il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Capitale e ambiente    (Visualizza la Mappa del sito )

Pois

Pois

(6 Ottobre 2010) Enzo Apicella
Genova e Prato sotto acqua. 4 morti.

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale, ambiente e salute)

Capitale, ambiente e salute (dal Nordamerica)

Nessuna catastrofe è "naturale"

(8 notizie dal 3 Aprile 2010 al 11 Settembre 2010 - pagina 1 di 1)

Usa . Esplosione a San Francisco. Un morto e 43 feriti

Almeno una persona è morta e trenta sarebbero rimaste ferite a causa di un'esplosione vicino all'aeroporto internazionale di San Francisco, in California, che ha causato un vasto incendio. L'esplosione sarebbe avvenuta nei pressi di un condotto di gas naturale sotterraneo, situato nel quartiere residenziale di San Bruno; circa cento persone sono state evacuate. Molte ore dopo, un notevole numero...

(11 Settembre 2010)

www.contropiano.org

Usa . Esplode un'altra piattaforma petrolifera, sfiorata nuova marea nera

Un'altra piattaforma petrolifera è esplosa nel Golfo,ma stavolta non ci sono ne' vittime ne' perdite. In serata la Guardia Costiera ha reso noto che l'allarme al largo della Louisiana era rientrato:"L'incendio è spento,non si segnalano perdite". Il nuovo incidente nel Golfo del Messico, e' una conferma ulteriore, dopo il disastro della piattaforma Deepwater Horizon che verra' ricordata...

(4 Settembre 2010)

www.contropiano.org

I costi della crisi ambientale/1

BP ha speso in totale 6,1 miliardi di dollari per chiudere la falla nel suo pozzo petrolifero nel Golfo del Messico

BP ha speso in totale 6,1 miliardi di dollari per chiudere la falla nel suo pozzo petrolifero nel Golfo del Messico. Lo ha annunciato la compagnia, specificando che la somma include anche gli oneri relativi ai rimborsi agli Stati che si affacciano sul Golfo e alle richieste di indenizzo dei privati. Circa 4,9 milioni di barili, oltre 250 milioni di galloni, e' la stima del petrolio fuoriuscito dalla...

(10 Agosto 2010)

www.contropiano.org

La Russia incendiata dagli USA?

ripreso da : quintoelemento.controradio.org ARMI CLIMATICHE? PER IL GOVERNO RUSSO SONO PIU' CHE "TEORIE" International Affairs è un organo del Ministero degli Esteri russo e una fonte assolutamente autorevole per quanto riguarda diplomazia e politica estera. Garanti e lettori della rivista sono i massimi livelli delle politica, della finanza e della ricerca accademica (guardate QUI se non...

(8 Agosto 2010)

medioevosociale-pietro.blogspot.com

Catastrofe scientifica

Giovedì 29 Luglio 2010 08:19 «Bisognerebbe arginare l'incontrollato sviluppo della Scienza asservita al profitto, senza il senso del limite, regola aurea in Natura». E’ questa la conclusione dell’articolo di Angelo Baracca ed Ernesto Burgio che pubblichiamo di seguito. I due autori prendono le mosse dalle conseguenze della manipolazione del vivente di Craig Venter,...

(29 Luglio 2010)

www.campoantimperialista.it

Marea nera, nuovo tentativo di Bp di bloccdare la falla

È stato installato il nuovo, ennesimo «tappo» sul pozzo di petrolio all'origine della marea nera nel Golfo del Messico. Stando a immagini tv, le operazioni per l'installazione del nuovo coperchio sembrano funzionare. L'ammiraglio di Guardia Costiera Thad Allen ha precisato che sarà necessario attendere dalle 6 alle 48 ore per sapere se l'operazione ha avuto successo. Frattanto,...

(13 Luglio 2010)

www.contropiano.org

Golfo del Messico . Un cimitero di bombe ecologiche sotto il mare

Ci sono oltre 27.000 pozzi di petrolio e di gas abbandonati sui fondali del Golfo del Messico

Ci sono oltre 27.000 pozzi di petrolio e di gas abbandonati sui fondali del Golfo del Messico, e come risulta da una inchiesta condotta da Associated Press non sono mai stati ispezionati per accertare se vi siano perdite in mare. Si tratta di un vero e proprio "campo minato ambientale" ignorato per decenni, sostiene l'Ap. I pozzi più vecchi sono stati abbandonati negli anni Quaranta, e ciò...

(7 Luglio 2010)

www.contropiano.org

Salvati dal terremoto di Haiti e imprigionati negli Usa

Circa 5,3 miliardi di dollari per la ricostruzione di Haiti nei prossimi 18 mesi. E’ questo l’impegno della comunità internazionale che si è “riunita in un modo straordinario e in solidarietà con la gente di Haiti”, come ha sottolineato il segretario dell’Onu Ban Ki-moon durante la conferenza tenutasi ieri alle Nazioni Unite per discutere il futuro...

(3 Aprile 2010)

Valentina Valentini (DirittiDistorti)

345380