il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Autori    (Visualizza la Mappa del sito )

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI

SITI WEB

Partito Comunista Internazionale

(249 notizie - pagina 6 di 13)

Non col voto si difende la classe operaia

La sua forza è nella organizzazione e nella lotta, non in una particolare forma costituzionale del dominio borghese

Il Partito Comunista Internazionale ci ha riproposto questo scritto, redatto in occasione dello sciopero del 21 ottobre. Lo pubblichiamo allo scopo di rendere conto dell'articolazione del dibattito della sinistra di classe attorno a temi come il referendum costituzionale. USB e SI Cobas – coi più piccoli ADL Cobas, UNICobas ed USI – hanno indetto per venerdì 21 ottobre lo...

(28 Novembre 2016)

PARTITO COMUNISTA INTERNAZIONALE

LOTTARE CONTRO IL RAZZISMO
significa
solidarietà, sindacato di classe e lotta comune degli operai di tutti i Paesi

Volantino per la manifestazione nazionale contro il controllo della mobilità e contro lo sfruttamento, che si terrà il 12 novembre a Roma, con concentramento alle 14.00 in Piazza di Porta San Giovanni La migrazione umana si è susseguita nel corso della storia per diversi fattori. Da quando il modo di produzione capitalista si è consolidato, spazzando via i vecchi sistemi...

(11 Novembre 2016)

Partito Comunista Internazionale


in: «L'unico straniero è il capitalismo»

Turchia fra ambizioni di potenza e interne tensioni etniche e di classe

Le vicende turche hanno riempito telegiornali e quotidiani in seguito ad un tentativo di colpo di Stato militare volto a rovesciare il presidente Recep Tayyip Erdogan e il governo guidato dal premier Binali Yildirim. Per pochi giorni i mezzi di informazione ne hanno parlato, ma in breve il Paese si è trovato fuori dalla portata dei riflettori, come spesso accade in una comunicazione al servizio...

(1 Ottobre 2016)

PARTITO COMUNISTA INTERNAZIONALE


in: «I cento volti della Turchia»

Gls - Piacenza
OMICIDIO DI CLASSE

La notte scorsa, al magazzino GLS di Piacenza, nel corso di uno sciopero indetto dall’Unione Sindacale di Base, un operaio che stava partecipando al picchetto è stato travolto e ucciso da un camionista che, incitato dagli aguzzini dell’azienda, cercava di forzare il blocco. Nonostante la stampa borghese si guardi bene dal parlarne, episodi analoghi sono accaduti cento volte negli...

(16 Settembre 2016)

PARTITO COMUNISTA INTERNAZIONALE


in: «Flessibili, precari, esternalizzati»

La dialettica del militarismo

Il capitalismo si muove all’interno della contraddizione tra il vulcano della produzione e la palude del mercato: il caotico movimento tra l’imponente capacità produttiva della moderna industria, che genera nuovo valore per il capitale, e l’incapacità di trovare un mercato solvibile per le sue merci. Questa contraddizione si manifesta in cicliche e profonde crisi che...

(1 Settembre 2016)

Partito Comunista Internazionale


in: «Il nuovo ordine mondiale è guerra»

Crolla il prezzo del petrolio: nuova crisi per l’economia del Venezuela

A scala mondiale si sta palesando una sovrapproduzione di materie prime, comprovata dall’aumento delle riserve, in particolare di petrolio negli Stati Uniti. Col tempo questo è venuto a rallentare gli investimenti nel settore, alcune imprese lamentano perdite finanziarie e si annunciano riduzione delle produzioni e licenziamenti. Si prevede che il prezzo del petrolio si manterrà...

(22 Agosto 2016)

Partito Comunista Internazionale

Regno Unito - Brexit

La parola del partito:
Disertare il referendum!

Ultima risorsa di classi borghesi in crisi mortale, un nauseante razzismo contro il proletariato e contro il comunismo Ci vorrebbero far credere che sia stato il voto del 52% degli inglesi per “uscire”, contro il 48%, a mettere in forse la sopravvivenza dell’Unione Europea, con i mercati finanziari in caduta libera e l’insieme dei partiti inglesi in totale scompiglio. Quel...

