il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Re ferendum

Re ferendum

(13 Gennaio 2012) Enzo Apicella
La Corte Costituzionale respinge i due referendum per l'abrogazione della legge elettorale Calderoli (il "porcellum")

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Stato e istituzioni)

Primarie, bipolarismo e maggioritario

(83 notizie dal 21 Gennaio 2005 al 16 Marzo 2014 - pagina 2 di 5)

Il "Mattarellum" non è migliore del "Porcellum"

L’iniziativa referendaria, tesa a modificare l’attuale legge elettorale, promossa inizialmente dal settore veltroniano del Pd e oggi sostenuta anche da altri esponenti di quel partito fra cui Prodi, oltre che da Sel e dall’IdV, è non solo discutibile dal punto di vista tecnico-giuridico, ma rappresenta una scelta regressiva compiuta in nome d’interessi di parte che non...

(4 Settembre 2011)

Gianluigi Pegolo - Liberazione

Un appello per l'introduzione di un sistema elettorale proporzionale di Associazione per la democrazia costituzionale

L'evoluzione della crisi politica, sociale e istituzionale, che impone in tempi ravvicinati la necessità di nuova elezioni politiche generali, rende urgente una grande mobilitazione per evitare che si vada a votare per la terza volta con la vigente legge elettorale, conosciuta come "porcellum". In questo sistema elettorale, l'effetto congiunto del meccanismo delle liste bloccate con circoscrizioni...

(23 Settembre 2010)

Associazione per la democrazia costituzionale

Ma di quale democrazia vanno parlando?

Martedì 14 Settembre 2010 18:05 Perché il Porcellum non è la madre di tutti i mali Il dibattito falso, truffaldino ed ipocrita sulla legge elettorale E' noto: l'Italia è l'unico Paese al mondo in cui l'estensore della legge elettorale in vigore abbia definito il proprio parto una "porcata". Verrebbe da dire, onore al merito! La legge Calderoli del 2005 fu effettivamente...

(15 Settembre 2010)

www.campoantimperialista.it

Sorpresa! Il proporzionale piace.

I risultati del sondaggio commissionato da Repubblica a IPR Marketing non potrebbero essere più chiari: la maggioranza degli intervistati, pari al 41%, è favorevole ad un sistema elettorale proporzionale con sbarramento, sul modello tedesco. Un altro 22% preferisce un sistema alla francese, uninominale maggioritario a doppio turno, mentre solo il 18% rimpiange il vecchio uninominale...

(11 Settembre 2010)

Germano Monti

 

Anche in:

Attenzione, il "mattarellum" non affatto è il meno peggio

(di Franco Ragusa* )

Pubblichiamo la lettera di Franco Ragusa inviata ai membri dell'Associazione per la Democrazia Costituzionale** Ho già avuto uno scambio di opinioni via email con Domenico Gallo, ma leggendo soltanto ora anche l'ultimo editoriale di Giovanni Russo Spena su Liberazione, ritengo doveroso sollevare una serie di perplessità all'intero Comitato. L'impressione che ho infatti ricavato dai...

(7 Settembre 2010)

www.contropiano.org

Appello per una proposta di legge elettorale proporzionale

di Franco Astengo

Il tema della legge elettorale è al centro del dibattito politico: l'attuale meccanismo "proporzionale-maggioritario" varato nel 2005 appare fortemente criticato da più parti, anche se appare congeniale all'attuale maggioranza di governo e, nel suo complesso, alle segreterie dei partiti che dispongono a questo modo di un fortissimo "potere di nomina" scegliendo, in pratica, a tavolino...

(2 Settembre 2010)

www.contropiano.org

Legge elettorale: Porcellum e Mattarellum, due inaccettabili porcate

di Franco Ragusa *

Siamo alle solite: da un lato la giustissima critica all'attuale legge elettorale, il Porcellum; dall'altro, però, l'apertura di scenari, tra i quali anche un ritorno alla precedente legge elettorale, il Mattarellum, chiaramente finalizzati a non restituire alcun potere di scelta effettiva agli elettori. Una sorta di bue che dice cornuto all'asino, con la convinzione che, pur di cambiare, la...

(1 Settembre 2010)

www.contropiano.org

1993-2009. Sedici anni di bipolarismo che hanno strangolato l'Italia

di Franco Ragusa 74 pagine € 7,00 più spese di spedizione ... Berlusconi e il berlusco-nismo non rappresentano altro che gli effetti di una riduzione degli spazi di rappresentanza e degli strumenti di garanzia iniziata e consolidatasi con la sottrazione di ogni reale potere di scelta degli elettori. Tutto questo è stato chiamato progresso ed è stato trasformato in una stagione...

(15 Dicembre 2009)

Franco Ragusa

Le primarie delle cordate

Tutta l'armamentario della retorica è stato usato per commentare l'eccezionale affluenza alle urne per la scelta del segretario del PD. Si celebra un sensazionale momento democratico, una strepitosa partecipazione di cittadini che si sentono protagonisti di una scelta politica. In effetti moltissima gente ha fatto la fila ai gazebo, ha pagato l'obolo di Caronte ed è stata traghettata...

(27 Ottobre 2009)

Pietro Ancona http://medioevosociale-pietro.blogspot.com/

La democrazia espropriata

L'Italia era un paese democratico fino a quando, in nome della governabilità che sarebbe stata impedita dal pluralismo delle rappresentanze politiche, non è cominciato un processo di progressiva espropriazione del cittadino-elettorale dei suoi diritti che sono stati compressi, deformati, limitati fino quasi all'annullamento. Questo processo che chiamerei di autoritarismo pseudo democratico...

