il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Autori    (Visualizza la Mappa del sito )

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB

Rete del 28 aprile per l'indipendenza e la democrazia sindacale

(549 notizie - pagina 8 di 28)

17.04.11 - Piaggio - Dopo Mirafiori, quale è la linea della FIOM?

Le posizioni assunte dalla FIOM nazionale sull’ultimo accordo alla Piaggio pongono seri interrogativi sugli obiettivi e le strategie della FIOM e sulla loro capacità di orientare i lavoratori e rispondere adeguatamente a un’offensiva padronale brutale ma anche articolata. Alla richiesta della Piaggio di messa in mobilità volontaria fino alla pensione di 400 lavoratori, la...

(17 Aprile 2011)

Redazione "il Manifestino" blog dei lavoratori della Piaggio


in: «Dove và la CGIL?»

13.4.2011 - Questa Europa fa schifo

Il ministro Maroni dice la verità quando afferma che questa Europa è capace di salvare le banche e di fare la guerra, ma non di fare solidarietà. Ha ragione, ma questa è la sua Europa, quella delle Leghe, della xenofobia diventata mezzo per vincere le elezioni, dei governi di destra che la cavalcano e di quelli, pochi, di sinistra che si adattano e accettano. Gli abitanti...

(13 Aprile 2011)

Giorgio Cremaschi


in: «Il polo imperialista europeo»

12.04.11 - Solidarietà al coord. licenziati e precari dalla CGIL

Pubblichiamo il comunicato stampa del Coordinamento precari e licenziati dalla Cgil, esprimendo loro la nostra piena solidarietà. Red. Sito R28A (...) In riferimento alla nota della cgil nazionale inviata al tg1 in seguito alla manifestazione promossa dal “comitato dei licenziati e dei precari Della Cgil” ci preme precisare quanto segue : premesso che ad oggi i contenziosi di lavoro...

(12 Aprile 2011)

COMITATO PRECARI E LICENZIATI DALLA CGIL


in: «Dove và la CGIL?»

11.4.2011 - Che senso ha invitare Marcegaglia alla vigilia dello sciopero generale?

Non mi pare una buona idea in vista dello sciopero generale fare un convegno con la Presidente della Confindustria. Questo è invece quello che fa la Flai-Cgil, come se su donne, democrazia, rappresentanza, la presidente della Confindustria fosse il primo interlocutore. E’ bene ricordare che la Confindustria ha sostenuto il drammatico taglio dei tempi di lavoro per le lavoratrici della...

(11 Aprile 2011)

Giorgio Cremaschi


in: «Dove và la CGIL?»

09.04.11 - Disobbedisco alla Cgil

Sabato 09 Aprile 2011 18:26 Intervista a Giorgio Cremaschi di Fabio Sebastiani, Liberazione, 7 aprile 2011. F.B. - La Cgil intende ripartire dalla contrattazione nazionale con un documento, ma ancora non c'è nulla di ufficiale. G.C. - Non proprio. C'è un documento di cui ha discusso la segreteria senza alcun dissenso all'interno. E quindi sarebbe un gravissimo errore sottovalutarlo,...

(10 Aprile 2011)

Rete del 28 aprile per l'indipendenza e la democrazia sindacale


in: «Difendiamo il contratto nazionale di lavoro»

07.04.11 - CGIL Trentino - Sospesi per 3 mesi!

Ezio Casagranda – Fulvio Flammini e Franco Tessadri sospesi dalla Comitato di garanzia Nord-est della Cgil.

Giovedì 07 Aprile 2011 20:40 La Commissione di garanzia della Cgil Nord est ha sanzionato con lettera del 22 marzo 2011 – ritirata ieri pomeriggio – Ezio Casagranda, Fulvio Flammini e Franco Tessadri a tre mesi di sospensione dagli incarichi sindacali a seguito dello scontro politico apertosi in Cgil dopo il licenziamento di Fulvio da parte della FILT Cgil di Trento. Franco Tessadri...

(8 Aprile 2011)

Rete del 28 aprile per l'indipendenza e la democrazia sindacale


in: «Dove và la CGIL?»

Primo Maggio unitario in Italia. UN'IPOCRISIA!

Giovedì 07 Aprile 2011 04:01 Dichiarazione di Giorgio Cremaschi: “Bene Bologna, il 1° maggio unitario in Italia è un'ipocrisia” “La decisione della Camera di Lavoro di Bologna di manifestare il 1° maggio senza Cisl e Uil è un fatto assolutamente positivo, che dovrebbe essere esteso ovunque. Le manifestazioni di Cgil, Cisl e Uil sul primo maggio sono...

