il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Ultime notizie    (Visualizza la Mappa del sito )

No nightmare

No nightmare

(18 Settembre 2013) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Imperialismo e guerra)

DIRITTI DEI LAVORATORI

Ultime notizie

Imperialismo e guerra

Ultime notizie (dal 14 Giugno 2018 a oggi )

SCONTRO APERTO, COMMERCIALE PER ORA

Editoriale del n. 67 di "Alternativa di Classe" Una data che ai più è passata inosservata è quella di Venerdì 6 Luglio u. s. Per gli “addetti ai lavori” si tratta dell'inizio della “guerra commerciale”, dichiarata dagli USA di D. Trump alla Cina di Xi Jinping. In tale data, infatti, è entrato “...in vigore il primo blocco di dazi sulle...

(20 Luglio 2018)

Alternativa di Classe

Sul palcoscenico della NATO il narcisismo stizzoso di Trump rianima una Alleanza moribonda. Il complesso militare-industriale ringrazia, l’Europa divisa si inchina e l’Italia applaude

Molto prima dello show di Trump, John Bolton, Consigliere per la sicurezza nazionale, aveva studiato e approvato tutti i documenti del vertice perché tutto è molto orientato nel senso americano Il racconto delle due giornate del vertice fatto dai vari quotidiani internazionali ci riporta un clima caratterizzato dagli sbalzi di umore di un Presidente che bacchetta gli alleati considerati...

(17 Luglio 2018)

Rossana De Simone

Volantino europeo in occasione del vertice NATO di Bruxelles

In occasione del summit della NATO che si terrà a Bruxelles nel luglio 2018 e delle mobilitazioni che si svolgeranno per denunciare questa alleanza militare guerrafondaia, noi diciamo NO alla NATO! NO alla politica europea di guerra! Solidarietà internazionale contro la reazione, la politica di guerra e di austerità dell’imperialismo L’11 e il 12 luglio, i rappresentanti...

(5 Luglio 2018)

Sosteniamo le manifestazioni contro il vertice NATO di Bruxelles!

“In coincidenza con il vertice della NATO che si terrà a Bruxelles l’11 e 12 luglio prossimi, si svolgeranno nella capitale belga e in diverse città europee manifestazioni di protesta. La necessità di sviluppare l’azione di massa contro la NATO deriva dalla pericolosità della situazione mondiale. Durante l’ultimo anno la disputa interimperialista...

(2 Luglio 2018)

Da Scintilla n. 90 – giugno 2018

Il militarismo moderno al solo servizio dei profitti del Capitale: Lettera dagli USA

Da "Il Partito Comunista" n° 389 maggio-giugno 2018

L’attacco statunitense alla Siria, coordinato con Gran Bretagna e Francia, ha preso a pretesto le armi chimiche, sostenendo essere nell’interesse del popolo siriano e del mondo. Questo è falso: l’interesse è del Capitale. Ogni minaccia di guerra, o di continuare una guerra da parte della borghesia è una minaccia contro il proletariato, non fra nazioni o fra forme...

(17 Giugno 2018)

PARTITO COMUNISTA INTERNAZIONALE

Gaza, gli occhi oltre la morte di Amir e Luay

Crepare sul tetto d’una costruzione abbandonata, perché sottoposta come tutte le case di Gaza, al fuoco di artiglieria, caccia e droni, è stato per Amir e Luay, trentuno anni in due, un passo scandaloso oltre che letale. Perché stare su un tetto sotto le bombe che arrivano da ogni parte? Perché e come non starci, in quell’area stipata di persone e di pericolo...

(16 Luglio 2018)

Enrico Campofreda

Ancora una volta morte e dolore a Gaza

Da "Il Partito Comunista" n° 389 maggio-giugno 2018

Dal 30 marzo, per la commemorazione del “giorno della terra”, con grande preparazione da parte di vari gruppi politici, hanno avuto luogo nella striscia di Gaza manifestazioni con decine di migliaia di partecipanti che si sono avvicinati alla recinzione che separa Israele da quel ghetto di fame, povertà, sfruttamento e disoccupazione. In prima fila insieme ai promotori hanno manifestato...

