IL PANE E LE ROSE - classe capitale e partito
La pagina originale è all'indirizzo: http://www.pane-rose.it/index.php?c3:o1734

 

DS - CISL - UIL: la vergogna dei lavoratori

(8 Luglio 2003)

Il 15/16 giugno si é votato per i due referendum, uno relativo all' estensione dell' ART. 18 alle imprese con meno di 16 dipendenti, e l'altro relativo alla regolamentazione degli elettrodotti selvaggi, i quali attualmente, con la famigerata legge Gasparri, possono essere installati in qualsiasi luogo.
Circa 10 milioni di persone avrebbero voluto il riconoscimento della dignità oltre che come esseri umani, anche come lavoratori aventi dei diritti, invece il vero vincitore del referendum é stato l'astensionismo, propagandato non solo dagli apparati della confindustria e dai partiti di governo, ma anche da certi settori nel mondo del lavoro e da alcuni partiti che si credono ancora portatori degli ideali della sinistra e soprattutto dei valori dei lavoratori.

CONTESTIAMO

1) La Confindustria ed i partiti di governo che si sono schierati a favore dell' astensionismo, piuttosto che battersi faccia a faccia per un confronto DEMOCRATICO;

2) I mezzi di informazione del regime governativo e quelli locali (televisioni, giornali, radio), che non hanno dato uno spazio decente per parlare dei referendum: così facendo molte persone non sono andate a votare, perché NON erano adeguatamente informate!!! (questa é DEMOCRAZIA?);

3) Alcuni SINDACATI come la CISL e la UIL, che dovrebbero essere a favore dei lavoratori ed appoggiare i loro diritti, hanno invece detto di astenersi per questi referendum, senza contare che qualche mese prima avevano firmato un PATTO PER L' ITALIA molto utile alla Confindustria ma molto poco ai lavoratori (QUESTI SONO I SINDACATI!!!);

4) I partiti della coalizione dell' ULIVO (DEMOCRATICI DI SINISTRA e MARGHERITA): anche loro hanno detto di astenersi, come i partiti di governo, e con questo comportamento non si riesce più a capire quali siano i partiti di destra e di sinistra, quali siano al governo e quali no... ma allora, dove sono i valori della sinistra nei DS?;

5) Sergio Cofferati che nel 2002 ha portato in piazza più di 3 milioni di persone contro il governo Berlusconi che voleva togliere l' ART. 18, ma quando poi si é presentata la possibilità di estendere a tutti questo diritto dignitoso, ha suggerito di astenersi... bisogna dire che é STATO MOLTO COERENTE!!!.

MOVIMENTO ANTAGONISTA MANTOVANO

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Referendum art. 18: si è vinto o si è perso?»

12310