il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Ultime notizie    (Visualizza la Mappa del sito )

No nightmare

No nightmare

(18 Settembre 2013) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Imperialismo e guerra)

DIRITTI DEI LAVORATORI

Ultime notizie

Imperialismo e guerra

Ultime notizie (dal 19 Settembre 2017 a oggi )

Kurdistan, le milizie di Baghdad avanzano su Kirkuk

Puntano su Kirkuk e, come promesso, lo fanno con l’artiglieria. L’esercito di Baghdad ha lanciato stanotte la maggiore offensiva degli ultimi tempi verso la città del petrolio controllata dai kurdi. Secondo un annuncio del governo lo sta facendo “cooperando col popolo kurdo e coi peshmerga”, dunque non contro di essi. La realtà sembra dire altro. Diverse agenzie...

(16 Ottobre 2017)

Enrico Campofreda

ROMA, 21 SETTEMBRE: CONFERENZA STAMPA E PRESIDIO PERCHE' L'ITALIA DIA UN CONTRIBUTO POSITIVO AL DISARMO NUCLEARE

Giovedì 21 settembre 2017, ore 10.00 - 13.00 Nei pressi del Ministero degli Affari Esteri Piazzale della Farnesina - Roma CONFERENZA STAMPA ORE 12.00 Introduce: Antonia Baraldi Sani – WILPF- Italia Partecipano: Alfonso Navarra, Giovanna Pagani - delegati della società civile italiana alla Conferenza ONU per il Trattato di Interdizione delle Armi Nucleari Interventi di:...

(19 Settembre 2017)

Fatah-Hamas, l’eterno incontro senza vie d’uscita

L’ennesimo tentativo di avvicinamento e collaborazione fra le due maggiori fazioni palestinesi (Fatah e Hamas), in atto da mesi e ufficializzato nelle ultime settimane, viene esaminato con interesse e anche con le debite precauzioni da analisti e dagli stessi militanti. Ricomporre uno scisma politico, con tanto di scia di sangue protrattasi per alcuni mesi fra il 2006 e 2007, non è semplice...

(14 Ottobre 2017)

Enrico Campofreda

Hamas: “Non ritorneremo più alla divisione interna nazionale”

Sama News. Il leader di Hamas a Gaza, Yahya al-Sinwar, ha dichiarato, domenica 9 ottobre, che il suo movimento “non ritornerà mai più alla divisione interna, qualsiasi sia il prezzo”. Durante una riunione con le fazioni palestinesi a Gaza, al-Sinwar ha ribadito che il suo movimento “è serio” verso il modo di trattare tutti i punti della divisione nazionale...

(12 Ottobre 2017)

Agenzia stampa Infopal

Governo britannico preoccupato per “uso estensivo israeliano della detenzione amministrativa”

MEMO. Il governo britannico ha criticato “l’uso estensivo” delle detenzioni amministrative da parte delle autorità israeliane, una pratica che mantiene centinaia di palestinesi in prigione senza accuse né processi. In risposta ad una domanda scritta, Lord Ahmad di Wimbledon ha affermato che il governo britannico “è preoccupato per l’uso eccessivo...

(29 Settembre 2017)

Agenzia stampa Infopal

Giro d’Italia 2018, pedalare nei Territori Occupati

Il Giro d’Italia che ha archiviato un secolo, il numero 101, partirà da Gerusalemme. L’hanno annunciato con enfasi politici e tecnici italiani e israeliani. Per questioni di sponsor, marketing e di tutto l’affarismo che lo sport diventato azienda si trascina dietro, soprattutto dagli anni Novanta la classica “corsa rosa” ha scelto di partire fuori dal suo territorio....

(19 Settembre 2017)

Enrico Campofreda

Mladenov si congratula con Hamas per gli sforzi verso la riconciliazione nazionale

PIC. Il coordinatore speciale dell’ONU per il processo di pace in Medio Oriente, Nicolay Mladenov, ha accolto la decisione di Hamas di sciogliere il Comitato Amministrativo nella Striscia di Gaza al fine di dare un impulso alla riconciliazione nazionale. “Do il benvenuto alla recente dichiarazione di Hamas che ha annunciato la dissoluzione del Comitato Amministrativo a Gaza e l’accordo...

(19 Settembre 2017)

Agenzia stampa Infopal

Washington-Ankara: la guerra dei visti

Scontro diplomatico a suon di visti fra Stati Uniti e Turchia, con un uno-due che da domenica (anche se solo ieri le agenzie hanno diffuso la notizia) vede bloccati i permessi d’ingresso fra i due Paesi per turismo, necessità sanitarie, commercio, lavoro e studio. L’Anadolu sostiene che ha iniziato Washington e ne è seguita la risposta di Ankara, nonostante nelle ore precedenti...

