il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Autori    (Visualizza la Mappa del sito )

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB

FAI - Federazione Anarchica Italiana

(211 notizie - pagina 3 di 11)

Il manganello e lo scarpone

Qualcuno la racconta come fosse una storia di treni: da tanto tempo questa è una storia di gente. Gente che ha scoperto, con pazienza, fatica e un pizzico di azzardo che l’ordine della cose non è disegnato una volta per tutte. Governo, politici e poliziotti tracciano la geometria del potere, quella che disegna i muri e le recinzioni che separano, dividono, chiudono. Chi si mette...

(8 Dicembre 2012)

anarres-info


in: «La Val di Susa contro l'alta voracità»

8 dicembre. Tra Venaus e Chiomonte

8 dicembre. Tra Venaus e Chiomonte Sabato 8 dicembre, a sette anni dalla rivolta popolare che obbligò il governo a ritirare le proprie truppe da Venaus, dove stavano per partire i lavori per la Torino Lyon, le truppe di occupazione sono di nuovo in Valsusa per imporre la realizzazione di un’opera inutile, nociva, utile solo a drenare soldi pubblici a fini privatissimi. In questi giorni...

(7 Dicembre 2012)

anarres-info


in: «La Val di Susa contro l'alta voracità»

Torino. Il corteo per l’ospedale Valdese rompe le righe

Sabato 1 dicembre. A S. Salvario sono pochissimi i negozi che non espongono la locandina del corteo contro la chiusura dell’ospedale Valdese di via Silvio Pellico. Il governo regionale parla di razionalizzazione e diversificazione delle strutture sanitarie sul territorio ma nel quartiere e in città nessuno ci crede. Cosa c’è di razionale nel chiudere le sale operatorie sulle...

(3 Dicembre 2012)

anarres-info


in: «Sanità pubblica: rottamare per privatizzare»

No Tav. Quando le frontiere si ri-chiudono

Niente più barriere e dazi, libera circolazione. È lo slogan che accompagna la nascita dell’Europa dei mercati e delle banche. Uno slogan che ha finito con il nutrire l’illusione che anche le frontiere che avevano diviso per secoli gli esseri umani fossero cadute. Le migliaia di morti nei mari che circondano l’Europa sono il tragico emblema di un’Europa fortezza,...

(2 Dicembre 2012)

anarres-info


in: «La Val di Susa contro l'alta voracità»

Ripreso il presidio di Chiomonte

Siamo tanti, tanti che la piazzetta di Chiomonte non ci contiene. Alcuni di noi vengono dal presidio di Torino, dove circa 300 persone hanno dato vita ad un corteo per il centro. I carabinieri che bloccavano via Roma, la strada che scende in località Gravela, dove c’è la casetta del presidio sequestrata e sigillata nelle prime ore del mattino dalle forze del disordine, se ne vanno. Il...

(30 Novembre 2012)

anarres-info


in: «La Val di Susa contro l'alta voracità»

Processo ai No Tav o processo alla Procura?

Mercoledì 21 novembre. Circa 150 No Tav presidiano il tribunale con bandiere e striscioni. È il primo giorno del processo ai 45 attivisti rinviati a giudizio per la resistenza allo sgombero della Maddalena e per la giornata di lotta del 3 luglio 2012. L’aula dove è fissata l’udienza è una di quelle piccoline piccoline, la numero 46. Non ci stanno nemmeno gli...

(21 Novembre 2012)

anarres-info


in: «Storie di ordinaria repressione»

No Tav. Una giornata di ordinaria resistenza

L’appuntamento è alle 17,30 al presidio di Susa. I segusini sono in pista dalla notte precedente, quando, approfittando delle tenebre e del sonno di chi per campare deve lavorare, centinaia di poliziotti e carabinieri hanno accompagnato di soppiatto tre trivelle per l’ennesimo sondaggio politico in Val Susa. L’assemblea è veloce veloce. C’è chi vuole andare...

