il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Autori    (Visualizza la Mappa del sito )

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB

Paolo De Gregorio

(237 notizie - pagina 5 di 12)

La Tv e la caduta degli dei

-Berlusconi invita gli industriali a non dare la pubblicità ai media ostili al suo governo -il suo governo sta proponendo una norma che taglia gli spot pubblicitari sia a RAI che a SKY -negli USA è già cominciato il declino dei grandi network (ABC, NBC, CBS, FOX, CW) che subiscono un crollo delle entrate pubblicitarie dell’11,9%, mentre i profitti delle emittenti locali...

(24 Luglio 2009)

Paolo De Gregorio


in: «Il quarto governo Berlusconi»

PD?

Da una intervista al neo sindaco di Bari, Michele Emiliano, che ricopre anche la carica di segretario regionale del PD, leggo testualmente: il PD deve sventolare la bandiera americana, deve essere un partito europeo, occidentale, anticomunista. Il discorso più anticomunista l’ha fatto Enrico Berlinguer a Mosca. Se cerchiamo italiani che non sono mai esistiti non toglieremo l’egemonia...

(21 Luglio 2009)

Paolo De Gregorio


in: «Dove va il centrosinistra?»

Eco: al diavolo la classe operaia

Umberto Eco, nella sua rubrica dell’ultimo “Espresso”, ci delizia con le sue esternazioni sulla “classe operaia”, e ci sembra molto sollevato dal fatto che un intellettuale di “sinistra” non debba metterla più al centro dei suoi ragionamenti e valori, e si possa occupare anche di Dante e di Kant, visto che oggi la mitica classe vota leghista e vuole...

(15 Luglio 2009)

Paolo De Gregorio

Capalbio addio

E’ stato addirittura scritto un libro, “l’era del cinghiale rosso”, di Giovanna Nuvoletti, per descrivere le abitudini della classe dirigente della “sinistra champagne”, che in questi ultimi anni ha gozzovigliato a Capalbio, sul litorale della bassa Toscana, compiacendosi dei suoi riti borghesi e delle sue colte conversazioni affacciate sul nulla. Non leggerò...

(12 Luglio 2009)

Paolo De Gregorio


in: «Dove va il centrosinistra?»

A proposito del G8

Per prima cosa trovo enormemente ridicolo il fatto che tra i “grandi della terra” vi sia l’Italia e non la Cina, giudico irrilevante un organismo che rappresenta il 13% della popolazione mondiale, penso che l’Europa faccia una figura di merda visto che dopo 50 anni di UE non riesce a parlare con una voce sola, ritengo che questo organismo delegittimi l’ONU che è...

(10 Luglio 2009)

Paolo De Gregorio


in: «No G8»

Crisi: le farneticazioni del mago di Arcore

Il grande esperto di psicologia di massa che vuole “tappare la bocca” ai catastrofisti che allontanano dai consumi il popolo, dovrà prendersela soprattutto con Sergio Marchionne, stratega della Fiat, che fornisce un dato tragico, e cioè che la capacità produttiva globale di auto è di 90 milioni di vetture l’anno, 30 milioni in più di quanto il mercato...

(1 Luglio 2009)

Paolo De Gregorio


in: «Il capitalismo è crisi»

Quale democrazia?

Apprendiamo dal “papi” nazionale che un milione di cassaintegrati, 5 punti di PIL in recessione, sono un problema psicanalitico indotto dai “catastrofisti” con le loro “campagne mediatiche” (a cui sarebbe opportuno chiudere la bocca). Ossia noi dovremmo credere che la diminuzione dei consumi sia indotta da una sopravvenuta prudenza dei cittadini a causa di una...

(28 Giugno 2009)

Paolo De Gregorio


in: «Il quarto governo Berlusconi»

il disagio dell'Iran

Pur non sapendo nulla direttamente dal territorio, e quindi ordinariamente disinformato da Tv e giornali, ho però la sensazione che in Iran non si giochi una partita orchestrata da USA e Israele, come nelle “rivoluzioni arancioni” dell’Est europeo, ma si tratti di un disagio profondo verso il radicalismo religioso di Ahmanedinejad, che mette a rischio la vita degli iraniani...

(20 Giugno 2009)

Paolo De Gregorio


in: «Iran. Il prossimo obiettivo della guerra imperialista?"»

l'Europa svaporata

Mi piacerebbe capire su quali pilastri teorici poggia la convinzione del Berlusca quando parla di sconfitta della “sinistra”, quando da molti anni ne lamentiamo la scomparsa, il PD è un partito di centro estremo, e le frange dei nostalgici comunisti, trombati ieri ed esclusi dall’Europa, sono il maggior ostacolo alla costruzione di un fronte politico di classe che riunifichi...

(8 Giugno 2009)

Paolo De Gregorio


in: «Elezioni giugno 2009»

Casta e dintorni

Ascoltavo oggi alla radio “28 minuti” a cura di Barbara Palombelli che intervistava Massimo D’Alema. Il tono era colloquiale e quasi confidenziale, come si conviene tra due esponenti della “CASTA”, dove il ruolo della RAI è quello di puntellare il potere dei partiti senza fare mai quelle domande scomode, che dovrebbero essere obbligatorie per chiamarsi giornalisti,...