(10 Ottobre 2017)

Enrico Campofreda

Incontro Salman-Putin, geo-diplomazia strategica

Con enfasi la stampa saudita lancia notizie e immagini dell’incontro tenutosi a Mosca fra un’ampia delegazione guidata da re Salman e lo staff del presidente russo Putin, presenti i rispettivi ministri degli Esteri Al-Jubeir e Lavrov. Il tutto per “cementare” le relazioni fra i due Paesi, che in realtà in questi anni attorno a questioni mediorientali come la guerra civile...

(6 Ottobre 2017)

Enrico Campofreda

Combattenti e martiri afghani: una denuncia di Human Rights Watch

Human Rights Watch lancia per bocca della sua responsabile dell’area mediorientale un’esplicita richiesta alla Repubblica Islamica dell’Iran affinché cessi il reclutamento di giovanissimi immigrati afghani che finiscono sul fronte siriano. E lì muoiono in combattimento, com’è di recente accaduto a otto di loro. Martiri certo, ma d’una guerra scelta...

(4 Ottobre 2017)

Enrico Campofreda

Milano, 7 ottobre: libertà per Abdullah Öcalan e per tutte le prigioniere e i prigionieri politici

Pace in Kurdistan e Democrazia in Medio Oriente

Crescono le preoccupazioni relative alla salute e alla sicurezza del presidente del popolo curdo Abdullah Öcalan. Da due anni vi è un assordante silenzio sulle sue condizioni. Dall'ultima visita avvenuta il 27 luglio 2011, i costanti appelli per autorizzare la visita degli avvocati non hanno prodotto alcun risultato. Anche un comitato internazionale che comprende deputati del Parlamento...

(3 Ottobre 2017)

Italia - UIKI Onlus Comunità curda in Italia Rete Kurdistan Italia

Kurdistan, mina vagante nella polveriera mediorientale

Felicità e inquietudine - Tensione crescente fra Erbil e Baghdad, le cui leadership si guardano in cagnesco ora che circa quattro milioni di kurdi della regione autonoma del nord Iraq hanno impresso su scheda l’adesione alla proposta d’indipendenza di Masoud Barzani. Che ha ricevuto un ampio assenso anche nella provincia che gli arabi considerano propria: Kirkuk. Il premier iracheno...

(28 Settembre 2017)

Enrico Campofreda

Kurdistan, le conseguenze del sogno referendario

Sogno gioioso - Fra chi festeggia (i kurdi iracheni) e chi minaccia (Turchia, Iran e ovviamente il governo di Baghdad) si muovono i dati ufficiosi del referendum sull’agognata indipendenza in Kurdistan, compresi i seggi collocati nella preziosa area di Kirkuk. Ha votato il 78% degli aventi diritto e il sì supera il 93%. I dati ufficiali saranno noti entro giovedì. Le telecamere...

(26 Settembre 2017)

Enrico Campofreda

Kurdistan, il referendum storico del popolo di Barzani

“Orgoglioso di lanciare il mio voto di primo mattino e partecipare allo storico giorno del Referendum per il Kurdstan”. Così ha twittato stamane, prestissimo, Masoud, l’epigono del clan Barzani e da tempo leader dei kurdi iracheni. Per l’evento esclusivamente consultivo, e nonostante tutto ostacolato dal governo di Baghdad, negato da quelli di Ankara e Teheran, e surclassato...

(25 Settembre 2017)

Enrico Campofreda

Italia-Cuba, anche a Marino un circolo: intitolato a Gino Donè, lo guiderà Mauro Avello

Dopo il lavoro preparatorio svolto dall'inizio dell'estate dal Comitato Promotore il 28 è stato ufficialmente varato il circolo Italia-Cuba di Marino.

Mauro Avello, interpretando la volontà del neonato circolo, ha espresso la volontà di rivolgersi a molta parte dell’area dei Castelli romani; invitando perciò chi risiede nei comuni castellani e condivide – come recita l’articolo 1 dello Statuto – le finalità dell’associazione che “è l’organizzazione democratica delle persone...

(2 Ottobre 2017)

maurizio aversa

Trump-Rohani, il disaccordo sull’Accordo

“Assurdo e odioso”. Così il presidente iraniano Rohani ha definito nel proprio intervento alle Nazioni Unite lo sproloquio dell’omologo Trump. La ferma e decisa risposta con cui ha anche ricordato che le dotazioni missilistiche del suo esercito hanno funzioni “deterrenti e difensive per il mantenimento della pace regionale, per la stabilità e la prevenzione da...

(21 Settembre 2017)

Enrico Campofreda

ALTRE NOTIZIE

EQUADOR: CRISI, POPULISMO E LOTTA DI CLASSE

Dal n. 57 di "Alternativa di Classe" A pochi mesi dalle elezioni presidenziali e dall'insediamento del presidente Lenìn Moreno sono state tolte tutte le deleghe al vice-presidente Jorge Glas, fedelissimo dell'ex capo dello Stato Rafael Correa, che ha guidato il Paese negli ultimi dieci anni. La decisione presa da Lenìn Moreno di togliere ogni funzione al vice presidente Glas, sotto inchiesta...

(26 Settembre 2017)

Alternativa di Classe

844385