(18 Agosto 2016)

Partito Comunista Internazionale

Le migrazioni di una classe di senza patria

Parte seconda

Nel primo capitolo abbiamo visto come il Capitale riesca a far soldi anche approfittando di un flusso migratorio inatteso e travolgente. In questo secondo capitolo descriveremo come anche la normale emigrazione sia regolata da entrambi gli Stati, quello di ingresso e quello di uscita, affinché possano beneficiarne e alimentare il Capitale: lavoro a basso costo da un lato, rimesse e smaltimento...

(1 Agosto 2016)

Partito Comunista Internazionale


in: «L'unico straniero è il capitalismo»

Vacillano le impalcature del capitalismo mondiale

Nel lontano 1973, dopo lunghi negoziati, il Regno Unito decise l’ingresso nella Comunità Economica Europea. A suggello delle dinamiche economiche sottese a quella storica decisione, e negli scontri tra le diverse correnti politiche inglesi, un referendum popolare nel giugno 1975, stravinto dai favorevoli alla permanenza nella CEE, chiuse il discorso uscita, propugnato essenzialmente dal...

(1 Agosto 2016)

Partito Comunista Internazionale

Quarant’anni di crisi mondiale del Capitale

Scrivevamo nel Dialogato coi morti, anno 1956, «Il decennio post bellico di avanzata della produzione capitalistica mondiale continui ancora alcuni anni. Poi la crisi di interguerra, analoga a quella che scoppiò in America nel 1929. Macello sociale delle classi medie e dei lavoratori imborghesiti. Ripresa di un movimento della classe operaia mondiale, reietto ogni alleato. Nuovissima...

(9 Luglio 2016)

PARTITO COMUNISTA INTERNAZIONALE


in: «Il capitalismo è crisi»

L’opposizione di facciata della Fiom spalleggia il corporativismo della Cgil

8 anni di tradimento degli interessi operai

Lo sciopero generale dei metalmeccanici del 20 novembre, proclamato da Fiom, Fim e Uilm e preparato da una serie di attivi unitari dei loro delegati in tutta Italia, ha suggellato la ritrovata unità sindacale fra le tre federazioni di questa importante categoria della classe operaia e con essa la chiusura di un ciclo durato oltre sei anni, apertosi all’indomani dell’ultimo precipitare...

(3 Luglio 2016)

PARTITO COMUNISTA INTERNAZIONALE


in: «Dove và la CGIL?»

Pronta a scoppiare la bomba “derivati” effetto della crisi del capitale produttivo

L’indebitamento, tanto pubblico quanto privato della nazioni è oggi considerevole. L’Asia, e in particolare la Cina, che rappresenta un immenso mercato, sono oggi in forte rallentamento e sull’orlo della recessione. In Cina non solo l’accumulazione del capitale segna un forte rallentamento, ma la sovrapproduzione si fa strada in diversi rami di industria, come l’acciaio,...

(11 Giugno 2016)

PARTITO COMUNISTA INTERNAZIONALE


in: «Il capitalismo è crisi»

Le battaglie difensive dei lavoratori sono una catena che condurrà, quando dirette dal partito comunista, allo scontro mondiale con la borghesia e alla sua fine

Continua, per il Capitale, la ricerca della motivazione della crisi nel tentativo (ancora purtroppo riuscito) di assolvere se stesso. Si continua a blaterare e ad appoggiare chiunque parli di “crisi della finanza” e di “finanzieri senza scrupoli”, e si predica che la soluzione non può che essere negli nelle agevolazioni da concedere al mercato. La realtà, come...

(4 Giugno 2016)

Partito Comunista Internazionale


in: «Oltre la crisi. Oltre il capitalismo»

Primo Maggio 2016

Nel regime capitalistico non può esserci pace fra gli Stati:
Che sia invece guerra fra le classi

La pace sociale che ammorba l’aria di questo primo maggio 2016 è solo il sottile strato di cenere che ricopre un fuoco pronto a divampare nuovamente. Lunghi anni di crisi hanno visto i maggiori capitalismi nazionali, da quelli europei agli Stati Uniti, dal Giappone alla Russia, dal Brasile, al Sud Africa, ridurre la propria produzione in una recessione senza fine. Il proletariato e le...

