il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Autori    (Visualizza la Mappa del sito )

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI

SITI WEB

Umanità Nova

(34 notizie - pagina 1 di 2)

La Francia bombarda la Siria
Ma contro chi viene combattuta questa guerra?

Questo articolo sarà pubblicato sul prossimo numero del settimanale anarchico Umanità Nova. Sono iniziati gli attacchi aerei francesi sulla Siria. Il 27 settembre il Presidente della Repubblica Francese Hollande ha annunciato che sono stati effettuati dei bombardamenti nell’est della Siria presso Deir Ezzor, contro campi di addestramento dello Stato Islamico. Secondo il quotidiano...

(29 Settembre 2015)

Dario Antonelli


in: «Siria, guerra civile e scontro tra potenze»

Rivendichiamo le libertà e i diritti di cui ogni individuo è titolare

18 ottobre Sciopero Generale! Venerdì 18 Ottobre Sciopero Generale di tutte le categorie pubbliche e private, per tutta la giornata, indetto da CUB (Confederazione Unitaria di Base), USB (Unione Sindacale di Base), Cobas, CIB Unicobas, SI Cobas, USI – AIT (Unione Sindacale Italiana – Associazione Internazionale dei lavoratori). Nel nome di una crisi che colpisce a senso unico,...

(14 Ottobre 2013)

umanitanova.org


in: «Lotte operaie nella crisi»

Solidarietà agli imputati
Bennet di Origgio

Lunedì 7 ottobre 2013 alle ore 13 si terrà presso il Tribunale di Busto Arsizio la quarta udienza del processo che vede imputati 20 compagne e compagni del sindacalismo di base e del Coordinamento di sostegno, solidali con la lotta dei lavoratori delle cooperative in appalto ai magazzini Bennet di Origgio iniziata nel mese di luglio del 2008 e durata diversi mesi. Una dura lotta autorganizzata,...

(30 Settembre 2013)

umanitanova.org


in: «Flessibili, precari, esternalizzati»

Comma 22

Sul protocollo d’intesa Cgil - Cisl - Uil - Confindustria

Da "Umanità Nova", anno 93, n. 21 In questo periodo mi è occorso sovente di domandarmi se agli attuali accadimenti non si potesse applicare la categoria gramsciana di rivoluzione passiva intesa come radicale ristrutturazione dall'alto dell'ordinamento politico e delle relazioni sociali. Una simile lettura degli eventi peraltro bene si collega all'etimo stesso della parola “rivoluzione”...

(23 Giugno 2013)

Cosimo Scarinzi


in: «No all'accordo sulla rappresentanza»

Una triste storia di compravendita

Il monopoli abruzzese

Ormai il futuro dell’Abruzzo è chiaro: da Regione verde d’Europa, a regione petrolizzata. È del 14 febbraio scorso il Protocollo inviato dal Ministero dell’Ambiente che da il via libera alla realizzazione della piattaforma petrolifera Ombrina Mare, ennesimo atto ambienticida in Abruzzo. Infatti, come si legge nel documento, “la Commissione VIA e VAS ha concluso...

(9 Giugno 2013)

Nicholas Tomeo - Umanità Nova (anno 93, numero 19)


in: «Il saccheggio del territorio»

I nuovi (eco)mostri

Contro i signori del cemento e della “monnezza”

È in atto un nuovo tentativo da parte del Comune di Guidonia Montecelio (Rm) di devastazione ambientale. Questa città come quasi tutta la provincia del nord-est romano è da anni sotto la mira di speculatori e eco-criminali. Così come il verde sta scomparendo sempre più, i luoghi di interesse storico-archeologico sono ora fortemente minacciati. L’ultimo caso...

(26 Maggio 2013)

D.B. - Umanità Nova (numero 17, anno 93)


in: «Lo smaltimento rifiuti tra privatizzazione e ecomafie»

CIE, scuola di aguzzini

Chiudiamo i lager di Stato

Da "Umanità Nova", n. 16, anno 93 Uno dei tratti più caratteristici del governo Monti era il suo approccio “umbertino” nella gestione dei problemi legati all’amministrazione della cosa pubblica. Per “umbertino” intendiamo lo stile dei governi italiani di fine Ottocento, quando sul trono c’era Umberto I, e i presidenti del consiglio erano personaggi...

