il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Autori    (Visualizza la Mappa del sito )

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB

Marinella Correggia

(43 notizie - pagina 2 di 3)

Mussalaha per la pace e l’autodeterminazione in Siria

Damasco Una delegazione internazionale di pacifisti guidata dalla premio Nobel per la pace irlandese Mairead Maguire sta visitando Damasco e altri luoghi del paese per sostenere il movimento di riconciliazione nazionale Mussalaha e chiedere alla comunità internazionale, spiega Maguire, di rispettare la sovranità della Siria e l’assoluto bisogno di pace e autodeterminazione del...

(11 Maggio 2013)

Marinella correggia


in: «Siria, guerra civile e scontro tra potenze»

Siria. Mussalaha contro musallahin (1 puntata)

Nei giorni in cui Israele attacca la Siria con raid aerei, in cui il magistrato Carla Del Ponte membro della Commissione d’inchiesta dell’Onu sulla Siria (Coi) a sorpresa dichiara che le famigerate armi chimiche – nella fattispecie il gas sarin- sono state probabilmente usate in Siria dai gruppi armati antigovernativi, e in cui il Pew Research Centre statunitense rende noto che da...

(7 Maggio 2013)

Marinella Correggia (dalla Siria)


in: «Siria, guerra civile e scontro tra potenze»

Kerry e Terzi. Not in my name!

UNA PICCOLA AZIONE NONVIOLENTA CONTRO CHI FA VIOLENZA PER PROCURA

L'azione in questo video L’azione, compiuta il 28 febbraio a Roma a Villa Madama al blindatissimo incontro con i media di John Kerry segretario di stato statunitense, del Giulio Terzi ministro tecnico uscente italico e del siriano dell’opposizione armata sceicco Kathib, dopo un ennesimo incontro di cosiddetti “Amici della Siria”, in realtà amici dell’opposizione...

(3 Marzo 2013)

Marinella Correggia - Sibialiria


in: «Siria, guerra civile e scontro tra potenze»

Ecco come Terzi fomenta la guerra in Siria

Il ministro italiano Terzi come l’emiro del Qatar e il re dell’Arabia Saudita. In prima linea nel fomentare la guerra in Siria e nel boicottare soluzioni negoziali sostenibili. Al Corriere della Sera il responsabile della Farnesina ha dichiarato che ospiterà il prossimo 28 febbraio a Roma la riunione degli “undici paesi più coinvolti nella gestione della crisi siriana”...

(22 Febbraio 2013)

Marinella Correggia - Sibialiria


in: «Siria, guerra civile e scontro tra potenze»

Due massacri manipolati e altri due occultati

Fra gennaio e gli inizi di febbraio 2013 si sono verificati in Siria diversi massacri, insieme a svariate esplosioni e stragi compiute da kamikaze (attentati che si sono intensificati, forse una strategia da parte dei gruppi armati per assumere più peso nei negoziati?). Invece di far tacere le armi e aprirsi al dialogo, c’è chi mostra tutta la volontà di intensificare la...

(13 Febbraio 2013)

Marinella Correggia, Pierangela Zanzottera (Sibialiria)


in: «Siria, guerra civile e scontro tra potenze»

Siria. Cosa ci hanno risposto il ministro (per conto) Terzi e il vicepremier russo Rogozin

15 dicembre 2012 Il ministro italiano del governo tecnico Giulio Terzi è fra quelli che fomentano la guerra in Siria, ultimamente anche riconoscendo come unico rappresentante del popolo siriano una Coalizione di oppositori nata in Qatar e alleata dei gruppi armati (e questo proprio nei giorni in cui a Damasco una autobomba esplosa vicino a una caserma e a un asilo uccideva donne e bambini). Per...

(16 Dicembre 2012)

Marinella Correggia - Sibialiria


in: «Siria, guerra civile e scontro tra potenze»

Conferenza clima Doha: nessuno ha ancora accettato di tagli a emissioni

E' impasse. Le conclusioni rinviate a oggi: manca un accordo sul documento finale che dovrebbe indicare gli impegni futuri Roma, 08 dicembre 2012, Nena News - La Conferenza delle Nazioni unite sul clima, che doveva concludersi ieri sera a Doha, in Qatar, è nell'impasse. I negoziati sono proseguiti tutta la notte, le conclusioni sono rinviate a oggi: manca un accordo sul documento finale, che...

