima riflessione

Di fronte all’ennesima “sciagura naturale” (ma esistono davvero calamità naturali esenti da qualsiasi responsabilità di ordine politico-economico e antropico-culturale?) che ha investito il nostro popolo e il nostro territorio, già straziato da lunghi decenni di scempio e devastazione ambientale, di pessima e dissennata gestione politica del territorio e delle...

(7 Aprile 2009)

Lucio Garofalo, di Lioni (in Irpinia)

Nubifragio, danni e lassismo politico

La tragedia che ha colpito Vibo Valentia e la sua provincia può dirsi improvvisa e non annunciata? La Procura della Repubblica, come atto dovuto, ha aperto un' inchiesta contro ignoti per disastro e omicidio colposo. L'augurio è che non sia solo un lavoro di facciata ma che vada in profondità sollevando, ad esempio, il velo sull'abusivismo. Un fenomeno, questo, evidente nel nostro...

(30 Luglio 2006)

Movimento Costitutivo per il Partito comunista dei lavoratori di Vibo

Al fianco delle popolazioni della provincia di Vibo Valentia

L’esecutivo nazionale dello Slai Cobas è al fianco delle popolazioni della provincia di Vibo Valentia, pesantemente colpite da inondazioni e frane. Qui di seguito riportiamo un appello del comitato Popolare “Pro Bivona” ai presidenti di Camera e Senato con, alla fine, anche una richiesta di aiuto al nostro sindacato. Lo Slai Cobas raccoglie questo appello e chiede allo stesso...

(19 Luglio 2006)

La tragedia di Vibo

Calabria: abbandonata ancora una volta a se stessa

Giorno 3 luglio 2006, sulla città di Vibo Valentia e sulla sua provincia, si è abbattuta la forza della natura che ha devastato un territorio debole, povero, ma dalle tante potenzialità mai sfruttate se non in campagna elettorale. Una tragedia annunciata? La Procura della Repubblica di Vibo Valentia ha aperto una inchiesta per disastro colposo contro ignoti. È ignoto chi...

(7 Luglio 2006)

Movimento per il Partito Comunista dei Lavoratori - Vibo Valentia

Influenza aviaria: Storace alimenta il "marketing della paura"

"Il Ministro della Salute semina l'allarmismo, alimentando la colossale campagna mediatica messa a punto dall'industria farmaceutica attraverso il marketing della paura, senza preoccuparsi di una corretta e veritiera informazione ai cittadini e curandosi ancor meno di cosa questo avrebbe causato all'economia e all'occupazione" - così commenta Tiziana Valpiana, Capogruppo RC in Commissione Affari...

(9 Novembre 2005)

La paura dell’influenza aviaria è politicamente programmata

Un saggio politico, come avvertimento sulla sanità pubblica

Sommario La paura dell’influenza aviaria: politicamente programmata per uno “iatrogenocidio” globale Se avrà luogo una influenza aviaria al posto della minacciata pandemia, comunque si sarà realizzato un piano politico ed economico. Questa tesi è suffragata dalle false informazioni che corrono sui mezzi di informazione di massa, dall’arricchimento disonesto...

(1 Novembre 2005)

Dr. Leonard Horowitz GlobalResearch.ca

Influenza aviaria: c'è bisogno di un rafforzamento delle strutture sanitarie

e non di iniziative di marketing

Inviamo, per conoscenza e diffusione, l'interrogazione a risposta scritta al Ministro della Salute dell'On. Valpiana su "iniziative per contrastare eventuale influenza aviaria" Grazie per l'attenzione e distinti saluti VALPIANA. - Al Ministro della salute. - Per sapere - premesso che: è in corso una colossale campagna mediatica, messa in atto utilizzando le strategie di quel «marketing...

(22 Ottobre 2005)

Tiziana Valpiana

Katrina e l’economia della catastrofe

Molti si chiedono com’è possibile che, nonostante gli enormi passi in avanti della scienza e della tecnica, nei paesi evoluti accadano ancora catastrofi come quella di New Orleans. Per quanto riguarda il sud del mondo, invece, la cosiddetta opinione pubblica è assuefatta a considerare come fatti normali le migliaia di morti in Asia a causa d’alluvioni, tifoni o tsunami, la...

(21 Settembre 2005)

Michele Basso http://www.sottolebandieredelmarxismo.it

New Orleans e gli "sciacalli"

"Gli spari sopra sono per voi" (Vasco Rossi) "Il numero di crimini atroci commessi nel nome dell'obbedienza supera di gran lunga quello dei crimini commessi in nome della ribellione " (Milgram, 1974 , cap. Obbedienza e violenza in "L'universo mentale nazista" -Nels p. Nielsen, 2004 ) "Ci sono morti pesanti come montagne e morti leggere come piume" (Mao Tze Tung) Morte e odio di classe. Gli 'Sciacalli'...

(11 Settembre 2005)

redazione di roma di operai contro-aslo

New Orleans: lo tsunami americano!

L'immane tragedia che ha colpito New Orleans ed intere regioni degli USA, riporta in occidente le immagini apocalittiche dei paesi asiatici devastati dalloTsunami. Allora ricordammo che nessuna catastrofe naturale è "solo" una catastrofe naturale ed oggi purtroppo dobbiamo ricordarlo ancora. Le politiche del profitto più avido, dello sfruttamento fanatico sull'uomo e sulla natura, del...

(8 Settembre 2005)

La truffa degli "aiuti" per le vittime dello tsunami

Da pagina 23 del quotidiano economico “ItaliaOggi” del 12 marzo 2005 nella rubrica “Nelle reti” a cura di Lorenzo Roida: Alle vittime dello tsunami i pescherecci italiani da demolire Partiranno soprattutto da Italia e Grecia i piccoli pescherecci destinati alla demolizione, che l’Europa ha invece deciso di inviare nel Sudest asiatico, ai pescatori colpiti dal maremoto...

(14 Marzo 2005)

meletta

Una catastrofe poco “naturale” che annuncia una “ricostruzione” ancora più antisociale!!

Circa 200.000 morti, centinaia di migliaia di feriti, milioni di “senza niente” sono le conseguenze di una tragedia immane definita senza precedenti ma che precedenti ne ha eccome. Proprio lì, in quell’area, nel Bangladesh appena 34 anni fa un tifone durato 15 ore e uno tsunami avevano spazzato via circa 500.000 persone. La stessa devastazione che oggi, a distanza di giorni,...

(26 Gennaio 2005)

RED LINK

Si potevano evitare i morti dello Tsunami?

Sì, dicono gli scienziati. Come? Collocando, come avevano sollecitato, due "tsunamometri", cioè alcune boe dotate di sismografi, per misurare l'impatto di questi terremoti. I rischi dell'Oceano Indiano erano conosciuti. Complicato? No. Da ben cinquanta anni, gli Stati Uniti hanno installato sei tsunamometri per proteggere le loro coste. Caro? 250. 000 $ l'uno (*). È quello che...

(10 Gennaio 2005)

Michel Collon

Maremoto: Lo Zoo mediatico di Bruno Vespa

In questi giorni per noi di frenetico e doloroso impegno nella raccolta fondi a sostegno del nostro Popolo vittima dello Tsunami non pensavamo di dover subire anche una pubblica umiliazione. Abbiamo accolto l’invito da parte del noto teleimbonitore Bruno Vespa a partecipare alla sua trasmissione con la speranza di far conoscere ai lavoratori italiani la reale situazione dello Sri-Lanka, gli...

(8 Gennaio 2005)

JVP-SRI LANKA-Comitato in Italia jvpitalia@tele2.it

<<    | ... | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 |    >>

364846