(13 Maggio 2013)

TAZ laboratorio di comunicazione libertaria


in: «La tolleranza zero»

Maggio di fame e di lotta

Niente da festeggiare

Lavoratori sui tetti, lavoratori in picchetto armati solo di striscione ad affrontare i manganelli della celere, lunghe file di cittadini alle mense dei poveri. Tre immagini, tra tante altre drammatiche, a simboleggiare il momento che stiamo vivendo. Un primo maggio di quelli neri come la notte dove tutti i diritti sono stati calpestati o cancellati, le tasche della gente svuotate da continue rapine...

(28 Aprile 2013)

Gianfranco Careri - Umanità Nova, n. 15 anno 93


in: «Lotte operaie nella crisi»

Un anno di internamento in più

Ospedali Psichiatrici Giudiziari

Il 31 marzo scorso era la data in cui “ufficialmente” i sei OPG (Ospedali Psichiatrici Giudiziari) presenti in Italia, dovevano chiudere. Almeno secondo le disposizioni della legge 9/2012. Il termine chiudere forse può essere fuorviante. In realtà si stabiliva che gli attuali “ospiti” (1400 circa) avrebbero ricevuto le cure necessarie in strutture sanitarie. Alla...

(22 Aprile 2013)

Giordano - Umanità Nova (n. 14 anno 93)

Sciopero della fame e piccioni morti

CIE di Torino Aprile 2013, CIE di corso Brunelleschi a Torino. Nella notte del 2 aprile un recluso ha appiccato il fuoco nell’area gialla, già più volte danneggiata. Tutte le aree, tranne quella femminile, sono state quasi completamente distrutte dagli immigrati in lotta negli ultimi due mesi. L’area bianca, rimasta chiusa da oltre un anno, sebbene sia stata ristrutturata...

(18 Aprile 2013)

m.m. - Umanità Nova (n. 13 anno 93)


in: «La tolleranza zero»

Porrajmos

Lo sterminio dimenticato

Prima vennero a prendere gli zingari… (B. Brecht) Porrajmos (in romanì, divoramento) è la parola con la quale lo studioso rom Ian Hancock ha definito lo sterminio nazista degli “zingari”, mentre per i Sinti è il Samudaripen: un genocidio pianificato che ha causato la morte di circa mezzo milione – in una forbice oscillante tra 300 e 800 mila, data la...

(22 Gennaio 2013)

Umanità Nova, n. 2 anno 93


in: «Ora e sempre Resistenza»

Nel nome del padre

Sessismo, fenomeno globale

“Donne e il femminicidio, facciano sana autocritica. Quante volte provocano?” questo è il titolo del manifesto affisso sul portone della chiesa San Terenzo del comune di Lerici dal parroco don Piero Corsi. Il documento era stato scritto dall’editorialista avv. Bruno Volpe sul sito cattolico Pontifex che commentava l’estratto dalla lettera apostolica ”Mulieres dignitatem”...

(17 Gennaio 2013)

Fatina Fukushima - Umanità Nova (numero 1, anno 93)


in: «Questioni di genere»

La carnevalata elettorale

Non cadere nella trappola

Sta girando su un blog la trama di un remake dal titolo Full Monti. La trama la conoscono tutti: Mario M e Mario D, due europeisti, si ingegnano per trovare degli espedienti per tirare avanti. Provano tra l’altro ad abbassare i salari, disintegrare i diritti dei lavoratori e le pensioni, prosciugare i redditi più bassi per continuare la politica delle aggressioni militari all’estero,...

