il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Capitale e ambiente    (Visualizza la Mappa del sito )

Uno dei due ha la dentiera

Uno dei due ha la dentiera

(30 Luglio 2012) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Capitale, ambiente e salute)

SITI WEB
(Il saccheggio del territorio)

DIRITTI DEI LAVORATORI

Il saccheggio del territorio

(778 notizie dal 7 Dicembre 2001 al 15 Settembre 2017 - pagina 1 di 39)

MOSE – PRC: «BENE SENTENZA, SI GIUNGA PRESTO A CERTEZZA NELLA DETERMINAZIONE DELLE RESPONSABILITA'.
MOSE OPERA INUTILE E DANNOSA, ORA LIBERARE VENEZIA DALLE GRANDI NAVI»

Maurizio Acerbo, segretario nazionale di Rifondazione Comunista – Sinistra Europea, e Gianluca Schiavon, responsabile Giustizia di Rifondazione Comunista – Sinistra Europea, dichiarano: «La sentenza di primo grado ha acclarato una serie di responsabilità penali che si appaiano alle sentenze di patteggiamento già passate in giudicato. Ora speriamo che i giudizi d’appello...

(15 Settembre 2017)

rifondazione.it

Ministero Difesa - Faro Patresi: Canone di concessione povero per locale di lusso in luogo stupendo

L’incongruità della cifra che pagheranno i concessionari dei fari presenti nel bando Valore paese sarà evidente soprattutto ai commercianti che pagano canoni di affitto superiori per locali molto meno pregiati. Ma a me pare che iI lusso ostentato nella quasi totalità dei progetti vincitori non sia assolutamente in sintonia con la proprietà pubblica dei beni, con la...

(16 Agosto 2017)

Marco Palombo

Crimini e ambiente, meno reati

Nonostante l’inversione (positiva) di tendenza rispetto agli anni passati, gli illeciti ambientali sono ancora tanti. Diminuiti di sette punti percentuali rispetto al 2015, se ne contano comunque settantuno al giorno, tre ogni ora. Dallo sfruttamento degli animali da reddito al mercato degli shopper illegali, dall’allarme delle illegalità nei parchi alle navi dei veleni, dall’abusivismo...

(10 Luglio 2017)

Tania Careddu - altrenotizie.org

La lotta contro la devastazione dei territori
è lotta contro il capitale

No tap e No triv ovunque!

Come sempre accade, agli alleati occulti dei padroni serve solo un po' di tempo che finiscono per smascherarsi da soli, quelli del Salento poi, si sono addirittura... consegnati spontaneamente durante una farsesca manifestazione circa una decina di gironi fa in piazza Montecitorio a Roma. Accompagnati dal presidente della regione Puglia Emiliano, direttore di scena di una pochade quasi tutta istituzionale. I...

(19 Maggio 2017)

Giacomo Biancofiore - Partito di Alternativa Comunista

Basta esportazioni di sabbia dall'Italia verso la Svizzera

Lo Sportello dei Diritti plaude all'iniziativa dell'associazione ambientalista varesotta "Amici della Terra" che si è rivolta al Consiglio di Stato in merito ai presunti traffici illeciti di inerti

Un'iniziativa lodevole e alla quale facciamo un plauso. Così Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” dopo aver appreso l'inizitiva intrapresa dall’associazione varesotta “Amici della Terra” che si è rivolta al Consiglio di Stato ticinese per chiedere la sospensione dell’importazione di sabbia dall’Italia. La questione è...

(17 Maggio 2017)

Giovanni D’AGATA - Sportello dei Diritti

La Corte Ue condanna la Germania per violazione della direttiva Habitat

La Corte di Giustizia europea condanna la Germania per mancanza di una valutazione corretta e completa dell’incidenza della centrale a carbone di Moorburg, vicino ad Amburgo. Non avendo eseguito correttamente, all’atto dell’autorizzazione alla costruzione della centrale, la valutazione dell’incidenza, la Repubblica federale è venuta meno agli obblighi previsti dalla...