(4 Giugno 2009)

Paolo De Gregorio

immigrazione e democrazia

Massimo Fini in un suo articolo sul Gazzettino del 15.5.09 sostiene che le sole regole a cui deve attenersi un immigrato nel nostro paese sono quelle della legalità e non deve rinunciare a nulla della sua cultura. Teoricamente giusto, ma quanti hanno capito quale funzione abbia svolto e svolge il fenomeno della immigrazione, chi ne trae i massimi vantaggi, chi ne patisce gli svantaggi, e quale...

(21 Maggio 2009)

Paolo De Gregorio


in: «L'unico straniero è il capitalismo»

La prossima vittoria elettorale della destra

Biagio De Giovanni, ex PCI, professore universitario a Napoli, intervistato dall’Espresso, a pag. 58, sostiene le seguenti cose: “il Cavaliere ha interpretato meglio di tutti la mutazione della società. La destra domina perché in Italia un soggetto politico, culturale che si chiama sinistra non esiste più. I progressisti sono riusciti a scomparire in soli 15 anni....

(10 Maggio 2009)

Paolo De Gregorio


in: «Alternanza o alternativa?»

Un successo della sinistra: Veronica chiede il divorzio

Uno spettro si aggira per l’Italia. Ha 73 anni e incolpa la “sinistra” di aver imbrogliato sua moglie che ora gli chiede il divorzio. Per prima cosa ci dovrebbe spiegare dove vede la “sinistra”. Noi la cerchiamo da molto tempo e non la troviamo. Il vecchio satiro sembra scosso dal fatto che il suo matrimonio, pacificamente strutturato in un sistema comunissimo, in cui...

(3 Maggio 2009)

Paolo De Gregorio


in: «Il quarto governo Berlusconi»

Avvisi ai naviganti (4)

Molti intellettuali teorici di sinistra e di destra hanno sostenuto, e sostengono, che la “democrazia” è un sistema in progress, insostituibile, che fa continui aggiustamenti tra capitale e lavoro, e comunque in costante miglioramento e modernizzazione, dove è possibile cambiare regime pacificamente, basta avere i voti. Nientedimeno che Togliatti, assicurava ai militanti...

(26 Aprile 2009)

Paolo De Gregorio


in: «Il capitalismo è crisi»

Allergia alle regole

- Ascoltavo oggi, 24 aprile, una telefonata alla trasmissione radiofonica “il ruggito del coniglio” di un cittadino che raccontava la sua disavventura di essere stato multato di 200 yuan per aver buttato per terra un mozzicone di sigaretta sulla piazza Tien an men di Pechino. Straordinariamente basito da questo episodio, interpretato come un affronto, un atto vessatorio, il telefonista...

(24 Aprile 2009)

Paolo De Gregorio

ONU: paravento del razzismo

L’Occidente: Usa, Israele e parte dell’Europa, si fanno belli abbandonando, senza argomenti, la riunione indetta dall’ONU, in Svizzera, sul problema razziale. Peccato che in questa circostanza il razzismo non c’entrasse nulla e si sia invece visto una dura condanna contro i malvagi bombardamenti israeliani sulla popolazione di Gaza, barbarie che viene percepita dalla grande...

(21 Aprile 2009)

Paolo De Gregorio


in: «Siamo tutti palestinesi»

La globalizzazione colpisce ancora

Leggo da un documento di una Ong, GRAIN (Genetic Resources Action International) con sede a Barcellona, del nuovo fenomeno che vede Stati, fondi speculativi, multinazionali acquistare o affittare milioni di ettari di terreno ad uso agricolo nei paesi poveri. I primi Stati sono Cina, Corea del Sud, Giappone, India, Arabia Saudita, Emirati arabi uniti. Gli Stati bersaglio sono: Madagascar, Brasile,...

(13 Aprile 2009)

Paolo De Gregorio


in: «Il saccheggio del territorio»

Terremoti, una voce fuori dal coro

Quando c’è bisogno di miracoli, Dio è assente, li fanno i pompieri e le persone generose che rischiano la vita per gli altri. “Non si muove foglia che Dio non voglia” questo il ritornello, somministrato da quei viscidi dei preti alla credulità popolare, quando fa comodo, ma ignorato quando una evidente volontà divina dietro una catastrofe significherebbe...

(10 Aprile 2009)

Paolo De Gregorio

Notizie del giorno (29 marzo)

- Morte chiama morte! Nel 2008 si sono tolti la vita 140 soldati dell’esercito Usa, cifra record, a cui si devono aggiungere i suicidi dei reduci, fra le decine di migliaia di mutilati, a cui sommare anche gli omicidi di familiari, operati da soldati tornati traumatizzati dalle campagne militari dell’Iraq e dell’Afghanistan. Su questo fenomeno, suicidi e omicidi dei reduci, non...

(29 Marzo 2009)

Paolo De Gregorio

Notizie del giorno (26 marzo)

- Miracolo a Lourdes! Due fanatiche religiose, madre e figlia, di nome Elisabeth e Therese, 81 e 34 anni, ambedue residenti nella mistica cittadina dove i “miracoli” sono così frequenti, forse deluse nelle loro aspettative di vita o per non essere anche esse beneficiate da qualche miracolino, sono state protagoniste di un atto di efferata e mistica violenza, in cui la madre ha impugnato...

(26 Marzo 2009)

Paolo De Gregorio

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | ...    >>

66140