il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Autori    (Visualizza la Mappa del sito )

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI

SITI WEB

Nuova Unità

(82 notizie - pagina 1 di 5)

Cile, Ecuador, Haiti, Bolivia ….. fine di quale ciclo?

Pubblicato sulla rivista nuova unità novembre 2019 Nel 1992 il politologo Francis Fukuyama scriveva il saggio “La fine della storia e l’ultimo uomo”, basato su una sua lezione tenuta presso la facoltà di Filosofia politica dell’Università di Chicago. La sua tesi: la storia come lotta delle ideologie era finita, con un mondo ormai basato sulla “democrazia...

(11 Novembre 2019)

Daniela Trollio - Centro di Iniziativa Proletaria “G.Tagarelli”, Sesto S.Giovanni


in: «Americas Reaparecidas»

Peggioramento delle condizioni di vita, di lavoro e rappresentanza politica

Fino a quando la classe oppressa non sarà cosciente della inconciliabilità fra i suoi interessi e quelli del capitale, riconoscendosi nei partiti borghesi, accettando l'ordinamento sociale esistente come il solo possibile, vinceranno sempre forze non favorevoli agli interessi della classe lavoratrice Oggi nell’UE ci sono 16,6 milioni di disoccupati; la sottoccupazione continua...

(9 Novembre 2019)

Michele Michelino - nuova unità n.6 novembre 2019


in: «Dopo il fallimento della sinistra governista. Quali prospettive per i comunisti?»

La “nuova epoca” della caduta del muro di Berlino

Articolo da "nuova unità" n. 6

A 30 anni dalla caduta del muro di Berlino Per una bizzarra parziale coincidenza, l'anniversario della nascita del primo Stato socialista e quello dell'atto iconoclastico per eccellenza che da 30 anni raffigura la “fine del comunismo”, quasi si toccano. Il 7 novembre 1917, operai, soldati e marinai davano l'assalto al Palazzo d'Inverno; il 9 novembre 1989, al capitale si spalancavano definitivamente...

(7 Novembre 2019)

nuova unità

Il capitalismo è la società del crimine

editoriale "nuova unità" n.6

Comprendere la demagogia populista e la strumentalizzazione delle forze politiche borghesi è fondamentale per capire che il movimento dei lavoratori deve rafforzarsi e organizzarsi sulla base dei propri interessi di classe Sia Salvini che Meloni vengono fatti passare come grandi comunicatori e affabulatori grazie al loro modo di presentarsi caratterizzato dalla vuotezza di contenuti e dalla...

(7 Novembre 2019)

nuova unità

Il comunismo continua a fare paura

editoriale di "nuova unità" n. 5/2019

Il vero problema è il sistema capitalista, per questo deve essere abbattuto e sostituito con un sistema socialista, l'unico che può eliminare padroni e sfruttamento ed emancipare la classe lavoratrice e tutta la società Abbiamo chiuso il numero scorso con l'autogol di Salvini, la presentazione di una mozione di sfiducia - che poi ha ritirato alle ore 20 mentre era in corso il dibattito...

(20 Ottobre 2019)

nuova unità

MORTI SUL LAVORO UNA STRAGE INARRESTABILE

Al lavoro peggio che in guerra

di Michele Michelino Ogni giorno dal nord al sud il bollettino di guerra riporta il numero dei morti e dei feriti operai massacrati per il profitto, fra l’indignazione, la rabbia di alcuni e l’indifferenza di molti. Il potere borghese, i capitalisti, considerano normale che un certo numero di lavoratori ogni giorno muoia per il profitto e ritengono questi omicidi effetti collaterali della...

(14 Ottobre 2019)

Da “nuova unità” periodico comunista di politica e cultura n. 5 del 2019


in: «Di lavoro si muore»

Il turno di Hong Kong

Rivoluzioni “colorate”

di Daniela Trollio (*) Tagliare gole e teste, bruciare vivo chi si ritiene un avversario, spaccare vetrine, buttare bombe molotov ai poliziotti e incendiare le loro caserme, bloccare stazioni ferroviarie distruggendone le installazioni, occupare aeroporti (fatto eccezionale e forse unico se avviene in zone non in guerra dichiarata), sono azioni che hanno un peso diverso a seconda delle latitudini...