(30 Aprile 2016)

PARTITO COMUNISTA INTERNAZIONALE


in: «Oltre la crisi. Oltre il capitalismo»

Parigi - Raqqa - Bruxelles

La guerra alimenta il terrorismo
Il terrorismo prepara la guerra

Da "il Partito Comunista" (marzo-aprile 2016) Gli attentati del novembre scorso a Parigi e quelli di marzo a Bruxelles, come quelli che hanno colpito nelle ultime settimane Istanbul e Ankara, Baghdad Damasco o Beyruth, si iscrivono nel bagliore dell’incendio che da cinque anni devasta almeno due grandi paesi mediorientali, la Siria e l’Iraq riverberandosi sui paesi confinanti. Decine di...

(29 Marzo 2016)

PARTITO COMUNISTA INTERNAZIONALE


in: «Il nuovo ordine mondiale è guerra»

Sciopero generale - 18 marzo 2016

PER LA LOTTA UNITARIA ED INTERNAZIONALE DELLA CLASSE OPERAIA CONTRO IL REGIME DEL CAPITALE

Oggi SI COBAS, CUB e USI-AIT hanno proclamato lo sciopero generale di tutti i lavoratori contro i provvedimenti antioperai del governo, contro la guerra imperialista e gli interventi dell’esercito italiano, per gli aumenti del salario, la riduzione dell’orario di lavoro e la libertà di sciopero, per la libertà di circolazione degli emigranti. Un MOVIMENTO GENERALE DI LOTTA...

(18 Marzo 2016)

PARTITO COMUNISTA INTERNAZIONALE


in: «Lotte operaie nella crisi»

Il 2016 sarà ancora anno di crisi del capitale mondiale e di lotta operaia

Il nostro sicuro pronostico per il nuovo anno è che il capitalismo continuerà a portarsi dietro tutti i suoi vecchi vizi deformità e guasti che da troppo tempo ormai appestano il suo decrepito regime. Subito abbiamo avuto una nuova scossa delle borse asiatiche, partito dalla Cina. Questo rigurgito della infinita crisi finanziaria, oltre i suoi motivi contingenti, dimostra che...

(25 Febbraio 2016)

Partito Comunista Internazionale


in: «Il nuovo ordine mondiale è guerra»

Le migrazioni di una classe di senza patria

«Non volevamo partire, c’era brutto tempo. Ma ci hanno costretti con le armi. Siamo partiti in 460 a bordo di quattro gommoni, ma durante la traversata uno è affondato: sono morti tutti. Tra loro c’erano tre bambini». Questo è il racconto di un superstite il giorno 11 febbraio scorso, solo uno di una serie infinita di tragedie, che si sono intensificate negli ultimi...

(4 Gennaio 2016)

Partito Comunista Internazionale


in: «L'unico straniero è il capitalismo»

Serpeggia la crisi bancaria

È tempo di garanzie – bail – per cercare di salvare i cocci. Da decidere solo se in o out, se il bail debba essere in, cioè a carico del sistema bancario, oppure out, ad opera di un ente esterno, lo Stato. Ma sia l’una sia l’altra delle opzioni, qualcuno le garanzie le deve dare. Nel sistema bancario i fallimenti non sono più “accettati”:...

(21 Dicembre 2015)

PARTITO COMUNISTA INTERNAZIONALE

Gli imperialismi si schierano

Il Trans-Pacific Partnership Il 5 ottobre scorso, ad Atlanta, Stati Uniti e undici paesi dell’area del Pacifico (Giappone, Singapore, Vietnam, Malaysia, Brunei, Australia, Nuova Zelanda, Cile, Perù, Messico e Canada), che rappresentano il 40% del prodotto mondiale, con un Pil complessivo di circa 28 mila miliardi di dollari, hanno firmato l’accordo detto Trans-Pacific Partnership....

(25 Novembre 2015)

PARTITO COMUNISTA INTERNAZIONALE


in: «Il nuovo ordine mondiale è guerra»

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | ...    >>

53462