il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Autori    (Visualizza la Mappa del sito )

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB

"Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" di Viterbo

(233 notizie - pagina 6 di 12)

SEI MINIME CONSIDERAZIONI SULLE UNIONI CIVILI

Preferisco le unioni civili ai barbari conflitti. Preferisco le unioni civili alle brutali persecuzioni. Preferisco le unioni civili alle incivili divisioni. * Mi perdoni chi crede che tra le istituzioni umane ve ne siano di "naturali" anziché culturali: tutte le ideologie naturalistiche (che in quanto ideologie sono esse stesse quanto di meno "naturale" possa esserci) denegano alla radice...

(30 Gennaio 2016)

Peppe Sini, responsabile del "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani"

NEL GIORNO DELLA MEMORIA A VITERBO COMMEMORATI VITTORIO EMANUELE GIUNTELLA E PRIMO LEVI

Nel pomeriggio del 27 gennaio 2016, nella ricorrenza del Giorno della memoria, si è svolto a Viterbo presso il "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" un incontro di commemorazione di Vittorio Emanuele Giuntella e di Primo Levi. * Il responsabile della struttura nonviolenta viterbese, Peppe Sini, ha ricordato con viva commozione i due indimenticabili testimoni della dignità...

(28 Gennaio 2016)

Il "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" di Viterbo


in: «Culture contro»

"DUE O TRE COSE CHE SO SUL CLIMA". UN INCONTRO DI RIFLESSIONE A VITERBO

Si e' svolto domenica 29 novembre 2015 a Viterbo presso il "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" un incontro di riflessione sul tema "Due o tre cose che so sul clima. Alcune elementari considerazioni in vista dell'incontro a Parigi degli inquinatori globali". * L'incontro e' stato aperto con un ricordo di Laura Conti, di Ivan Illich, di Alexander Langer e di Carla Ravaioli. Alle persone...

(29 Novembre 2015)

Il "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" di Viterbo


in: «Global Warming»

Opporsi all'oppressione maschilista e patriarcale

L'oppressione maschilista e patriarcale è la prima radice di ogni violenza. E' la prima radice delle guerre e di tutte le uccisioni. E' la prima radice del razzismo e di tutte le persecuzioni. E' la prima radice dell'oppressione economica, sociale, politica. E' la prima radice dell'oppressione ideologica. E' la prima radice dell'organizzazione gerarchica, del sistema dello sfruttamento, del...

(23 Novembre 2015)

Il "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani"


in: «Questioni di genere»

DA LAMPEDUSA A KUNDUZ. PAROLE DETTE IN UN INCONTRO A VITERBO

Si e' svolto sabato 3 ottobre 2015 a Viterbo presso il "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" un incontro di commemorazione delle vittime della strage di Lampedusa del 3 ottobre 2013. Nel corso dell'incontro il responsabile della struttura nonviolenta viterbese, Peppe Sini, ha sottolineato la necessita' e l'urgenza non solo di attività di soccorso immediato, ma anche di politiche...

(3 Ottobre 2015)

Il "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani"


in: «Il nuovo ordine mondiale è guerra»

PEPPE SINI: DIECI RAGIONAMENTI SVOLTI LA MATTINA DEL 3 SETTEMBRE 2015 IN PIAZZA A VITERBO

Ricostruita a memoria e in somma sintesi questa è la sostanza delle cose principali dette parlando a braccio la mattina del 3 settembre 2015 in piazza della Repubblica a Viterbo nel corso dell'iniziativa antirazzista promossa da "Solidarietà cittadina" 1. Ogni essere umano ha diritto alla vita, alla dignità, alla solidarietà. Il primo dovere è salvare le vite. Vi...

(3 Settembre 2015)

A cura del "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" di Viterbo


in: «La tolleranza zero»

Al Sindaco di Viterbo. Un appello urgente

Egregio Sindaco, ho letto nei giorni scorsi sui mezzi d'informazione locali che la sera del 3 settembre, in occasione della piu' importante manifestazione pubblica cittadina, il trasporto della Macchina di Santa Rosa, sarebbe stato invitato presso Palazzo dei Priori, sede del Comune, il segretario della "Lega Nord", movimento e personaggio che da anni si caratterizzano per fomentare la violenza...

