il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Autori    (Visualizza la Mappa del sito )

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI

SITI WEB

Immigrati seccati Treviso

(4 notizie - pagina 1 di 1)

Treviso: chi semina sgomberi raccoglie occupazioni

Che l’avidità fosse in questo pio territorio il movente ultimo dell’esistenza, e che in suo nome qui si fosse disposti a qualunque atto di arroganza, lo si sapeva da tempo; ma si sapeva anche che "contadino ha cervello fino" perché sapeva guardare più in là nel tempo: invece, qui nel trevigiano, si osservano amministratori pubblici, imprenditori di varia risma,...

(14 Dicembre 2003)

Immigrati seccati


in: «L'unico straniero è il capitalismo»

Subito una casa per gli sgomberati di Treviso

All’alba di martedì 18 novembre duecento carabinieri irrompono negli alloggi dell’ex seminario dei sacramentini di Casier (TV) e sgomberano circa 100 persone che vi abitavano dal giugno del 2002. I militari si prodigano a sventrare tv, radio, oggetti personali e a deportare in caserma gli abitanti del posto. La maggioranza viene rilasciata entro la sera, qualcuno viene invece trattenuto...

(22 Novembre 2003)

immigratiseccati@libero.it controconfine@libero.it


in: «L'unico straniero è il capitalismo»

Sullo sgombero di Casier di Treviso

Ieri mattina all’alba un plotone di quasi duecento carabinieri ha sgomberato manu militari l’ex-seminario dei frati sacramentini a Casier di Treviso, occupato dal giugno 2002 da un centinaio di immigrati (principalmente algerini e del Burkina Faso). Con la consueta fedeltà nei secoli alle maniere educate, l’Arma dei carabinieri ha proceduto alla distruzione dei pochi oggetti...

(19 Novembre 2003)

L’Assemblea degli Immigrati Seccati


in: «L'unico straniero è il capitalismo»

Treviso: migranti, precari... un'altra lotta è necessaria!

Corteo sabato 21 dicembre

Concentramento alla Stazione ferroviaria ore 15,30 La precarizzazione generale delle condizioni di vita costituisce la necessità imperativa del moderno sfruttamento capitalista. Di fronte alla sua esigenza di estrarre profitti sempre più esigui in mercati sempre più ristretti, il capitale ha bisogno di una manodopera attiva sempre più sottomessa e disciplinata ai suoi tempi...

(9 Dicembre 2002)

Per informazioni, contatti e adesioni: immigratiseccati@libero.it


in: «L'unico straniero è il capitalismo»

18756