(7 Aprile 2011)

Rete del 28 aprile per l'indipendenza e la democrazia sindacale


in: «Dove và la CGIL?»

1.4.2011 - un cedimento gravissimo alla confindustria e alla fiat

nota di Giorgio Cremaschi sul documento della Segreteria della Cgil sulla riforma del sistema contrattuale

Premessa La segreteria della Cgil ha emesso un documento sulla riforma del sistema contrattuale che rappresenta una svolta negativa sul piano della politica contrattuale e delle scelte di fondo della confederazione. Il documento si apre con un giudizio incredibilmente ottimistico sullo stato della contrattazione, un giudizio peraltro contraddetto da quanto successivamente affermato sui rischi di...

(1 Aprile 2011)

Giorgio Cremaschi


in: «Difendiamo il contratto nazionale di lavoro»

31.3.2011 - Report Area: E' tutto quanto in discussione...

Si è svolta nella giornata di ieri 30 marzo, nella Sala Di Vittorio della Cgil nazionale, la prevista assemblea della “platea congressuale” dell’area programmatica La CGIL che vogliamo. La discussione, sulla quale incideva molto significativamente l’intervento scritto di Giorgio Cremaschi (vedi), è stata ampia e contrassegnata da una diffusa preoccupazione, presente,...

(31 Marzo 2011)

Rete del 28 aprile per l'indipendenza e la democrazia sindacale


in: «Per un sindacato di classe»

25.3.2011 - Considerazioni in vista dell’assemblea del 30 marzo

Alla vigilia dell'assemblea nazionale dell'area programmatica ritengo utile diffondere queste mie valutazioni, anche perchè ritengo che quell'appuntamento debba essere chiarificatore. “La Cgil che vogliamo” così come è oggi non ha un peso e una funzione corrispondente al senso e alle dimensioni della battaglia congressuale. La nostra è un'area in evidente crisi...

(31 Marzo 2011)

Giorgio Cremaschi - Rete del 28 aprile per l'indipendenza e la democrazia sindacale


in: «Per un sindacato di classe»

25.03.2011 - Cremaschi: "Nazionalizzare la Fiat"

La decisione della Fiat di trasferire definitivamente la testa del gruppo negli Stati Uniti non è assolutamente inaspettata. Essa è nella logica delle decisioni sinora prese dal gruppo dirigente aziendale, che ha progressivamente spostato gli interessi in America e ha finora rifiutato di fornire qualsiasi piano industriale strategico per il nostro paese. Solo la Fiom aveva da tempo dichiarato...

(25 Marzo 2011)

Rete del 28 aprile per l'indipendenza e la democrazia sindacale


in: «Crisi e lotte alla Fiat»

24.03.2011 - Un giorno triste per la democrazia italiana

Oggi è un giorno tristissimo per la democrazia italiana. Per la prima volta nella storia della Repubblica il Parlamento decide all’unanimità la partecipazione dell’Italia a una guerra. Non era mai avvenuto. Sempre il dissenso pacifista, che sicuramente anima milioni di persone, aveva trovato una sua espressione parlamentare. Oggi non è più così, abbiamo...

(24 Marzo 2011)

Giorgio Cremaschi


in: «La guerra "umanitaria" alla Libia e le sue conseguenze»

24.03.2011 - Rinaldini: "Fermare Gheddafi, fermare la guerra"

Non è in discussione il giudizio politico sul dittatore Gheddafi che ha risposto con la repressione militare alla rivolta di una parte significativa e importante del popolo libico, ma sono in discussione gli strumenti per favorire una soluzione politica e democratica. La guerra non è una soluzione e, tanto meno, può essere giustificata per ragioni umanitarie. Le ragioni della...

(24 Marzo 2011)

Gianni Rinaldini coordinatore dell'Area programmatica La CGIL che vogliamo


in: «La guerra "umanitaria" alla Libia e le sue conseguenze»

22.03.2011 - documento de "La Cgil che vogliamo" sulla Libia

Martedì 22 Marzo 2011 09:22 L’attacco alla Libia nella quale è pienamente coinvolto il nostro Paese, nuovamente in violazione dell’art. 11 della Costituzione, rischia di essere l’avvio, se non sarà fermato, di una nuova guerra coloniale. La confusione provocata dalle ragioni “umanitarie” con le quali viene mascherata la guerra, rende più...