(8 Dicembre 2012)

Marinella Correggia e Paola Desai


in: «Global Warming»

Clima formato Doha

Mentre è in corso a Doha la 18esima conferenza delle parti della Convenzione quadro Onu sui cambiamenti climatici (Unfcc), l'allarme sul caos climatico è un coro assordante come mai prima. Secondo l'ultimo rapporto dell'Unep (Programma Onu per l'ambiente), gli insufficienti impegni attuali di riduzione delle emissioni di gas serra porteranno a un riscaldamento del pianeta fra i 3 e...

(4 Dicembre 2012)

Marinella Correggia - Il Manifesto


in: «Global Warming»

Come si scioglie in fretta il Perù

Cosa succede se il Perù si scioglie? Un articolo su Nature (www.nature.com/news/melting-in-the-andes-goodbye-glaciers-1.11759) descrive il lavoro di un team interdisciplinare di scienziati che sta studiando il destino del ghiaccio andino. E dunque delle popolazioni «a valle»: infatti i ghiacciai intrappolano le precipitazioni durante la stagione delle piogge e rilasciano l'acqua...

(13 Novembre 2012)

Marinella Correggia - Il Manifesto


in: «Global Warming»

Missili su Bani Walid,
l'ospedale è ormai al collasso

Senza tregua l'assedio delle milizie legate alle autorità libiche nei confronti della città che sostenne fino all'ultimo Gheddafi, e dove è stato rapito e ucciso il giovane ritenuto uno degli uccisori del dittatore. Ora la città e i suoi abitanti vengono "puniti" con il massacro indiscriminato. Nell'indifferenza e nel silenzio dei molti amici del nuovo regime Secondo le...

(18 Ottobre 2012)

Marinella Correggia - Il Manifesto


in: «La guerra "umanitaria" alla Libia e le sue conseguenze»

Capitan futuro

Ecologia, femminismo, fame e povertà zero, cultura, altermondialismo, il credito e non il debito dell'Africa. A 25 anni dall'assassinio di Thomas Sankara, la rivoluzione del giovane presidente del Burkina Faso è ancora più che attuale «Lo supplicavo di proteggersi la vita, gli dicevo che un eroe morto non serve a niente. Adesso però penso che un eroe morto serva da...

(14 Ottobre 2012)

MARINELLA CORREGGIA - IL MANIFESTO


in: «Scenari africani»

Notizie su Bani Walid

Parlano i medici dall’assedio di Bani Walid, un anno dopo Sirte

Una petizione circolava giorni fa fra gli abitanti di Bani Walid, la città circondata dalle forze del nuovo governo libico e dalle milizie di Misurata: “Chiediamo al Consiglio di Sicurezza dell’Onu di riunirsi per intervenire a proteggere i civili della città”. Intanto si moltiplicavano gli appelli dei medici della città e del suo Consiglio tribale che denunciavano...

(12 Ottobre 2012)

Marinella Correggia


in: «La guerra "umanitaria" alla Libia e le sue conseguenze»

Massacri attiraNato, Cuba, Miami, il Cns

Come in un ritornello ogni giorno da mesi la più grande agenzia stampa del mondo - la Reuters- ritualmente travisa le dichiarazioni dell'Onu, pure non certo favorevoli al regime siriano. Facendo di tutto per indurre l'opinione pubblica mondiale ad accettare o meglio a chiedere un intervento armato in Siria, continua a ripetere che "secondo l'Onu" le forze di Assad hanno ucciso diecimila persone,...

(17 Giugno 2012)

Marinella Correggia


in: «Siria, guerra civile e scontro tra potenze»

Siria, esecuzioni di bambini, manipolazioni bellicose e libanizzazione…

Quel che è certo è che da mesi la violenza più atroce e incredibile (settaria?) in Siria ha corso comune. Quel che è certo l’orrore di molti bambini e adulti trucidati, a Hula, in Siria. Un atto diabolico. Dolorosissimi i video (con ambientazioni diversificate) che mostrano quei piccoli corpi. Ma sugli autori del massacro e sulle dinamiche le versioni sono come al...

