il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Autori    (Visualizza la Mappa del sito )

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI

SITI WEB

Partito Comunista Internazionale

(249 notizie - pagina 10 di 13)

Dietro il gracidio dei ranocchi

Dietro il gracidio dei ranocchi la continuità della dittatura delle leggi economiche e delle istituzioni borghesi.

L’assordante strepitio delle rane attorno alla palude parlamentare non è poi così vuoto come si vuole far apparire: tutti quei gracidii servono a nascondere il nero serpente che sotto si aggira silenzioso e imperturbato: il rafforzamento e l’accentramento delle istituzioni borghesi. È una tendenza ineluttabile del sistema capitalistico e del suo Stato, che viene, va...

(19 Maggio 2013)

PARTITO COMUNISTA INTERNAZIONALE

Volantino del PARTITO COMUNISTA INTERNAZIONALE che verrà distribuito alla manifestazione FIOM - Roma 18 Maggio

La classe lavoratrice può difendersi dalla crisi del capitalismo solo lottando unita al di fuori delle aziende unendo tutte le categorie fuori e contro i sindacati di regime Il capitalismo è un inestricabile intreccio mondiale e tale è la sua crisi economica. Tutti i paesi ne sono colpiti. I vecchi capitalismi – i cosiddetti paesi occidentali – sono in recessione...

(17 Maggio 2013)

PARTITO COMUNISTA INTERNAZIONALE


in: «Lotte operaie nella crisi»

PRIMO MAGGIO 2013

Il capitalismo è ormai un nauseante cadavere, nella sua economia, nelle istituzioni politiche, nelle sue superstizioni sociali e solo attende di essere seppellito dai suoi becchini V I V A I L C O M U N I S M O! Il primo maggio è il giorno in cui i lavoratori di tutto il mondo, al di sopra dei confini nazionali, di razza, di religione, ribadiscono di appartenere ad una stessa classe...

(29 Aprile 2013)

Partito Comunista Internazionale


in: «Lotte operaie nella crisi»

Demolizione dello stato sociale!

In diversi paesi, dalla Spagna alla Grecia, dal Portogallo all’Irlanda dal Regno Unito all’Italia, indipendentemente dal colore del governo, i provvedimenti adottati sono analoghi: demolizione dello Stato sociale, BLOCCO o RIDUZIONE dei SALARI, aumento delle tasse che colpiscono inevitabilmente sempre in primo luogo i LAVORATORI. L'obiettivo finale è sempre il SALARIO sia esso diretto,...

(23 Aprile 2013)

P A R T I T O C O M U N I S T A I N T E R N A Z I O N A L E

Base produttiva e lotte di classe in Egitto

1. – PENETRAZIONE DEL CAPITALISMO IN EGITTO 2. – SVILUPPO DELLA BORGHESIA NAZIONALE 3. – IL COLPO DI STATO NASSERIANO 4. – LA RIFORMA AGRARIA 5. – IL PREZZO DELL’INDIPENDENZA PER LA BORGHESIA EGIZIANA 6. – TENTATIVI DI PIANIFICAZIONE DELL’ECONOMIA 7. – IL FALLIMENTO DELLA R.A.U. 8. – L’ECONOMIA EGIZIANA NELL’ORBITA DELL’URSS 9....

(17 Aprile 2013)

Partito Comunista Internazionale


in: «Il Mondo Arabo in fiamme»

Per il Sindacato di Classe

Piacenza, 6 aprile, Sciopero del SI Cobas

Il capitalismo è una società divisa in classi con interessi contrapposti e inconciliabili. La classe dei lavoratori è sfruttata sul piano economico e priva del potere politico, tutto in mano alla sola borghesia che lo esercita attraverso il suo Stato. Questa verità è nascosta dalla democrazia che, con la farsa delle elezioni e i cosiddetti "diritti", fa credere ai...

