il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Autori    (Visualizza la Mappa del sito )

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB

Paolo De Gregorio

(237 notizie - pagina 3 di 12)

Cattiverie 3

Qualche giorno fa ho fatto un piccolo intervento, intitolato “cattiverie”, sulla scelta di due donne che si definiscono progressiste, laiche, femministe, l’imprenditrice Salomon e l’attrice Litizzetto, che hanno fatto la scelta di mandare i loro figli a scuola dai preti anziché alla scuola pubblica. Oggi, sull’ultimo numero dell’Espresso, a pag. 39, vi è...

(14 Febbraio 2010)

Paolo De Gregorio


in: «L'oppio dei popoli»

I tifosi laziali entrano in politica

La destra romana, Alemanno e Fini per primi, si è affrettata a dare l’impressione di darsi da fare per risolvere la crisi della Lazio, squadra di calcio la cui tifoseria è notoriamente di destra, dopo che i suoi tifosi avevano fatto violente manifestazioni contro il presidente Lotito, responsabile di avere portato la squadra sull’orlo della serie B. La concreta minaccia dei...

(11 Febbraio 2010)

Paolo De Gregorio

Impariamo dagli abitanti dell’isola di Samso

In Danimarca vi è un’isola grande 4 volte Ischia, che si chiama Samso, con 4.500 abitanti, in passato abbastanza povera, con un clima molto freddo e ventoso. Nel 1997, per iniziativa del sindaco che si è appellato ai cittadini, si è progettato di rendere l’isola autosufficiente energeticamente, con l’installazione di 21 rotori eolici (11 a terra e 10 in mare),...

(8 Febbraio 2010)

Paolo De Gregorio

Cattiverie

Quando si parla di coerenza femminile! Marina Salomon, imprenditrice, fino a ieri decisa sostenitrice della laicità e della sinistra, femminista, con un salto mortale e mezzo carpiato ritornato, manda i suoi figli a scuola dai preti, di rito gesuitico, per “perfezionare la persona attraverso il rapporto con Dio e con gli altri”, dove si prevedono classi rigidamente separate tra...

(6 Febbraio 2010)

Paolo De Gregorio


in: «L'oppio dei popoli»

Cattiverie

Paolo Flores d’Arcais, a proposito della candidatura del plurinquisito De Luca nella regione Campania, parla di oscar della stupidità politica, attribuendolo a D’Alema, visto che il candidato è di stretta osservanza dalemiana. Visto che D’Alema stupido non è, la cosa manca di logica. Invece, i conti tornano se consideriamo D’Alema come Napolitano, infiltrati,...

(3 Febbraio 2010)

Paolo De Gregorio


in: «Dove va il centrosinistra?»

News from USA

- Nel pesante programma di tagli alla spesa pubblica deciso da Obama non si taglia un dollaro alle spese militari. - La Corte Suprema americana delibera la cancellazione del tetto di finanziamento alle lobby nel Congresso USA (ossia soldi senza limiti per corrompere deputati e decretare così la scomparsa della democrazia a favore della dittatura dei soldi, come è accaduto per la riforma...

(31 Gennaio 2010)

Paolo De Gregorio

Haiti, arriva Bertolaso e..bacchetta gli USA

Il “disaster manager” Bertolaso, onnipresente nelle disgrazie in cui sembra trovarsi a suo agio, definisce “patetici” i risultati del massiccio intervento americano a Haiti. A noi sembra patetica la capacità di afferrare la realtà di Bertolaso, che non ha capito perché siano stati sbarcati migliaia di marine in assetto di guerra da una imponente flotta...

(25 Gennaio 2010)

Paolo De Gregorio


in: «Nessuna catastrofe è "naturale"»

Cristiani: ambasciatori di pace?

Le religioni portano la PACE: in Nigeria 400 morti in scontri tra cristiani e musulmani. Senza il colonialismo della religione cristiana, penetrato in Africa con il paravento delle missioni e opere buone, avremmo avuto questi morti? Eppure è chiaro che dovunque nel mondo le “enclave” cristiane, create dal colonialismo religioso, si sono sempre scontrate con le religioni autoctone,...

(21 Gennaio 2010)

Paolo De Gregorio


in: «L'oppio dei popoli»

Il teatrino della politica: sceneggiatore e regista Silvio B.

Per anni abbiamo ascoltato le lamentele del Cavaliere, che disprezza i riti della politica e vuole occuparsi solo del “fare”. Infatti è produttore, sceneggiatore, regista della corale commemorazione di Bottino Craxi, il cui “incipit” o meglio il primo”ciak” è stato dato a Milano da Mestizia Moratti con il fermo proposito di intestare al “grande...

(20 Gennaio 2010)

Paolo De Gregorio


in: «La santificazione di Bettino Craxi»

Craxi e Napolitano: i vecchi compagni di strada

Non se ne può più di sentire le interessate revisioni storiche su Craxi. Al coro si è ieri aggiunto Napolitano, in modo inopportuno visto che egli è anche presidente del Consiglio Superiore della Magistratura. Ma forse vi è un intimo legame tra i due personaggi. Chiunque conosce la storia e la valuta per gli effetti concreti prodotti dai leader politici, sa benissimo...

