il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Autori    (Visualizza la Mappa del sito )

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI

COMBAT

(158 notizie - pagina 1 di 8)

24 MAGGIO 1915: viva i sovversivi, i disfattisti, i disertori!

Cento anni fa l’imperialismo italiano entrava in guerra. Il 24 maggio del 1915 l’Italia dichiarava guerra all’Austria-Ungheria, entrando così, dopo nove mesi dal suo inizio, nella Prima Guerra Mondiale. Questo conflitto, sorto per la spartizione dei mercati e delle zone d’influenza tra imperialismi vecchi e nuovi (Gran Bretagna e Germania in testa, poi nel marzo del...

(24 Maggio 2015)

combat-coc.org


in: «1914-1918: il grande crimine della borghesia»

LA NOSTRA VIA MAESTRA
per una coalizione a-sociale

per una risposta di classe adeguata all'attacco dei padroni
TEORIA STRATEGIA ORGANIZZAZIONE

Le correnti euroscettiche di “destra e sinistra” possono ritardare il processo di composizione dell'imperialismo europeo in blocco economico, monetario, politico e militare ma non riusciranno a comprometterlo, sia perchè questo non rientra nel loro programma, sia perchè l'U.E. è il frutto maturo di un profondo processo storico-politico di concentrazione capitalistica...

(17 Marzo 2015)

le compagne ed i compagni COMBAT di Spoleto-Viterbo-Roma


in: «Dopo il fallimento della sinistra governista. Quali prospettive per i comunisti?»

CARI VALERIO E ROBERTO,
molto tempo è passato senza di voi ma qualcosa ancora qui non va.

Cari Valerio e Roberto, molto tempo è passato senza di voi ma qualcosa ancora qui non va. Ci piacerebbe che come negli slogan i nostri compagni, come le nostre idee, non morissero mai. Ma cosi' non è stato, e non è. Come dimostrano i vostri assassinii per mano dei servi fascisti al soldo dello stato. E come dimostra quest'epoca di oblio, crisi e smemoratezza politico e sociale Potrebbero...

(20 Febbraio 2015)

Le compagne ed i compagni di COMBAT-Roma-Viterbo


in: «Ora e sempre Resistenza»

A Bagnoli Renzi semina vento e raccoglie tempesta!

Come era ampiamente prevedibile, all’ indomani del corteo che a Bagnoli ha portato in piazza quasi 7000 persone contro lo SbloccaItalia e contro il governo Renzi, mass-media e giornalacci di regime sono già incessantemente all’opera per oscurare le ragioni della lotta e nascondere l’unico dato politico certo che ci consegna la giornata del 7 novembre: a Bagnoli si è...

(9 Novembre 2014)

Comunisti per l’organizzazione di Classe – Napoli Laboratorio Politico Iskra


in: «Il saccheggio del territorio»

IL JOBS ACT DI RENZI: MANGANELLATE AGLI OPERAI!

Esprimiamo la nostra piena solidarietà e complicità con gli operai dell’Ast di Terni caricati brutalmente dalle forze dell’ordine al servizio del governo Renzi giunti a Roma per dare voce alla propria rabbia in seguito alla decisione della Thyssen (proprietaria della società) di licenziare 537 lavoratori pari a più di un sesto della forza-lavoro impiegata nello...

(29 Ottobre 2014)

Comunisti per l’Organizzazione di Classe.


in: «Storie di ordinaria repressione»

Assemblea "contro precarietà e disoccupazione…la lotta unica opzione"

Il 13 settembre ai “Campetti Occupati” di via Ettore Fieramosca (roma) abbiamo tenuto un primo momento di confronto pubblico tra compagni/e impegnati/e in varie realtà sociali. La necessità del confronto tra singole individualità e strutture collettive è scaturita dalla presa d’atto delle dinamiche economiche e sociali oggi in atto. L’oggettiva...

