il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Capitale e ambiente    (Visualizza la Mappa del sito )

Copenaghen

Copenaghen

(17 Dicembre 2009) Enzo Apicella
Represse le contestazioni alla 15° Conferenza ONU sul Clima

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale, ambiente e salute)

Nessuna catastrofe è "naturale"

(302 notizie dal 1 Gennaio 2005 al 6 Ottobre 2019 - pagina 5 di 16)

Alluvione di Senigallia: il capitalismo distrugge il territorio e le nostre vite! Per la sicurezza del territorio e dei cittadini!

4 Maggio 2014 La tragedia di Senigallia è solo l’ultima di un’infinita serie di catastrofi che devastano, ogni anno di più, tutto il nostro Paese. Frane e alluvioni, morti e feriti, paesi evacuati, ponti e strade distrutte, città intere senza acqua o luce: tutto questo è il prodotto, da una parte dei terribili sconvolgimenti climatici che colpiscono il nostro...

(5 Maggio 2014)

PCL Marche

In Campania tutti i comuni sono a rischio sismico, ma manca il documento per i controlli

I geologi: «Il Fascicolo del Fabbricato sarebbe l’unico strumento per conoscere il reale stato degli edifici»

Da greenreport.it In Campania oggi tutti i comuni, con l’aggiornamento della Classificazione Sismica, sono stati classificati, a diverso grado, a rischio sismico, e circa il 50% ha subito quantomeno un incremento di classe sismica , oppure è stato classificato sismico mentre prima non lo era. Ricordiamo che 1.907.800 famiglie, vivono in aree a rischio, mentre in aree a elevato rischio...

(19 Febbraio 2014)

Francesco Peduto, presidente dell’Ordine dei geologi della Campania

Maltempo in Liguria, geologi: «Territorio non è più in grado di sostenere questi eventi»

Anche questo inverno con solo un po’ di ritardo rispetto al periodo canonico (ottobre-novembre) il maltempo ha colpito la Liguria provocando i soliti dissesti che ci accompagnano a questi fenomeni meteorologici estremamente sfavorevoli. Il territorio è fragile e non è più in grado di sostenere eventi atmosferici di una questa portata. Ci eravamo forse illusi di averla per...

(20 Gennaio 2014)

greenreport.it

Il territorio fragile della Liguria
Cento frane in due giorni di pioggia

Inchiesta sul treno deragliato. Il procuratore: le colpe sono umane. Per quanti decenni ancora pagheremo per i guasti provocati al territorio dalla persistenza della credenza del diritto dei privati a trasformare un bene collettivo? Corriere della sera, 19 gennaio 2014 GENOVA — Dopo la frana sul treno deragliato fra Cervo e Andora nel Ponente ligure e rimasto paurosamente inclinato sulla scogliera...

(20 Gennaio 2014)

Erika Dellacasa

Terremoto in Campania, i geologi lanciano un allarme

Il presidente: «Migliaia di edifici a rischio sismico, ma non lo possiamo sapere, ecco perché»

[30 dicembre 2013] Sono anni che i geologi cercano di sensibilizzare le istituzioni ai diversi livelli in riferimento al rischio sismico ed il terremoto che ieri ha interessato la fascia di territorio a cavallo delle province di Caserta e Benevento ha evidenziato ancora una volta la necessità di sviluppare una seria e sistematica politica pluriennale di previsione e prevenzione del rischio...

(30 Dicembre 2013)

greenreport

Terremoto L’Aquila: assoluzione manifestanti, pretendere ricostruzione è un diritto

Accogliamo con soddisfazione e in maniera positiva la piena assoluzione dei manifestanti che nel luglio 2011 hanno protestato a Roma chiedendo una vera, reale e immediata ricostruzione de L’Aquila e dei Comuni colpiti dal terremoto del 6 Aprile 2009. “Il fatto non sussiste” è scritto nella sentenza, a Roma non ci fu la calata di barbari e devastatori (come, anche in Abruzzo,...

