IL PANE E LE ROSE - classe capitale e partito
La pagina originale è all'indirizzo: http://www.pane-rose.it/index.php?c11:o2

 

Ultime notizie

Imperialismo e guerra

Ultime notizie (dal 27 Ottobre 2019 a oggi )

L'invasione turca della Siria

Ritenendolo ancora attuale, il Partito Comunista Internazionalista ci segnala questo suo scritto, che risale a poco più di un mese fa. Lo pubblichiamo molto volentieri. --------------------------- Il dato fondamentale è che, nel mezzo di questa devastante crisi che produce guerre su guerre, non è all'ordine del giorno la nascita di nuovi, quanto improbabili nazionalismi, che siano...

(16 Novembre 2019)

PCInt - Battaglia Comunista

Napoli, 16 novembre: guerra, ambiente ed ecologia. Incontro con Marinella Correggia

Sabato 16 novembre 2019 alle ore 17:00 a Santa Fede Liberata – Via San Giovanni Maggiore Pignatelli, 2 – Napoli. Organizzato da Rete contro la guerra e il militarismo – Napoli città di pace – Santa Fede Liberata Sono bene evidenti gli effetti distruttivi della guerra: la morte che arriva dal cielo senza risparmiare civili inermi, ospedali, scuole e infrastrutture primarie;...

(13 Novembre 2019)

Rete contro la guerra e il militarismo – Napoli città di pace – Santa Fede Liberata

Al Baghdadi, dalla predicazione al suicidio

La morte del più ricercato uomo del terrore, il califfo Abu Al-Baghdadi, è data per certa dall’uomo che ne trae maggiore vantaggio politico: il presidente Donald Trump. Che in un intervento ufficiale dalla Casa Bianca ha rivelato il risultato dell’operazione preparata dalle Forze d’assalto statutitensi, e seguita col responsabile delle medesime Evans, il capo dell’interforze...

(27 Ottobre 2019)

Enrico Campofreda

RIVOLUZIONE E CONTRO-RIVOLUZIONE IN AMERICA LATINA: LA SEVERA LEZIONE DELLA BOLIVIA

All’inizio dell’anno la prima e principale centrale imperialista del capitalismo mondiale, quella nordamericana, è stata determinata a dichiarare e muovere apertamente la guerra di classe contro le masse latinoamericane e per assicurarsi il totale controllo sul continente, storico suo giardino di casa. All’assedio ed alla conseguente caduta del Venezuela bolivariano avrebbe...

(15 Novembre 2019)

NUCLEO COMUNISTA INTERNAZIONALISTA

Contro il Golpe in Bolivia! Presidio sotto l'ambasciata

Il 13 novembre, a Roma, in Via Civitavecchia 1 (a partire dalle ore 16.00) In Bolivia si sta consumando l’ennesimo colpo di Stato manu militari del continente. Con la rivolta della polizia e il tradimento dei militari ai danni del governo democraticamente eletto pochi giorni orsono, in America latina si vuole ancora una volta annullare il mandato popolare per un miglioramento delle condizioni...

(11 Novembre 2019)

Cile, Ecuador, Haiti, Bolivia ….. fine di quale ciclo?

Pubblicato sulla rivista nuova unità novembre 2019 Nel 1992 il politologo Francis Fukuyama scriveva il saggio “La fine della storia e l’ultimo uomo”, basato su una sua lezione tenuta presso la facoltà di Filosofia politica dell’Università di Chicago. La sua tesi: la storia come lotta delle ideologie era finita, con un mondo ormai basato sulla “democrazia...

(11 Novembre 2019)

Daniela Trollio - Centro di Iniziativa Proletaria “G.Tagarelli”, Sesto S.Giovanni

La corte suprema di Israele sostiene l’ordine di deportazione contro il direttore dell’osservatorio per i diritti umani

Imemc. La corte suprema di Israele, la settimana scorsa, ha confermato l’ordine di deportazione nei confronti del direttore dell’osservatorio per i diritti umani Human Rights Watch (HRW) dei Territori palestinesi occupati, Omar Shakir, accusato di aver supportato il movimento di boicottaggio BDS. “La corte suprema di Israele sostiene la mia deportazione contro la difesa dei miei...

(11 Novembre 2019)

Traduzione per InfoPal di Giulia Barbini

Coloni israeliani sradicano ulivi vicino a Ramallah

Ramallah-PIC. Venerdì, coloni israeliani hanno sradicato ulivi di proprietà palestinese nel villaggio di Umm Safa, a nord-ovest di Ramallah. Il capo del consiglio del villaggio di Umm Safa, Marwan al-Sabbah, ha affermato che un gruppo di coloni israeliani ha sradicato sei ulivi di proprietà dei fratelli Ayman e Akram Tanatra. Al-Sabbah ha affermato che il villaggio è...

