il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Autori    (Visualizza la Mappa del sito )

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI

SITI WEB

Franco Astengo

(920 notizie - pagina 17 di 46)

CIO' CHE C'E' DA TEMERE DI PIU' DAL GOVERNO RENZI E DAL SUO PARTITO

Sono molteplici le fonti di forte preoccupazione che suscita il governo Renzi e il suo partito, il PD, rispetto alla qualità della democrazia, il rispetto della Costituzione, l’atteggiamento sulle grandi questioni economico – sociali agite in funzione del padronato (modello “Marchionne”) e dei potentati monetaristi europei. Un governo, e un Partito nella sua maggioranza,...

(10 Giugno 2015)

Franco Astengo


in: «Il nuovo ordine mondiale è guerra»

10 GIUGNO 1940: L'ITALIA ENTRA NELLA SECONDA GUERRA MONDIALE (un abbozzo di ricostruzione storica)

10 Giugno 1940, esattamente settantacinque anni fa, l’Italia entrava direttamente nella fornace distruttiva della più grande tragedia della storia. Dal balcone di Piazza Venezia Mussolini annunciò a un Paese secondo molte testimonianze più perplesso che entusiasta (e che si vergognava non poco dell’opportunistica scelta dei tempi) che era finalmente giunto il momento...

(9 Giugno 2015)

Franco Astengo

LA DESTRA PRODUCE LA DESTRA

La vastità, complessità, profondità della corruzione imperante in Italia sui temi dell’amministrazione pubblica, rivolta in particolare ai temi più sensibili nell’opinione pubblica come in questo caso quello dei migranti, suscita in generale reazioni di strumentalizzazione politica sulle quali andrebbe aperta una riflessione di fondo. Il dato evidente è...

(7 Giugno 2015)

Franco Astengo


in: «"Terza Repubblica"»

MAFIA CAPITALE: MANCA UNA DOMANDA

Matteo Renzi ha reagito alla seconda ondata di “Mafia Capitale” più o meno nella stessa maniera nella quale Bettino Craxi rispose (Febbraio 1992) all’arresto di Mario Chiesa (“un mariuolo”): mele marce da isolare, cui far scontare la pena. Anche la maggioranza delle dichiarazioni che si stanno leggendo e/o ascoltando in queste ore sembrano percorse dallo stesso...

(5 Giugno 2015)

Franco Astengo

MAFIA CAPITALE: LA TRASVERSALITA' DELL'ORRORE

La seconda ondata di arresti legata alla triste vicenda di "Mafia Capitale" ci indica alcune questioni che debbono essere sottolineate: 1) L'oggetto del contendere, quello su cui far soldi in maniera ignobile, è rappresentato dalla tragedia dei migranti. Il tema su cui si infiamma più facilmente la polemica politica rappresenta, invece, un cospicuo cespite per questo malaffare generalizzato...

(5 Giugno 2015)

Franco Astengo

OPPOSIZIONE, ALTERNATIVA, PARTITO COMUNISTA

In conclusione dei diversi sviluppi d’analisi intorno agli esiti delle elezioni regionali 2015 si può ben affermare come, valutato l’esito delle liste di sinistra e il nuovo aumento dell’astensione, appare evidente l’esistenza di uno spazio politico per una formazione adeguatamente strutturata a sinistra. Ben inteso le ragioni di questa, che è una vera e propria,...

(4 Giugno 2015)

Franco Astengo


in: «Dopo il fallimento della sinistra governista. Quali prospettive per i comunisti?»

ELEZIONI REGIONALI 2015: TIPO E GEOGRAFIA DEL VOTO

Le elezioni regionali 2015 pur risultando del tutto parziali sia dal punto di vista delle entità territoriali interessate (7 Regioni) sia legate ad istanze parziali nei contenuti, non interessanti la complessità della prospettiva politica, hanno fornito indicazioni molto importanti di carattere generale. Prima fra queste quella della crescita del “non voto” complessivamente...

(3 Giugno 2015)

Franco Astengo

ELEZIONI REGIONALI 2015: UNA SINTETICA ANALISI DEL VOTO IN LIGURIA

L’esito del voto del 31 Maggio in Liguria ha scatenato, anche e soprattutto a livello nazionale, una ridda di polemiche rivolte essenzialmente al ruolo dei cosiddetti “scissionisti” del PD, autori di un’esiziale divisione “a sinistra” (doppie virgolette). Non è così e provo a riassumere schematicamente per punti alcune argomentazioni che mi paiono...

(2 Giugno 2015)

Franco Astengo

ELEZIONI REGIONALI 2015: LA CRUDA REALTA’ DEI NUMERI

Come sempre accade in queste occasioni la tornata elettorale regionale di domenica 31 Maggio ha assunto un valore politico generale e come tale va considerata in sede di analisi dei dati. In questo senso la valutazione più coerente e indicativa deve essere eseguita attraverso le cifre assolute e non certo nella guisa di risultato calcistico, come sta cercando di fare la segreteria del PD ragionando...

(2 Giugno 2015)

Franco Astengo

RICORDARE IL 2 GIUGNO PER OPPORSI AL REGIME CHE SOFFOCA E INQUINA LA NOSTRA DEMOCRAZIA

La ripresa di una forte dimensione di tipo nazionalista che si accompagna all’autoritarismo segna la presenza di questo Governo sulla scena politica rende necessario ricordare la scadenza del 2 Giugno assumendola come un momento di riflessione sul significato che quell’avvenimento, la nascita della Repubblica, assunse come punto di partenza per l’acquisizione di una nuova cittadinanza...