(13 Dicembre 2013)

Alessio Di Florio Ass. Antimafie Rita Atria PeaceLink Abruzzo Ass. Culturale Peppino Impastato

Rischio idrogeologico, alluvione nelle Marche e si vogliono indebolire i fiumi

L'allarme dei geologi

Servono risorse. Bonelli: tagliare acquisti F-35 e navi militari per 19 miliardi di euro Riusciremo a voltare pagina in tema di difesa del suolo e prevenzione del rischio idrogeologico quando la questione sarà affrontata 365 giorni all’anno e magari anche durante un lungo periodo di siccità, che si ripresenterà senza dubbio. Questo per dire che il vero interesse sulla materia...

(3 Dicembre 2013)

greenreport.it

Rischio idrogeologico, associazioni e categorie dure contro Letta

«Quanto previsto dalla legge di stabilità è assolutamente inadeguato»

Occorrono 500 milioni di euro all’anno per un’azione nazionale di difesa del suolo «Anche l’autunno 2013 ha drammaticamente riportato all’attualità il problema del rischio idrogeologico, a partire da quanto avvenuto in Sardegna nei giorni scorsi. Prima di quest’ultima tragedia però, anche altri fenomeni, sempre purtroppo con vittime, avevano colpito...

(29 Novembre 2013)

greenreport

Giudizio e castigo per i responsabili dello scempio e dei morti di Olbia e di Torpè

Le inchieste giudiziarie aperte dalle procure di Tempio e Nuoro devono essere seguite da protagoniste dalla classe operaia e dalle masse popolari. I responsabili delle catastrofi ambientali su questo pianeta sono tutti a piede libero perché sono esponenti della classe dominante. Lo stesso vale per i crimini economici. Nell’ordinamento giuridico borghese ci sono mille vie di fuga per...

(26 Novembre 2013)

Sezioni provinciali di Sassari e Olbia del Partito Comunista dei lavoratori

Il grande affare dei disastri

Nel periodo 1901-1951 si sono registrate in Italia sei alluvioni, di cui le più disastrose nel 1951, Polesine e Calabria, con 184 vittime. Nel periodo 1998-2008, a partire dalla tragedia della Val di Sarno (159 vittime), si erano registrate sette alluvioni devastanti. Negli ultimi, soli, quattro anni abbiamo avuto nove alluvioni disastrose generate da piogge intense e «bombe d’acqua». Prima...

(21 Novembre 2013)

Tonino Perna, Il Manifesto

Lettera di Marco Piagentini al Presidente del Consiglio

Il presidente onorario dell'Associazione delle Vittime della strage ferroviaria di Viareggio del 29 giugno 2009, si rivolge al presidente del Consiglio Letta dopo che lo Stato non si è costituito parte civile al processo iniziato il 13 novembre scorso a Lucca Al Presidente del Consiglio Enrico Letta Viareggio, 14 novembre 2013 Caro Presidente, Se voleva ferirmi più di quella tragica...

(19 Novembre 2013)

Marco Piagentini Presidente onorario dell'Associazione "Il mondo che vorrei"

Sardegna: altra catastrofe climatica, ma la Regione vuole cementificare e il governo prevede spiccioli per il dissesto

di Umberto Mazzantini I morti in Sardegna sono almeno 17, non si sa ancora quanti siano i dispersi, fiumi e torrenti esondati che hanno allagato case e interrotto strade e ferrovie, un ponte crollato, sfollati, blackout… E’ il triste elenco dei danni e dei lutti in Sardegna, lo stesso che ad ogni autunno l’Italia del dissesto idrogeologico e dei politici che invocano nuovi condoni...

(19 Novembre 2013)

greenreport.it

Processo Strage Viareggio, lo Stato non si costituisce parte civile

12:10 MER 13 NOV 2013 VIAREGGIO. Lo Stato non si costituisce parte civile al processo per la strage di Viareggio. È quanto ha annunciato l’avvocato di Stato Gianni Cortigiani che rappresenta la Presidenza del Consiglio dei ministri e i Ministeri dell’Ambiente e degli Interni. L’avvocato ha spiegato che fra lo Stato e le assicurazioni di Fs e Gatx (la società proprietaria...

