il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Autori    (Visualizza la Mappa del sito )

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI

SITI WEB

Nuova Unità

(72 notizie - pagina 4 di 4)

Lo sfruttamento capitalista dei lavoratori in cifre

La crisi mondiale sta scuotendo dalle fondamenta il sistema capitalista in tutto il pianeta. La salvaguardia dei profitti nei singoli paesi porta all’aumento della concorrenza internazionale, e con il nazionalismo i capitalisti cercano di legare in ogni paese i lavoratori, i proletari e le varie classi sociali al carro delle proprie borghesie e dei propri interessi, facendo passare i loro interessi...

(10 Febbraio 2009)

Michele Michelino


in: «I «numeri» della lotta dei classe»

La crisi capitalista e le conseguenze per i lavoratori

Dopo che il governo USA ha stanziato 700 miliardi di dollari per salvare dalla bancarotta le banche di Wall Street e l’economia americana, anche i governi europei hanno varato un piano anti-crisi di 200 miliardi di euro. 170 miliardi saranno però messi dai governi dei singoli paesi membri a seconda delle loro possibilità. I 27 paesi della UE potranno anche sforare lievemente i...

(18 Dicembre 2008)

Michele Michelino


in: «Il capitalismo è crisi»

Il capitale ruba ai poveri per dare ai ricchi

Mentre la crisi economica si inasprisce, scuotendo dalle fondamenta il sistema imperialista e mettendo a nudo il crollo di un modo di produzione capitalista mondiale basato sulla proprietà privata dei mezzi di produzione che genera e perpetua lo sfruttamento dell’uomo sull’uomo, l’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo (Ocse -una istituzione borghese), ha reso noto...

(7 Novembre 2008)

Michele Michelino


in: «Il capitalismo è crisi»

Fuoco ai palazzi, pace alle capanne

Gli assalti e gli incendi contro i campi rom, le aggressioni agli stranieri immigrati, i pestaggi squadristi contro gli oppositori politici, sono la dimostrazione che un’ondata di xenofobia, razzismo e squadrismo sta attraversando il paese da nord al sud, a cui si aggiungono le deportazioni e le misure preannunciate dal governo col pretesto di rispondere alla domanda di sicurezza di una parte...

(26 Giugno 2008)

Michele Michelino


in: «La tolleranza zero»

La guerra del capitale e i morti sul lavoro e di lavoro.

Il 3 marzo 2008, un’altra strage di lavoratori si è compiuta a Molfetta (Ba). Cinque lavoratori dell’azienda “Truck Center” hanno perso la vita mentre stavano lavando un’autocisterna che aveva trasportato zolfo per un’azienda chimica della zona. Il primo operaio, entrato nell’autoarticolato per pulirlo si è sentito male per le esalazioni, a soccorrerlo...

(16 Marzo 2008)

Michele Michelino


in: «Di lavoro si muore»

90° della rivoluzione d’ottobre. Il motore della storia

Ogni anniversario della Rivoluzione d’Ottobre è occasione di menzogne e bugie revisioniste e opportuniste per denigrarla. Per questo importante 90° Anniversario e con il centrosinistra al potere le trasmissioni radiotelevisive si sono scatenate. Calunnie e mistificazioni denunciate anche in Senato, da Fosco Giannini, in un clima reazionario di insulti. La borghesia proprio non manda...

(18 Novembre 2007)

nuova unità - Rivista comunista di politica e cultura www.nuovaunita.info

Avanguardia e classe: quale rapporto?

Al di là di tutte le teorizzazioni borghesi e piccolo borghesi sulla scomparsa delle classi, la società continua a basarsi sullo sfruttamento del lavoro salariato. Il salario continua ad essere il valore, il prezzo della merce forza-lavoro. Per questo tutto il sistema di produzione capitalistico gira tuttora attorno al problema di prolungare questo lavoro gratuito, allungando la giornata...

(20 Ottobre 2007)

Michele Michelino

I comunisti non sono terroristi

Ma in che mondo viviamo? Se si presta attenzione a tutto ciò che succede non ci vuole molto a capirlo. Il garante della privacy blocca la diffusione di notizie che offendono la dignità umana e che riguardano la sfera sessuale e la vita privata delle persone (chi viola questo diktat rischia il carcere da 3 mesi a due anni) per l’inchiesta di Potenza. Vicenda che fa emergere altro...

(9 Aprile 2007)

nuova unità - Rivista comunista di politica e cultura


in: «Storie di ordinaria repressione»

25 Aprile: oggi come ieri a fianco della resistenza dei popoli

Contro l'oppressione e le guerre dell'imperialismo

Il 25 Aprile, anniversario della liberazione del nostro paese dal nazifascismo, si ripropone come giornata di lotta contro l'arroganza del governo Berlusconi (in continuità con l'eversiva P2) che taglia sempre più le pensioni, vuole eliminare del tutto la scuola pubblica, vuole riportare la cultura e i diritti civili al medioevo (ben appoggiato dal Vaticano), perseguita ed espelle gli...

(25 Aprile 2004)

Redazione di nuova unità


in: «Ora e sempre Resistenza»

L'antimperialismo non si arresta!

Comunicato di solidarieta' con gli arrestati

La Redazione di nuova unità denuncia e condanna l'operazione che giovedì 1° aprile, su mandato della procura di Perugia, ha prodotto l'arresto di tre militanti del Campo Antimperialista con l'accusa di "terrorismo" insieme ad un'altra cinquantina di militanti della sinistra turca in vari paesi europei. Questa operazione, spacciata per "anti-terrorismo", rappresenta un fatto gravissimo...

(3 Aprile 2004)

La redazione di nuova unità


in: «Storie di ordinaria repressione»

Il comandante Gracco ci ha lasciato

Mentre stiamo andando in stampa Margherita ci telefona che Angiolo non ce l’ha fatta. Difficile pensarlo dopo che l’abbiamo sempre considerato una roccia, nonostante i suoi anni e la grave malattia che lo ha colpito 8 mesi fa. È venuto a mancare un combattente comunista, Partigiano nella Lotta di Liberazione, comandante della Brigata Sinigaglia, Medaglia d’Argento al valor...

(14 Marzo 2004)

la redazione di nuova unità


in: «Ora e sempre Resistenza»

Basta con le foibe!

La questione delle foibe riguarda un momento determinante della storia del nostro paese, quello della Resistenza. Si sta giocando una partita che questa Italia vuole vincere a tutti i costi per poter voltare completamente pagina.. ma per voltare pagina occorre demolire un mito: il mito della Resistenza. Occorre svuotare la resistenza del suo grande significato, negarne i valori, infrangerne la memoria,...

(19 Febbraio 2004)

Nuova Unità


in: «Operazione foibe»

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 |    >>

36785