il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

ITALIAni BRUCIAno

ITALIAni BRUCIAno

(21 Agosto 2012) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Capitale e lavoro)

SITI WEB
(Lavoratori di troppo)

I lavoratori della Marcegaglia Buildtech di Milano hanno rotto gli indugi e sono scesi in sciopero.

(21 Dicembre 2009)

Il 16 dicembre 2009 su richiesta delle RSU è avvenuto un incontro con la proprietà del gruppo Marcegaglia nella persona di Antonio Marcegaglia.

Come una doccia fredda il sig. Marcegaglia ci ha comunicato l'intenzione di dismettere un reparto produttivo e 70 probabili esuberi, che in questa fase iniziale sono circa 50.

Poi questa dichiarazione è stata abbellita dalla presunta volontà dell'azienda di non licenziare nessuno.

Nelle assemblee è stato chiaro ai lavoratori, alle RSU e alle organizzazioni sindacali FIOM-CGIL e FLMU-CUB è che l'azienda vuole tagliare l'occupazione qui nello stabilimento di Milano.

La RSU ha proclamato 2 ore di sciopero per oggi.

Tutta la produzione si è fermata e siamo andati a presidiare il viale ex breda bloccando tutte le merci in entrata e in uscita. L'intasamento di camion e automobili ha provocato l'interruzione del traffico del viale Sarca.

Durante il presidio abbiamo deciso di prolungare lo sciopero di un ulteriore mezz'ora, e per un ora circa si sono uniti a noi i lavoratori della Mangiarotti Nuclear che avevano appena decisione di cominciare un presidio permanente contro la chiusura del loro stabilimento che sorge proprio di fronte allo stabilimento Marcegaglia.

È evidente che le ristrutturazioni in corso nell'area sono legate a piani di speculazione degli industriali che attualmente vi producono.

Emma Marcegaglia dice che il peggio è passato, ma è evidente che è passato per i padroni che ricominciano ad accumulare profitti, mentre vogliono far pagare tutti i costi della crisi a noi lavoratori.

Le Nostre richieste sono molto semplici e chiare:
· Ritiro immediato del progetto di riduzione del personale
· Serio piano di investimenti per riconvertire il reparto in difficoltà
· Garanzie degli attuali assetti occupazionali
Da gennaio dovremo insieme a tutte le altre aziende in lotta costruire iniziative comuni per rendere ancora più forti le nostre rivendicazioni.

Milano 21.12.2009

La RSU Marcegaglia Buildtech di Milano

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Lavoratori di troppo»

Ultime notizie dell'autore «RSU Marcegaglia Buildtech - Milano»

7206