il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Autori    (Visualizza la Mappa del sito )

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI

SITI WEB

Partito Comunista Internazionale

(257 notizie - pagina 10 di 13)

Drogatori

Quando contro Palmiro Togliatti, quel 14 luglio 1948 uscendo da Montecitorio, furono esplosi colpi di pistola e si temette per la sua vita, la classe operaia italiana, che era convinta, sbagliando gravemente, che il Pci fosse un partito davvero comunista, rispose in modo deciso a quella che ritenne una provocazione contro la propria classe: senza attendere ordini dai dirigenti politici e sindacali,...

(26 Luglio 2013)

PARTITO COMUNISTA INTERNAZIONALE

"COMUNISMO" n. 74 - giugno 2013

Pubblicato sul nostro sito web il n.74 della rivista Comunismo – Occhiute friabili Superpotenze. – LA NEGAZIONE COMUNISTA DELLA DEMOCRAZIA alle origini del movimento operaio in Italia [RG113] (VIII - continua dal numero scorso) - Dal nazionalismo di Mazzini all’anarchia: Garibaldi - Il terrore suscitato nei borghesi dalla Comune di Parigi - Sezioni dell’Internazionale in Italia...

(10 Luglio 2013)

www.international-communist-party.org

AZIONE E TEORIA, CLASSE E PARTITO NELLA CONCEZIONE MARXISTA
E NELLA RIVOLUZIONE

Cosa mai hanno avuto da obiettarci i nostri nemici opportunisti quando ci hanno accusato con parola difficile agli orecchi dei comuni proletari, di essere “deterministi”? Risaputamente, di essere fermi, rassegnatamente bloccati su posizioni dottrinarie incapaci di seguire il movimento, la trasformazione continua delle circostanze storiche. Che cosa hanno da dire ora, proprio quelli che,...

(19 Giugno 2013)

Partito Comunista Internazionale

Imperialismo cinese in Africa

Una notizia ormai non più recente descrive come a Collum, nello Zambia, in una miniera di carbone, i minatori, scesi in sciopero per cercare di ottenere aumenti ai loro bassi salari, in uno scontro con rappresentanti della direzione mineraria abbiano scaraventato un carrello da trasporto materiale contro il direttore cinese dell’impianto, uccidendolo. Qualche anno prima, sempre a Collum,...

(2 Giugno 2013)

Partito Comunista Internazionale


in: «Scenari africani»

Bologna, 1 giugno
Contro i licenziamenti alla Granarolo!
Per il Sindacato di Classe!

Il licenziamento di 40 lavoratori in appalto alla Granarolo, colpevoli di avere partecipato agli scioperi organizzati dal SI Cobas, dimostra che in questa putrida società capitalista i cosiddetti “diritti” sanciti dalla Costituzione sono carta straccia, da sempre calpestati quando mettono in pericolo gli interessi vitali – il profitto – della classe dominante, del padronato. Così...

(31 Maggio 2013)

Partito Comunista Internazionale


in: «Licenziamenti politici»

Bangladesh, l’ultima preda delle multinazionali del tessile

Il Bangladesh è finito sulle prime pagine della stampa occidentale che scopre, con ipocrita orrore, le condizioni spaventose di lavoro degli operai tessili nel paese solo dopo la tragica catastrofe provocata dal crollo di una fabbrica lo scorso aprile che ha provocato la morte di più di 1.200 lavoratori, principalmente donne. Ricordiamo brevemente la storia del Bangladesh, paese del...

(30 Maggio 2013)

PARTITO COMUNISTA INTERNAZIONALE


in: «Di lavoro si muore»

Torna la crisi in Argentina, con gli interessi

Le brevi e scarse notizie che di tanto in tanto circolano sulla crisi economica argentina hanno sempre un’impostazione sensazionalistica e altalenante: si va dal grande boom economico in corso alle grandi manifestazioni di piazza contro il caro vita e il mal governo, dagli indici economici alla “cinese”, ma non riconosciuti dalle organizzazioni statistiche internazionali perché...

