il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Autori    (Visualizza la Mappa del sito )

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB

Lucio Garofalo

(275 notizie - pagina 7 di 14)

Il papa “relativista”

Da oggi, martedì 12 marzo, si riunisce il conclave chiamato ad eleggere il nuovo papa. Nella Città del Vaticano, che è uno Stato nello Stato, per l’esattezza è lo Stato più piccolo del mondo, eppure è sempre molto influente, la figura del papa è praticamente simbolica, un po’ come avviene nel caso del nostro Presidente della Repubblica....

(12 Marzo 2013)

Lucio Garofalo


in: «L'oppio dei popoli»

Cui prodest Grillo?

Se non erro, Beppe Grillo ha dichiarato: “Ho incanalato tutta la rabbia in questo movimento. Dovrebbero ringraziarci uno ad uno: se noi falliamo l’Italia sarà guidata dalla violenza nelle strade”. Inoltre, mette in guardia: se il suo movimento fallirà ”questo accadrà”. Finalmente un po’ di verità dal comico genovese, il quale rende noto:...

(10 Marzo 2013)

Lucio Garofalo

Il significato rimosso dell'8 marzo

Come ogni anno il giorno dell’8 marzo si ripete stancamente la festa della donna, che ripropone liturgie e modalità rituali e gestuali di segno edonistico commerciale, frutto di un processo di svuotamento, di rimozione o travisamento del valore più autentico dell’idea originaria, del senso più antico e profondo di una festa laica come l’8 marzo. Il valore storico...

(8 Marzo 2013)

Lucio Garofalo

Il complotto

Provo a scrivere un post dedicato al tema del “complotto”, visto che ultimamente sta circolando la notizia concernente il giudizio entusiastico espresso da Goldman Sachs sull’esito delle elezioni politiche italiane ed in particolare rispetto alla vittoria del M5S. Premetto anzitutto che non amo le dietrologie o le ipotesi complottiste, anche perché costituiscono un retaggio...

(6 Marzo 2013)

Lucio Garofalo


in: «Elezioni 2013»

Riflessioni sui risultati delle elezioni politiche 2013

Come volevasi dimostrare: hanno funzionato a meraviglia i “trucchi” e i “prodigi” delle false promesse elettorali sbandierate da Berlusconi e soci, per cui ora sarebbe lecito pretendere quantomeno la restituzione dell’IMU. Parimenti hanno sortito il loro effetto le altre menzogne proferite in questa curiosa campagna elettorale, le fandonie elargite a piene mani a destra...

(27 Febbraio 2013)

Lucio Garofalo


in: «Elezioni 2013»

Una “diga” a 5 stelle

Detesto gli stereotipi e i luoghi comuni, che sono tanto comodi quanto banali. Non sono abituato a valutare con superficialità o pregiudizi, tantomeno sono incline ad emettere facili sentenze, dall’alto in basso. Più semplicemente mi sforzo di pensare con la mia testa, cercando di vagliare bene i fatti e le situazioni, per penetrare in profondità le cose ed afferrare la...

(20 Febbraio 2013)

Lucio Garofalo

Riflessioni in itinere sulla campagna elettorale

Vi anticipo subito che il contenuto del presente articolo è (come potrebbero facilmente osservare i detrattori intellettualmente più disonesti e in malafede) “demagogico e qualunquista”. Ma tant’è, me ne faccio orgogliosamente un motivo di vanto personale. In questa campagna elettorale si è sentito proporre di tutto e il contrario di tutto, abbiamo assistito...

(16 Febbraio 2013)

Lucio Garofalo


in: «Elezioni 2013»

Le dimissioni di Ratzinger e lo IOR

Dopo l’abbandono di papa Clemente I, esiliato nel 97 d.C. su ordine dell’imperatore Traiano, quindi il “gran rifiuto” di dantesca memoria di Celestino V nel 1294, la rinuncia di Gregorio XII, che abdicò nel 1415, fanno oggi scalpore le dimissioni di Benedetto XVI. Il codice canonico contempla la possibilità di rinuncia al sacro soglio pontificio, benché...

(15 Febbraio 2013)

Lucio Garofalo


in: «L'oppio dei popoli»

Ancora sulle dimissioni di Ratzinger

Le dimissioni annunciate da papa Benedetto XVI non sono ovviamente riducibili, come si vorrebbe far credere, ad una mera questione di anzianità. Da quel che se ne sa, nessun serio problema di salute affligge Joseph Ratzinger. E’ comunque inaudito (nel senso etimologico del termine) un evento del genere, che rappresenta la trasgressione ad un codice millenarista da parte di un teologo...

(12 Febbraio 2013)

Lucio Garofalo


in: «L'oppio dei popoli»

La favola del voto utile

C’era una volta un principe azzurro, era un tipo affascinante ma un po’ spocchioso, che non si degnava mai di partecipare alla vita del popolo, di scendere dal castello dorato in cui risiedeva per mescolarsi in mezzo ai sudditi. Egli preferiva il lusso, la sontuosa vita di corte, i ricevimenti solenni, le feste con le tavole ricche e imbandite di cibi succulenti, i pranzi luculliani, i...