(19 Gennaio 2010)

Paolo De Gregorio


in: «La santificazione di Bettino Craxi»

RAI: l'oscenità in onda

Obama in America ha definito “osceni” i “bonus” che le banche pagano ai loro massimi dirigenti. Come dobbiamo definire qui in Italia il direttore del telegiornale della Rai1 “politicizzato”, in quota alla destra, che utilizza il “servizio pubblico” per assolvere e santificare il corrotto Craxi, operazione molto ben vista dal suo padrone Silvio, che prepara...

(15 Gennaio 2010)

Paolo De Gregorio

Rosarno-Italia: la culla della civiltà

Ho letto molti interventi sugli scontri di Rosarno e temo che il mio articolo giunga in ritardo, ma credo di aggiungere cose che non sono state dette, con la freddezza necessaria e senza retorica. Il fenomeno della immigrazione in Italia non è stato originato da una buona indole italica di accogliere persone in difficoltà economica nei loro paesi, né dalla pietà cristiana,...

(9 Gennaio 2010)

Paolo De Gregorio


in: «La rivolta degli schiavi»

Termini Imerese: l'incapacità del governo

La questione dello stabilimento della Fiat in Sicilia ci rivela, come al solito, l’intima natura del capitalismo e la subalternità della politica alle decisioni imprenditoriali, anche se la politica, a buon diritto, potrebbe pretendere di dire l’ultima parola, visto che i soldi pubblici per finanziare le varie crisi e ristrutturazioni Fiat, dal dopoguerra ad oggi, sono stati erogati...

(7 Gennaio 2010)

Paolo De Gregorio


in: «Lotte operaie nella crisi»

Le comiche di inizio anno

Sua Santità (il pastore tedesco) sentenzia che né astrologi, né economisti possono predire il futuro e che solo in Dio l’umanità può riporre la speranza di un futuro migliore. D’accordo sugli astrologi e d’accordo se, citando gli economisti, il Santo padre ha pensato a Tremonti, ma mettere sullo stesso piano l’irrazionale e la tragica razionalità...

(4 Gennaio 2010)

Paolo De Gregorio


in: «L'oppio dei popoli»

Dove abiti? In via Craxi

Letizia Moratti, sindachessa di Milano (di quelle che ci vogliono più donne in politica), esalta Bettino Craxi paragonandolo a Garibaldi, a Giordano Bruno, e minaccia di intestargli una strada o un giardino della città. Se questa signora fosse meno ipocrita, invece di inventarsi qualità “eroiche” e inesistenti di un latitante condannato in via definitiva a 10 anni...

(2 Gennaio 2010)

Paolo De Gregorio


in: «La santificazione di Bettino Craxi»

Nucleare: un maledetto imbroglio

La “cifra” con cui si parla di questo argomento è quella dell’inganno, delle bugie, delle omissioni. Non si riesce a costringere i paladini del ritorno al nucleare in Italia a conteggiare, nel costo del kilowattora nucleare, i costi di dismissione delle centrali obsolete e i costi di stoccaggio delle scorie, che devono essere sorvegliate per centinaia di anni. I punti deboli,...

(24 Dicembre 2009)

Paolo De Gregorio


in: «Nucleare? No grazie!»

Berlusconi e l'origine dell'odio

L’odio è un sentimento. Come l’amore non nasce dal nulla ma è determinato da eventi che concorrono a strutturarlo nel tempo. In genere alla base dall’odio politico vi è una forte frustrazione per ingiustizie sociali o per l’impotenza a cambiare le cose, mentre sono terrificanti e devastanti sentimenti come l’indifferenza, la rassegnazione, lo scetticismo,...

(15 Dicembre 2009)

Paolo De Gregorio


in: «Il quarto governo Berlusconi»

Notizie flash

- Nella manifestazione anti-sultano di sabato 5 dicembre, la più toccante testimonianza è stata quella del fratello di Paolo Borsellino. Dentro quelle parole c’erano testa e cuore e lo sdegno per l’attuale situazione politica ha un senso di lotta irriducibile senza cedimenti. Mi è molto mancato il fatto di non sentire lo stesso sdegno per il fatto che ci troviamo ancora...

(7 Dicembre 2009)

Paolo De Gregorio

vertice FAO: le furbizie del Papa

“La terra può nutrire tutti” sostiene il Papa. Siamo alle solite! In barba a quei serissimi scienziati che per decenni hanno studiato scientificamente che distruggiamo più di quanto la terra sia in grado di riprodurre, che siamo già in territorio insostenibile, che le riserve di acqua dolce si assottigliano, la profondità dei pozzi aumenta e si pescano acque...

(17 Novembre 2009)

Paolo De Gregorio


in: «L'oppio dei popoli»

L’acqua ai privati

Ecco il meccanismo che consegna un bene pubblico ai profitti dei privati: -con la complicità degli amministratori comunali, le società municipalizzate hanno lasciato marcire i sistemi di distribuzione senza manutenzione e senza innovazione con il risultato di forti disservizi e oltre il 50% dell’acqua perduta per dispersione della rete -in zone dove la mafia è proprietaria...

(5 Novembre 2009)

Paolo De Gregorio


in: «No alle privatizzazioni»

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | ...    >>

66149