(21 Settembre 2014)

COMBAT comunisti per l’organizzazione di classe - roma SHER KHAN CERCA CASA, SALARIO, DIGNITA' DHUUMCATU


in: «Lotte operaie nella crisi»

Crisi irachena: quando lo zoppo dà dello sciancato allo storpio

Gli Usa stanno bombardando in Iraq il “diavolo” di turno, l’ISIS, per difendere i cristiani cacciati dalle loro case e gli Yazidi che muoiono sulle montagne. Nessuno si era mosso per i 500 mila iracheni, in maggioranza curdi e turkmeni che in giugno erano fuggiti da Mosul, conquistata sempre dall’ISIS. Un anno fa parecchi repubblicani Usa intimavano “Obama armi gli islamici...

(17 Agosto 2014)

combat-coc.org


in: «Il nuovo ordine mondiale è guerra»

Mediterraneo insanguinato e capitalismo sanguinario

Per l’ennesima volta, il viaggio di decine di migranti nel mediterraneo si è trasformato in due stragi. Nel primo caso neppure per un naufragio: l’imbarcazione su cui viaggiavano era talmente stipata che 45 passeggeri rinchiusi nella stiva – questa è la cifra che viene diffusa mentre scriviamo – è morta asfissiata. E mentre ancora si completava la conta...

(3 Luglio 2014)

COMBAT – Comunisti per l’Organizzazione di Classe


in: «La tolleranza zero»

Ucraina: esito scontato alle presidenziali, futuro incerto.

29 maggio 2014 In questo weekend elettorale per eccellenza (elezioni europee, presidenziali in Ucraina (25 maggio) e Egitto (26 e 27 maggio), due elementi accomuna Ucraina ed Egitto: l’esito scontato (Al Sissi per l’Egitto, il re del cioccolato Poroshenko per l’Ucraina) e la probabile bassa affluenza alle urne. Un ipocrita rito democraticistico queste elezioni, che semplicemente...

(30 Maggio 2014)

combat-coc.org


in: «Ucraina: un paese conteso»

MARIA: la vita è bella?

Per te, Maria, doveva fare proprio schifo! Talmente schifo da rinunciarci. Ammazzandoti! E non con la classica corda al collo che spetta a noi operai che non possiamo comprare o rimediare nemmeno una pistola, ma con 4 coltellate allo stomaco. Eri in cassa integrazione, Maria. Ed a luglio, la cassa sarebbe finita. E tu saresti rimasta senza soldi. Era troppo per te, Maria. E ti sei ammazzata. Per...

(30 Maggio 2014)

combat

PESCI SPARITI
MIGRANTI AFFOGATI
OPERAI SOTTERRATI

MAR MORTO. Di pesci ne sono rimasti pochi in mare. In compenso di sta riempendo di corpi umani. Morti affogati. Bambini, donne, uomini annegano senza soccorso perché le scialuppe degli schiavisti che li trasportano da noi sono troppo piene. D'altra parte, si fanno pagare caro questo viaggio verso la morte. Piu' persone paganti, piu' soldi. E se ci scappano un po' di affogati pazienza. ...

(15 Maggio 2014)

combat


in: «Di lavoro si muore»

NE' CON LE GUARDIE NE' CON I LADRI
E U R O A S T E N S I O N I S M O!

Prima di aprire il negozione expo-2015, già son passati alla cassa, arraffando e spartendosi il bottino tra padroni e servi. Incuranti delle passate stagioni "rivoluzionarie" di tangentopoli, si perpetuano malaffare e corruzione, base materiale ed endemica del sistema capitalista. Intorno a questa ennesima retata di pescecani balla la politica al ritmo elettorale delle prossime europee, tra...

(15 Maggio 2014)

C O M B A T

TEMPI DI RIVOLUZIONE.

Viviamo i tempi delle rivoluzioni false, da quella di Francesco a quella di Matteo. La prima adeguata all'internazionalizzazione capitalista, la seconda serva del vincolo europeo. Di certo, ambedue sono "rivoluzioni" contro di noi. E noi, cosa facciamo? Oltre qualche corteo, qualche imprecazione da urlatore, qualche assedio da sognatore, non riusciamo proprio ad andare? Vogliamo diventar vecchi...

(9 Maggio 2014)

COMBAT


in: «Dopo il fallimento della sinistra governista. Quali prospettive per i comunisti?»

La “rappresentanza” è degli operai, non delle burocrazie sindacali!