(10 Febbraio 2013)

Lucio Garofalo


in: «Elezioni 2013»

Il teatrino della politica e l’inutilità del voto

La rappresentazione della politica ufficiale come un grottesco teatrino di marionette è stata ampiamente convalidata e confermata nel corso di questa campagna elettorale. La testimonianza più eclatante e, nel contempo, esilarante, proviene dal travestimento in scena di un professore bocconiano che, fino a ieri, si era proposto come una figura seria, moderata e credibile, dal contegno...

(9 Febbraio 2013)

Lucio Garofalo


in: «Elezioni 2013»

A proposito di classe, coscienza di classe e partito

E’ assolutamente innegabile il fatto che, nell’attuale momento storico, segnato da una crisi non solo economica e strutturale, ma anche ideologica, politica e morale, che investe le radici stesse del modello di sviluppo occidentale che ha dominato il mondo negli ultimi decenni, serva la costituzione di un partito nuovo che si batta in nome e a fianco dei lavoratori, un partito che sia...

(3 Febbraio 2013)

Lucio Garofalo

Sbranatemi pure

Sembra un ritornello, un luogo comune trito e ritrito, una frase fatta, imparata e recitata a memoria dai referenti, locali e nazionali, del Partito Democratico. Il concetto, tanto buffo, quanto tortuoso e malizioso, è il seguente: “Il Monte dei Paschi di Siena non è una banca del Partito Democratico, ma viene controllata da una Fondazione composta da 16 consiglieri, 13 dei quali...

(2 Febbraio 2013)

Lucio Garofalo


in: «Dove va il centrosinistra?»

Voto utile, ma per chi?

La questione del “voto utile” è molto più ampia, complessa e controversa rispetto a come viene impostata normalmente. Cosa significa “voto utile” e “utile” per chi o per cosa? Per un comunista è davvero utile votare con questo sistema elettorale, e per chi? Chi ci rappresenta e come ci rappresenta? Come e da chi siamo stati rappresentati noi...

(30 Gennaio 2013)

Lucio Garofalo


in: «Elezioni 2013»

Amare confessioni di un maestro in crisi

Al di là delle disfunzioni e delle problematiche che investono le componenti interne al mondo della scuola, ossia le varie categorie professionali impegnate nell’educazione dei giovani (dirigenti, docenti, personale amministrativo ed ausiliario), uno degli aspetti più detestabili della vita lavorativa nella scuola è costituito dall’eccessiva ingerenza esercitata con...

(27 Gennaio 2013)

Lucio Garofalo

Pasolini e il movimento No TAV

Una bieca circostanza, solo apparentemente marginale, che si inquadra nel profilo della vertenza sorta in Val di Susa e che ha destato in me una reazione di scandalo, al di là della dura repressione scatenata contro il movimento No TAV, si riferisce al tentativo di strumentalizzazione e mistificazione ideologica del pensiero di Pier Paolo Pasolini compiuto da alcuni esponenti prezzolati dell’informazione...

(14 Marzo 2012)

Lucio Garofalo


in: «Storie di ordinaria repressione»

Dopo i blitz di Cortina e Milano

I recenti blitz compiuti dalla guardia di finanza nelle località di Cortina e Milano, con tutto il clamore e la risonanza mediatica che hanno suscitato, nonché altri casi meno eclatanti e i vari segnali provenienti dall’alto, ma più in generale il cambio di indirizzo governativo in materia di politica fiscale e il diverso clima culturale instaurato dal governo Monti, sembrano...

(6 Febbraio 2012)

Lucio Garofalo


in: «NO al diktat della borghesia imperialista europea»

Ieri la Wehrmacht, oggi lo spread

Dietro il “nein” pronunciato dalla signora Merkel si nasconde il segno inequivocabile di una volontà di egemonia tedesca nell’area dell’euro e di un espansionismo finanziario che si avvale di armi più potenti, devastanti e penetranti dei panzer, quali lo “spread”. Si conferma in tal modo l’ipotesi secondo cui sta prevalendo chiaramente un orientamento...

(23 Gennaio 2012)

Lucio Garofalo


in: «NO al diktat della borghesia imperialista europea»

L’uscita dalla crisi? In fondo a sinistra

La razione di miseria imposta ai popoli portoghese, greco, italiano, spagnolo e, progressivamente, a tutti i popoli europei, non basterà a fermare la caduta di rendimento del capitale finanziario, per cui serviranno altre manovre finanziarie che spingeranno sempre di più verso una condizione di insopportabilità dei sacrifici imposti ai proletari. Ormai il capitalismo non ha...

(12 Gennaio 2012)

Lucio Garofalo


in: «Il capitalismo è crisi»

La realtà non è mai come sembra

E’ assolutamente fuorviante quella congettura secondo cui l’attuale crisi economica sarebbe il risultato di occulte trame internazionali, cioè di un complotto “demo-plutocratico” ed “ebreo-massonico” ordito su scala mondiale. E’ un’interpretazione nazista molto in voga, in quanto è accreditata non solo presso settori che fanno tradizionalmente...

(3 Gennaio 2012)

Lucio Garofalo


in: «Il capitalismo è crisi»

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | ...    >>

68986