il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Autori    (Visualizza la Mappa del sito )

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI

SITI WEB

Confederazione Cobas

(915 notizie - pagina 10 di 46)

Su alcune interpretazioni della crisi e del capitalismo attuale di piero bernocchi

Le mobilitazioni in corso in Europa contro la crisi e i suoi responsabili stanno provocando anche una diffusa discussione su elementi di analisi economica e politica cruciali per qualsiasi processo di trasformazione sociale di rilievo. In generale si può dire che si estendono positivamente argomentazioni di carattere apertamente anticapitalistico, di rifiuto globale di un sistema considerato...

(24 Novembre 2011)

Piero Bernocchi Confederazione Cobas


in: «Il capitalismo è crisi»

Piove governo ladro !

La colpa della devastazione ambientale non e’ del clima ma del sistema

Non passa giorno che morte e distruzione colpiscono il “ bel Paese” : dalla Liguria alla Calabria e Sicilia , passando per ogni regione , il territorio è tutto uno sconquasso impressionante. Immagini che fino a qualche tempo fa appartenevano al 3° mondo , sono diventate la quotidianità , senza che alcuno - governo , regioni , enti locali – alzino un dito , almeno...

(24 Novembre 2011)

Confederazione Cobas


in: «Nessuna catastrofe è "naturale"»

Solidarietà ai lavoratori portuali di Goia Tauro

Come Confederazione Cobas facciamo nostro l'appello dei lavoratori portuali di Gioia Tauro. In quanto è di tutti noi la tremenda battaglia per invertire il corso della crisi , che vuole i lavoratori e i certi popolari piegati alla rapina degli interessi padronali e dei poteri forti FMI-BCE A fianco dei lavoratori portuali di Gioia Tauro , per la piena occupazione e il reddito stabile. Uniti...

(23 Novembre 2011)

Confederazione Cobas


in: «Lavoratori di troppo»

Bruno Bellomonte (icona)

Assolto Bruno Bellomonte!

Stasera, dopo due anni e cinque mesi di carcerazione preventiva, vissuti nel carcere di massima sicurezza di Catanzaro, la Corte d’Assise di Roma ha emesso nei confronti di BRUNO BELLOMONTE una sentenza di ASSOLUZIONE!!! Viene così smontato il teorema accusatorio che contestava a Bruno di preparare "qualcosa di grosso" per il G8 de La Maddalena. L'accusa si è basata esclusivamente...

(22 Novembre 2011)

per i COBAS della Sardegna Nicola Giua


in: «Storie di ordinaria repressione»

Oltre centomila studenti e lavoratori sfiduciano il governo monti

A nostra memoria mai un governo è stato sfiduciato nelle piazze con tanta rapidità. Che le caratteristiche aziendali e ultra-liberiste del governo Monti siano cristalline lo hanno dimostrato oggi in piazza oltre centomila studenti e lavoratori/trici COBAS e CUB in sciopero generale, che hanno manifestato in più di 60 città. La partecipazione ai cortei è stata particolarmente...

(18 Novembre 2011)

Piero Bernocchi portavoce nazionale COBAS


in: «Il governo Monti - Napolitano»

Contro le politiche liberiste del governo aziendale monti 17 novembre sciopero generale e manifestazioni in 24 citta’

A ROMA CORTEO DA P. DELLA REPUBBLICA (ORE 10) Ora che abbiamo la lista dei ministri non ci sono più dubbi. Il governo bipartisan Monti non ha solo un programma ultra-liberista, ma anche ministri esponenti dei gruppi finanziari, del Vaticano e del capitalismo di Stato e privato che da sempre predicano le politiche antipopolari che hanno provocato la catastrofica crisi. Allo Sviluppo Economico...

(17 Novembre 2011)

Piero Bernocchi portavoce nazionale COBAS


in: «Lotte operaie nella crisi»

Marchionne non e’ il padrone della nostra vita!!!

Berlusconi e’ crollato per la bancarotta d’italia!!! Monti non e’ l’uomo della provvidenza , ma dei padroni che vogliono far pagare la crisi ai lavoratori e alle famiglie. “17 novembre sciopero generale intera giornata”

Sotto i colpi mortali della speculazione finanziaria globale sta crollando il “sistema paese”. I primi a rimetterci sono i lavoratori e le famiglie con i licenziamenti e la cassa integrazione : la perdita del reddito e dei diritti coinvolge l’intera società davanti al ricatto della precarietà e della miseria, nella prospettiva di una esistenza sempre più nera...

