il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Ultime notizie    (Visualizza la Mappa del sito )

No nightmare

No nightmare

(18 Settembre 2013) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Imperialismo e guerra)

Ultime notizie

Imperialismo e guerra

Ultime notizie (dal 11 Ottobre 2018 a oggi )

CENTO ANNI FA IL 4 NOVEMBRE 1918

Questa nota è stata ispirata da un’intervista rilasciata ieri dal capo di Stato Maggiore, Generale Farina sulla ricorrenza del 4 novembre. Si sono lette parole così dense di retorica bellicista e nazionaliste da non poter essere lasciate senza replica. Ricorrono i 100 anni dalla conclusione della prima guerra mondiale e naturalmente sono previste al riguardo cerimonie e manifestazioni...

(4 Novembre 2018)

Franco Astengo

LO SCONTRO TRA PREDONI ALIMENTA BARBARIE, MILITARISMO E GUERRA

Riceviamo e volentieri pubblichiamo In questi giorni l’unica notizia internazionale che è riuscita a bucare la cortina di una informazione totalmente incentrata sulla finanziaria, la crescita dello spread ed il braccio di ferro tra il governo giallo/verde e l’Europa, è stata l’omicidio del giornalista Khashoggi avvenuto nel Consolato dell’Arabia Saudita ad Istanbul...

(30 Ottobre 2018)

RETE CONTRO LA GUERRA E IL MILITARISMO

ANCORA E SEMPRE SULL'ORLO DELL'ABISSO

In estrema sintesi questa è la notizia: “Il presidente Trump ha confermato l'intenzione di ritirare gli Stati Uniti dallo storico accordo che fu firmato nel 1987 tra Reagan e Gorbaciov. Quell’accordo rappresenta una delle pietre miliari del disgelo che portò alla fine della guerra fredda tra Stati Uniti e Unione Sovietica. Un trattato firmato nel 1987 a Washington da Ronald...

(24 Ottobre 2018)

Franco Astengo

Salah Khashoggi nelle mani del carnefice

E’ nello sguardo perso prima ancora che nella mano tesa al carnefice il dramma di certa gioventù saudita. La foto diffusa da un’agenzia di regime che mostra il figlio del giornalista trucidato all’interno di una sede diplomatica del regno a Istanbul doveva servire ai Saud, e a Mohammad bin Salman, per risalire un po’ la china d’una credibilità perduta per...

(24 Ottobre 2018)

Enrico Campofreda

Saud, la dinastia della sega per ossa

Cosa avrà ulteriormente da rivelare il presidente turco Erdoğan sulla storia dell’orrore che da venti giorni tiene inchiodati cronisti d’indagine, analisti e investigatori sulla linea del sangue versato e di quello alimentato dalla sega per ossa che ha smembrato il corpo del povero Khashoggi, lo scopriremo domani. Nell’annuncio offerto con l’enfasi che gli...

(22 Ottobre 2018)

Enrico Campofreda

Lager Egitto

Ancora sequestri, torture, violenza anche sessuale, rivolta a oppositori o stranieri considerati ficcanaso. L’Egitto non smentisce la fama che si è consolidata sotto il regime di al Sisi, il presidente mandante di omicidi per fare del grande Paese arabo una piazza del terrore che piace agli autocrati mediorientali e mondiali. Human Right Watch denuncia l’ultimo caso: un autista...

(11 Ottobre 2018)

Enrico Campofreda

Omicidio Khashoggi, il dito puntato di Erdogan

Davanti ai deputati turchi, in quel Parlamento sottomesso al suo potere, Erdogan si fa portavoce di verità sul macabro complotto ordito ai danni del giornalista Jamal Khashoggi. Ordito nella sua Istanbul, seppure fra le mura neutrali del consolato saudita. Mura, però, parlanti che hanno consentito agli agenti del Mit di scovare turpi manovre. La ricostruzione del presidente turco è...

(23 Ottobre 2018)

Enrico Campofreda

Afghanistan, il voto sotto le bombe

Le terze elezioni politiche afghane ritardate, anno dopo anno, dal 2015 arrivano a scadenza pur fra attentati, sangue e vittime. Ieri a Kabul sono morte una quindicina di persone in un attacco al seggio nella zona di Sar-e Kotal, che aggiunte ai cittadini colpiti a Kunar, Kunduz, Tabag portano a una cinquantina il bilancio di sangue nella sola giornata di sabato. La Commissione elettorale ha prolungato...

