il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Capitale e ambiente    (Visualizza la Mappa del sito )

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Capitale, ambiente e salute)

SITI WEB
(Capitale, ambiente e salute)

Global Warming

tra negazionismo e responsabilità del capitale

(58 notizie dal 5 Gennaio 2010 al 6 Dicembre 2018 - pagina 1 di 3)

A TUTTA VELOCITA’ VERSO LA CATASTROFE

Sono allarmanti i dati delle organizzazioni internazionali che si occupano del cambiamento climatico: Il rapporto del comitato intergovernativo delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (IPCC) afferma che dall’inizio dello sviluppo industriale i sistemi produttivo e di vita umani hanno causato un aumento di un grado della temperatura terrestre. Può non sembrare importante ma questo...

(6 Dicembre 2018)

Tommaso Adimari

Caldo, mare e meduse: allarme in Italia per alcune specie potenzialmente mortali

Decuplicate in 10 anni causa l'aumento delle temperature dovute all'inquinamento

E’ emergenza meduse sulle coste italiane. Dalle acque spagnole a quelle italiane in arrivo la "velenosissima Caravella portoghese (Physalia physalis), avvistata pochi giorni fa sui litorali iberici. Come riportano autorevoli testate spagnole, alcuni esemplari sono stati avvistati al largo di San Juan ad Alicante e delle Costa del Sole, quella sulla quale si affacciano le spiagge di Malaga, la...

(19 Maggio 2018)

Giovanni D’AGATA

Trump, addio agli accordi sul clima?

Le divisioni emerse la scorsa settimana tra l’amministrazione americana di Donald Trump e i paesi europei rischiano di aggravarsi ulteriormente dopo che mercoledì è circolata la notizia che il presidente USA starebbe per annunciare il ritiro del suo paese dall’accordo sul cambiamento climatico, sottoscritto da 195 paesi nel 2015 a Parigi. Alcune fonti governative hanno garantito...

(1 Giugno 2017)

Mario Lombardo - altrenotizie

Riscaldamento climatico: i fiori alpini a rischio estinzione. I concorrenti della pianura potrebbero soppiantare le piante alpine

I cambiamenti climatici, aumento della temperatura e scioglimento dei ghiacci, e l’opera dell’uomo stanno mettendo a serio repentaglio moltissime specie anche vegetali come le piante alpine. Se il clima dovesse diventare più caldo e con proliferare di parassiti e agenti patogeni, queste piante si troverebbero in una situazione di pericolo. Allo scopo di studiare il futuro delle...

(6 Novembre 2016)

Giovanni D’AGATA

Cop 21. Un vertice che condanna il pianeta al disastro

Quando tutti i criminali sono felici e d'accordo una sola cosa è chiara: hanno vinto un'altra battaglia. La conferenza mondiale sul clima, convocata a Parigi e chiusasi ieri sera, è stata il teatro di questa battaglia persa per fermare l'aumento delle temperature e quindi ridurre gli effetti catastrofici sul clima globale. Il sorriso compiaciuto dei tanti capi di stato e di governo...

(13 Dicembre 2015)

Contropiano

E SE LA VERA PROPOSTA AMBIENTALE FOSSE QUELLA DEGLI ANTI-COP21?

Perché le ONG stanno fallendo una battaglia già persa e sul clima non si ode nulla di nuovo

E' difficile comprendere le politiche internazionali in materia di ambiente e clima, semplicemente perché non ci sono. La repressione dei cortei contro la Conferenza di Parigi rischia di voler mettere a tacere l'unica proposta sensata (e concreta) C'era purtroppo da aspettarselo. In una Parigi ancora giustamente sconvolta per i tragici attentati delle ultime settimane, una Conferenza internazionale...

(1 Dicembre 2015)

Domenico Bilotti

"DUE O TRE COSE CHE SO SUL CLIMA". UN INCONTRO DI RIFLESSIONE A VITERBO

Si e' svolto domenica 29 novembre 2015 a Viterbo presso il "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" un incontro di riflessione sul tema "Due o tre cose che so sul clima. Alcune elementari considerazioni in vista dell'incontro a Parigi degli inquinatori globali". * L'incontro e' stato aperto con un ricordo di Laura Conti, di Ivan Illich, di Alexander Langer e di Carla Ravaioli. Alle persone...

(29 Novembre 2015)

Il "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" di Viterbo

Carlo Petrini: «Il clima è cibo e terra»

Il fondatore della rete Slow Food lancia l’appello online: Non Mangiamoci il Clima . «È grave – per Carlo Petrini – che il paradigma del summit sia legato al business. L’unico che parla di biodiversità è il papa» «Non si comincia mica bene». Il vertice dell’Onu sul clima a Parigi non è ancora cominciato e Carlin Petrini,...

(29 Novembre 2015)

Rachele Gonnelli, il manifesto

Verso la Conferenza di Parigi sui cambiamenti climatici

Sinistra Anticapitalista aderisce all’appello per costruire assieme il cammino verso (e oltre) Parigi 2015, in vista della COP21, la Conferenza delle Parti sui cambiamenti climatici che si terrà a Parigi dal 30 novembre all’11 dicembre prossimi. Lo sfruttamento degli esseri umani e della natura sono due facce della stessa medaglia; il primo è causa della drammatica e progressiva...

(14 Marzo 2015)

Sinistra Anticapitalista

Naomi Klein, il capitalismo e il clima

di Daniel Tanuro Una recensione dell'ultimo libro di Naomi Klein dedicato al cambiamento climatico e il capitalismo, pubblicata sul sito della Lcr belga Il libro che Naomi Klein ha dedicato al cambiamento climatico è già un avvenimento (1). L’autrice della «strategia dello shock» si apre a una denuncia in regola con la logica della crescita capitalista, dell’avidità...

