il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

L'ombra nera

L'ombra nera

(20 Agosto 2012) Enzo Apicella
E' morto ieri il disoccupato Angelo di Carlo, che si era dato fuoco per protesta 8 giorni fa davanti a Montecitorio

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Capitale e lavoro)

SITI WEB
(Lavoratori di troppo)

Abruzzo Engineering: The End a maggio ma solo per alcuni

In cassa integrazione ma non ancora "EX"

(15 Gennaio 2015)

Soltanto per alcuni lavoratori la cassa integrazione scadrà per sempre il 31 maggio 2015: quel giorno si apriranno le voragini della mobilità e della disoccupazione per molte famiglie già provate economicamente.

abruegni

Di recente è uscito sul Centro, nella cronaca dell'Aquila, un articolo sul "Comune senza risorse" e gli "Uffici a rischio paralisi".

Tra le righe, si fa riferimento per ben due volte a una società pubblica partecipata, la Abruzzo Engineering, descrivendo come "ex dipendenti" la parte del personale dell'azienda prestata e impiegata nel Comune e al Genio Civile (vedi foto: https://www.dropbox.com/s/rizc5pwpri00a0k/140115_comune_senza_risorse.jpg?dl=0).

Come riportato nell'accordo sindacale (link: https://www.dropbox.com/s/h6y81vbjmocsfob/160914_accordo_sindacale.pdf?dl=0), almeno fino alla data della sua stipula, il 16 settembre 2014, i dipendenti di AE risultano essere ancora n.183, così distribuiti: quadri n.20; impiegati n.158; operai n.5.

Adesso, se quell'"EX" sia un refuso "pilotato", "volontario" piuttosto che "involontario", non si sa.

Di certo, è un refuso.

"Ex" sta per "fuori di" e si trova spesso come primo elemento di locuzioni latine. In italiano si usa per indicare uno stato o una carica ricoperta in precedenza da una persona.

Sarà pure un particolare di rilevanza minima. E poco importa al lettore distratto se nell'articolo pubblicato il 14 gennaio 2015 si sia raccontato di ex-lavoratori, oppure no.

Ad accorgersi della svista anche il direttore del quotidiano, il quale ha replicato alla segnalazione (leggi la replica: https://www.dropbox.com/s/zpr4i8w5u2psxup/150115_ae_centro_risposta_lettera_dir.jpg?dl=0).

Comunque, a rileggerlo tutto, il pezzo andato in stampa su uno dei quotidiani più letti d'Abruzzo potrebbe indurre l'opinione pubblica attenta a moltiplicare e veicolare un messaggio opinabile.

Si tratterebbe forse di una presa di posizione e di distanza da una azienda posta in liquidazione dal dicembre 2010 a causa di un presunto deficit di 19 milioni di euro?

L'Abruzzo Engineering è stata definita dall'ex presidente Chiodi, come un "carrozzone clientelare" e pure peggio.

Su 183 lavoratori della AE, una parte è da anni in cassa integrazione, la quale scadrà per sempre il 31 maggio 2015.

E, purtroppo, in quella data si apriranno le voragini della mobilità e della disoccupazione per molte famiglie già provate economicamente.

Domenico Attanasii

6163