">
il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale, ambiente e salute    (Visualizza la Mappa del sito )

NO MUOS

NO MUOS

(10 Agosto 2013) Enzo Apicella
Un centinaio di manifestanti no-Muos è riuscito a sfondare la recinzione e ad entrare nella base militare americana di Niscemi, in Sicilia.

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

  • Altri balzelli antipopolari in arrivo
    (21 Maggio 2024)
  • costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

    SITI WEB
    (Il saccheggio del territorio)

    “Ecomostro” (silenzi e allusioni). Dopo la sentenza che succederà?

    (23 Dicembre 2015)

    Noi Associazioni da sempre impegnate nella difesa dell’ambiente, del territorio e della città, siamo venute a conoscenza, come tutti, della sentenza che ordina la demolizione della costruzione del cosiddetto “Ecomostro” di via della Posterna, edificio realizzato anni or sono all’interno delle mura medievali della città, contro la cui costruzione si ebbe una mobilitazione di massa della popolazione spoletina a salvaguardia del proprio patrimonio storico; una sentenza che conferma e rafforza quelle già emesse in precedenza e che al momento non hanno ancora sortito effetti visibili.
    Su questo fatto così rilevante, sia perché avrebbe come conseguenza la cancellazione di una profonda ferita inferta al centro storico di Spoleto, sia perché si muove in sintonia con il sentire più sincero dei nostri cittadini, dobbiamo però registrare due fatti, il primo dei quali è l’emergere a livello dell’informazione, di ipotesi che vorrebbero altre soluzioni che la demolizione, e sarebbe interessante capire da dove nascono queste “soluzioni” alternative, che sarebbero, alla luce di tutto ciò che la vicenda “Ecomostro” ha rappresentato, a nostro giudizio, in spregio al volere di una intera comunità. La seconda, ben più preoccupante, è il totale silenzio di tutte le forze politiche presenti in Consiglio comunale, dai 5 Stelle alla Lega, passando per il PD e Forza Italia, sulla sentenza e sui suoi conseguenti effetti. Preoccupante assai, perché una vicenda come questa che ha accalorato gli animi dei nostri cittadini, con grandi manifestazioni e strascichi giudiziari e che, giunta al suo epilogo, incontra il silenzio più assordante di tutte le forze politiche, lascia più di un dubbio su l’effettiva volontà che sta dietro al destino futuro dell’ “Ecomostro” di via della Posterna.

    Associazione culturale CASA ROSSA
    Comitato contro lo svincolo sud
    Comitato 23 Ottobre
    Gruppo difesa Ambiente
    Italia Nostra Spoleto
    Legambiente Spoleto
    WWF Spoleto

    15048