(14 Novembre 2012)

anarres-info


in: «La Val di Susa contro l'alta voracità»

Torino. Fuoco al tricolore!

Il 4 novembre ci sono state iniziative antimilitariste e contro la guerra in tutta Italia. A Trieste sono stati appesi in giro per la città striscioni, a Palermo c’è stato un presidio contro il Muos nella via titolata al generale Magliocco, un criminale di guerra fascista; a Reggio Emilia, il 3 novembre, un corteo ha attraversato il centro cittadino, a Novara s’è svolto...

(5 Novembre 2012)

Federazione Anarchica Torinese

Marò assassini: striscione contro la Ferrari

Questa notte, di fronte alla concessionaria Ferrari di via Boggio a Torino, è comparso uno striscione con la scritta “la Ferrari difende i marò assassini”. Un reporter di passaggio ci ha gentilmente inviato una foto dello striscione. La Ferrari ha corso il gran premio d’India con i colori della Marina militare italiana sul cofano. La Brigata Folgore ha chiuso la rievocazione...

(30 Ottobre 2012)

Federazione Anarchica Torinese


in: «Italiani brava gente?»

Venerdì 26 ottobre. Vilipendio alle forze armate e alla bandiera: anarchici a processo

Il 26 ottobre entra nel vivo il processo ad 11 anarchici, accusati di vilipendio alle forze armate. Uno, Emilio, è anche accusato di vilipendio alla bandiera. Per questo gesto meramente simbolica rischia sino a due anni. Nel codice penale della Repubblica italiana sono annidate numerose norme che puniscono chi dice la propria su istituzioni e simboli investiti dall’aura della sacralità....

(25 Ottobre 2012)

Federazione Anarchica Torinese


in: «Storie di ordinaria repressione»

Venerdì 26 ottobre. Film: “Il leone del deserto” e aperi-benefit antimilitaristi

Per trent'anni in Italia il fim era vietato. I primi che osarono violare il divieto vennero fermati, denunciati, processati e condannati. Eppure era un film che raccontava una storia degli anni '30, una storia di una delle tante guerre sporche coloniali, un film con attori famosi come Antony Queen, Rod Steiger, Oliver Reed, Irene Papas, Raf Vallone e Gastone Moschin. Questo film aveva il torto di...

(25 Ottobre 2012)

Federazione Anarchica Torinese


in: «Italiani brava gente?»

Saluzzo. I forzati della raccolta della frutta

Saluzzo e i paesi intorno vivono di un’agricoltura florida, basata sulla frutta, dalle pesche ai kiwi. Ormai da qualche anno, all’inizio dell’estate arrivano in zona molti immigrati africani, per partecipare alla roulette alla raccolta. Si tratta di lavoratori quasi sempre provenienti dal nord est, dove la crisi ha fatto tabula rasa. Lavoravano in fabbriche medie e piccole che hanno...

(22 Ottobre 2012)

anarres-info


in: «L'unico straniero è il capitalismo»

"Storie di Arditi del Popolo e donne ribelli”

Sabato 20 ottobre ore 17 presso la Federazione Anarchica Livornese Via degli Asili 33 Tra l’estate 1921 e quella del ’22, i quartieri popolari di Livorno e Ardenza opposero una decisa resistenza all’offensiva reazionaria delle squadre fasciste finanziate dal padronato e protette dalle forze dell’ordine. I protagonisti del primo antifascismo, quasi dimenticati, furono Arditi...

(16 Ottobre 2012)

Collettivo Anarchico Libertario, Federazione Anarchica Livornese – F.A.I.


in: «La nostra storia»

Alessandria d’Egitto. Tre anni di galera per uno sciopero

Cinque esponenti dei sindacati indipendenti egiziani sono stati condannati a tre anni di reclusione per uno sciopero dei lavoratori impiegati nella movimentazione dei container nel porto di Alessandria. La corte penale della città ha emesso la sentenza il 23 settembre. La condanna è conseguente allo sciopero e alla richiesta di dimissioni del consiglio di amministrazione dell’Autorità...

