il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Autori    (Visualizza la Mappa del sito )

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB

Paolo De Gregorio

(237 notizie - pagina 6 di 12)

Il documento di Obama per uscire dalla crisi

Tradotto da Rita Baldassarre, traggo alcune frasi dallo scritto di Obama: - “gli Stati Uniti sono pronti a rimettersi alla guida e chiamiamo a raccolta i nostri partner per fare uno sforzo comune per un obbiettivo comune” (dunque questa fissa di nazione egemone non scompare, anche se la realtà ha dimostrato che l’America è il paese più indebitato del mondo,...

(24 Marzo 2009)

Paolo De Gregorio


in: «Il capitalismo è crisi»

Due morti (e 18 feriti) alla messa del Papa

Il buon Dio, che ovviamente segue con grande sollecitudine il suo rappresentante in terra, e naturalmente non si nuove foglia che Dio non voglia, ha condannato a morte due deficienti che si accalcavano per vedere il Papa in Angola, e dei diciotto feriti gravi si occuperà dopo essersi consultato con la divina provvidenza. Probabilmente li condannerà a morte perché il loro cuore...

(23 Marzo 2009)

Paolo De Gregorio


in: «L'oppio dei popoli»

notizie del giorno (21 marzo)

- Straordinaria rivelazione della cultura sociale degli italiani: la maggioranza di essi, interrogata riguardo l’energia nucleare, nella proporzione del 55% dice sì al nucleare a patto che sia realizzato ad almeno 160 km dalla propria casa, mentre il sì al nucleare diventa solo del 15% se si tratta di costruirlo a 40 km dalla propria residenza. Siamo un popolo di merda, profondamente...

(21 Marzo 2009)

Paolo De Gregorio

Anche i monopolisti piangono

Maurizio Costanzo, il piduista passato dalla RAI a servire il collega di loggia Berlusconi, attacca duramente Mike Bongiorno, perché reo di aver appoggiato il suo amico personale Fiorello nel pubblicizzare la prossima trasmissione che lo stesso Fiorello condurrà su SKY nei primi di aprile. L’attacco è veramente stupido per molti motivi: il primo è che l’accusa...

(16 Marzo 2009)

Paolo De Gregorio

da che pulpito...! (2)

Ieri la Casa Bianca si è detta “inquieta” per la situazione dei “diritti umani” in Tibet. Qualcuno suggerisce opportunamente di mandare gli operatori disoccupati di Guantanamo e Abu Ghraib a dare lezioni di diritti umani a quei selvaggi dei cinesi. Ma gli USA trattengono il loro sdegno etico perché se la Cina chiede all’America di onorare i suoi debiti o...

(11 Marzo 2009)

Paolo De Gregorio

Notizia del giorno

Perché non impariamo tutti a nutrire le nostre convinzioni dai fatti reali e non dalle teorie, dalle superstizioni religiose, dalle ideologie, dalla propaganda giornalistica? Il fatto del torturatore carceriere di Abu Ghraib (Iraq) saltato su una mina in Afghanistan, è un libro di storia contemporanea, di come funzionano in realtà le cose in America, che si dimostra il paese...

(9 Marzo 2009)

Paolo De Gregorio


in: «Il nuovo ordine mondiale è guerra»

Notizie del giorno (da assumere lontano dai pasti)

In Brasile, l’arcivescovo Josè Cardoso, con l’approvazione del Vaticano, ha scomunicato i medici responsabili di aver provocato l’aborto ad una bimba di 9 anni, incinta di due gemelli al 4° mese, stuprata dal convivente della madre, individuo con problemi mentali. La bimba, debole, denutrita, abitante in una favela di Rio, rischiava la morte se fosse arrivata al parto....

(7 Marzo 2009)

Paolo De Gregorio


in: «L'oppio dei popoli»

Guerrafondai di sinistra

Se volete avere la sensazione netta della sparizione di una cultura di sinistra, prendete l’ultimo numero dell’Espresso (n° 9), pagina 142, e leggete: “qui Top Gun, a te soldato robot”, a cura di tale Gianluca Di Feo, il quale sbava di compiacimento per la partecipazione italiana alla bella impresa, guidata come al solito da USA e Inghilterra, di costruire, e adottare nuovissimi...

(6 Marzo 2009)

Paolo De Gregorio

Non basta la Costituzione

Napolitano difende la Costituzione, Franceschini le giura fedeltà, Bocca nell’ultimo intervento su l’Espresso afferma “così è nata la libertà”, a me invece sembra il momento di osservarne i limiti, visto che non ci ha protetto dai monopoli mediatici, dalla dittatura capitalista, e la retorica “sovranità del popolo” andrebbe riscritta...

(4 Marzo 2009)

Paolo De Gregorio

Crisi: il subdolo ottimismo

Avvantaggiato dal fatto di non essere un economista, e quindi non uno di coloro totalmente incapaci di prevedere la grande crisi che stiamo vivendo, vorrei offrire alla discussione qualche mia riflessione. Da quello che vedo, sento, o leggo e capisco, la grande crisi può essere affrontata in due modi: -un modo è quello, diciamo conservatore, che non mette in discussione nulla. Cerca...

