IL PANE E LE ROSE - classe capitale e partito
La pagina originale è all'indirizzo: http://www.pane-rose.it/index.php?c1:o4

 

Archivio notizie

Imperialismo e guerra

(9240 notizie - pagina 1 di 462)

In morte di Gabriel Garcìa Màrquez

Non bastano le parole per ricordarlo: allora lasciamo che parli lui …. hasta siempre, Gabo Discorso di accettazione del Premio Nobel per la Letteratura del 1982 Antonio Pigafetta, un navigatore fiorentino che accompagnò Magellano nel primo viaggio attorno al mondo, scrisse – al suo passaggio per la nostra America meridionale – una cronaca rigorosa che tuttavia sembra un’avventura...

(20 Aprile 2014)

Traduzione di Daniela Trollio - Centro di Iniziativa Proletaria “G.Tagarelli”, Sesto S.Giovanni


in: «America latina: un genocidio impunito»

La situazione internazionale in poche parole

Il centro del problema è il dollaro. Questa moneta non ha dal 1971 più alcuna copertura aurea e può reggersi solo se riconosciuta come moneta obbligatoria nel traffico del petrolio e del gas. Chi tocca il dollaro muore. L'Iraq di Saddam e la Libia di Gheddafi, che avevano cercato di usare altre monete o l'oro, sono stati invasi. Portarvi la democrazia? Ma gli USA l'hanno distrutta...

(19 Aprile 2014)

Michele Basso


in: «Il nuovo ordine mondiale è guerra»

PER UN MOVIMENTO INDIPENDENTE DEL PROLETARIATO UCRAINO

La crisi ucraina conosce una nuova precipitazione. Il distacco della Crimea dall'Ucraina e il suo ritorno alla Russia conforme nella sostanza al suo diritto di autodeterminazione ha sospinto una dinamica di mobilitazione di settori russofoni dell'Est Ucraina ( non maggioritari a differenza che in Crimea) sulle parole d'ordine dell'autonomia federale o della separazione. Con la destituzione di governi...

(18 Aprile 2014)

PARTITO COMUNISTA DEI LAVORATORI


in: «Ucraina: un paese conteso»

Egitto, sangue a poco prezzo

Coprono e commentano, o almeno provano a farlo, le vicende d’un sempre turbolento Egitto ma anche loro diventano bersaglio della repressione. “Il sangue dei giornalisti non è a buon mercato” dicevano alcuni cartelli esposti sotto la sede del Sindacato professionale ieri al Cairo, per una protesta vociante, numerosa, simbolo anch’essa di quella libertà calpestata...

(18 Aprile 2014)

Enrico Campofreda


in: «Paese arabo»

Storie d’ordinario Afghanistan fra agguati e voto inquinato

Per ammissione della Commissione Elettorale Indipendente, che vigila, o dovrebbe farlo, sulla trasparenza delle operazioni di scrutinio e dell’apertura delle stesse, nessun osservatore è in grado di seguire tutte le fasi di viaggio delle urne dalla periferia a Kabul. I box di voto sospettati di manomissione vengono visionati da addetti al conteggio, ma in alcuni casi non si sa dove tale...

(17 Aprile 2014)

Enrico Campofreda


in: «Afghanistan occupato»

L’Impero del Caos in cerca del Nobel della stupidità

di Rafael Poch (*) Come l’avventura occidentale in Ucraina contribuisce ad una nuova bipolarità. L’Ucraina conferma che stiamo entrando in pieno nella fase degli “imperi combattenti”, fase superiore della stupidità umana del secolo XXI. In Occidente l’ “Impero del Caos” - con gli Stati Uniti in prima fila (là in vista le sue opere:...

(17 Aprile 2014)

Traduzione di Daniela Trollio, Centro di Iniziativa Proletaria “G.Tagarelli"


in: «Ucraina: un paese conteso»

EUROPA: DAL CAMPO DELLA TECNOCRAZIA A QUELLO DELL’AUTORITARISMO

dal blog: http://sinistrainparlamento.blogspot.it L’Europa “politica” pare essere sul punto di compiere un vero e proprio “salto in avanti” nelle sue espressioni di governo e, insieme, di dominio: dall’Europa della “tecnocrazia” (come c’è capitato tante volte di denunciare analizzando il ruolo della Commissione e della Banca Centrale) a Europa...