(6 Ottobre 2012)

anarres-info


in: «Il Mondo Arabo in fiamme»

Solidarietà con i prigionieri anarchici in Bielorussia

Solidarity with the anarchist prisoners in Belarus

Negli ultimi anni in Bielorussia si è registrato un aumento senza precedenti delle violazioni dei diritti umani. Molti oppositori politici, soprattutto anarchici, sono stati arrestati, maltrattati, seviziati e condannati a diversi anni di carcere. Nell’ottobre 2011 gli anarchici Ihar Alinevich, Mikalai Dziadok, Artsiom Prakapenka, Pavel Syramolatau, Aliaksadr Frantskievich e Jauhen Vaskovich...

(18 Settembre 2012)

Gruppo anarchico Carlo Cafiero – F.A.I. ROMA - Internazionale delle Federazioni Anarchiche


in: «Storie di ordinaria repressione»

Arresti a Trento. Teoremi e manette

L'operazione "Ixoditae", ("zecche") frutto di un immaginario poliziesco di chiara impronta fascista, è solo l'ultima di una lunga serie di attacchi della magistratura contro l'opposizione politica e sociale. Gli anarchici - più di chiunque - finiscono nel mirino, perché la critica radicale allo Stato e al capitalismo si sostanzia nella capacità di lotta, nella costruzione...

(7 Settembre 2012)

La Commissione di Corrispondenza della Federazione Anarchica Italiana


in: «Storie di ordinaria repressione»

Olimpiadi. La ginnastica di guerra di De Coubertin

Olimpiadi. La ginnastica di guerra di De Coubertin A Londra sono in pieno svolgimento le Olimpiadi: le cronache parlano di gare e medaglie in un’orgia di esaltazione nazionalista in chiave “sportiva”. Ma c’è l’altra faccia della medaglia, quella della repressione e del controllo, che stringono in una morsa la capitale britannica. In perfetta sintonia con l’autentico...

(2 Agosto 2012)

anarres-info


in: «Storie di ordinaria repressione»

No Tav. Altre denunce e obblighi di dimora

Martedì 31 luglio. Con puntualità e precisione sono stati recapitati 12 avvisi di garanzia con tanto di misure restrittive della libertà a 12 No Tav. Questa mattina all’alba la digos ha prelevato dal campeggio Max / Obelix e gli ha notificato l’obbligo di dimora a Torino, stessa sorte toccata a Giorgio cui, oltre al domicilio coatto a Bussoleno, è stato imposto...

(1 Agosto 2012)

anarres-info


in: «La Val di Susa contro l'alta voracità»

Il grembiule a quadretti

Questo testo verrà distribuito alla marcia dal Giaglione a Chiomonte di sabato 28 luglio C’è chi pensa che la lotta No Tav attraverserà le prossime generazioni. Il No Tav ha già segnato le vite di tante persone. Oggi in piazza ci sono ragazzi che ieri erano bambini, tante volte ci è capitato di accompagnare nell’ultimo viaggio uno di noi. Finora le botte,...

(28 Luglio 2012)

anarres-info


in: «La Val di Susa contro l'alta voracità»

Susa. Assedio a Martina

Quando uomini in armi bivaccano in un lembo di terra trasformata in cantiere militarizzato, quelli che lavorano e si arricchiscono al servizio delle truppe di occupazione sono collaborazionisti. A Susa si chiamano Martina e Italcoge, ditte più volte fallite e rinate dalla proprie ceneri, ditte dalle frequentazioni allegre, il genere di ditta che prospera nel sottobosco degli appalti e delle...

(21 Luglio 2012)

anarres-info


in: «La Val di Susa contro l'alta voracità»

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | ...    >>

83554