(6 Aprile 2013)

Partito Comunista Internazionale


in: «Per un sindacato di classe»

Il petrolio, i monopoli, l’imperialismo

Oggi come ieri, un fattore non secondario nella contesa fra le potenze imperialiste è costituito dal controllo delle materie prime e delle fonti di energia indispensabili per il funzionamento della macchina produttiva capitalista. In particolare, la storia del petrolio è piena di insegnamenti sui conflitti per la spartizione dei profitti e delle rendite, e del potere, fra i monopoli...

(4 Aprile 2013)

Partito Comunista Internazionale

Mali e Costa d’Avorio- Campo di battaglia economica e militare fra gli imperialismi

Le truppe della coalizione internazionale entrarono a Pechino il 14 agosto del 1900; foto degli sguarniti battaglioni, messi a dura prova dai Boxer nei mesi precedenti, furono pubblicate sui quotidiani inglesi come prova dell’entusiasta accoglienza della popolazione. La realtà era ben diversa, focolai di guerriglia resistevano in tutta la città ed il popolo se ne stava ben lontano...

(20 Marzo 2013)

"Il Partito Comunista" n° 358 - marzo-aprile 2013


in: «Scenari africani»

Abbandonati i proletari sardi in una lotta solitaria e coraggiosa

A tutte le latitudini, con la crisi economica mondiale, la classe borghese sta sferrando continui attacchi contro la classe operaia, che a sua volta tenta di opporsi a difesa della propria condizione di misera esistenza. Anche in Sardegna non mancano episodi di questa dura lotta contro i licenziamenti seguiti alla fuga dei capitali verso altri lidi più rimunerativi. Alcoa, Euroallumina, Vinilis,...

(20 Marzo 2013)

Partito Comunista Internazionale


in: «Lotte operaie nella crisi»

Nel comunista uomo sociale il ricomporsi di gioia e di dolore

L’Io e la sua Coscienza sono fantasmi borghesi. «È compagno militante comunista rivoluzionario chi ha saputo rinnegare, strapparsi dalla mente e dal cuore la classificazione in cui lo iscrisse l’anagrafe di questa società in putrefazione, e vede e confonde se stesso in tutto l’arco millenario che lega l’ancestrale uomo tribale, lottatore con le belve, al...

(13 Marzo 2013)

PARTITO COMUNISTA INTERNAZIONALE

Unica difesa contro l’attacco padronale è la lotta di classe!

Volantino distribuito alla Electrolux La crisi del capitalismo mondiale continua inesorabile: licenziamenti, cassa integrazione, contratti di “solidarietà” colpiscono sempre di più la classe lavoratrice. Il padronato per sopravvivere nella competizione capitalistica sempre più aspra impone: salari più bassi, massima flessibilità d'orario, ritmi di lavoro...

(6 Marzo 2013)

PARTITO COMUNISTA INTERNAZIONALE


in: «Lotte operaie nella crisi»

CONTRO L’INGANNO ELETTORALE PER LA LOTTA DI CLASSE!

Dalle elezioni - qualunque ne sia il risultato - il proletariato esce sempre sconfitto: col voto i lavoratori hanno solo la libertà di scegliere quali rappresentanti della borghesia saranno chiamati ad opprimerli. Il potere politico non è del "governo", tantomeno dalla sua "maggioranza parlamentare", ma del grande Capitale nazionale ed internazionale, cioè della borghesia industriale...

(23 Febbraio 2013)

PARTITO COMUNISTA INTERNAZIONALE


in: «Elezioni 2013»

La Libia prova l’inattuabile assetto imperiale del mondo

Diamo seguito, alla luce degli ultimi accadimenti in Libia, a quanto scrivemmo su “Grandi manovre sul petrolio libico e l’embargo iraniano” sul n.354 di questo giornale. Da quando la Nato dichiarò conclusa, dopo sette mesi di operazioni, la missione del 2011 per la difesa della “libertà” e della popolazione, la Libia è precipitata nel caos generalizzato...