(28 Aprile 2017)

greenreport.it

Ambiente Italia: "La sete insaziabile della Gran Bretagna per il prosecco sta cambiando il paesaggio dell'Italia"

A lanciare l'allarme un editoriale del Times, insieme a un lungo articolo sui consumi record del vino frizzante in Gran Bretagna. Consumi che contribuiscono alla continua estensione delle coltivazioni a vite nel Veneto, causando, a detta di alcuni ambientalisti, danni al territorio e alla natura.Il giornale ricorda come una certa responsabilità di questo fenomeno sia da attribuire ai sudditi...

(19 Dicembre 2016)

Giovanni D'Agata - Sportello dei diritti

Olimpiadi e isterie

La sindaca di Roma, almeno sulle Olimpiadi, non ha incertezze e non compie retromarce. “Sarebbe irresponsabile dire sì alla candidatura di Roma” ha detto ieri in conferenza stampa. Difficile darle torto. Se infatti è chiaro l’interesse dei costruttori romani per gettare milioni di metri cubi di cemento per la costruzione di opere destinate all’appuntamento olimpico...

(22 Settembre 2016)

Fabrizio Casari - altrenotizie

Mafia S.p.A.

Assistiamo ad un'opera di cementificazione sempre più selvaggia ed incontrollata del territorio italiano, che ospita una vasta percentuale del patrimonio artistico, architettonico e culturale dell'umanità, ma pure un ricco patrimonio naturalistico. La speculazione edilizia è un affare della malavita imprenditoriale che stringe accordi con le istituzioni politiche ed altri centri...

(7 Settembre 2016)

Lucio Garofalo

Ecuador: il buen vivir all’insegna di sgomberi, repressione ed estrazione mineraria

Le contraddizioni dell’estrazione mineraria come motore di sviluppo per il paese

Da tempo si è interrotto il legame tra il presidente Rafael Correa e le comunità indigene Lo scorso 11 agosto la comunità indigena degli shuar nankintz, della provincia di Morona Santiago, è stata sgomberata con forza dalle proprie case per far posto all’impresa mineraria cinese Explorcobres: si tratta dell’ennesima operazione poliziesca avvenuta su mandato del...

(19 Agosto 2016)

David Lifodi - PeaceLink

ILVA: ACCUSE CORTE EUROPEA IMPONGONO STRADA DI NAZIONALIZZAZIONE E BONIFICA

La notizia dell’apertura di un procedimento nei confronti dello Stato italiano, accusato dalla Corte europea dei diritti umani di non aver protetto dalle emissioni dell'Ilva la vita e la salute dei cittadini di Taranto e dei comuni vicini, dimostra in maniera chiara ed inequivocabile quanto l’USB denuncia da tempo: la necessità di mettere realmente in sicurezza gli impianti dell’ILVA,...

(18 Maggio 2016)

Ufficio Stampa USB

NELL’INTERESSE DEGLI OPERAI IL 17 APRILE ANDIAMO A VOTARE E VOTIAMO SI

Alle elezioni politiche ed amministrative, finché non c’è un partito operaio la nostra scelta è disertare le urne, non partecipare a scegliere quale borghese ci dovrà ancora rapinare ed opprimere. Con questo referendum possiamo invece manifestare la nostra protesta, sappiamo che è solo una protesta formale, con un’urna e una scheda, ma è una occasione...

(14 Aprile 2016)

operaicontro.it

Appello al voto

Si avvicina la data del referendum, per cui anch'io mi cimento in un appello al voto. Domenica prossima è necessario recarsi alle urne in massa per ottenere il quorum previsto dalla legge. In tal senso è importante persuadere il maggior numero di persone a non boicottare i seggi e, quindi, a votare Sì per dire No alle trivelle in mare. Cerchiamo di convincere il maggior numero...

(11 Aprile 2016)

Lucio Garofalo

Votare SI al referendum del 17 aprile! Unire l'opposizione popolare e avanzare verso il NO al referendum di ottobre!