(23 Maggio 2013)

PARTITO COMUNISTA INTERNAZIONALE


in: «Il capitalismo è crisi»

Crisi di Cipro un altro passo verso la instabilità e il crollo di tutto il Capitale mondiale

Dopo i paradisi fiscali di Islanda e Irlanda, anche Cipro si è stata investita dalla crisi finanziaria. Come in Islanda e in Irlanda, l’attivo netto delle banche di Cipro è smisurato: 8 volte il prodotto interno lordo. Si trovano in fallimento le due principali banche, alle quali sono affidati più della metà dei depositi nelle banche cipriote, 69 miliardi di euro...

(21 Maggio 2013)

PARTITO COMUNISTA INTERNAZIONALE


in: «Il capitalismo è crisi»

Dietro il gracidio dei ranocchi

Dietro il gracidio dei ranocchi la continuità della dittatura delle leggi economiche e delle istituzioni borghesi.

L’assordante strepitio delle rane attorno alla palude parlamentare non è poi così vuoto come si vuole far apparire: tutti quei gracidii servono a nascondere il nero serpente che sotto si aggira silenzioso e imperturbato: il rafforzamento e l’accentramento delle istituzioni borghesi. È una tendenza ineluttabile del sistema capitalistico e del suo Stato, che viene, va...

(19 Maggio 2013)

PARTITO COMUNISTA INTERNAZIONALE

Volantino del PARTITO COMUNISTA INTERNAZIONALE che verrà distribuito alla manifestazione FIOM - Roma 18 Maggio

La classe lavoratrice può difendersi dalla crisi del capitalismo solo lottando unita al di fuori delle aziende unendo tutte le categorie fuori e contro i sindacati di regime Il capitalismo è un inestricabile intreccio mondiale e tale è la sua crisi economica. Tutti i paesi ne sono colpiti. I vecchi capitalismi – i cosiddetti paesi occidentali – sono in recessione...

(17 Maggio 2013)

PARTITO COMUNISTA INTERNAZIONALE


in: «Lotte operaie nella crisi»

PRIMO MAGGIO 2013

Il capitalismo è ormai un nauseante cadavere, nella sua economia, nelle istituzioni politiche, nelle sue superstizioni sociali e solo attende di essere seppellito dai suoi becchini V I V A I L C O M U N I S M O! Il primo maggio è il giorno in cui i lavoratori di tutto il mondo, al di sopra dei confini nazionali, di razza, di religione, ribadiscono di appartenere ad una stessa classe...

(29 Aprile 2013)

Partito Comunista Internazionale


in: «Lotte operaie nella crisi»

Demolizione dello stato sociale!

In diversi paesi, dalla Spagna alla Grecia, dal Portogallo all’Irlanda dal Regno Unito all’Italia, indipendentemente dal colore del governo, i provvedimenti adottati sono analoghi: demolizione dello Stato sociale, BLOCCO o RIDUZIONE dei SALARI, aumento delle tasse che colpiscono inevitabilmente sempre in primo luogo i LAVORATORI. L'obiettivo finale è sempre il SALARIO sia esso diretto,...

(23 Aprile 2013)

P A R T I T O C O M U N I S T A I N T E R N A Z I O N A L E

Base produttiva e lotte di classe in Egitto

1. – PENETRAZIONE DEL CAPITALISMO IN EGITTO 2. – SVILUPPO DELLA BORGHESIA NAZIONALE 3. – IL COLPO DI STATO NASSERIANO 4. – LA RIFORMA AGRARIA 5. – IL PREZZO DELL’INDIPENDENZA PER LA BORGHESIA EGIZIANA 6. – TENTATIVI DI PIANIFICAZIONE DELL’ECONOMIA 7. – IL FALLIMENTO DELLA R.A.U. 8. – L’ECONOMIA EGIZIANA NELL’ORBITA DELL’URSS 9....

