il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale, ambiente e salute    (Visualizza la Mappa del sito )

Munezza

Munezza

(27 Giugno 2011) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale, ambiente e salute)

SABATO 21 SETTEMBRE
I MOVIMENTI PER IL DIRITTO ALL'ABITARE SCENDONO IN PIAZZA
AL FIANCO DEGLI ABITANTI IN LOTTA CONTRO DISCARICHE ED INCENERITORI

(20 Settembre 2013)

Da anni le popolazioni locali della città e della provincia di Roma si battono con forza contro la realizzazione di nuove discariche ed inceneritori, per la chiusura dei siti e degli impianti esistenti e la bonifica della aree interessate. Ora un nuovo fronte si è aperto a Falcognana ed anche qui la resistenza degli abitanti si sta dimostrando forte e decisa e siamo sicuri che avrà la meglio rispetto alla realizzazione di una nuova discarica che arrecherebbe altri enormi danni all'ambiente ed alla salute.

Ancora una volta, dietro questi provvedimenti di emergenza si vogliono nascondere politiche di gestione e smaltimento dei rifiuti a dir poco vergognose, che hanno negli anni, volutamente e sistematicamente, lasciato al palo la raccolta differenziata ed riciclo al solo scopo di favorire gli interessi forti e voraci dei privati.

Sempre loro...

Quei privati che decidono il presente ed il futuro dei nostri territori attraverso una classe politica e dei governanti sempre più incapaci ed asserviti. Che impongono discariche ed inceneritori come la costruzione di nuovi palazzi e centri commerciali. Che, come sanguisughe, succhiano il sangue dei nostri territori, accumulando profitti e producendo devastazioni, cemento e precarietà.

Da sempre, come Movimenti per il Diritto all'Abitare, ci battiamo contro il cemento, la precarietà, gli sfratti e l'emergenza abitativa; per conquistare dal basso e con la lotta, una città ed un presente diverso. Per queste ragioni non possiamo non stare al fianco degli abitanti di Falcognana e delle aree limitrofe, come degli altri territori in lotta. Non possiamo non scendere in piazza con voi sabato prossimo e dare vita, insieme, ad un grande corteo che attraversi le vie della città per reclamare e pretendere una radicale inversione di rotta.

Quante false promesse dobbiamo ascoltare...A quanti altri inciuci dobbiamo assistere …
Noi fiducia nelle istituzioni non ne abbiamo, l'esperienza concreta ci ha già dimostrato che non si può più delegare, che soltanto la lotta paga !!

E' ora quindi lottare più forte e di unire le lotte, per rovesciare la città, per mettere in crisi complessivamente un modello di sviluppo che ci regala solo devastazioni, saccheggio dei territori, fame e precarietà.

Chissà che tutto non possa iniziare in questo autunno...

Già siamo in movimento per costruire a partire dal 12 ottobre una settimana di lotta contro austerità e precarietà, in difesa dei beni comuni e dei territori, per riconquistare reddito, diritti, vita.

UNIAMO LE LOTTE ...RIPRENDIAMOCI LA CITTA' !

www.coordinamento.info

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Notizie sullo stesso argomento

Ultime notizie del dossier «Lo smaltimento rifiuti tra privatizzazione e ecomafie»

Ultime notizie dell'autore «Coordinamento cittadino di lotta per la casa - Roma»

7008