(17 Novembre 2011)

Cobas del Lavoro Privato


in: «Diritti sindacali»

Contro la manovraccia del governo bipartisan monti il 17 novembre lavoratori e studenti in sciopero e in piazza

LA CRISI E IL DEBITO VANNO PAGATI DA CHI LI HA PROVOCATI E DA CHI CI SI ARRICCHISCE. Dopo l’approvazione della manovraccia, si costituisce il governo bipartisan Monti, che addirittura ne annuncia un’altra per fine anno. Salutiamo con soddisfazione la caduta del governo Berlusconi, come hanno fatto tutti i lavoratori/trici e i settori popolari che ne hanno subito le disastrose politiche....

(15 Novembre 2011)

Piero Bernocchi portavoce nazionale COBAS


in: «NO al diktat della borghesia imperialista europea»

Le manifestazioni del 17 novembre 2011

Roma P.della Repubblica ore 10; Napoli P.del Gesù ore 9; Cagliari P.Garibaldi ore 9.30; Torino P. Arbarello ore 9.30; Firenze P.S.Marco ore 9.30; Milano Largo Cairoli ore 9; Palermo P.Croci ore 9.30; Bologna P.Cavour ore 9.30 P.Maggiore ore 11; Salerno P.Ferrovia ore 9.30; Pescara P.della Rinascita ore 9; Siena P. Matteotti ore 9; Padova Piazzale FF.SS. ore 9; Brescia P.Garibaldi ore 9; Catania...

(15 Novembre 2011)

Confederazione Cobas


in: «Lotte operaie nella crisi»

Il 17 novembre lavoratori e studenti in sciopero e in piazza

CONTRO LA MANOVRACCIA BIPARTISAN A Roma corteo da P. della Repubblica (ore 10) Oggi la manovraccia bipartisan viene approvata anche alla Camera, dopo il via libera di ieri in tempi record al Senato. Il comportamento della sedicente opposizione parlamentare dopo le pre-dimissioni di Berlusconi e gli ulteriori interventi della UE, di BCE e FMI rendono urgente la mobilitazione generale contro la...

(15 Novembre 2011)

Confederazione Cobas


in: «Lotte operaie nella crisi»

Pisa. Una giornata particolare....

Il Ministro Sacconi non ha trovato una grande accoglienza a Pisa, anzi era cosi' preoccupato che nella tarda mattinata da Roma sono arrivati numerosi blindati dei reparti mobili di CC e Ps che hanno letteralmente blindato la città impedendo anche ai singoli cittadini di transitare su quel tratto di Lungarno che porta all'Hotel Vittoria dove il Ministro è arrivato con un 'ora e mezzo...

(12 Novembre 2011)

Confederazione Cobas Pisa


in: «Lotte operaie nella crisi»

Pisa. Diamo il nostro benvenuto al ministro Sacconi

Venerdì 11 novembre, ore 17.15, Piazza Garibaldi

I dati diffusi dall'Istat sulla situazione economica in Italia dimostrano che l'ultima cosa di cui ha bisogno il mercato del lavoro italiano è una legge che faciliti i licenziamenti, i quali del resto sono già talmente facili da aumentare in modo inarrestabile l'esercito dei disoccupati. Il Ministro del Lavoro Sacconi è un grande sostenitore degli interessi dell’imprenditoria,...

(11 Novembre 2011)

CONFEDERAZIONE COBAS PISA


in: «Lotte operaie nella crisi»

La “manovraccia” antipopolare diventa bipartisan

IN SCIOPERO E IN PIAZZA IL 17 NOVEMBRE LAVORATORI E STUDENTI A ROMA CORTEO DA P. DELLA REPUBBLICA (ore 10) Le pre-dimissioni del governo Berlusconi, le risposte della sedicente opposizione parlamentare e gli ulteriori interventi delle autorità della UE rendono ancora più urgente la mobilitazione generale contro la “manovraccia” anti-popolare in arrivo. Alla decisione furbesca...

(10 Novembre 2011)

Confederazione Cobas


in: «NO al diktat della borghesia imperialista europea»

Il licenziamento di Riccardo Antonini è discriminatorio.

Solidarietà a Riccardo: mobilitiamoci per la reintegrazione immediata!!

