IL PANE E LE ROSE - classe capitale e partito
La pagina originale è all'indirizzo: http://www.pane-rose.it/index.php?c3:o26953

 

alla cgil per il primo maggio a Marsala

(1 Maggio 2011)

anteprima dell'articolo originale pubblicato in medioevosociale-pietro.blogspot.com

Cara Cgil,

E' stata una scelta sbagliata quella di celebrare il 1 maggio a Marsala luogo dello sbarco garibaldino da dove è iniziata la conquista manu militare del Sud d'Italia con dieci anni di guerra civile e repressioni spaventose. Sarebbe stato meglio celebrarlo a Fenestrelle luogo dove i soldatini borbonici ed i resistenti ai Savoia venivano imprigionati, tenuti in condizioni terribili di denutrizione e di freddo intenso e poi squagliati nella calce viva. Si può dire che l'archetipo dei lagers sia Fenestrelle dove all'ingresso piuttosto che la scritta di Auschvitz " il lavoro rende liberi" c'era scritto: l'uomo vale quello che produce. E' necessario una revisione profonda, in spirito unitario nazionale del risorgimento per verificare le ragioni degli sconfitti dalla destra guidata da Vittorio Emanuele e da Cavour.

In quanto allo sciopero del 6 maggio la piattaforma è generica e di fatto non chiede niente. Bisogna avanzare proposte precise anche se a qualcuno sembrano irrealistiche come l'abrogazione della legge Biagi, il Salario Minimo Garantito a 1000 euro, ritorno alle pensioni calcolate sulla media del salario all'ottanta per cento, abrogazione leggi sulla scuola e sulla Università.

Se non c'è una specificazione assai netta e precisa delle rivendicazioni lo sciopero sarà una ennesima cannonata a salve.

Naturalmente non condivido la concelebrazione del 1 Maggio con Cisl ed Uil ma credo che sarebbe stato opportuno farlo assieme ai Cobas.

Con molti auguri

Pietro Ancona
già segretario generale CGIL Sicilia e membro del CNEL.

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Dove và la CGIL?»

Ultime notizie dell'autore «Pietro Ancona - segretario generale CGIL sicilia in pensione»

4276