IL PANE E LE ROSE - classe capitale e partito
La pagina originale è all'indirizzo: http://www.pane-rose.it/index.php?c3:o54401

 

Le parole di Biden su Putin sono pietre, i pacifisti dovrebbero fermarle

(19 Marzo 2021)

Le parole di Joe Biden riferite a Putin, “Si, penso che sia un assassino”, rappresentano una novità negativa nel linguaggio diplomatico dei democratici USA e un lampo di violenza verbale che coinvolge, in assenza di dissociazioni, anche tutti gli alleati degli Stati Uniti, soprattutto l’Italia dove i politici ricordano sempre con enfasi la grande amicizia tra il nostro paese e gli USA.

Dopo la guerra della NATO contro la Libia del 2011 i membri dell’Alleanza Atlantica non sono più entrati direttamente in guerra contro altri paesi ma non si sono allontanati dai conflitti armati . Però le guerre in corso, pur rimanendo sanguinose e distruttive, sono ora quasi tutte per procura, molto meno trasparenti, e spesso assai complicate da capire e più facili da manipolare.

Ma, se è cambiato il paradigma delle guerre, allora deve cambiare anche il modo di contrastarle del pacifismo che non dovrà muoversi solo quando i cacciabombardieri decollano dalle piste delle basi dei paesi occidentali, ma deve agire con continuità in altri ambiti che prima erano considerati meno importanti. Deve impegnarsi contro la produzione e la vendita degli armamenti, per smontare le guerre mediatiche, per denunciare l’uso strumentale degli aiuti e delle sanzioni ai vari paesi e in altre direzioni.

Per questo i pacifisti occidentali devono reagire anche alle parole, poche ma ostili, usate da Biden verso Putin perché questo accenno di violenza verbale indica una accelerazione dell’ atteggiamento aggressivo verso un paese non alleato dell’Occidente che coinvolge tutti i paesi dell’ Alleanza Atlantica.

I pacifisti quindi devono, dovrebbero, prendere posizione e pronunciarsi, e dovrebbero farlo tutte le sfumature pacifiste esistenti, siano queste “ diritto umaniste “, “ antimperialiste “, “ campiste “. " religiose ", " femministe" o “ nonviolente “.

Marco Palombo

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Il nuovo ordine mondiale è guerra»

2163