Sta facendo un certo baccano, in CGIL, il “contenzioso” tra la segretaria della confederazione Susanna Camusso e il segretario della Fiom Maurizio Landini sul tema dell’ “Accordo sulla Rappresentanza”, siglato nel giugno scorso e definitivamente messo a regime il 10 gennaio di quest’anno. La Camusso ha deferito Landini davanti agli organi disciplinari della CGIL,...

(11 Marzo 2014)

Combat – Comunisti per l’Organizzazione di Classe


in: «No all'accordo sulla rappresentanza»

L’Ucraina, il paese “sul confine”, lacerata dalla contesa tra borghesia filo-europea e borghesia filo-russa

26 gennaio 2014 Dalla scorsa settimana in Ucraina sono riprese le proteste contro il governo del presidente Yanukovich, che a novembre 2013 aveva fatto marcia indietro sulla firma dell’accordo di associazione con la Ue a favore di un accordo con la Russia. Sarebbero scesi in piazza 100 000 manifestanti, nonostante il divieto del governo che ha proibito manifestazioni nel centro della capitale;...

(27 Gennaio 2014)

Comunisti per l’Organizzazione di Classe


in: «Ucraina: un paese conteso»

Milano: un agguato in stile mafioso ad un compagno dirigente del S.I.Cobas

14 gennaio 2014 – 21:40 I compagni di Comunisti per l’Organizzazione di Classe esprimono solidarietà militante a Fabio Zerbini, aggredito con modalità mafioso-squadriste per il suo ruolo di organizzatore SI Cobas nelle lotte dei lavoratori della logistica .. Riportiamo il comunicato del SI Cobas: Oggi pomeriggio il compagno Fabio Zerbini è stato attirato in una...

(15 Gennaio 2014)

combat-coc.org


in: «Flessibili, precari, esternalizzati»

19 ottobre e dintorni.
Spunti di riflessione a freddo nell'interesse del movimento rivoluzionario.

Spunti di riflessione sul 19 ottobre e oltre... (ovvero: riuscirà il movimento di classe a liberarsi dalla sindrome del “grande evento”?) Come accade da tempo, attorno alla giornata di assedio ai palazzi del potere romano si era da tempo concentrato il grosso delle attese, delle aspettative e delle speranze del grosso del movimento nostrano, in un gioco di specchi che faceva il paio...

(25 Ottobre 2013)

C O M B A T Comunisti per l'organizzazione di classe Laboratorio politico Iskra

19 ottobre: Unifichiamo le lotte! Uniti si vince!

Volantino distribuito oggi a Roma La giornata di oggi, che vede in piazza molte realtà di lotta impegnate a non abbassare la testa di fronte all’attacco del capitale, deve essere un momento di spinta verso l’unificazione delle lotte di tutti i settori del proletariato. Dopo anni in cui la crisi si è abbattuta pesantemente sui salari e sulla condizioni di vita di milioni di...

(19 Ottobre 2013)

Combat – Comunisti per l’Organizzazione di Classe


in: «Lotte operaie nella crisi»

19 OTTOBRE
CONTRO LA COSTITUZIONE!

19 ottobre: prendiamoci Roma!

La costituzione è la forma variabile della regolazione sociale. Frutto del compromesso resistenziale, amministra il diritto truffaldino borghese. Matrigna del lavoro salariato e dell'ipocrisia giuridica della "legge uguale per tutti". Pacifista a chiacchiere, copertura ideologica della guerra di classe nei fatti. Difendere la costituzione, oggi come ieri, vuol dire difendere il sistema. Il...

(17 Ottobre 2013)

C O M B A T

RIBELLARSI (sarebbe) GIUSTO!

l'autunno riscaldato ed i sassolini nelle nostre scarpe

I sassolini nelle scarpe non fanno solo male. Impediscono anche di camminare. Toglierli, quindi, è utile per stare meglio. Ma soprattutto per andare avanti. RIBELLARSI ( sarebbe) GIUSTO! l’autunno riscaldato e i sassolini nelle nostre scarpe La risposta operaia europea alla crisi, adeguata al livello dell’attacco subito, non c’è stata. I tentativi locali e scoordinati...

(30 Settembre 2013)

combat

<<   | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 |    >>

55641