(16 Aprile 2014)

Franco Astengo


in: «Il polo imperialista europeo»

Kurdistan turco, il passo dell’autonomia energetica

Mentre Heval Kewstani, membro del parlamento regionale del Kurdistan, propone la candidatura di Abdullah Öcalan per il Nobel della pace (il Comitato per il prestigioso premio lo inserisce fra le 278 candidature, ma viene poi smentito dalla Fondazione per il Nobel che preferisce glissare), gli amministratori delle province kurde di Hakkari e Sirnak, più il co-direttore del Partito della...

(15 Aprile 2014)

Enrico Campofreda


in: «La lotta del Popolo Kurdo»

Ribelli e regime siriano corresponsabili della catastrofe a Yarmouk

EI. Il sanguinoso bilancio della guerra civile in Siria ha coinvolto sia milioni di siriani che i rifugiati palestinesi. Le battaglie tra il governo siriano e i ribelli hanno sconfinato nei campi profughi palestinesi, che sono molto integrati con i centri urbani siriani. Un nuovo rapporto, che sarà pubblicato nella prossima uscita del Journal of Palestine studies, descrive dettagliatamente...

(15 Aprile 2014)

Traduzione di Stefano Di Felice per InfoPal


in: «Siria, tra guerra civile e ingerenze imperialiste»

Presidenziali afghane: Abdullah è in testa e non lamenta brogli

Il doppio binario sul quale si convogliano le notizie delle presidenziali afghane offre uno scenario ondivago. I brogli segnalati sono tanti, tantissimi, minori comunque a quelli registrati nel 2009 quando Abdullah Abdullah attuò il clamoroso gesto di ritirarsi dal ballottaggio contro Karzai. Forse ora non lo ripeterà, visto che le prime note dello spoglio che comprende26 delle 34 province,...

(14 Aprile 2014)

Enrico Campofreda


in: «Afghanistan occupato»

Assemblea sulla situazione in Ucraina

A Milano si è tenuta il 16 marzo una assemlea sull’Ucraina. Si è iniziato con una breve resoconto degli avvenimenti che si sono succeduti in questi ultimi mesi, delle proteste, inizialmente studentesche e di settori del ceto medio e della piccola borghesia, contro il governo che stava chiudendo la prospettiva di integrazione del paese nell’orbita dell’UE (da alcuni...

(13 Aprile 2014)

Partito Comunista Internazionalista


in: «Ucraina: un paese conteso»

Presidenziali egiziane: Sabbahi, l’educatore delle uniformi

C’è un’aria leggiadra e naïve (non vogliamo inveire) che caratterizza Hamdeed Sabbahi nel suo doppio passo di vaghezza politica e supporto alla reazione. Non sappiamo se inconsapevoli. Da buon veteranoha molti sostenitori: nel 2012 giunse terzo nella sfida presidenziale, raccogliendo quattro milioni e ottocentomila voti. Possiede un credo e una coerenza rispetto a valori che...

(12 Aprile 2014)

Enrico Campofreda


in: «Paese arabo»

UN TANGO PER LA LIBERTÀ

Serata di solidarietà per la liberazione di Marwan Barghouthi, Ahmad Sa’adat e dei detenuti politici palestinesi

12 aprile 2014 ore 17.00 Piazzale della Presidenza del Consiglio regionale - Cagliari L’associazione Amicizia Sardegna Palestina aderisce alla serata di solidarietà “Un tango per la libertà” che si terrà a Cagliari sabato 12 aprile 2014, a partire dalle ore 17.00, nel piazzale della Presidenza del Consiglio regionale. "Un tango per la libertà" è...

