il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Autori    (Visualizza la Mappa del sito )

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI

SITI WEB

Gennaro Carotenuto

(134 notizie - pagina 1 di 7)

Nelson Mandela: la battaglia per la memoria

Metti una sera a cena venisse il bel sorriso ieratico di un elegante vecchio nero dai capelli bianchi. Quasi nessuno lo temerebbe o sarebbe razzista. È successo con Nelson Mandela nella sua età matura, dopo che per tre quarti della sua vita i benpensanti di tutto il mondo si erano uniti nell’odio contro il terrorista e il militante rivoluzionario disconoscendone le ragioni. I...

(6 Dicembre 2013)

Gennaro Carotenuto


in: «Scenari africani»

Michelle Bachelet verso la Moneda ma il Cile reale non sogna più

Nel caldo di questa precoce estate australe e con una partecipazione minima saranno Michelle Bachelet (centro-sinistra) ed Evelyn Matthei (destra) a disputarsi la presidenza del Cile nel ballottaggio del 15 dicembre. Rappresentata come popolarissima e quasi madre della patria, capace di cooptare i comunisti e proporre ampie riforme che superino l’impalcatura pinochetista dello Stato, Bachelet...

(18 Novembre 2013)

Gennaro Carotenuto


in: «Americas Reaparecidas»

Jorge Videla, crimini e morte di un genocida neoliberale

Jorge Rafael Videla, il dittatore argentino dei 30.000 desaparecidos, muore in carcere da sconfitto, da ergastolano, da genocida. Come ha detto Estela Carlotto, la leader delle nonne di Plaza de Mayo, «era un uomo disumanizzato» ed è fin troppo semplice applicare a lui la categoria arendtiana di «banalità del male» di chi mise metodicamente in atto un sistematico...

(18 Maggio 2013)

Gennaro Carotenuto


in: «America latina: un genocidio impunito»

Per una storia del PdUP

Valerio Calzolaio, militante del PdUP (Partito di Unità Proletaria), poi nel PCI e parlamentare del PDS e DS, sta scrivendo la storia del partito nel quale militò tra la fine degli anni ’70 e la metà degli anni ’80. Raccolgo l’appello con il quale cerca materiali e testimonianze che vadano oltre la sua rete di contatti (gc). Insieme a Carlo Latini, a lungo nella...

(18 Aprile 2013)

www.gennarocarotenuto.it


in: «La nostra storia»

Il Papa argentino. Francesco I, il conservatore popolare nei torbidi della dittatura

Jorge Bergoglio, Papa Francesco I, è quello che in Argentina si definisce un “conservatore popolare”, un esponente tipico –e dichiarato- della destra peronista. Sinceramente attento alla povertà, umile a sua volta, ha già rinnovato con successo la chiesa argentina senza modificarne il segno politico conservatore. È l’erede materiale e spirituale...

(14 Marzo 2013)


in: «L'oppio dei popoli»

Beppe Grillo, i media e le «reti di fiducia»

Il fatto che Beppe Grillo e il Movimento 5 Stelle rifiutassero la stampa ieri a San Giovanni per il trionfo romano, è stato stigmatizzato in tutte le salse. Nella migliore delle ipotesi è stato considerato poco democratico, nella peggiore è stato dato loro del fascista. Da critico di Grillo non solo non condivido tali accuse ma ritengo indispensabile dire la mia in merito. 1)...

(24 Febbraio 2013)

Gennaro Carotenuto


in: «Elezioni 2013»

Joseph Ratzinger: l’ultimo Papa Re

Il gran conservatore Joseph Ratzinger fa il gesto che più incarna la modernità e si converte, dimettendosi, nell’ultimo Papa Re. Nel gesto delle dimissioni da parte del Papa Benedetto XVI, le prime dopo il lontanissimo episodio di Celestino V, «colui che per viltade fece il gran rifiuto» (Inferno, III, 60), si legge innanzitutto la presa d’atto della complessità...

