">
il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Autori    (Visualizza la Mappa del sito )

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB

Partito Comunista Internazionale

(306 notizie - pagina 1 di 16)

E' uscito Comunismo n. 95-96 (ottobre-dicembre 2023)

La rivoluzione proletaria in Ungheria
21 marzo - 1 agosto 1919
Una storia documentaria

Rapporti esposti su più riunioni generali dal 2016 al 2023 Indice: – 1. - L’Ungheria al termine della guerra mondiale 1.1. Un Impero multinazionale - 1.2. La condizione dei contadini - 1.3. L’industria - 1.4. Il movimento operaio e socialista - 1.5. Anarchici e populisti - 1.6. La piccola borghesia urbana – 2. - Nuovo assetto nazionale in Europa orientale 2.1. Fine...

(13 Dicembre 2023)

Partito Comunista Internazionale


in: «La nostra storia»

Nagorno-Karabakh: la borghesia risolve le dispute territoriali con guerre e deportazioni

Il 19 settembre scorso l’Azerbaigian ha nuovamente lanciato un’offensiva contro la non riconosciuta internazionalmente “Repubblica dell’Artsakh”, che si estende nella regione del Nagorno-Karabakh, contesa con l’Armenia. Questa regione è un’enclave a maggioranza etnica armena, nell’ambito della più ampia regione del Karabakh, la quale è...

(27 Novembre 2023)

Da "Il Partito Comunista" n. 425 (novembre-dicembre 2023)


in: «Il nuovo ordine mondiale è guerra»

I capitalisti investono in Messico attratti dal maggiore sfruttamento della classe operaia

Alla classe operaia messicana, come negli Stati Uniti e in Canada, è mancata per lungo tempo la forza di un movimento sindacale indipendente. I bassi salari, la scarsità di diritti dei lavoratori e l’impunità nei casi di loro violazione hanno reso il Messico una destinazione attraente per gli investimenti. La borghesia messicana ha ampiamente permesso l’afflusso...

(26 Novembre 2023)

Da "Il Partito Comunista" n. 425 (novembre-dicembre 2023)

LA MADRE DI TUTTE LE BATTAGLIE SINDACALI È LA LOTTA PER FORTI AUMENTI SALARIALI!

PER CONDURLA OCCORRE UN FRONTE UNICO SINDACALE DI CLASSE!

A fronte dell’inflazione in forte crescita dalla fine del 2021, i salari nominali dei lavoratori sono rimasti fermi o hanno subito aumenti del tutto insufficienti a evitare la drastica diminuzione del loro potere d’acquisto. I profitti invece crescono. La classe lavoratrice è sempre più sfruttata. Il 7 giugno il segretario nazionale della Fiom Michele De Palma ha affermato...

(7 Luglio 2023)

Partito Comunista Internazionale


in: «Lotte operaie nella crisi»

Crisi in Russia: che cadano a terra tutti gli immondi mostri statali del capitale

Da "Il Partito Comunista" n. 423 Cosa si aspettavano i tifosi dello “Stato di diritto” e dell’Ucraina? Pensavano che in Russia ci sarebbe stata la riconquista della “vera democrazia” per mezzo delle truppe mercenarie guidate da Prigozhin? Detta così suona come un’affermazione assai improbabile. Eppure, per quanti odiano la rivoluzione, il crollo del fronte...

(27 Giugno 2023)

Partito Comunista Internazionale


in: «Ucraina: un paese conteso»

Primo Maggio 2023
CONTRO IL MILITARISMO BORGHESE
PER LA DIFESA INCONDIZIONATA DELLA CLASSE OPERAIA

I blocchi imperialisti si riarmano in preparazione della guerra mondiale
La classe operaia internazionale risponda con la sua arma potente, la lotta di classe!

Volantino del Partito Comunista Internazionale per il primo maggio La spesa militare annuale nel mondo ha ormai superato i 2.200 miliardi di dollari, i trattati sulle armi nucleari tra Russia e Stati Uniti si sgretolano e potenze come Germania e Giappone si stanno riarmando per la prima volta dalla seconda guerra mondiale, la guerra in Ucraina minaccia di travolgere la totalità dell’Europa...