Domenica 17 aprile andiamo a votare SI’ al referendum per fermare le trivellazioni in mare! Uniamo l’opposizione popolare e avanziamo con la lotta verso il NO al referendum di ottobre! Il governo Renzi e il PD stanno boicottando il referendum popolare sulle trivellazioni in mare che si terrà domenica 17 aprile. In questo modo favoriscono gli interessi di ENI, Edison, Shell, Total...

(8 Aprile 2016)

Piattaforma Comunista – per il Partito Comunista del Proletariato d’Italia

DIECI RAGIONI PIU' UNA PER IL SI' AL REFERENDUM DEL 17 APRILE

Un incontro di riflessione Si è svolto la mattina di mercoledì 30 marzo 2016 a Viterbo presso il "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" un incontro di riflessione sul referendum del 17 aprile. * I termini della questione E' stata analizzata la questione delle gravi conseguenze delle trivellazioni in mare nei pressi delle coste italiane, è stata ricostruita la riflessione...

(30 Marzo 2016)

Il "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" di Viterbo

Vicenza ovest: 250 persone in corteo, uniti e inflessibili per fermare i cantieri incoscienti

"Parco Subito!", questo è lo slogan che si è levato a gran voce il 19 marzo quando si è tenuta nelle strade tra S. Lazzaro e i Pomari la grande manifestazione voluta ed organizzata dal comitato in seguito all'assemblea popolare dello scorso febbraio. A fronte di una partecipazione di oltre 250 persone, fra attivisti, famiglie, studenti, simpatizzanti e solidali appartenenti ad...

(22 Marzo 2016)

COMITATO POMARI

IL 17 APRILE, VOTA SÌ

Dieci regioni (Liguria, Campania, Molise Basilicata, Marche, Abruzzo, Puglia, Veneto, Sardegna, Calabria) hanno presentato dei referendum contro l'articolo 38 della legge “Sblocca Italia” del governo Renzi e l'articolo 35 del "decreto sviluppo" varato dal governo Monti per impedire le trivellazioni in mare in un raggio di 12 miglia dalla costa e fermare tutte le norme che permettono al...

(21 Marzo 2016)

Alberto D'Andrea Partito Comunista d'Italia Veneto orientale

IL 17 APRILE ANDIAMO A VOTARE SI’
AL REFERENDUM PER FERMARE LE TRIVELLAZIONI IN MARE

Il governo Renzi e il PD stanno boicottando il referendum popolare sulle trivellazioni in mare che si terrà domenica 17 aprile. In questo modo favoriscono gli interessi di ENI, Edison, Shell e degli altri monopoli del settore, gli stessi che spingono per le guerre di rapina in Libia, in Medio Oriente, etc. Renzi, e le forze che lo sostengono, in primo luogo il PD neoliberista, temono che attorno...

(19 Marzo 2016)

Piattaforma Comunista – per il Partito Comunista del Proletariato d’Italia

Referendum trivelle, quattrocento sindacalisti della Cgil firmano un appello per il "Sì"

Oltre quattrocento firme per sostenere l'appello a favore del referendum contro le trivelle il prossimo 17 aprile. A lanciarlo alcuni sindacalisti della Cgil che, a livello individuale, hanno deciso di appoggiare il SI' al referendum. "Come sindacalisti - dicono i primi firmatari dell'appello - siamo convinti della necessita' e dell'urgenza della transizione a un nuovo modello energetico, democratico...

(12 Marzo 2016)

controlacrisi.org

LE RAGIONI DEL SI' AL REFERENDUM DEL 17 APRILE

IN DIFESA DELLA NATURA CONTRO LE TRIVELLAZIONI PETROLIFERE IN MARE: UN INCONTRO DI RIFLESSIONE A VITERBO

Si e' svolto nel pomeriggio di giovedì 10 marzo 2016 a Viterbo presso il "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" un incontro di riflessione sul tema: "Le ragioni delle si' al referendum del 17 aprile in difesa della natura contro le trivellazioni petrolifere in mare". Nel corso dell'incontro sono stati illustrati i contenuti del referendum che si svolgerà tra poche settimane...

(10 Marzo 2016)

Il "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" di Viterbo

<<   | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | ...    >>

601361