(11 Febbraio 2013)

Gennaro Carotenuto


in: «L'oppio dei popoli»

La falsa foto di Chávez morente conferma il vero golpismo di media come El País contro l’America latina

Questa volta hanno dovuto ammettere il falso. Hanno dovuto ammettere di non aver fatto alcuna verifica. Hanno dovuto ammettere di aver mancato a qualunque etica professionale. Hanno dovuto ammettere che a tanto arriva la miseria umana dei disinformatori di professione che da anni questo sito denuncia. «El País» di Madrid, giornale da sempre in prima fila in tutte le campagne di...

(24 Gennaio 2013)

Gennaro Carotenuto


in: «La rivoluzione bolivariana»

FAO, nonostante tutto ancora 49 milioni di affamati in America latina

venerdì 23 novembre 2012, 15:47 Secondo l’ultimo rapporto della FAO, l’organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura, con sede a Roma, nonostante tutti i miglioramenti di questi anni che hanno fatto passare il numero dei denutriti da 65 a 49 milioni, ancora l’8,3% della popolazione di America latina e Caraibi soffre di carenze alimentari...

(24 Novembre 2012)

Gennaro Carotenuto

È morta la madre di Fabio Di Celmo; non era nessuno

La verita' nascosta

http://www.cuba-si.ch/index.php?lang=it&site=1&ID=991 C’è terrorismo e terrorismo. Ci sono terroristi che è utile tenere in prima pagina e farne aleggiare lo spettro rancido e terroristi che è bene dimenticare. Ci sono parenti di vittime alle quali dar voce e parenti di vittime intorno alle quali costruire una gabbia di silenzio. È stato questo il caso di...

(5 Giugno 2012)

Gennaro Carotenuto


in: «Dalla parte di Cuba»

Il Cile virtuale, il Cile reale e i suoi minatori

Che bel paese sarebbe il Cile se anche domani continuasse a interessarsi alla sorte e ai diritti negati di tutti i suoi minatori, anche dopo la fine del reality show mondiale del salvataggio dei 33 minatori dalla miniera di rame di San José, in quel nord dove quello che non è deserto è rame. Che meraviglia di paese sarebbe il Cile se quel tripudio di bandiere e quella logorrea...

(14 Ottobre 2010)

Gennaro Carotenuto


in: «Di lavoro si muore»

I negazionisti e gli sciacalli

I negazionisti come Claudio Moffa, professore ordinario a Teramo, mi indignano. E mi fanno schifo tanto i fasci come i rosso-bruni che lo difendono. Andrei a fischiarlo e forse pure a tirargli pomodori. So che le sue “presunte idee” si squalificano da sole, ma so anche che alcuni studenti sono purtroppo recettivi e andrebbero difesi dai cattivi maestri. So anche che l’università...

(8 Ottobre 2010)

Gennaro Carotenuto - giornalismo partecipativo

Gianni Riotta e il negazionista Moisés Naím

Domenica il “Sole24ore” ha pubblicato due articoli a loro modo straordinari. Sono infatti una lezione sullo stato dei nostri giornali mainstream oggi, sul livello di disinformazione che questi diffondono in totale impunità, e sulla relazione fobica degli autonominati grandi giornalisti rispetto al Giornalismo partecipativo. di Gennaro Carotenuto - su http://www.gennarocarotenuto.it Da...

(5 Ottobre 2010)

Gennaro Carotenuto


in: «La rivoluzione bolivariana»

Brasile: Dilma va, ma la sorpresa è Marina

Se non fosse che le due signore della politica brasiliana, Dilma Rousseff e Marina Silva, si detestano reciprocamente, i conti del primo turno presidenziale sarebbero presto fatti per la sinistra brasiliana ai massimi storici: Dilma 46.7% più Marina 19.43% uguale sinistra brasiliana al 66%. Nulla di nuovo per quanto riguarda i candidati che vanno al ballottaggio. Il candidato socialdemocratico...