(13 Novembre 2013)

versiliatoday.it

Cambiamenti climatici e vulnerabilità del territorio, i numeri italiani

Il primo intervento per il think tank Eco²-Ecoquadro del responsabile scientifico di Legambiente, Giorgio Zampetti [24 ottobre 2013] di Giorgio Zampetti Con l’inizio dell’autunno 2013 è ricominciata l’allerta maltempo e purtroppo anche le tragedie che frane e alluvioni continuano a seminare sul nostro territorio. Toscana, Puglia e in questi giorni la Liguria sono le...

(24 Ottobre 2013)

greenreport

ENNESIMO DISASTRO IN TOSCANA

Le responsabilità delle istituzioni borghesi

È indiscutibilmente vero che negli ultimi anni il maltempo ha assunto delle caratteristiche diverse rispetto al passato che abbiamo conosciuto per quantità e qualità delle piogge. Però, ogni volta ci viene ripetuta ossessivamente dagli organi d’informazione l’eccezionalità di tali fenomeni. “Erano cent’anni che non si verificava ….”...

(22 Ottobre 2013)

PARTITO COMUNISTA DEI LAVORATORI - PISTOIA

La strage del Vajont e la stampa
La solitudine de l'Unità

16 ottobre 2013 «Ecco la valle della sciagura: fango, silenzio, solitudine e capire subito che tutto ciò è definitivo; più niente da fare o da dire. Cinque paesi, migliaia di persone, ieri c'erano, oggi sono terra e nessuno ha colpa; nessuno poteva prevedere. In tempi atomici si potrebbe dire che questa è una sciagura pulita, gli uomini non ci hanno messo le mani:...

(17 Ottobre 2013)

Oreste Pivetta - l'Unità

Vajont. «L’Italia non ha fatto tesoro di quanto accadde», parola di geologi

«Continuano ad esserci tragedie figlie del saccheggio sistematico del nostro Bel Paese»

Da greenreport.it Con il Vajont nacque la geologia applicata di cui fu precursore Edoardo Semenza, il geologo che non fu ascoltato. Semenza vide la frana molto prima della tragedia ed allertò subito chi doveva essere allertato ma non fu preso in considerazione. Nessuno volle guardare. Nessuno volle approfondire: la geologia, l’ambiente fisico, le condizioni al contorno erano poca cosa...

(9 Ottobre 2013)

Gian Vito Graziano, presidente del Consiglio nazionale dei geologi

Vajont 9 ottobre 1963

Il vero responsabile è ancora a piede libero

Già dal giorno dopo la tragedia si è cercato di oscurare la verità dei fatti. Tutta la stampa padronale si mobilita a mo' di scudo protettivo verso la gerarchia responsabile del disastro, dalle pagine dei giornali uscivano articoli sulla catastrofe naturale, sulla malignità della natura, su eventi che non si potevano prevedere, dove nessuno ha colpa. Giorgio Bocca scriveva...

(7 Ottobre 2013)

Elder Rambaldi (PCL Belluno)

Strage di Viareggio. Il 25 presidio a Roma dei familiari delle vittime

Continuano le iniziative dei familiari delle vittime di Viareggio per chiedere verità e giustizia sulla strage ferroviaria che costò la vita a 32 persone. Giovedì 25 luglio dalle ore 10.30 si terrà un presidio a Piazza della Croce rossa a Roma promosso da familiari delle vittime e cittadini di Viareggio “per rivendicare - scrivono - le dimissioni di Moretti e degli...

(24 Luglio 2013)

DirittiDistorti

La strage e il silenzio

Il silenzio di Mauro Moretti, a seguito dei rinvii a giudizio per la strage di Viareggio tra cui lo stesso rappresentante delle Fs, si commenta da solo. La dialettica dell'ex sindacalista è finita dietro un no-comment. In compenso abbiamo letto le dichiarazioni del suo legale Armando D'Apote. Parole che rinnovano la rabbia dei comitati, delle istituzioni, dei familiari e di tutti coloro che...

(23 Luglio 2013)

Mario Navari segr. Prc-Versilia

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | ...    >>

352629