il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Primavera

Primavera

(8 Febbraio 2011) Enzo Apicella
4 bambini Rom muoiono nell'incendio della loro roulotte causato forse da una stufetta

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(La tolleranza zero)

Sui fatti di Musile e sulla parata leghista

(27 Gennaio 2015)

Strumentalizzando un episodio di cronaca, la Lega a Musile ha dato vita ad una manifestazione dall'evidente connotazione xenofoba

musile1

Le dichiarazioni pre e post manifestazione leghista del 10 gennaio scorso a Musile di Piave, per bocca dei suoi massimi esponenti Forcolin e Salvini, ci sono parse fin da subito inaccettabili, perché cariche di retorica intollerante e xenofoba;l'ambiguo “no alla violenza” si è poggiato sulla discriminazione razziale tra i “foresti” che non avrebbero rispetto per la vita e gli autoctoni che invece agiscono sempre per difendere la propria famiglia! I fatti ci dicono invece che non è andata proprio così! le istituzioni pubbliche hanno il dovere di garantire soluzioni corrette al disagio cercando di prevenirlo, anzichè soffiare sul fuoco dell'odio e della inutile contrapposizione sociale. Pensiamo sia utile per tutti che un SINDACO, sia garante sul serio della sicurezza e della convivenza civile, anzichè fare misera campagna elettorale su fatti drammatici che accadono nella sua città.

Siamo convinti che le Istituzioni debbano garantire, prima di tutto ai giovani, la possibilità di vivere e praticare esperienze educative, mettendoli nella condizione di conquistare la propria autonomia nelle scelte e nell'assunzione di responsabilità. Non c'è bisogno nè di coltelli nè di crick, nè tantomeno di sciocchi populismi!

È troppo semplice trovare momentaneamente il capro espiatorio, anzichè assumersi le proprie responsabilità!

Non è più come cinquant’anni fa, Musile è un paese del mondo e se si soffia continuamente sul fuoco della diversità, dell’intolleranza tra culture, gli istinti più repressi affiorano e sfociano in una spirale perversa di episodi di violenza fisica e verbale.

I protagonisti della rissa sono stati lasciati a se stessi, privi di strumenti di protezione e di sostegno; ma c'è un altro aspetto, tutto politico, da non sottovalutare: la manifestazione "leghista" organizzata da Forcolin e compagnia, con patrocinio del Comune, è stata pagata con denaro pubblico: volantini, addobbi, personale tecnico e amministrativo, forze di polizia e straordinari pagati.....sono serviti a garantire esclusivamente visibilità mediatica alla "parata" degli esponenti leghisti. La CORTE DEI CONTI NON HA NULLA DA DIRE??

Alberto D'Andrea PCd'I - Comunisti Italiani San Donà di Piave

5328