(7 Luglio 2018)

PARTITO COMUNISTA INTERNAZIONALE

Hanno ragione. Se non gli sparano, nessuno ascolta i palestinesi di Gaza

di Gideon Levy (*); da: rebelion.org; 7.6.2018 Dobbiamo dirlo con molta sincerità e chiarezza: hanno ragione. Non resta loro altra opzione che non sia quella di lottare per la libertà con i loro corpi, con le loro proprietà, le loro armi ed il loro sangue. Non hanno altra alternativa che i razzi Qassam e i mortai. Non hanno altra alternativa che la violenza o la resa. Non possono...

(14 Giugno 2018)

Traduzione di Daniela Trollio - Centro di Iniziativa Proletaria “G.Tagarelli”, Sesto San Giovanni

Israele, Arabia Saudita e EAU tra i 10 Paesi più potenti al mondo

MEMO. Israele, Arabia Saudita, Emirati Arabi, Iran, Turchia, Qatar ed Egitto sono stati classificati tra i 25 Paesi più potenti del mondo dallo US News and World Report. Le classifiche annuali si basano su sondaggi che chiedono ai partecipanti le loro opinioni su 80 Paesi, con circa 65 indicatori in nove categorie, tra cui forze militari ed alleanze internazionali forti, influenza economica...

(15 Luglio 2018)

Traduzione per InfoPal di F.H.L.

Berlino-Kabul, rimpatrio fatale

Non conosciamo tuttora il nome del migrante respinto che ha deciso di farla finita appena ricondotto a Kabul. Si sa che era un ventitreenne e da otto viveva in Germania. Su di lui e altri 68 rifugiati in terra tedesca era calata la mannaia del ministro di ferro Seehofer, un Salvini teutonico che odia gli stranieri disagiati e sul tema tiene sotto scacco la cancelliera Merkel. Il giovane sicuramente...

(12 Luglio 2018)

Enrico Campofreda

Cameri unico sito europeo di assistenza agli F-35: con il governo M5S-Lega si rafforza il legame con gli USA

Da lecorvettedellelba.blogspot.com Scrive Manlio Dinucci sul manifesto di sabato 7 luglio 2018: "Dieci giorni fa, in base ad un contratto stipulato dalla Lokheed Martin con la U.S. Navy, è stato stabilito che Cameri sarà uno dei cinque centri mondiali (tre negli USA, uno in Australia e uno in Italia) per la manutenzione, la riparazione e l' ammodernamento degli F-35." U.S. Navy è...

(8 Luglio 2018)

M.P.

L’attivista Cattafesta e il regime che non vuole intrusioni

Dopo dodici giorni Cristina Cattafesta è rientrata in Italia. La presidente del Cisda, fermata il 24 giugno a Batman (Turchia) dov’era in qualità di osservatrice elettorale invitata dal Partito Democratico dei Popoli, quindi trasferita in un centro di migrazione ed espulsione a Gaziantep, è stata restituita ieri all’affetto dei familiari e delle sue compagne. Il fermo,...

(7 Luglio 2018)

Enrico Campofreda

Elezioni turche: Erdogan centra il doppio obiettivo

Bottino completo su politiche e presidenziali per Recep Tayyip Erdogan che ancora una volta si fa padrone della Turchia col consenso dell’urna. Registra il duplice successo alle politiche col partito-regime (l’Akp), che da tempo ne segue ed esegue pedissequamente ogni respiro e con il 42.4%, può tranquillamente governare, vista anche la tenuta dell’alleato nazionalista (Mhp)...

(24 Giugno 2018)

Enrico Campofreda

Elezioni turche: Istanbul per il sultano

Tutti pazzi per Erdogan. Ennesimo bagno di folla oceanico, esso stesso coreografico per il messaggio di potenza che il presidente uscente, e prossimamente regnante, vuole offrire a sostenitori e oppositori. I candidati di quest’ultimi (il repubblicano Ince, 54 anni, il kurdo incarcerato Demirtas, 45, la ‘lupa grigia’ che ha rinnegato Behçeli Aksener, 61) pensano di sottrargli...

(18 Giugno 2018)

Enrico Campofreda

La vera storia della repubblica delle banane

Recensione al libro di Francesco Serino (Mursia, 2017) dedicato al colpo di stato compiuto dalla Cia in Guatemala nel 1954 per rovesciare il presidente Árbenz Oggi come ieri il Guatemala è una repubblica delle banane, attualmente nelle mani di un ex comico razzista, fascista e corrotto quale è Jimmy Morales , ma anche in passato amministrata da militari genocidi e vassalli dell'impero...

(20 Giugno 2018)

David Lifodi - PeaceLink

949767