(17 Gennaio 2013)

Tiziano Antonelli - Umanità Nova (n.1, anno 93)


in: «Elezioni 2013»

Errico Malatesta: una vita straordinaria

da Umanità Nova Sabato 12 gennaio 2013 ore 17:30 presso il Prefabbrikato in via Pirandello 22 (quartiere Villanova, Pordenone) “Il rivoluzionario italiano più temuto da tutti i governi e le questure del regno”. Presentazione dei primi 2 volumi delle opere complete di Errico Malatesta [ed. Zero in condotta e La Fiaccola] - “Un lavoro lungo e paziente…” Il...

(11 Gennaio 2013)

Circolo Libertario Emiliano Zapata


in: «La nostra storia»

Tunisia. Dichiarazione di princìpi

Da Umanità Nova (n. 40 anno 92) Il movimento Disobbedienza è un movimento libertario e anti-autoritario. Lotta contro il capitalismo e i dispositivi autoritari. È l’auto-organizzazione delle persone, e in generale dell’auto-gestione diretta della vita e della ricchezza prodotta. Il movimento Disobbedienza combatte per: - Portare la mobilitazione rivoluzionaria in tutte...

(25 Dicembre 2012)


in: «Il Mondo Arabo in fiamme»

Pagliacci Democratici

La farsa delle primarie e gli anarchici

Meritava seguire le primarie del PD-SEL, una formula parziale e zoppa del centrosinistra. Mancava infatti il discolo sbirro e magistrato Di Pietro con i suoi seguaci, alquanto dispersi negli ultimi tempi dopo un periodo di splendore durante i referendum. Occorre infatti capire come ha funzionato la trappola del consenso. E comprendere come molti, anche gente che si conosceva e si presentava su posizioni...

(11 Dicembre 2012)

Claudio Venza - Umanità Nova (n. 38 anno 92)


in: «Dove va il centrosinistra?»

Trento. Aggressioni fasciste

Da Umanità Nova n. 37 anno 92 Grave aggressione Martedì 20 Novembre a Trento da parte di decine di militanti del Blocco Studentesco, braccio giovanile di Casa Pound, ai danni di studenti e altri antifascisti in picchetto per impedire la presentazione di una lista fascista alle elezioni universitarie. Già in passato vi erano state diverse frizioni per i tentativi (falliti) dei militi...

(2 Dicembre 2012)

Trento libertaria


in: «Ora e sempre Resistenza»

Andare, camminare, lavorare
L'accordo sulla produttività

Da Umanità Nova n. 37 anno 92 Martedì 19 novembre il Governo ha ottenuto un altro successo nella sua politica di tutela degli interessi capitalistici: l'accordo sulla produttività, firmato da diverse associazioni sia di capitalisti che sindacali, e con il dissenso della CGIL il cui giudizio, come dice il segretario Camusso, “rimane negativo su alcune parti dell'accordo”....

(2 Dicembre 2012)

Tiziano Antonelli


in: «L'Accordo sulla produttività»

Quelli che non mollano

I No Tav tra trivelle, gas, idranti, processi, repressione

Il 3 dicembre si incontreranno a Lyon il primo ministro Monti e il presidente Hollande. Sul piatto, ancora una volta, la nuova linea ad alta velocità tra Torino e Lyon. Nel mese di ottobre sono state rese note le motivazioni del pronunciamento contrario della Corte dei Conti francese, che giudica l’opera insostenibile economicamente e inutile sul piano logistico. Si sono accorti di quello...

(27 Novembre 2012)

Maria Matteo - Umanità Nova (n. 36, anno 92)


in: «La Val di Susa contro l'alta voracità»

Non schiavi di profitti, ma padroni di diritti

Questa frase, scritta su un lenzuolo portato dai lavoratori di un reparto al presidio sindacale esprime compiutamente il senso della lotta che sta avvenendo, con toni sempre più aspri e drammatici da un più di un anno all’ospedale San Raffaele di Milano che con oltre 3700 dipendenti è uno dei colossi della sanità privata milanese. La storia è nota: tra affari...

(18 Novembre 2012)

un lavoratore OSR - Umanità Nova (n. 35, anno 92)


in: «Lavoratori di troppo»

<<   | 1 | 2 |    >>

29543