(10 Aprile 2014)

Associazione Amicizia Sardegna Palestina


in: «Siamo tutti palestinesi»

Faccia e legge di spia per Erdogan

Dopo la pausa elettorale è tornato nel Parlamento di Ankara il disegno di legge a favore dei Servizi segreti nazionali (Mit) e ha immediatamente rilanciato un focoso dibattito. L’opposizione repubblicana è insorta annunciando il ricorso alla Corte Costituzionale se la misura dovesse passare. Il provvedimento è accusato d’imitare le ingerenze sulla vita politica nazionale...

(10 Aprile 2014)

Enrico Campofreda


in: «I cento volti della Turchia»

Turchia ed estremisti islamici hanno organizzato le stragi dei civili siriani. Occorre uscire dalla Nato e costruire un’Europa neutrale e non allineata

L’estratto del testo del premio Pulitzer Seymour M. Hersh, pubblicato oggi da Repubblica (il testo completo si può leggere qui http://www.lrb.co.uk), dà un contributo decisivo per fare luce sull’orribile strage di civili siriani, tra cui molti bambini, vittime del gas sarin. Il giornalista ci dimostra come la strage sia stata organizzata dai gruppi islamici radicali con il...

(9 Aprile 2014)

Paolo Ferrero


in: «Siria, tra guerra civile e ingerenze imperialiste»

SIRIA. Siccità, milioni di persone a rischio denutrizione

Agli scontri tra regime e opposizioni, si aggiunge ora l’assenza di pioggia e il crollo della produzione agricola. Sul campo Assad, con l’aiuto di Hezbollah, si riprende la regione di Qalamoun. dalla redazione Roma, 9 aprile 2014, Nena News – Ad una guerra civile che sta andando avanti da tre anni si aggiunge ora la siccità. L’allarme lanciato dal World Food Program,...

(9 Aprile 2014)

Nena News


in: «Siria, tra guerra civile e ingerenze imperialiste»

Un pezzo d’Afghanistan cerca il presidente

La Commissione Elettorale Indipendente, che presiede le operazioni del voto afghano, s’è mostrata molto soddisfatta nel diffondere i dati sull’affluenza alle urne. Le cifre, tuttora parziali, parlano di circa sette milioni di votanti (il 35% sono donne); se confermate l’ingresso dei cittadini nei seggi sarebbe aumentato del 50% rispetto al 2009. La trasparenza, già...

(9 Aprile 2014)

Enrico Campofreda


in: «Afghanistan occupato»

I bambini di Gaza sono più poveri di quelli in Cisgiordania

Al-Khalil – Pal.info. Un nuovo rapporto ha mostrato che in Cisgiordania e nella Striscia di Gaza, i bambini, nel numero di circa due milioni di individui, costituiscono la metà della società. Quelli della Striscia di Gaza sono più poveri dei loro compagni della Cisgiordania. Il rapporto è stato pubblicato questo giovedì 3 aprile dall’Ufficio centrale...

(8 Aprile 2014)

InfoPal


in: «Palestina occupata»

Diego Siragusa, IL TERRORISMO IMPUNITO. Perché i crimini di Israele minacciano la pace mondiale, Zambon Verlag, Francoforte 2012

IL TERRORISMO IMPUNITO. Perché i crimini di Israele minacciano la pace mondiale Libro di Diego Siragusa Prefazione di Fulvio Grimaldi Editore Zambon Verlag, Francoforte 2012 Nuova impresa storica e letteraria per Diego Siragusa, Autore del libro “Il terrorismo impunito. Perché i crimini di Israele minacciano la pace mondiale”. L'opera è un monumentale dossier,...

(7 Aprile 2014)

Laura Tussi - Peacelink


in: «Palestina occupata»

BURKINA FASO, L’OPPOSIZIONE È GIÀ IN CAMPAGNA ELETTORALE

Un programma social-democratico, pensato per “vincere le elezioni del prossimo anno”, è stato approvato nel corso del primo congresso di un partito di opposizione nato da una scissione nella formazione del presidente Blaise Compaoré. Il programma e la composizione dell’ufficio esecutivo nazionale del Movimento del popolo per il progresso (Mpp) sono stati approvati...

(7 Aprile 2014)

Misna


in: «Scenari africani»

<<   | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | ...    >>

398924