(9 Novembre 2019)

Agenzia stampa Infopal

Iraq, il bagno di sangue dei ragazzi del Tigri

Mentre nel Kurdistan iracheno venivano gravemente feriti cinque militari italiani dall’esplosione di uno Ied, a Baghdad prosegue la mattanza della gente. Ieri sei vittime per le strade che dall’inizio delle proteste, il 1° ottobre, raggiungono quota 319 con 15.000 feriti. Immagini d’agenzia al vaglio delle forze dell’ordine mostrano persone in borghese che sparano ad altezza...

(11 Novembre 2019)

Enrico Campofreda

Il Libano ribolle, al di là delle divisioni confessionali! Ma guardate anche le piazze dell’Algeria… e tutto il resto.

Pubblichiamo qui delle note sui movimenti di lotta in corso in Libano e in Algeria, sostanzialmente oscurati dai mass media e purtroppo trascurati dalla quasi totalità dei compagni e degli attivisti dei movimenti, che già rimasero largamente indifferenti alle grandi sollevazioni popolari del 2011-2012. Mentre tutta l’attenzione è catalizzata sulla bruciante sconfitta subita...

(27 Ottobre 2019)

Il Cuneo rosso

Elezioni afghane, mistero truffaldino

Che fine hanno fatto le presidenziali afghane? Si sono arenate nei conteggi. La Commissione Elettorale Indipendente ha diffuso i numeri dei voti validi che ammontano a 1.843.107 sull’iniziale quota di 1.929.333. La tendenza evidente già in prima battuta era il crollo della partecipazione scesa a poco più del 20%, visti i circa 10 milioni di potenziali elettori. Ora sono state cancellate...

(4 Novembre 2019)

Enrico Campofreda

4 NOVEMBRE, PER NOI UNA GIORNATA ANTIMILITARISTA E INTERNAZIONALISTA

4 NOVEMBRE, QUANDO IN ITALIA SI FESTEGGIA LA “VITTORIA”, NOI RICORDIAMO 650.000 ITALIANI MANDATI A MORIRE IN UNA GUERRA IMPERIALISTA CHE HA CAUSATO 10 MILIONI DI MORTI, CON UN PATTO SEGRETO FIRMATO A LONDRA. Con il Patto di Londra l’Italia si impegnava ad entrare in guerra entro un mese dalla firma del Trattato a fianco di Gran Bretagna, Francia e Russia contro tutti i nemici di...

(4 Novembre 2019)

Associazione Culturale Casa Rossa

Parole e Canti contro la Guerra Imperialista

Durante la Prima Guerra Mondiale e negli anni che la precedettero, i nazionalismi furono fomentati in ogni dove, una parte del movimento internazionale dei lavoratori tradì e appoggiò le borghesie dei propri stati che, divisi in blocchi imperialisti, mandarono al macello milioni di proletari per conquistare risorse e mercati. A oltre cent'anni dal massacro della Grande Guerra del 15/18...

(30 Ottobre 2019)

Comitato di Lotta Quadraro

FUORI L’ESERCITO TURCO E I SUOI MERCENARI ISLAMISTI DAL ROJAVA.

I Curdi devono difendere la loro autonomia alleandosi con i lavoratori del Medio Oriente nella prospettiva della rivoluzione proletaria.

VOLANTINO DI CLASSE FRONTE/RETRO IN DIFFUSIONE/AFFISSIONE L’operazione “Sorgente di pace”, lanciata dalla Turchia il 9 ottobre 2019 nel nordest della Siria, dall’Eufrate al confine iracheno, contro l’organizzazione politica e militare dei curdi e dei loro alleati arabi e yazidi (PYD, Forze di Protezione del Popolo, Forze Democratiche Siriane) è giunta in appena...

(3 Novembre 2019)

RIVOLUZIONE COMUNISTA

NIGERIA: LE CONTRADDIZIONI
DELLA PRIMA ECONOMIA AFRICANA

Dal n. 82 di "Alternativa di Classe" La Nigeria è il Paese più popoloso del continente africano. E' un Paese giovanissimo e in forte crescita demografica: l'età media della popolazione è di 18 anni, il 40% della popolazione ha meno di 14 anni e, con un tasso di crescita del 2,6% annuo, dovrebbe raggiungere nel 2050 i 250 milioni di abitanti, poco meno della metà...

(28 Ottobre 2019)

Alternativa di Classe

ALTRE NOTIZIE

La “nuova epoca” della caduta del muro di Berlino

Articolo da "nuova unità" n. 6

A 30 anni dalla caduta del muro di Berlino Per una bizzarra parziale coincidenza, l'anniversario della nascita del primo Stato socialista e quello dell'atto iconoclastico per eccellenza che da 30 anni raffigura la “fine del comunismo”, quasi si toccano. Il 7 novembre 1917, operai, soldati e marinai davano l'assalto al Palazzo d'Inverno; il 9 novembre 1989, al capitale si spalancavano definitivamente...

(7 Novembre 2019)

nuova unità

1052099