(6 Febbraio 2013)

PARTITO COMUNISTA INTERNAZIONALE


in: «La guerra "umanitaria" alla Libia e le sue conseguenze»

Continua la mobilitazione della classe operaia egiziana contro militari, islamici e democratici

Il secondo anniversario della cosiddetta “primavera” egiziana non poteva andare peggio per il nuovo governo del “civile” Presidente Mohammed Morsi e per il suo partito Giustizia e Libertà. Grandi manifestazioni di protesta contro il governo si sono svolte nelle principali città del paese interessando 12 dei 27 governatorati dell’Egitto. In molti casi i...

(5 Febbraio 2013)

PARTITO COMUNISTA INTERNAZIONALE


in: «Il Mondo Arabo in fiamme»

Per il sindacato di classe

TEORIA La lotta economica del proletariato è la lotta dei lavoratori per i loro interessi immediati: salario, intensità, durata ed organizzazione del lavoro, ecc. Essa è il primo gradino della lotta di classe che è veramente tale quando diviene lotta politica, il cui apice è la Rivoluzione contro la borghesia per la conquista e l’esercizio del potere. La...

(4 Febbraio 2013)

PARTITO COMUNISTA INTERNAZIONALE


in: «Per un sindacato di classe»

La classe lavoratrice può difendersi solo con la lotta di classe contro il Capitale

La crisi economica continua inesorabile. Licenziamenti per ristrutturazioni o fallimenti e cassa integrazione colpiscono sempre più lavoratori. Cresce l'esercito dei disoccupati e il ricatto sugli occupati. Le aziende, per sopravvivere nella competizione capitalistica sempre più aspra, cercano di imporre salari più bassi, massima flessibilità d'orario e mansioni, ritmi...

(3 Dicembre 2012)

Partito Comunista Internazionale


in: «Lotte operaie nella crisi»

L'unione internazionale della classe lavoratrice è possibile solo con la lotta di classe!

14 Novembre - Volantino del PARTITO COMUNISTA INTERNAZIONALE

Oggi i lavoratori di Spagna, Portogallo, Grecia e Italia sono in sciopero generale. A fronte della crisi mondiale dell'economia capitalistica; della concorrenza che il capitalismo scatena fra i lavoratori di tutti i paesi spingendo al ribasso salari, condizioni di vita e di lavoro, spostando le fabbriche dove maggiori sono i profitti; degli attacchi dei governi di ogni colore e di tutti i paesi contro...

(16 Novembre 2012)

PARTITO COMUNISTA INTERNAZIONALE


in: «Lotte operaie nella crisi»

La lotta degli operai CGS alla Ikea indica la strada a tutta la classe operaia!

Da tre settimane gli operai del consorzio di cooperative CGS bloccano con scioperi e picchetti il Deposito Centrale dell'IKEA a Piacenza. La lotta è contro i salari da fame (500-600 euro), l'uso discriminatorio dello straordinario, la mancata applicazione del contratto nazionale di lavoro. Il Consorzio Gestione Servizi (CGS), per ritorsione, ha sospeso 15 lavoratori – molti dei quali...

(9 Novembre 2012)

Partito Comunista Internazionale


in: «Flessibili, precari, esternalizzati»

Tutti d’accordo per tagliare salari e pensioni

In ogni paese, dalla Spagna alla Grecia, dal Regno Unito all’Italia, indipendentemente dal colore del governo, i provvedimenti adottati sono analoghi: demolizione dello Stato sociale, blocco o riduzione dei salari, aumento delle tasse che colpiscono inevitabilmente sempre in primo luogo i salariati. L'obiettivo finale è sempre il salario sia esso diretto, indiretto (servizi sociali),...

(16 Ottobre 2012)

Partito Comunista Internazionale


in: «Lotte operaie nella crisi»

Solo con la lotta di classe fino alla Rivoluzione il proletariato non pagherà la crisi

La crisi attuale non è un fenomeno passeggero ma storico: è la crisi generale di questo modo di produzione, il capitalismo. A generarla non è stata una “cattiva politica”, gli “sprechi”, la “corruzione” o l'aver vissuto “al di sopra delle proprie possibilità”, anche da parte – hanno il coraggio di dire – degli...

(16 Ottobre 2012)

Partito Comunista Internazionale


in: «Lotte operaie nella crisi»

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | ...    >>

53444