(29 Maggio 2012)

Marinella Correggia (giornalista de il manifesto)


in: «Siria, guerra civile e scontro tra potenze»

L'infinita odissea dei rifugiati iracheni in fuga dalla fuga

«Peggio dei terremoti e delle tempeste è l'odio settario. Per la nostra religione è un peccato gravissimo. Chi uccide una singola persona è come se uccidesse l'umanità intera, dice il Corano. Eppure le potenze esterne hanno fatto in modo di alimentare il settarismo violento anche in Siria». Il maestro Ali è un musulmano praticante e sunnita che vive nel...

(4 Maggio 2012)

Marinella Correggia - Il Manifesto


in: «Siria, guerra civile e scontro tra potenze»

Tawergha. Genocidio nella 'nuova' Libia

01-11-2011 --- Insieme a Sirte assediata e distrutta, Tawergha, la città dei neri libici, diventa il simbolo della Libia “liberata” grazie alla Nato. Situata a qualche decina di chilometri da Misurata, Tawergha contava circa 30mila abitanti, in gran parte libici di pelle nera: nacque nel XIX secolo come città di transito nel traffico degli schiavi. E “schiavi”...

(1 Novembre 2011)

Marinella Correggia Radio Città Aperta - Roma


in: «La guerra "umanitaria" alla Libia e le sue conseguenze»

Libia. Macellazioni finali: carnefici, plaudenti e astenuti...

1. Ecco la nuova Libia di Napolitano, di Ban Ki Moon, di Barroso e di tutti gli altri che hanno espresso oggi soddisfazione. Eccola in questo video atroce: fra tante altre immagini che invece erano montaggi (http://www.youtube.com/watch?v=75YhFScM5sU&feature=share&skipcontrinter=1) riprende un essere umano gravemente ferito, strattonato, circondato dalle blasfeme urla “allah u akbar”...

(21 Ottobre 2011)

Marinella Correggia Radio Città Aperta - Roma


in: «La guerra "umanitaria" alla Libia e le sue conseguenze»

Sparare sulla Croce rossa (a volte) si può

LIBIA - L'ASSEDIO DI SIRTE I media (alcuni) documentano che il Cnt vuole impedire ai convogli umanitari di entrare nella città assediata. Ma la Nato non vede e non sente Ieri un capo militare del Cnt ha detto che gli insorti controllano ormai «la metà di Sirte» e che «entro due giorni» («a Dio piacendo») anche la città natia di Gheddafi...

(6 Ottobre 2011)

Marinella Correggia - Il Manifesto


in: «La guerra "umanitaria" alla Libia e le sue conseguenze»

Le gravissime menzogne di guerra degli alleati locali della Nato. Mentre Tripoli sprofonda

Di menzogne, fondanti e accessorie, per demonizzare l’avversario e nobilitare l’intervento Nato, la guerra in Libia è costellata. Come ha scritto Lucio Caracciolo, stavolta si è assistito più del solito al collasso dell'informazione. Questo si aggiunge alle notizie tragiche che arrivano da Tripoli anche rispetto a vendette su chi era visto come “gheddafiano”...

(29 Agosto 2011)

Marinella Correggia Radio Città Aperta - Roma


in: «La guerra "umanitaria" alla Libia e le sue conseguenze»

I massacri dei 'ribelli della Nato'. Migranti africani. Famiglie sfollate dall'est. Libici dalla parte del torto.

Qualcuno lo dica a chi in Italia non si è opposto alla guerra Nato+Qatar+Arabia Saudita+Alleati locali perché “in Libia i migranti clandestini erano respinti e imprigionati”. Qualcuno dica cosa hanno fatto e ancor più stanno facendo a Tripoli i ribelli della Nato, i vincitori (non per meriti militari propri, ma grazie ai loro mercenari: i piloti dei bombardieri Nato,...

(27 Agosto 2011)

Marinella Correggia Radio Città Aperta - Roma


in: «La guerra "umanitaria" alla Libia e le sue conseguenze»

<<    | 1 | 2 | 3 |    >>

27471