(28 Aprile 2023)

partito comunista internazionale

Il declino costante dei salari in Italia

Dal n. 421 de "Il Partito Comunista" Nell’inserto economico del Corriere della Sera del 13 febbraio scorso, a corollario di un articolo titolato “I giovani in trappola. Pagati poco, fin dall’inizio” è stato pubblicato un grafico sulla serie storica dei salari dei lavoratori in Italia che prende in esame gli anni dal 1975 al 2018. Il grafico è interessante oltre...

(28 Marzo 2023)

Partito Comunista Internazionale

Sommario de Il Partito Comunista n. 421, marzo-aprile 2023

PAGINA 1 – Naufragio di Cutro. Ipocrisia e ferocia del capitale – Il massacro dei proletari ucraini e russi continua e prefigura quello mondiale cui il capitalismo vuol condurre l’umanità intera - Solo la rivoluzione internazionale dei lavoratori potrà impedirlo! – 8 Marzo. È il capitale a impedire la liberazione della donna – La trappola dell’antifascismo PAGINA...

(26 Marzo 2023)

Partito Comunista Internazionale

Disastro ferroviario in Grecia

Il capitale contro ogni effettivo ed utile progresso tecnico

In Grecia non si ferma la protesta per il disastro ferroviario del 28 febbraio. Sulla linea Atene-Salonicco un treno passeggeri e uno merci si sono scontrati frontalmente causando la morte di almeno 57 passeggeri e decine di feriti. Il Paese è bloccato da otto giorni per lo sciopero dei trasporti indetto dai sindacati. Fermi i trasporti pubblici ad Atene e i traghetti per le isole. Sin dal...

(15 Marzo 2023)

partito comunista internazionale

8 marzo 2023
È il capitalismo a impedire la liberazione della donna

L’oppressione delle donne è una realtà in tutti i Paesi, anche dei più democratici e moderni, non solo degli arretrati. Dagli Stati Uniti, all’Europa, dall’Iran all’Afghanistan, dall’Africa all’America Latina, le donne proletarie pagano le contraddizioni di questa società dominata dai rapporti di produzione capitalistici: peggiori paghe,...

(8 Marzo 2023)

Partito Comunista Internazionale

In Iran le proteste interclassiste non scuotono la teocrazia borghese

L’assenza di rivendicazioni proletarie indebolisce il movimento
L’economia in mano ai Pasdaran è la base materiale del consenso della Repubblica Islamica in cerca di alleanze

Le proteste che da metà settembre scuotono l’Iran sono ancora lontane dal trovare uno sbocco politico e di mettere in discussione i rapporti di forza fra le classi e gli equilibri di potere consolidati da tempo all’interno del regime della repubblica borghese teocratica. IIl movimento di protesta, nato spontaneamente dall’uccisione da parte della “Polizia Morale”...

(28 Febbraio 2023)

PARTITO COMUNISTA INTERNAZIONALE

Terremoto in Turchia-Siria

Potenza della tettonica - Impotenza del capitale

Da "Il Partito Comunista" n. 420 Il Destino e gli uomini “Quello che è successo è successo. Era nei piani del Destino” - Erdogan Nella letteratura islamica, il destino, incluso tra i precetti della fede durante il periodo omayyade, è definito approssimativamente come la convinzione che tutto ciò che è accaduto e accadrà proviene da Allah, che...

(26 Febbraio 2023)

Partito Comunista Internazionale (il partito comunista)


in: «Nessuna catastrofe è "naturale"»

Volantino in occasione dell'anniversario della guerra in Ucraina

Il massacro dei proletari ucraini e russi continua e prefigura quello mondiale cui il capitalismo vuol condurre l’umanità intera
Solo la rivoluzione internazionale dei lavoratori potrà impedirlo !

Che il capitalismo conduca alla pace è la più grande menzogna Da quasi 80 anni esso ha tenuto la guerra lontana da un pugno di paesi imperialisti ma solo dopo avervi provocato 70 milioni di vittime con la prima e la seconda guerra mondiale. In gran parte del mondo invece le guerre non sono mai venute meno: dal Medio Oriente al Corno d’Africa, dallo Yemen al Caucaso, dall’Afghanistan...

(25 Febbraio 2023)

Partito Comunista Internazionale (il partito comunista)


in: «Ucraina: un paese conteso»

Anche in Germania il sindacalismo di regime sottoscrive aumenti salariali al di sotto del tasso d’inflazione

Da Il Partito Comunista n. 419 Il più grande sindacato tedesco, quello dei metalmeccanici – la IG Metall – che conta 3,8 milioni di iscritti, principalmente nei settori automobilistico e delle macchine utensili, venerdì 18 novembre ha siglato un accordo salariale con gli industriali. Quello precedente risaliva al 2018. Quest’ultimo vale per ora solo per il Baden-Württemberg...