(13 Ottobre 2019)

Da”nuova unità”, periodico comunista di politica e cultura n. 5 2019

Minacce e potere: pacifismo e violenza

La storia insegna che per cambiare la società la classe oppressa è ricorsa inevitabilmente alla violenza organizzata e collettiva per liberarsi e assicurare così il progresso dell'umanità. (Nella foto Sesto San Giovanni, operai in armi alla Breda, 1945) di Michele Michelino (*) Minacciare, demonizzare il nemico, istigare la paura del diverso, reprimere, sono da sempre...

(28 Agosto 2019)

C’è donna e donna....

Capitalismo e imperialismo hanno bisogno delle loro donne ai vertici europei

Dalla rivista nuova unità Nello scorso luglio alcune donne sono salite agli onori della cronaca, occupando per giorni le prime pagine dei giornali, tanto da far pensare che spirasse un nuovo vento “femminista”. Cominciamo con le più conosciute. Christine Lagarde e Ursula von der Leyen sono diventate, rispettivamente e per la prima volta in quanto donne, direttrice della...

(27 Agosto 2019)

Daniela Trollio - Centro di Iniziativa Proletaria “G.Tagarelli”, Sesto San Giovanni (Mi)

Il governo che garantiva un'intera legislatura è caduto dopo 14 mesi

editoriale nuova unità n. 4/bis

Ancora una volta ribadiamo che è necessario abbattere il sistema capitalista e che è possibile vivere senza padroni, quindi senza sfruttamento né oppressione, se si agisce e ci si attrezza per diventare protagonisti del proprio futuro Qualche lettore che ci segue sul sito internet avrà letto l’editoriale n. 4 pub-blicato in attesa del cartaceo, ma considerata la crisi...

(24 Agosto 2019)

nuova unità

Bambini a perdere

da nuova unità n. 3/20129 Se la prima vittima delle guerre (e quando parliamo di guerre ci riferiamo a quelle imperialiste) è la verità, la seconda sono certamente i bambini, nonostante la loro uccisione sia vietata dal diritto internazionale. Proprio nel periodo storico in cui tutti parlano e sparlano dei “diritti umani”, Save the Children (di cui utilizzeremo i dati...

(10 Giugno 2019)

Daniela Trollio - Centro di Iniziativa Proletaria “G.Tagarelli”, Sesto San Giovanni


in: «Il nuovo ordine mondiale è guerra»

Presente e futuro
Con Aldo Milani, a tutto tondo, dopo la sua assoluzione

Intervista del coordinatore nazionale del SICOBAS, al giornale “nuova unità”

di Michele Michelino nu. Nel 2017 sei stato arrestato con una accusa infame di estorsione, di aver incassato mazzette, e sbattuto in prima pagina su tutti i quotidiani nazionali e le televisioni per sputtanare te, il Sicobas e tutti e tutti quelli che creano conflitto con il capitale lottando per i loro interessi. Il 13 maggio 2019 sei stato assolto (ricordiamo che il PM aveva chiesto 2anni e 4 mesi...

(3 Giugno 2019)

Intervista raccolta il 20 maggio 2019 , pubblicata sul periodico comunista di politica e cultura “nuova unità” n.3/2019


in: «Storie di ordinaria repressione»

Il primo maggio e le battaglie operaie per l'emancipazione

La lotta fra capitale e lavoro, le battaglie operaie contro lo sfruttamento, contro quella parte del lavoro non pagato di cui si appropria il padrone capitalista, vero furto del salario, è lastricata da un fiume di sangue proletario Il 3 maggio 1886, davanti alle fabbriche Mc Cormik in Haymarket Square, c'è un presidio di operai e lavoratori contro azioni di crumiraggio, durante il...