(2 Settembre 2015)


in: «La tolleranza zero»

IN MEMORIA DI ERNST CASSIRER E DI TIZIANO TERZANI

Ricorre oggi, 28 luglio, l'anniversario della nascita di Ernst Cassirer (Breslavia, 28 luglio 1874 - New York, 13 aprile 1945), e l'anniversario della scomparsa di Tiziano Terzani (Firenze, 14 settembre 1938 - Orsigna, 28 luglio 2004). * Ernst Cassirer, nato nel 1874 a Breslavia (Breslau in Slesia, oggi Wroclaw in Polonia), filosofo, docente universitario, esule, muore nel 1945 a New York. Ha dato...

(28 Luglio 2015)

Il Centro di ricerca per la pace e i diritti umani


in: «Culture contro»

IN MEMORIA DI CHARLES BETTELHEIM, DI FRANTZ FANON, DI ERNEST MANDEL

Ricorre oggi, 20 luglio, l'anniversario della scomparsa di Charles Bettelheim (Parigi, 20 novembre 1913 - 20 luglio 2006), l'anniversario della nascita di Frantz Fanon (Fort-de-France, 20 luglio 1925 - Bethesda, 6 dicembre 1961), l'anniversario della scomparsa di Ernest Mandel (Francoforte, 5 aprile 1923 - Bruxelles, 20 luglio 1995), pensatori e militanti del movimento delle oppresse e degli oppressi...

(20 Luglio 2015)

Il Centro di ricerca per la pace e i diritti umani


in: «La nostra storia»

LA BAMBINA DELL'INSULINA

Sono i governi europei i mandanti dell'omicidio della bambina siriana morta perché gli scafisti avevano gettato in mare l'insulina indispensabile a salvarle la vita. Sono i governi europei che impediscono ai profughi di giungere nel nostro continente in modo legale e sicuro, e così li gettano tra le grinfie dei trafficanti mafiosi e assassini. Sono i governi europei: che violando le...

(18 Luglio 2015)

Peppe Sini, responsabile del "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani"


in: «La tolleranza zero»

ALTRE DODICI VITTIME NEL MEDITERRANEO

Altre dodici vittime nel Mediterraneo, che si aggiungono alle innumerevoli altre persone assassinate dalla scelta effettualmente stragista dei governi europei di impedire agli esseri umani in fuga dalla fame, dalla guerra, dagli orrori e dalle devastazioni, di giungere in modo legale e sicuro in Europa per salvare le loro vite. Ma almeno la Costituzione della Repubblica Italiana stabilisce che queste...

(10 Luglio 2015)

Il Centro di ricerca per la pace e i diritti umani


in: «La tolleranza zero»

RICORDANDO KEN COATES NEL QUINTO ANNIVERSARIO DELLA SCOMPARSA

Ricorre oggi il quinto anniversario della scomparsa di Ken Coates (Kenneth Sidney Coates, 16 settembre 1930 - 27 giugno 2010), storico e saggista, intellettuale marxista, militante del movimento operaio, parlamentare europeo laburista, direttore della "Bertrand Russell Peace Foundation", strenuamente impegnato per la pace e il disarmo, la democrazia e i diritti umani, l'ambiente e la giustizia sociale....

(27 Giugno 2015)

Il Centro di ricerca per la pace e i diritti umani


in: «La nostra storia»

NOI CLANDESTINI. PAROLE DETTE IN PIAZZA A VITERBO LA MATTINA DEL 20 GIUGNO 2015

1. Tutti gli esseri umani Tutti gli esseri umani sono esseri umani. Solo i nazisti distinguono tra esseri umani "regolari" ed esseri umani "irregolari". Chi stigmatizza degli esseri umani innocenti con la parola "clandestini" ha gia' costruito i Lager, ha gia' dato il consenso alle stragi, coopera gia' all'orrore. Finche' una sola persona innocente e' dichiarata "clandestina" e per questo subisce...

(20 Giugno 2015)

Peppe Sini, responsabile del "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani"


in: «La tolleranza zero»

IN MEMORIA DI PIERO GOBETTI

Ricorre oggi, 19 giugno, l'anniversario della nascita di Piero Gobetti. * Piero Gobetti, nato a Torino il 19 giugno 1901 e deceduto in esilio a Parigi il 15 febbraio 1926, editore, scrittore, organizzatore, è stato una delle coscienze più lucide ed alte dell'antifascismo. Opere di Piero Gobetti: le Opere complete sono edite da Einaudi (Scritti politici, Einaudi, Torino 1960; Scritti...