(2 Dicembre 2022)

Partito Comunista Internazionale


in: «Servi dei padroni»

IL FRONTE UNICO SINDACALE DI CLASSE UNICA STRADA PER DIFENDERE I LAVORATORI DAGLI ATTACCHI DEL PADRONATO E DELLO STATO

Volantino distribuito alla manifestazione nazionale contro la repressione svoltasi oggi a Piacenza L’inchiesta contro il SI Cobas e l’Usb, con l’arresto di 8 dirigenti nazionali e locali dei due sindacati, è l’ultimo attacco contro le organizzazioni sindacali di classe in Italia. Fra le manovre poliziesche e giudiziarie passate basti ricordare l’arresto del Coordinatore...

(23 Luglio 2022)

Partito Comunista Internazionale


in: «Storie di ordinaria repressione»

Un altro passo verso un nuovo macello mondiale

Dal n.2 de "il programma comunista", marzo-aprile 2022 Sempre più vicini al cuore dell'Europa, tuonano i cannoni: ma in realtà, dalla fine del secondo macello mondiale, non hanno mai smesso di tuonare in tutto il mondo, dichiarando apertamente che “il capitalismo è guerra”. Non ci sorprende: è da ben prima dello scoppio della Prima guerra mondiale che noi comunisti...

(16 Aprile 2022)

Partito comunista internazionale (il programma comunista – kommunistisches programm – the internationalist – cahiers internationalistes)


in: «Ucraina: un paese conteso»

Russia-Ucraina
Al capitalismo è neccessaria la guerra

Eserciti degli Stati e “Resistenza popolare” contro la classe operaia

- La guerra è una inevitabile necessità economica del capitalismo. Forze incontenibili costringono tutti gli Stati a una politica di aggressione per poter sopravvivere alla loro crisi generale, causata dalla smisurata sovrapproduzione di merci, che nessuno vuole e di cui nessuno ha bisogno. - La guerra non è quindi il prodotto della malvagità o follia di alcuni capi. Nemmeno...

(7 Marzo 2022)

Partito Comunista Internazionale


in: «Ucraina: un paese conteso»

Il capitalismo è guerra

Per fermarla la classe lavoratrice deve abbattere il capitalismo

Doveva succedere, lo scontro fra i capitalismi, fra gli Stati che si spartiscono il mondo, è inevitabile. L’Ucraina è solo l’inizio: lo scontro è globale, fra Stati imperialisti, non fra "democrazie" e "regimi autoritari" come lo si vuole presentare. Dagli Stati Uniti alla Cina alla Russia, fino alla Gran Bretagna, al Giappone, alla Germania, alla Francia, all’Italia,...

(26 Febbraio 2022)

Partito Comunista Internazionale


in: «Ucraina: un paese conteso»

IN KAZAKISTAN LA CLASSE OPERAIA HA DIMOSTRATO COSA E' CAPACE DI FARE. E CHE FARA'

Le masse proletarie del Kazakistan si sono rese protagoniste di una coraggiosa rivolta, che ha scosso dalle fondamenta l’ordine borghese nel paese. Anche se queste giornate si sono concluse in una carneficina. Il vertice dell’apparato statale, incapace di fare fronte alla forza d’urto dispiegata dai lavoratori, per sedare la rivolta è dovuto ricorrere all’intervento...

(15 Gennaio 2022)

Partito Comunista Internazionale


in: «Lotte operaie nella crisi»

SOMMARIO DE IL PARTITO COMUNISTA N. 413

Organo del partito comunista internazionale

PAGINA 1 – La illusoria rivendicazione della nazionalizzazione: Il caso Alitalia – Torino: Ancora morti sul lavoro - Dare espressione alla rabbia proletaria – Bielorussia - La vita dei profughi immolata nello scontro fra imperi – Si preparano guerra e fame per il proletariato in Turchia PAGINA 2 – L’Oceano Pacifico al centro dello scontro mondiale dei capitali:...

(3 Gennaio 2022)

Partito Comunista Internazionale

<<   | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | ...    >>

75620