il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Maccaferri e Pittini disertano l'incontro con i sindacati. Lavoratori in sciopero e mobilitazione

Si teme la dismissione di una importante realtà occupazionale della Marsica. Oltre 100 i posti a rischio.

(4 Agosto 2009)

Doveva esserci l'incontro fra i sindacati e la società Zincherie Trafilerie di Celano ma nessuno si è presentato. I lavoratori e i sindacati, così, hanno deciso un nuovo sciopero e la richiesta di incontro con industriali e autorità.

Niente incontro oggi all'Hotel dei Marsi di Avezzano per la vertenza Zincherie Trafilerie di Celano, ex Officine Maccaferri, dove è reale il pericolo di smantellamento con oltre 100 posti di lavoro a rischio. I titolari della nuova società, per metà vecchia visto che insieme a Pittini c'è sempre Maccaferri, non si sono presentati, hanno disertato l'incontro, evitando nuovamente il confronto sul piano industriale per lo stabilimento di Celano che, ormai, è chiaro a tutti che non esista.
Questo il testo del comunicato con il quale i sindacati hanno proclamato lo sciopero con mobilitazione e inviato al Prefetto una richiesta urgente di incontro:

Avezzano

CONTINUA LO SCIOPERO ALLE TRAFILERIE ZINCHERIE DI CELANO (GRUPPO PITTINI EX OFF. MACCAFERRI)

A SEGUITO DELL’ANNULLAMENTO DELL’INCONTRO
SINDACALE PREVISTO PER OGGI (CONVOCATO DALLA CONFINDUSTRIA DI L’AQUILA PER OGGI) DA PARTE DEL GRUPPO PITTINI E DELLE OFF. MACCAFERRI, LE MAESTRANZE E LE OO. SS. RIUNITE IN ASSEMBLEA QUESTA MATTINA, HANNO DECISO DI CONTINUARE LO SCIOPERO CON LE SEGUENTI MODALITA’:

8 ORE PER IL TURNO CHE INIZIERA’ ALLE 2 .00 DEL 04.08.09;

8 ORE PER IL TURNO CHE INIZIERA’ ALLE 05.00 DEL 05.08.09;

GIORNALIERI: DALL’INIZIO DELLA GIORNATA LAVO RATIVA FINO ALL’ORA DELLA PAUSA PRANZO.

SI COMUNICA ALTRESI’ CHE, DURANTE LE AGITAZIONI SINDACALI, SARANNO COMUNQUE GARANTITE LE GIA’ PROGRAMMATE OPERAZIONI DI MANUTENZIONE DEL SITO.

FIM-FIOM-UILM

AVEZZANO, 04.08.09

Insomma la situazione è davvero seria e, probabilmente, sarà necessaria una mobilitazione più estesa per salvare questa realtà occupazionale e industriale ed evitare l'ennesimo raggiro ai danni dei lavoratori.

Pierluigi Palladini

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Lavoratori di troppo»

Ultime notizie dell'autore «Pierluigi Palladini»

7748