(26 Aprile 2019)

Michele Michelino - nuovaunita.info


in: «Diritto di sciopero»

Pianeta verde? Sì, ma…

di Daniela Trollio (*) Marzo è stato il mese di alcuni movimenti “globali”. Dallo sciopero delle donne l’8 marzo allo sciopero per il clima del 15 marzo. Ed è di quest’ultimo che vogliamo parlare. Decine e decine di migliaia di giovani – ed è un fatto importantissimo che essi non vogliano lasciare in mani altrui il proprio futuro - si sono mobilitati...

(29 Marzo 2019)

Anteprima della rivista “nuova unità”

Moltiplicare gli sforzi

editoriale n. 2 "nuova unità"

Rafforziamo gli strumenti per quell'unità e quell'organizzazione necessarie per copovolgere i rapporti di forza e liberarci per sempre da questo sistema dominante sfruttatore, reazionario, razzista, che conosce solo il profitto e che è sempre alla ricerca di nuovi mezzi pur di sopravvivere Il governo dei posticipi ci ha tenuto per settimane "occupati" sull'argomento del tunnel della Val...

(26 Marzo 2019)

nuova unità


in: «Per un'opposizione di classe al governo Di Maio-Salvini»

Lotte di classe, rapporti giuridici e diritto borghese. Che cosa cambia con il Decreto sicurezza?

da nuova unità n.1/2019, febbraio 2019 Solo il proletariato cosciente che è estraneo al suo nemico osa ribellarsi riconoscendo il proprio nemico di classe nella borghesia, nei suoi rappresentanti politici, istituzionali, non si sente coinvolto nella sorte del suo nemico, è cosciente di non viaggiare sulla stessa barca. Il proletariato che lotta - lo schiavo salariato che si ribella...

(21 Febbraio 2019)

Michele Michelino


in: «L'unico straniero è il capitalismo»

Borghesia e imperialismo sempre all'attacco

editoriale n. 1/2019 "nuova unità"

Non è il momento di stare a guardare, ma di parteggiare La borghesia non cede il potere. È per questo che la lotta rivoluzionaria deve annientarla. Non c'è un altro sistema. E la rivoluzione va portata alle estreme conseguenze. Argentina, Colombia, Brasile, Nicaragua, il Venezuela oggi di-mostrano che per costruire il socialismo non si può lasciare spazio a privatiz-zazioni,...

(16 Febbraio 2019)

nuova unità


in: «La rivoluzione bolivariana»

Rompere con lo sfruttamento

editoriale "nuova unità" n. 7

Questo sistema che genera insicurezza, povertà, guerra ecc. va abbattuto Stiamo finendo un altro anno ed è doveroso insistere sull'appello ai rinnovi dell'abbonamento per metterci in condizioni di continuare ad uscire con il nostro giornale. Quello di "nuova unità" è uno sforzo editoriale che si mantiene sul sostegno collettivo, una voce comunista che possa aprire il dibattito...

(31 Dicembre 2018)

nuova unità

BENTORNATA LOTTA DI CLASSE: LA BATTAGLIA DEI GILET GIALLI

Anteprima di "nuova unità" Smentendo tutti i teorici chiacchieroni, sostenitori della scomparsa delle classi e della fine lotta di classe, la realtà ancora una volta dimostra di superare la fantasia. Il movimento dei gilet gialli, nato nelle periferie urbane contro l’aumento di sei centesimi al litro per il gasolio, in breve tempo si è esteso e diffuso in tutto il paese...

(24 Dicembre 2018)

Michele Michelino, Centro di Iniziativa Proletaria “G. Tagarelli”


in: «Lotte operaie nella crisi»

Umanità e odio di classe nella contraddizione capitale-lavoro

Ripristinare l’odio di classe – e la conseguente lotta senza quartiere - contro questo sistema barbaro è il più grande gesto a favore dell’umanità che si oggi si possa fare

Da nuova unità - rivista di politica e cultura comunista Uno degli effetti più sconvolgenti e brutali della società capitalista è lo sfruttamento sempre più intensivo degli operai, della forza lavoro salariata: esseri umani costretti a produrre profitti per i padroni e, nonostante questo, espropriati della ricchezza che producono e considerati di serie b. Morti sul...

(14 Novembre 2018)

Michele Michelino

<<   | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 |    >>

37324