(21 Ottobre 2018)

Enrico Campofreda

Afghanistan, a due giorni dal voto i talebani eliminano il loro torturatore

Perdere il responsabile della sicurezza del sud dell’Afghanistan è un segno di grande debolezza per il governo che va alle elezioni fra due giorni. I talebani, ortodossi o dissidenti, hanno compiuto quest’azione per esaltare una crisi palese già evidente da anni. L’ammette anche il segretario alla Difesa statunitense Mattis che intervenendo sull’omicidio eccellente...

(19 Ottobre 2018)

Enrico Campofreda

Afghanistan oltre le elezioni

Ha viaggiato per una dozzina di giorni attraverso Afghanistan, Pakistan, Emirati Arabi, Arabia Saudita e Qatar Zalmay Khalizad, l’uomo che il presidente americano Trump ha nominato da una quarantina di giorni suo inviato speciale per l’Afghanistan. Ora, a Doha, ha avuto il primo incontro coi Talebani, che dall’estate scorsa hanno incontrato una delegazione statunitense. Le due sponde...

(15 Ottobre 2018)

Enrico Campofreda

MARINO/S.Maria delle Mole. BIBLIOPOP: Successo di partecipazione e di valori internazionalisti solidali a evento “CON CUBA PER LA PALESTINA”

Sabato 13 BiblioPop è stata pacificamente "invasa" da decine e decine di partecipanti all'incontro con i rappresentanti Palestinesi e Cubani.

Il circolo di Italia Cuba di Marino, intitolato a Gino Donè, ha festeggiato la presa in carico della ospitalità e quindi di fare sede operativa come organizzazione presso BiblioPop. Ma non è stato un semplcie trasloco. Infatti, con Anpi Marino ha voluto organizzare un ottimo momento di incontro: Con Cuba per la Palestina. Il tema ha avuto la ricca risposta che ci si aspettava....

(16 Ottobre 2018)

inviato da maurizio aversa

Mohammad, Ahmed, Afifi martiri in corsa per la vita

Corrono verso la morte. Cos’altro possono fare il ventunenne Mohammad, due Ahmed, uno 27 l’altro 17 anni, Afifi 18 e altri giovani, ammazzati ieri in sette, bersaglio fisso e mobile dell’esercito israeliano sul confine di Gaza? Cosa possono fare quei giovani uomini e donne sui quali si scaricano pallottole dal 30 marzo scorso e hanno visto distesi duecentoquattro cadaveri di fratelli...

(13 Ottobre 2018)

Enrico Campofreda

UNRWA critica i piani israeliani di chiudere i suoi uffici a Gerusalemme

Amman-PIC . L’UNRWA ha lanciato l’allarme, martedì, sull’intenzione israeliana di chiudere i suoi uffici nella Gerusalemme occupata. In un comunicato, l’UNRWA ha descritto come “irresponsabili” i piani israeliani di chiudere gli uffici dell’agenzia nella città occupata. “L’UNRWA sta portando avanti le operazioni nel quadro della...

(12 Ottobre 2018)

Agenzia stampa Infopal

ALTRE NOTIZIE

Caso Khashoggi, la mala-geopolitica

Sulla vita, quasi sicuramente perduta, e sulla pelle dell’opinionista Jamal Khashoggi la geopolitica sta giocando una partita complessa nello spigoloso triangolo di alleanze volute e di comodo fra Stati Uniti, Arabia Saudita e Turchia. Il presunto delitto, diventato caso internazionale, compiuto in terra turca per mano d’un manipolo di agenti vicini al principe bin Salman, sorvegliati...

(17 Ottobre 2018)

Enrico Campofreda

Caso Khashoggi, la forza delle spie

Il mistero criminale di cui è vittima l’opinionista saudita del Washington Post, Jamal Khashoggi appare come un’aperta sfida di Intelligence, oltreché ormai come elemento di tensione regionale. Ieri proprio la testata statunitense che ospitava le valutazioni critiche di Khashoggi sui regnanti del suo Paese ha rivelato di aver ricevuto testimonianze sonore e visive dell’agguato...

(12 Ottobre 2018)

Enrico Campofreda

986075