(11 Giugno 2009)

Pietro Ancona http://medioevosociale-pietro.blogspot.com/

Veltroni e il fallimento della democrazia plebiscitaria

Una riflessione può farsi a partire dalle dimissioni di Veltroni ma che riguarda la cosidetta "modernizzazione"della democrazia così come l'abbiamo conosciuta e praticata nel corso di tutti gli anni a partire dalla Costituzione. Credo che tirate le somme, per quanto le regole della democrazia prima delle recenti riforme fossero a volte macchinose e rallentassero il processo decisionale,...

(20 Febbraio 2009)

Pietro Ancona

PD e PDL "compagni di merende": già ladri di voti alle elezioni politiche; ladri di voti e di seggi anche alle elezioni

l'ultimo editoriale di "Riforme Istituzionali".

Ladri e non assassini, si potrebbe immediatamente obiettare commentando il titolo, ricordando, infatti, che tale espressione fu utilizzata dai mezzi d'informazione durante il processo per gli omicidi del cosiddetto "mostro di Firenze". No, non è così. Se rubare acqua ad un assetato equivale a condannare a morte chi subisce questo furto, lo stesso si può dire di una democrazia...

(2 Febbraio 2009)

Franco Ragusa - www.riforme.net

la nuova legge elettorale truffa

cd e cx uniti nella nuova fase

il pd prova a immettere nuove regole per la partecipazione alle elezioni europee, La proposta immette uno sbarramento al 3%per poter avere una rappresentanza. I loro cugini del pdl alzano la soglia al 5% ma sembrano inclini a concertare la nuova soglia senza troppi problemi. La solita scusante della governabilità non può essere tirata in ballo per spiegare questa nuova trovata antidemocrtica...

(23 Maggio 2008)

Enrico Biso

Mancato controllo di legittimità costituzionale della legge elettorale

Dubbi della Corte Costituzionale per una legislazione che non subordina l'attribuzione del premio di maggioranza al raggiungimento di una soglia minima di voti e/o di seggi

Egr. Presidenti del Senato, della Camera e del Consiglio dei Ministri con riguardo alla legge elettorale con la quale ci apprestiamo a rinnovare il Parlamento, vi scrivo per lamentare l'assoluta inerzia delle istituzioni di fronte alle questioni problematiche poste all'attenzione del Legislatore dalla Corte Costituzionale nella sentenza N. 15/2008. Come ben saprete, la legge elettorale vigente prevede...

(9 Marzo 2008)

Franco Ragusa

Crisi di governo e Legge elettorale: la trappola del Governo istituzionale

Dopo il dibattito al Senato che ha sfiduciato il Governo Prodi, alcune considerazioni sono d'obbligo. In primo luogo, c'è stata la dimostrazione che le prerogative costituzionali assegnate ai diversi poteri dello Stato sono molto più efficaci di quanto sembri. Si parla tanto di riforme della Costituzione per rafforzare i poteri del Premier, ma mai nessuno che prenda in considerazione...

(27 Gennaio 2008)

Franco Ragusa www.riforme.net

Coazione a ripetere

Il Sistema politico italiano si trova, nuovamente, sulla soglia dell'implosione a causa degli stessi fattori esterni che già lo fecero saltare in aria nel 1992 (ci sarebbe da prendere in prestito Marx: la storia quando si ripete...): l'azione della magistratura e l'iniziativa referendaria, rivolta ai meccanismi elettorali. Accade così, da sempre, quando i blocchi di potere del capitalismo...

(19 Gennaio 2008)

Franco Astengo

Nota di metodo sulla riforma della legge elettorale

I nostri (25, più o meno?) lettori scuseranno se le brevi note contenute in questo testo riguarderanno un aspetto, per così dire, “tecnico” relativo alle proposte di riforma elettorale che stanno circolando in giro: un aspetto “tecnico” sul quale mi pare non si sia riflettuto da nessuna parte e che, invece, sarebbe il caso di tenere presente. Prima di tutto è...

(4 Gennaio 2008)

Franco Astengo

Il "tedesco" s-corretto della bozza elettorale "Vassallo-Veltroni"

A leggere le ultime dichiarazioni dell'appena incoronato leader del nascente Partito Democratico Walter Veltroni, sembrerebbe che anche l'anima maggioritaria interna al centro-sinistra, sempre in prima linea nel sostenere le proposte referendarie in materia elettorale che si sono susseguite dal 1993 ad oggi, abbia finalmente preso atto dei disastri provocati dall'aver voluto realizzare, attraverso...

(22 Novembre 2007)

Franco Ragusa

Sistema politico e rappresentanza istituzionale

Il proclamato prevalere dei "contenuti" sulle "forme" pare proprio non rappresentare il punto di saldatura del sistema politico italiano: il Senato ha appena approvato una difficile Legge Finanziaria, ricolma di contraddizioni sulle quali sarebbe utile ma non è possibile almeno in questo momento aprire un dibattito di merito, ma questo fatto assai importante - assolutamente decisivo - per il...

(22 Novembre 2007)

Franco Astengo

Modelli sociali e modelli politici

Una attenta analisi della situazione politica italiana e, più in generale, dell'Occidente Europeo ci indica come siamo già al “partito unico”: il centrosinistra al governo in Italia, Spagna, Germania, Gran Bretagna, forma, nella sostanza un blocco di potere, all'interno del quale i soggetti che lo compongono hanno assunto la logica della “coalizione dominante”...

(25 Agosto 2006)

Franco Astengo

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 |    >>

110841