(4 Ottobre 2010)

Gennaro Carotenuto - Giornalismo Partecipativo


in: «Americas Reaparecidas»

Colpo di stato in Ecuador: l’America latina integrazionista è più forte del golpismo

“Chi ha versato il sangue di compatrioti (nella foto il corpo di Froilán Jiménez, caduto per liberare il presidente, pianto da un commilitone) sappia che non dimenticheremo né perdoneremo”. E’ questo un passaggio non banale del discorso di Rafael Correa davanti a migliaia di sostenitori dopo 11 ore di sequestro in un ospedale della polizia e dopo essere stato...

(2 Ottobre 2010)

Gennaro Carotenuto


in: «America latina: un genocidio impunito»

Hugo Chávez vince ancora in Venezuela, meno disuguaglianza e più dialettica democratica

Al momento (3.30 ora di Caracas) i risultati assegnano al Partito Socialista Unitario (PSUV) di Hugo Chávez 96 seggi su 165 nel prossimo parlamento venezuelano. Al cartello delle opposizioni (il MUD, Tavola di Unità Democratica) vanno 64 seggi. A questi si aggiungeranno nelle prossime ore gli ultimi sei seggi. Vanno a partiti minori, almeno due ad un partito di sinistra, a rappresentanti...

(27 Settembre 2010)

Gennaro Carotenuto


in: «La rivoluzione bolivariana»

Se vi siete commossi per Sakineh Ashtiani perché non vi interessa Teresa Lewis?

Hanno più o meno la stessa età ed entrambe sono accusate di aver ammazzato il marito. Entrambe sono state condannate a morte nei loro rispettivi paesi, lo squallido regime degli Ayatollah iraniani e la grande democrazia statunitense. Ma mentre per Sakineh Ashtiani c'è stata una campagna mondiale di solidarietà, che potrebbe averle salvato la vita, Teresa Lewis sarà...

(21 Settembre 2010)

Gennaro Carotenuto


in: «Iran. Il prossimo obiettivo della guerra imperialista?"»

La bufala dell'attentato al papa rimette a nudo la pochezza del giornalismo italiano

La vicenda dei sei spazzini nordafricani che si sono presi un grosso spavento a Londra, brevemente arrestati e poi rilasciati con tante scuse, non ha fatto il giro del mondo per manifesta inconsistenza (la BBC ha parlato al massimo di "possibile minaccia", altro che piani omicidi), ma ha messo sull'attenti con poche eccezioni, Avvenire, Osservatore Romano, Manifesto, l'intera stampa italiana. E' l'ennesimo...

(20 Settembre 2010)

Gennaro Carotenuto


in: «Il nuovo ordine mondiale è guerra»

Violenza ovunque in America Latina

sabato 11 settembre 2010 I media scoprono periodicamente che il peggior vulnus nel Venezuela di Hugo Chávez è non aver saputo affrontare la violenza endemica di una società caotica. E così picchiano duro, soprattutto adesso, in campagna elettorale, facendo intuire perché proprio ora si interessino di violenza a Sabana Grande o perché un morto ammazzato...

(13 Settembre 2010)

Gennaro Carotenuto


in: «Americas Reaparecidas»

E-Campus: l’università come piace a Silvio Berlusconi

L’Università italiana, quella vera, pubblica, protesta per la riforma Gelmini in dirittura d’arrivo in Parlamento e 9.000 ricercatori si asterranno dalla didattica il prossimo anno. Per avere un’idea dell’università del futuro, l’università come la vuole il PdL, basterebbe accompagnare stamattina Silvio Berlusconi ad E-Campus, l’università...

(20 Luglio 2010)

Gennaro Carotenuto


in: «La controriforma dell'istruzione pubblica»

<<   | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 |    >>

47972