(17 Aprile 2013)

Partito Comunista Internazionale


in: «Il Mondo Arabo in fiamme»

Per il Sindacato di Classe

Piacenza, 6 aprile, Sciopero del SI Cobas

Il capitalismo è una società divisa in classi con interessi contrapposti e inconciliabili. La classe dei lavoratori è sfruttata sul piano economico e priva del potere politico, tutto in mano alla sola borghesia che lo esercita attraverso il suo Stato. Questa verità è nascosta dalla democrazia che, con la farsa delle elezioni e i cosiddetti "diritti", fa credere ai...

(6 Aprile 2013)

Partito Comunista Internazionale


in: «Per un sindacato di classe»

Il petrolio, i monopoli, l’imperialismo

Oggi come ieri, un fattore non secondario nella contesa fra le potenze imperialiste è costituito dal controllo delle materie prime e delle fonti di energia indispensabili per il funzionamento della macchina produttiva capitalista. In particolare, la storia del petrolio è piena di insegnamenti sui conflitti per la spartizione dei profitti e delle rendite, e del potere, fra i monopoli...

(4 Aprile 2013)

Partito Comunista Internazionale

Mali e Costa d’Avorio- Campo di battaglia economica e militare fra gli imperialismi

Le truppe della coalizione internazionale entrarono a Pechino il 14 agosto del 1900; foto degli sguarniti battaglioni, messi a dura prova dai Boxer nei mesi precedenti, furono pubblicate sui quotidiani inglesi come prova dell’entusiasta accoglienza della popolazione. La realtà era ben diversa, focolai di guerriglia resistevano in tutta la città ed il popolo se ne stava ben lontano...

(20 Marzo 2013)

"Il Partito Comunista" n° 358 - marzo-aprile 2013


in: «Scenari africani»

Abbandonati i proletari sardi in una lotta solitaria e coraggiosa

A tutte le latitudini, con la crisi economica mondiale, la classe borghese sta sferrando continui attacchi contro la classe operaia, che a sua volta tenta di opporsi a difesa della propria condizione di misera esistenza. Anche in Sardegna non mancano episodi di questa dura lotta contro i licenziamenti seguiti alla fuga dei capitali verso altri lidi più rimunerativi. Alcoa, Euroallumina, Vinilis,...

(20 Marzo 2013)

Partito Comunista Internazionale


in: «Lotte operaie nella crisi»

Nel comunista uomo sociale il ricomporsi di gioia e di dolore

L’Io e la sua Coscienza sono fantasmi borghesi. «È compagno militante comunista rivoluzionario chi ha saputo rinnegare, strapparsi dalla mente e dal cuore la classificazione in cui lo iscrisse l’anagrafe di questa società in putrefazione, e vede e confonde se stesso in tutto l’arco millenario che lega l’ancestrale uomo tribale, lottatore con le belve, al...

(13 Marzo 2013)

PARTITO COMUNISTA INTERNAZIONALE

Unica difesa contro l’attacco padronale è la lotta di classe!

Volantino distribuito alla Electrolux La crisi del capitalismo mondiale continua inesorabile: licenziamenti, cassa integrazione, contratti di “solidarietà” colpiscono sempre di più la classe lavoratrice. Il padronato per sopravvivere nella competizione capitalistica sempre più aspra impone: salari più bassi, massima flessibilità d'orario, ritmi di lavoro...

(6 Marzo 2013)

PARTITO COMUNISTA INTERNAZIONALE


in: «Lotte operaie nella crisi»

CONTRO L’INGANNO ELETTORALE PER LA LOTTA DI CLASSE!

Dalle elezioni - qualunque ne sia il risultato - il proletariato esce sempre sconfitto: col voto i lavoratori hanno solo la libertà di scegliere quali rappresentanti della borghesia saranno chiamati ad opprimerli. Il potere politico non è del "governo", tantomeno dalla sua "maggioranza parlamentare", ma del grande Capitale nazionale ed internazionale, cioè della borghesia industriale...

(23 Febbraio 2013)

PARTITO COMUNISTA INTERNAZIONALE


in: «Elezioni 2013»

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | ...    >>

54546