(24 Febbraio 2009)

Paolo De Gregorio


in: «Il capitalismo è crisi»

PD: l'agonia continua

Quando lamentiamo la mancanza di democrazia, buona parte della colpa la dobbiamo attribuire al cattivo funzionamento dei partiti che non hanno elaborato negli anni regole capaci di far vivere in modo democratico le loro organizzazioni. Non voglio parlare dei partiti di destra, dove ormai il copione è quello del potere economico e mediatico e le decisioni vengono prese da pochissimi capibastone,...

(21 Febbraio 2009)

Paolo De Gregorio


in: «Dove va il centrosinistra?»

Agonia della sinistra (2)

Già alcuni mesi fa parlavo di “agonia della sinistra”, e sembra che una reggenza, incredibilmente suggerita dal dimissionario Veltroni (il nome è quello del fiduciario Franceschini), voglia prolungare e aggravare la ormai incurabile malattia. Le scuse accampate per non sciogliere immediatamente il gruppo dirigente e indire un congresso basato sulla volontà della base...

(20 Febbraio 2009)

Paolo De Gregorio


in: «Dove va il centrosinistra?»

Meno male che Silvio c'è

Il prestigio dell’Italia all’estero! Ricordate lo sdegno del cavaliere quando sotto il governo Prodi c’era la mondezza per le strade di Napoli (pilotata dalla destra per affossare il governo), con le immagini pompate a tutta forza dalle TV private? Egli parlava di prestigio italiano perduto e di danni incalcolabili alla economia. Fortunatamente oggi possiamo recuperare credibilità...

(18 Febbraio 2009)

Paolo De Gregorio


in: «Il quarto governo Berlusconi»

Sardegna addio

All’indomani del disastro elettorale in Sardegna che vede la destra trionfare, impropriamente aiutata dal Presidente del consiglio e dai Cardinali, vi propongo la lettura di un mio articolo pubblicato su molti forum l’11 gennaio 2009, che fotografava il mio giudizio su Soru e le elezioni. Vi pregherei di distinguere, nella orgia di parole inutili e sbagliate che girano, tra quelli che...

(17 Febbraio 2009)

Paolo De Gregorio


in: «Dove va il centrosinistra?»

Un motivo in più per non pagare il canone

Dalla RAI, in tempo di crisi, disoccupazione, cassa integrazione, licenziamenti di precari, ecco un bel segnale di sensibilità e solidarietà sociale: al Festival di Sanremo il leccaculo dei preti, Benigni, per una serata guadagnerà 350.000 euro, mentre il buon Bonolis per quattro giorni si dovrà accontentare di un milione di euro. Viene così rispettato il ruolo di...

(12 Febbraio 2009)

Paolo De Gregorio

Strategie mediatiche: complicare le cose semplici

Fino a quando le verità elementari saranno offuscate dalle cortine fumogene dei media, profumatamente pagati per confondere le idee, omettere le notizie più importanti, non far emergere mai la sostanza dei problemi? La crisi finanziaria mondiale, originata dagli USA, non prevista dai cervelloni pagati per farlo, ha due fattori scatenanti fondamentali: il primo è che in 8 anni...

(8 Febbraio 2009)

Paolo De Gregorio


in: «Il capitalismo è crisi»

Le ultime dal Vaticano

- In Sardegna, in piena campagna elettorale, l’arcivescovo di Cagliari, Giuseppe Mani, che naturalmente non fa politica, riceve Berlusconi in Arcivescovado in pompa magna, sotto l’occhio di TV e fotografi, concedendo la sua “benedizione ecclesiastica”, termine curioso con cui in Sardegna si definisce uno spot elettorale a favore della destra. Stessa sceneggiata a Tempio Pausania,...

(4 Febbraio 2009)

Paolo De Gregorio


in: «L'oppio dei popoli»

imperativo categorico: soffrire

Nel perverso ruolo della religione cattolica la finalizzazione della sofferenza ha un peso molto grande ed è uno dei pilastri ideologici su cui si regge il tutto, poiché sarebbe impossibile, soprattutto per i poveri e gli schiavi salariati, accettare la propria condizione di continua sofferenza e marginalità, senza il conforto della speranza. Il capitalismo è organicamente...

(3 Febbraio 2009)

Paolo De Gregorio


in: «L'oppio dei popoli»

Obama ad un bivio

Obama ci comunica: un disastro il PIL americano (-3,8 rispetto all’anno precedente). Caro Obama, qualunque persona sana di mente, di fronte ad un paese, l’America, che è il paese più indebitato del mondo (strano a dirsi ma è proprio la Cina il principale creditore), farebbe due conti semplici semplici, e comunicherebbe agli americani che la guerra in Iraq (l’aggressione...

(31 Gennaio 2009)

Paolo De Gregorio

La vita non è di Dio (e nemmeno dello Stato)

Sembrano cose ovvie, da democrazia avanzata in cui “dovremmo” essere, ed invece mi capita di subire in Tv, a freddo senza essere avvertito dell’evento, il perentorio e indiscutibile giudizio dell’esponente della mafia cattolica di Comunione e Liberazione, Roberto Formigoni, che sentenzia che la vita è “indisponibile”, essa appartiene a Dio, e che bisogna...

(27 Gennaio 2009)

Paolo De Gregorio


in: «L'oppio dei popoli»

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | ...    >>

66151