(19 Giugno 2015)

Il Centro di ricerca per la pace e i diritti umani


in: «Ora e sempre Resistenza»

COME SCONFIGGERE IL PARTITO HITLERIANO E SALVARE INNUMEREVOLI VITE

1. Riconoscendo a tutti gli esseri umani il diritto di spostarsi in modo legale e sicuro sull'unico pianeta casa comune dell'umanità intera. E quindi cominci l'Italia col consentire a tutti gli esseri umani di giungere in modo legale e sicuro nel nostro paese, trovando nel nostro paese ciò che la Costituzione della Repubblica stabilisce: rispetto dei diritti umani, accoglienza e assistenza...

(7 Giugno 2015)

Il Centro di ricerca per la pace e i diritti umani


in: «La tolleranza zero»

PAROLE DETTE A VITERBO NELLA GIORNATA MONDIALE PER LA DIFESA DELL'AMBIENTE

Il primo nemico Il primo nemico è la guerra: che tutto devasta, che tutto distrugge, che dove era vita reca morte. Il primo nemico sono le armi: macchine il cui fine è uccidere gli esseri umani, macchine il cui fine è ridurre l'essere al nulla. * Il primo dovere Il primo dovere è salvare le vite. Le vite umane, ma anche l'intero mondo vivente. Il primo dovere è sentire...

(5 Giugno 2015)

Il Centro di ricerca per la pace e i diritti umani


in: «Nessuna catastrofe è "naturale"»

IN MEMORIA DI NATHALIE LEMEL

Ricorre oggi, 25 maggio, l'anniversario della scomparsa di Nathalie Lemel (Brest, 26 agosto 1827 - Ivry-sur-Seine, 25 maggio 1921), militante socialista e femminista, internazionalista e anticolonialista, che prese parte alla Comune di Parigi e dedicò l'intera sua vita alla lotta per la liberazione delle oppresse e degli oppressi. * Nel ricordo di Nathalie Lemel proseguiamo nell'azione nonviolenta...

(25 Maggio 2015)

Il Centro di ricerca per la pace e i diritti umani


in: «La nostra storia»

PER GLORIA ANZALDUA

Ricorre il 15 maggio l'anniversario della scomparsa di Gloria Anzaldua (Valle del Rio Grande, 26 settembre 1942 - Santa Cruz, 15 maggio 2004), la grande poetessa, scrittrice, docente universitaria, pensatrice ed attivista per i diritti umani di tutti gli esseri umani. * Anche nel ricordo di Gloria Anzaldua proseguiamo nell'azione nonviolenta per la pace e i diritti umani; per il disarmo e la smilitarizzazione;...

(15 Maggio 2015)

Il Centro di ricerca per la pace e i diritti umani


in: «Culture contro»

RICORDANDO WALTER SISULU

Ricorre oggi, 5 maggio, l'anniversario della morte di Walter Sisulu (1912-2003), che insieme a Nelson Mandela è stato uno dei principali animatori della lotta contro il razzismo in Sudafrica, e uno dei più grandi testimoni della dignità umana. * Anche nel ricordo di Walter Sisulu proseguiamo nell'azione nonviolenta per la pace e i diritti umani; per il disarmo e la smilitarizzazione;...

(5 Maggio 2015)

Il Centro di ricerca per la pace e i diritti umani


in: «Scenari africani»

NEL CENTENARIO DELLA MORTE DI CLARA IMMERWAHR

Cento anni fa, il 2 maggio 1915, Clara Immerwahr, scienziata e pacifista, si toglieva la vita come estremo gesto di opposizione alla guerra e agli orrori e ai massacri di cui la guerra consiste. La vita e la morte di Clara Immerwahr ci convoca a un severo, ineludibile esame di coscienza; ci convoca a un più adeguato, concreto, efficace impegno contro la guerra e la violenza, per salvare le...

(2 Maggio 2015)

Peppe Sini


in: «1914-1918: il grande crimine della borghesia»

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | ...    >>

57258