(22 Marzo 2011)

Coordinamento “La CGIL che vogliamo” Lombardia


in: «La guerra "umanitaria" alla Libia e le sue conseguenze»

21.03.2011 - No alla guerra, sempre.

Lunedì 21 Marzo 2011 16:11 articolo di Giorgio Cremaschi [pubblicato oggi su Micromega on-line] (...) Non penso che si debba cambiare idea. Siamo stati contro la guerra in Iraq, che pure avveniva per spodestare un dittatore più feroce di Gheddafi, che aveva gasato il suo popolo. Siamo contro la guerra in Afghanistan che, tra l’altro, non ha alcuna via d’uscita. Non vedo...

(21 Marzo 2011)

Giorgio Cremaschi


in: «La guerra "umanitaria" alla Libia e le sue conseguenze»

19.03.11 - Difesa dei diritti, democrazia sindacale, per l'unità delle lotte

Sabato 19 Marzo 2011 13:47 Appello per la Costituzione dell’Area Programmatica "LA CGIL CHE VOGLIAMO" in Funzione pubblica. (...) Siamo delegate/i delle RSU/RSA, membri di direttivi provinciali, regionali e del Direttivo Nazionale della FP-CGIL, semplici iscritti che hanno aderito o fanno riferimento all’area programmatica "La Cgil che Vogliamo" che, ad ormai 10 mesi dalla conclusione...

(19 Marzo 2011)

Rete del 28 aprile per l'indipendenza e la democrazia sindacale


in: «Per un sindacato di classe»

18.03.11 - Cerchiamo di non ripetere la stessa storia

Venerdì 18 Marzo 2011 09:30 La regressione prodotta da Berlusconi a volte si manifesta anche nei modi e negli argomenti di chi si oppone. Hanno ragione tutti coloro che sfidando la retorica ufficiale, hanno colto la debolezza di un’opposizione a Berlusconi che sembra costretta ad avvolgersi nel tricolore del Risorgimento e in una difesa della Costituzione che, a mio parere, finisce addirittura...

(18 Marzo 2011)

Giorgio Cremaschi


in: «Lotte operaie nella crisi»

18.03.11 - La Cgil deve stare fuori dal coro interventista in Libia

Venerdì 18 Marzo 2011 11:30 Quanto sta accadendo in questi giorni intorno alla vicenda libica deve essere per la Cgil fonte di profonda riflessione e di obiettiva valutazione. (...) Una sottovalutazione dei fatti porterebbe la confederazione ad assumere posizioni che invece di andare a sostegno delle popolazioni in rivolta, agevolerebbero la conservazione del dominio dei paesi occidentali...

(18 Marzo 2011)

Rete del 28 aprile per l'indipendenza e la democrazia sindacale


in: «La guerra "umanitaria" alla Libia e le sue conseguenze»

16.03.2011 - Accordo sulla detassazione: testo firmato dalla Cgil

Mercoledì 16 Marzo 2011 12:30 AZIONI A SOSTEGNO DELLE POLITICHE DI CONCILIAZIONE TRA FAMIGLIA E LAVORO PREMESSO: - che occorre un’azione sinergica, a tutti i livelli, tra le iniziative legislative, le politiche sociali e quelle contrattuali, a sostegno della conciliazione ricercando e implementando soluzioni innovative, tanto di tipo normativo che organizzativo, che possano agevolare...

(16 Marzo 2011)

Rete del 28 aprile per l'indipendenza e la democrazia sindacale


in: «Dove và la CGIL?»

10.03.2011 Gli scioperi puramente dimostrativi della Cgil “che non vogliamo”

La maggioranza della Cgil e l’accordo separato di Cisl e Uil

Dopo l'accordo agli stabilimenti Fiat di Pomigliano e Mirafiori, che hanno sancito per quei lavoratori la fine del Ccnl (Contratto collettivo nazionale) e dello Statuto dei lavoratori, la strategia politica della Confindustria e del Governo procede senza soste nell'estensione dei contenuti dell'accordo a tutto il resto del mondo del lavoro. Infatti, la stessa sorte – subire, cioè, un...

(10 Marzo 2011)

Andrea Furlan [Direttivo Filcams Cgil - Roma Centro "La Cgil che vogliamo"]


in: «Dove và la CGIL?»

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | ...    >>

114542