il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Diaz

Diaz

(20 Aprile 2012) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Verità e giustizia per Genova)

G8 Genova. Archiviato pestaggio del giornalista Mark Ovell

(5 Febbraio 2013)

markovellg8

È stato archiviato il fascicolo relativo al pestaggio del giornalista inglese Mark Covell, avvenuto di fronte alla scuola Diaz nella sera del blitz del 21 luglio 2001 a conclusione del G8 di Genova. Il procedimento aperto a carico dei dirigenti della Polizia e di alcuni funzionari responsabili della macelleria messa in atto alla scuola Diaz, è stato archiviato in quanto non risultano esserci, secondo il gip Adriana Petri, elementi probatori sufficienti per sostenere l’accusa in giudizio degli agenti per non avere impedito il tentato omicidio del giornalista e delle lesioni aggravate a carico di altri quattro manifestanti che si trovavano fuori dalla scuola nel momento in cui i poliziotti hanno fatto irruzione alla Diaz.



Un’archiviazione che accoglie la richiesta dei pm, mentre a nulla servono le parole del gip che sembra dare un “contentino” ritenendo come “gravissima la mancata collaborazione degli investigatori con la Procura di Genova di fatto ha impedito l’individuazione dei singoli responsabile”. Un normale atteggiamento quello del giudice che cerca di esprimere una finta rammaricazione (forse anche una finta imparzialità?) tipica di chi siede nelle aule dei tribunali. Dall'altra parte non vi era dubbio sulla non collaborazione sistematica che durante tutto il processo Diaz si è venuta a creare, basti pensare al processo ancora in corso e alla condanna di primo grado per falsa testimonianza per l'ex questore di Genova.

La causa penale si ferma quindi a distanza di 12 anni da quel barbaro pestaggio, archiviando in tutto 20 posizioni. Ancora una volta, lo stato si autoassolve e archivia, mentre per il giornalista Mark Covell che quella sera del 21 luglio venne fatto volare in aria, preso a calci, ridotto in coma con otto costole rotte, una mano fratturata, la maggior parte dei denti spaccati e un polmone perforato, non ci sarà nessuna verità e nessuna giustizia, se ancora possiamo credere in questa. Per l'ennesima volta, ingiustizia è stata fatta.

Infoaut

8524