(31 Maggio 2015)

Franco Astengo


in: «"Terza Repubblica"»

NELLA CRISI VERTICALE DEL SISTEMA POLITICO ITALIANO, IL BUCO NERO DELLE REGIONI

Il sistema politico italiano attraversa una fase di vera e propria “crisi verticale”, caratterizzata dall’assenza di rappresentatività complessiva e dalla presenza di fortissime tensioni autoritarie collocate ben oltre il concetto di “democrazia esecutiva” oggi in auge, in particolare in Europa. All’interno di questo quadro di grandissima difficoltà...

(30 Maggio 2015)

Franco Astengo

IMPRESENTABILI: GLI EFFETTI DI UNA CONCEZIONE BARBARA DELLA POLITICA

Non possiamo prevedere quali effetti avrà questa situazione sull'esito delle elezioni regionali, sia in Campania, sia in generale. E' possibile però affermare che siamo di fronte ad un risultato imposto dall'imbarbarimento dell'azione politica voluto fermamente dal nuovo corso renziano del PD, in esito e completamento della fase di svuotamento nel ruolo dei partiti e delle istituzioni...

(29 Maggio 2015)

Franco Astengo


in: «"Terza Repubblica"»

DECADENZA E ARROGANZA MORALE

Gli avvenimenti della giornata di ieri, 27 Maggio, sono stati contrassegnati dall’ennesimo punto di emersione della decadenza morale che pare rappresentare l’elemento più importante di espressione di questa società che si cerca di far intendere come “moderna”. All’interno del quadro planetario dello scandalo ai vertici del calcio, espressione tipica del...

(28 Maggio 2015)

Franco Astengo

EUROPA: UNA RIFLESSIONE PERSONALE

Mi piacerebbe possedere le capacità intellettuali adatte per poter esprimere con compiutezza d’argomentazione la mia personale contrarietà agli entusiasmi che, a sinistra, accompagnano l’azione di Syriza e di Podemos. Purtroppo non sono in grado di farlo e quindi cercherò di acconciarmi ad alcune schematiche osservazioni. Però debbo scrivere in tutta franchezza...

(27 Maggio 2015)

Franco Astengo

ASTENSIONISMO

L’esito delle prossime elezioni regionali del 31 Maggio non sarà determinato, come sostengono i corifei delle diverse fazioni in lotta, dalle spaccature presenti nei diversi schieramenti (in particolare in Liguria, Puglia e Marche: in quest’ultima regione succede addirittura che il Presidente uscente eletto con il centrosinistra si ripresenti con il centrodestra): sarà, invece,...

(26 Maggio 2015)

Franco Astengo

ELEZIONI SPAGNOLE: DUE PUNTI DI OSSERVAZIONE

Al riguardo dell’esito delle elezioni amministrative spagnole possono essere esplicitati due punti di osservazione, forse non ancora analizzati in queste ore nell’immediato post-voto; 1) Il primo riguarda le modalità di presentazione di Podemos che, fedele all’impostazione già preannunciata “né di destra, né di sinistra” si è...

(25 Maggio 2015)

Franco Astengo

A CENT’ANNI DALL’INGRESSO DELL’ITALIA NELLA PRIMA GUERRA MONDIALE: L’OPPOSIZIONE DEI SOCIALISTI

24 Maggio 1915, l’Italia entra nella prima guerra mondiale. Una giornata tragica nella nostra storia: il “via” ad un immane massacro. Contrariamente a quanto fatto, nell’Agosto del 1914, dagli altri partiti socialisti occidentali il Partito Socialista Italiano aveva votato contro, alla Camera dei Deputati, i pieni poteri e i crediti di guerra concessi al governo Salandra –...

(24 Maggio 2015)

Franco Astengo


in: «1914-1918: il grande crimine della borghesia»

ARIA DI FASCISMO

COSTRUIRE L’OPPOSIZIONE: PRIMA ANCORA CHE SUL PIANO POLITICO SU QUELLO CULTURALE E DEL SENSO COMUNE DI MASSA

La priorità di questa fase, sul terreno politico e insieme culturale e dell’indirizzo del senso comune di massa, è quella di costruire l’opposizione al dilagante processo di eversione antidemocratica e di arretramento che emerge dal comportamento da quelle che si vorrebbero “classi dirigenti del futuro”: un fenomeno ciclico nella storia d’Italia, al riguardo...

(23 Maggio 2015)

Franco Astengo


in: «"Terza Repubblica"»

OPPORSI ALLA BANALITA’ DELLA GESTIONE DEL POTERE: PENSARE E AGIRE IN FUNZIONE DELLA STORIA

Il lascito della storia del XX secolo sembra essere ormai ridotto alla banalità della gestione del potere, a tutti i livelli e a tutte le latitudini. Il fondamento dello storicismo marxista sembra ormai abbandonato in favore di un’idea immediatistica e trasformistica della politica, attraverso la quale si ricerca esclusivamente di trarre profitto dall’insieme delle tragedie umane,...

(19 Maggio 2015)

Franco Astengo

LA CRISI DEI PARTITI

I partiti stanno attraversando un periodo di massima impopolarità, ridotti all’evidenza di soggetti svuotati del dibattito politico e impegnati quasi esclusivamente nel costruire clientele all’interno delle quali esercitare, pressoché incontrastato, un puro “potere di nomina”. Nonostante ciò la discussione attorno alla loro realtà, la loro natura,...

(18 Maggio 2015)

Franco Astengo


in: «"Terza Repubblica"»

<<    | ... | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | ...    >>

154717