(11 Dicembre 2014)

communianet.org

INCREMENTO DEI GAS NELL’ATMOSFERA: DOVE ARRIVEREMO?

Il 2 novembre 2014, l’ONU ha lanciato l’allarme sull’incremento dei Gas serra nell’atmosfera che ha raggiunto le concentrazioni più alte degli ultimi 800.000 anni. Questo significa che con questo ritmo presto si supererà un aumento di temperatura di quasi 2 gradi che comporterà un cambiamento climatico irreversibile con conseguenze devastanti per il pianeta. Nonostante...

(5 Novembre 2014)

Sinistra Anticapitalista Livorno

L’ALLARME DELL’ORGANIZZAZIONE METEOROLOGICA MONDIALE: IL TEMPO STA PER SCADERE

Da sinistrainparlamento.blogspot.it L’Organizzazione meteorologica mondiale ha lanciato l’allarme: “Il tempo sta per scadere, le leggi della fisica non sono negoziabili”. Il 2013 è stato l’anno più inquinato della storia e ventun organizzazioni del Nord e del Sud del mondo (in Italia Fairwatch) hanno sottoscritto 10 punti per evitare che i cambiamenti climatici...

(10 Settembre 2014)

Redazione di Perchè la Sinistra

Entro il 2100 scomparirà il più grande ghiacciaio vallivo italiano

I cambiamenti climatici lo scioglieranno per più dell'80%

Lo studio “Evoluzione del Ghiacciaio dei Forni – La possibile evoluzione del più grande ghiacciaio vallivo italiano attraverso approcci modellistici monodimensionali”, pubblicato sulla rivista dell’Associazione interregionale neve e valanghe, analizza la dinamica del Ghiacciaio dei Forni, il più grande ghiacciaio vallivo italiano, che si estende nel Gruppo Ortles-Cevedale,...

(21 Agosto 2014)

greenreport

Il presidente della Nestlé: «Lasciamo a Dio la soluzione del global warming»

Anche se i cambiamenti climatici minacciano il cacao, uno degli ingredienti più importanti per la più grande multinazionale alimentare del mondo, la Nestlé, il suo presidente Peter Brabeck (nella foto) invece di chiedere iniziative aggressive per ridurre le emissioni di CO2, nega che gli esseri umani siano la causa del global warming. Jo Corfino del Guardian che ha intervistato...

(3 Febbraio 2014)

greenreport.it

Obama, dottor Jekyll e mister Hyde dell’energia

Le contraddizioni della strategia “all of the above”

Intanto i repubblicani votano all’unanimità contro l’esistenza del cambiamento climatico La miglior definizione della parte in cui il discorso sullo Stato dell’Unione di Barack Obama si è incentrato sull’energia ci sembra quella data su ThinkProgress (non certo un sito di news nemico del Presidente Usa) da Joe Romm: «Il presidente Obama ha ancora una volta...

(29 Gennaio 2014)

greenreport.it

Ecco il personaggio ambientale dell’anno

[30 dicembre 2013] di Pietro Greco La storia di Nederev Saño, in fondo, è semplice. Ha guidato la delegazione delle Filippine a COP 19, l’ultima Conferenza della Parti che hanno sottoscritto la Convenzione delle Nazioni Unite sui Cambiamenti Climatici, che si è tenuta appena un mese fa a Varsavia. È giunto in Polonia che il tifone Haiyan, uno dei più potenti...

(30 Dicembre 2013)

greenreport

Varsavia: fallita la conferenza sul clima

“Alla Conferenza dell’Onu sul clima gli interessi delle società energetiche che inquinano vengono prima di quelli dei cittadini”: lo hanno denunciato in una nota congiunta alcune delle principali organizzazioni non governative impegnate nella difesa dell’ambiente, annunciando giovedì la decisione di abbandonare i lavori di Varsavia. “La Conferenza avrebbe...

(23 Novembre 2013)

Luca Fiore - Contropiano

LA BUFFONATA DELLA CONFERENZA SUL CLIMA

Redazione di Operai Contro, Mentre il mondo sperimenta in diretta il sapore del cambiamento climatico e gli eventi estremi mordono le Filippine, il Midwest americano, la Sardegna, sul ponte di comando della nave a cui è stata affidata la difesa del clima si guarda un altro film. Guidata dalla regia polacca, la conferenza Onu di Varsavia è troppo occupata ad ammirare le prospettive di...

(22 Novembre 2013)

operaicontro.it

AIUTO ALLE FILIPPINE

invio questo link ove potrete trovare il numero di conto corrente e altre informazioni su come aiutare il popolo filippino colpito dall'uragano, spero possa essere utile http://www.ndfp.net/joom15/index.php/media-releases-mainmenu-53/statements-mainmenu-71/1909-ndfp-calls-for-international-support-for-victims-of-typhoon-haiyan-yolanda.html

(12 Novembre 2013)

per il collettivo comunista veneto orientale Babbo stefano

Fragili ed esposti: il supertifone, il global warming e la globalizzazione selvaggia

La tragedia delle Filippine ha anche un altro nome: deforestazione

[11 novembre 2013] di Umberto Mazzantini La Conferenza delle parti (Cop 19) dell’United Nations Framework Convention on Climate Change (Unfccc), che prende il via oggi a Varsavia, non poteva farlo con un monito peggiore: il supertifone Haiyan /Yolanda, che ha distrutto almeno 10.000 vite e raso al suolo città e villaggi nelle Filippine e che ora minaccia Laos, Vietnam e Cina. Sembra...

(11 Novembre 2013)

greenreport.it

<<   | 1 | 2 | 3 |    >>

102903