il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Per i tre operai della Fiat

Per i tre operai della Fiat

(25 Agosto 2010) Enzo Apicella
Melfi. La Fiat licenzia tre operai, il giudice del lavoro li reintegra, la Fiat li invita a rimanere a casa!

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Licenziamenti politici)

Il diritto di sciopero si difende scioperando!

14-15 marzo sciopero generale dei ferrovieri.

(6 Marzo 2009)

14-15 MARZO, SCIOPERO CONTRO IL LICENZIAMENTO DI DE ANGELIS
UN’INGIUSTIZIA CHE CI RIGUARDA DA VICINO
DANTE DE ANGELIS E’ UNO DI NOI


È stato licenziato il giorno di ferragosto per aver segnalato, come delegato alla sicurezza, che c’erano “problemi” ai treni Eurostar. Da allora ci sono stati diversi altri incidenti agli ETR, 6 lavoratori sono morti sui binari ed altri due ETR 500 si sono spezzati.

Lo spezzamento del treno 9456 “frecciarossa” ad Anagni, il 24 gennaio scorso, sulla linea AV, con i viaggiatori a bordo, ha dimostrato quanto sia stato pretestuoso il licenziamento e quanto sia pericolosamente inaffidabile la posizione aziendale sulla sicurezza ferroviaria. Il nuovo incidente ha ridicolizzato chi aveva chiesto come condizione per la riassunzione la “ritrattazione” pubblica delle sue dichiarazioni.

Questo licenziamento è una grave ingiustizia, sostanzialmente un atto di “fascismo aziendale”, in linea con le scelte autoritarie e dal sapore antisindacale adottate dalla dirigenza FS.

SE “PASSA” IL LICENZIAMENTO DI UN DELEGATO SINDACALE, A CAUSA DELLA SUA ATTIVITÀ, SAREMO TUTTI SOTTOMESSI E MENO LIBERI

La risposta dei sindacati è stata del tutto incoerente rispetto alle dichiarazioni ufficiali, insufficiente e inadeguata a contrastare sia questo provvedimento abnorme che, in generale, l’attacco in corso alle nostre condizioni di lavoro e all’intero servizio ferroviario, in particolare ai pendolari, al trasporto merci e alle regioni del sud.

Per questo dobbiamo essere noi ferrovieri, di tutte le qualifiche e iscritti e non iscritti a tutte le sigle sindacali, a respingerlo con il massimo senso di responsabilità e consapevolezza, a dare un segnale per arginare lo strapotere aziendale e, in questo preciso momento, anche a chi vuole imbavagliarci e legarci le mani con la cancellazione del diritto di sciopero.

SCIOPERO NAZIONALE DI TUTTI I FERROVIERI
dalle 21 del 14 alle 21 del 15 MARZO 2009
impianti fissi intera giornata di lunedì 16 marzo


I servizi minimi devono essere esposti in bacheca per l’intera prestazione con i nomi del personale interessato e comandati singolarmente con M40, pena la nullità del comando.

Assemblea Nazionale Ferrovieri

5696