Riccardo Antonini è il delegato ferroviere che svolge da mesi un importante ruolo di consulenza di parte civile nell'incidente probatorio per l'inchiesta lucchese sulla strage alla stazione di Viareggio. Riccardo da decenni opera in difesa della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro; ha organizzato - insieme ad altri ferrovieri e a tanti cittadini viareggini- l'Assemblea 29 giugno, che in...

(8 Novembre 2011)

Confederazione Cobas Toscana


in: «Nessuna catastrofe è "naturale"»

La crisi va pagata da chi l’ha provocata

Libertà di manifestare a Roma e ovunque. Il 17 novembre lavoratori e studenti in sciopero e in piazza

Un governo agonizzante si prepara ad attuare il diktat franco-tedesco, del FMI e della BCE, tradotto nella “letteraccia” portata a Bruxelles, da un Berlusconi sempre più grottesco e sbeffeggiato, ad un “tribunale” politico ed economico che intende far pagare la crisi soprattutto ai settori popolari dei paesi più deboli, Italia e Grecia in primis. L’ulteriore...

(6 Novembre 2011)

Confederazione Cobas


in: «Lotte operaie nella crisi»

Sicurezza sul lavoro: l'Ue ha messo in mora l'Italia!!!

E il Governo vorrebbe scaricare sui lavoratori i costi delle sanzioni

L'Italia -dal 20 Settembre- è stata messa in mora dall'Ue sulla sicurezza sul lavoro ma la notizia è passata inosservata. Sei sono i punti contestati e entro due mesi l'Italia dovrà fornire chiarimenti scritti. Le materie sono di non poco conto e vanno dalla deresponsabilizzazione del datore di lavoro alla violazione dell'obbligo di disporre la valutazione dei rischi durante...

(29 Ottobre 2011)

confederazione cobas Pisa


in: «Di lavoro si muore»

No alla letteraccia e al diktat franco-tedesco

Nessun provvedimento della lettera-vergogna deve passare. Uscire dalla crisi e’ possibile cambiando sistema

L’agonizzante governo Berlusconi tenta di salvarsi accettando il diktat di Francia e Germania che vogliono far pagare la crisi ai popoli dei paesi più deboli delle UE, e con la “letteraccia” portata servilmente a Bruxelles programma un ulteriore massacro sociale. Nel documento sono condensati tutti i sogni e i desideri di quel liberismo incontinente che ha provocato in Europa...

(29 Ottobre 2011)

Confederazione COBAS


in: «NO al diktat della borghesia imperialista europea»

23 ottobre: per il movimento Notav non c’è “zona rossa” che tenga

Oggi il movimento Notav ha dimostrato ancora una volta la sua determinazione. Più di diecimila persone si sono concentrate a Giaglione condividendo l’obiettivo della opposizione al Tav ed alla militarizzazione della valle, l’assedio al “non-cantiere” e il taglio delle sue reti. Alla fine di una settimana, in cui in ogni modo si è cercato di criminalizzare questo...

(24 Ottobre 2011)

Confederazione Cobas


in: «La Val di Susa contro l'alta voracità»

Bobo e i disoccupati di Brindisi sono liberi

Stamani , dopo 8 .giorni di arresti , gli inquirenti hanno rimesso in libertà Bobo e i 17 disoccupati , ritenendo dopo i loro interrogatori insussistenti i morivi dell’arresto , anticipando il giudizio del Tribunale del Riesame convocato per lunedì prossimo in merito alla montatura orchestrata contro l’importante lotta dei disoccupati per il lavoro. La Confederazione Cobas...

(20 Ottobre 2011)

CONFEDERAZIONE COBAS


in: «Storie di ordinaria repressione»

La valutazione dei Cobas sulla giornata del 15 ottobre

Il 15 ottobre ha segnato in tutto il mondo la nascita di un nuovo gigantesco protagonismo sociale. Milioni di cittadini ovunque in tutti i continenti hanno manifestato per difendere la democrazia ed i diritti, messi a rischio dall’arroganza dei governi, delle banche, dalla finanza speculativa e dalle istituzioni finanziarie, dalle classi ricche e potenti che vorrebbero fare pagare la crisi ai...

(18 Ottobre 2011)

Confederazione Cobas


in: «15 ottobre. Valutazioni e prospettive»

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | ...    >>

132756